Articoli marcati con tag ‘totale’

Gara TTXGP a SPA FRANCORCHAMPS

domenica, 10 luglio 2011

Con i favori di un tempo particolarmente gradevole , si è disputata la seconda gara dell’edizione 2011 del campionato europeo TTXGP con piu di 15.000 spettatori ed un totale di 30.000 presenze nell’intero weekend. Tra le curiosità il rientro del team Zhongshen nella categoria GP dopo avere tentato l’ingresso nella formula 75 pertanto lo stesso si è qualificato tra le GP disputando solo la seconda sessione di prove.

Nelle qualifiche si era visto un buon rendimento della Campus guidata dal veterano della SBK Stephane Mertens che conquistava addirittura la pole position , ma in gara il cedimento di uno dei due motori alla fine del primo giro ha portato il team al ritiro. Pare che il susseguirsi di inconvenienti anche nel corso delle prove abbia convinto il team alla necessità di riprogettare interamente la moto con l’idea di ripresentarsi nel 2012 con una moto vincente. sta di fatto che a quanto pare la nuova edizione dei motori Agni “pompati” per erogare piu cavalli non sembra convincere troppo in materia di affidabilità visto che già anche Brannetti con CRP quest’anno ha subito un cedimento di questo tipo in una gara e-power.

Alla fine quindi l’ha spuntata il “solito”  Himmelman su Munch che questa volta ha potuto correre libero da ansie , dopo il disastroso inconveniente elettrico di silverstone che aveva letteralmente mandato arrosto le batterie della sua moto nella gara scorsa.

la Munch ha solo qualche problemino di risposta del motre ai bassi regimi , ma dispone di una notevole potenza e l’ottimo lavoro di miglioramento della ciclistica ne ha fatto uno dei principali competitors per il titolo anche se di fatto la moto era assai a corto di essa a punto.

Ottimo risultato anche per Brannetti su CRP che porta a casa un valido secondo posto. il setup scelto dal costruttore modenese non ha messo in crisi la coppia di Agni che equipaggia la 1.4  che quindi ha potuto dire la sua mettendo a frutto le buone doti ciclistiche nonchè il talento del buon “branna”

Terza posizione per il duo tutto cinese Zhonghshen – Chi-Fung-Ho che ha difeso come un leone la propria posizione dimostrando un buon potenziale.

Solo posizioni di rincalzo per la seconda Zongshen e per la debuttante Berix , mentre si rivela promettente la debuttante AIRC che vince il titolo di categoria nella formula 75 e porta a casa un 5° posto assoluto.

1.              Himmelman Matthias; Muench Racing  49   0:12:27.726
2.              Brannetti Alessandro; CRP Racing         44   0:12:39.994
3.              Ho Chi Fung; Zongshen                         59   0:12:45.047
4.              Hallet David; Agni Motors Racing          77   0:13:01.197
5.              Welsh Richie; ARC EV                             48   0:13:19.820  WINNER TTX75 CLASS
6.              Tang Yu;   Zongshen                              26   0:13:49.279
7.              Linden Peter; Berix                               93   0:15:08.536
Mertens Stephane. Campus Francorchamps           47  DNF

  • Share/Bookmark

Da Ducati Energia all’ EICMA arriva il FREEDUCK , quadriciclo elettrico pensato per le amministrazioni pubbliche.

venerdì, 6 novembre 2009

freeduckDall’esperienza DUCATIenergia, azienda leader nell’elettromeccanica, nasce Free-DUCK: l’auto elettrica del
Progetto PiùECO. FreeDUCK è un veicolo che può muoversi liberamente nei centri storici, aree pedonali,
parchi e in tutti quei luoghi normalmente chiusi al traffico. Per questo PiùECO è stato pensato per le Amministrazioni Comunali che possono sostituire mezzi obsoleti ed inquinanti continuando a dare servizi alla cittadinanza abbattendo i costi e, soprattutto, nel totale rispetto dell’ambiente (auto di servizio, carsharing, operatori ecologici, servizi sociali e di vigilanza…). Il progetto PiùECO non finisce qui.
Personalizzate con i messaggi promozionali delle Aziende, le auto elettriche Free- DUCK portano la pubblicità dinamica dove normalmente  altri veicoli non elettrici non possono:
nel cuore delle piazzette più esclusive, fra i monumenti delle città d’arte, nei parchi, porti o stazioni sciistiche.
Ciò significa ambienti prestigiosi, target selezionatissimi, messaggi mirati e attenzione all’ambiente per un proficuo ritorno d’immagine dai costi particolarmente bassi.

attendiamo di visitare lo stand al salone per poter dare anche qualche delucidazione tecnica su questo veicolo in materia di autonomia , abitabilità e prestazioni.

