Articoli marcati con tag ‘scooter elettrici’

Eco Rent regala la spedizione sull’acquisto dei finestrini Twy-rain!Eco Rent regala la spedizione sull’acquisto dei finestrini Twy-rain!

venerdì, 29 marzo 2013

Eco rent ha deciso di fare il proprio regalo di pasqua a tutti i possessori delle TWIZY. nel periodo da oggi fino al 1 aprile (nessuno scherzo ve lo garantiamo!) tutti quelli che ordineranno nel nostro e-commerce e sul