  • Share/Bookmark

Brammo Enertia : produzione a pieno ritmo e in arrivo anche l’offroad

giovedì, 10 settembre 2009
Brammo Enertia in catena di produzione

Brammo Enertia in catena di produzione

Forse molti di voi avranno sentito parlare della Brammo in occasione del Tourist Trophy dedicato alle moto elettriche chiamato TTXGP . si tratta in pratica di un produttore americano che ha messo a punto uno dei primissimi esempi di moto elettrica destinato alla produzione in serie ed all’uso di consumo che si caratterizza anche dal punto di vista del design per l’essere stata interamente PENSATA per alloggiare delle batterie ed essere spinta da un motore elettrico (per le caratteristiche clicca qui). ebbene il Terzo posto al TTXGP e la visibilità pubblcicitaria hanno sicuramente contribuito a dare fiato agli ordinativi. sta di fatto che come dimostrano le fotografie messe su facebook dalla brammo stessa , la produzione è ora a pieno ritmo e dal resto anche il prezzo di 12.000 dollari la rende , limitatamente all’ambito dei veicoli elettrici esistenti , uno dei mezzi più competitivi sulla piazza. le performance d’altra parte sono piu che oneste: 100 km/h di velocità massima , 72 km di autonomia e una ricarica totale in 4 ore. si sta inoltre procedendo ai collaudi di una versione offroad. fonte: www.autobloggreen.com

[nggallery id=37]

  • Share/Bookmark

Nissan presenta un altro veicolo elettrico! ecco la EV11

giovedì, 30 luglio 2009
Nissan EV-11

Nissan EV-11

Nissan sembra decisamente intenzinata a portare avanti il progetto di offrire una variante elettrica per ciascun segmento della propria gamma. ora è la volta di un veicolo allestito sulla base della TIILDA che appartiene alla fascia delle medie tuttospazio. il motore elettrico sviluppato dalla Nissan stessa è capace di ben 80 Kw con una coppia di 280Nm che permette una accelerazione decisamente brillante unita ad una coppia invidiabile anche per un buon diesel.

le batterie da 24KW/h sono colocate sul pianale del veicolo e permettono di bilanciare i pesi perfettamente e di non compromettere la abitabilità del veicolo ed inoltre il veicolo è dotato di un effficace sistema di recupero dell’energia in frenata che porta il veicolo ad una autonomia totale di 160 km.

il veicolo inoltre è dotato di un vero e proprio computer di bordo che assiste il conducente e gli permette di gestire il veicolo in funzione della destinazione finale e della  carica residua , della vicinanza dei punti presso cui è offerto un sistema di ricarica lungo il tragitto o per il viaggio di ritorno. fonte: http://www.avem.fr/actualite-nissan-devoile-la-plateforme-de-sa-future-voiture-electrique-901.html

  • Share/Bookmark

la LND BATTERY LTD presenta le proprie batterie al LiFePO4

domenica, 21 giugno 2009
elementi di batterie al LiFePO4

elementi di batterie al LiFePO4

Il produttore cinese di accumulatori al LiFePO4 chi ha inviato una fiche tecnica con riassunte le caratteristiche tecniche delle batterie al litio ferro fosfato destinate all’autotrazione da loro messi a punto.

Gli elementi batteria esistono sia in assemblaggio cilindrico con capacità che varia da 2200 a 10.000 mA/h che prismatico con un discharge rate di 10C , mentre nell’assemblaggio prismatico la capacità varia da 10Ah a 200Ah con un discharge rate di 2C

prendendo ad esempio l’elemento da 24V – 20Ah normalmente montato su mountain bike elettriche: è capace di erogare 40Ah (2C) continui capacità di scarica totale del 95% – il ciclo di vita al 100% DOD 0.5C è di 2000 cicli oltre il quale conserva una capacità residua dell’80% – può essere caricata in un ora al 90% (1c) e ha un peso dichiarato di soli 7,8 kg.

In un test condotto in canada da un importatore , questa batteria è stata in grado di percorrere 24 miglia con soltanto 2/3 della carica viaggiando sempre a velocità massima e superando anche alcuni rilievi. durante il test il voltaggio minimo è stato di 20,3 volts ed il massimo amperaggio di 38A.

la LND ha anche sviluppato una propria tecnologia di BMS che di fatto è il sistema di gestione dell’energia che fa in modo che ciascun elemento del pacco batterie montato in serie rispetto agli altri si scarichi in maniera omogenea, questo per evitare che la scarica eccessiva di un solo elemento comprometta l’autonomia dell’intero pacco.

le funzioni del BMS sono:

a)controllo scarica: assicurare che la tensione di ciascun elemento non scenda sotto i 2V (tensione nominale 3,2V)

b)controllo sovraccarica: assicura che la tensione di ciascun elemento non superi i 3,7 v. la tensione massima sopportata da ciascun elemento è 4V

c)controllo del livello di amperaggio di scarica di ciascun elemento: la capacità di scaricarsi è tenuta al di sotto di 3C proprio per evitare il danneggiamento di ciascun elemento.

d)funzione di bilanciamento : fa in modo che la tensione di tutti gli elementi della batteria si mantenga omogenea.

per ogni informazione contattate direttamente la LND presso il sito: www.LNDpower.com

  • Share/Bookmark

Brammo Enertia. un altro esempio di moto elettrica ad alta efficienza.

sabato, 22 novembre 2008

Eccola decisamente fuori dagli schemi la Enertia si distingue per un design raffinato e per la grande razionalità di realizzazione. innanzitutto il telaio principale è in fibra di carbonio per contenere al minimo il peso. il motore per eliminare fastidiose problematiche di tiro catena è coassiale al fulcro del forcellone evitando così anche il ricorso ad una primaria ed ad una secondaria con doppio giro di catena come visto ad esempio nella Quantya… ovviamente di conseguenza la corona è molto grande.

le batterie utilizzate sono delle litio polifosfati ed i risultati sono questi: ricarica totale in tre ore.  velocità massima circa 80 kilometri orari . autonomia 72 kilometri. (francamente da tanta tecnologia mi aspettavo di più) ma il progetto è in continua evoluzione. tutti i dettagli (in inglese) su www.enertiabike.com

  • Share/Bookmark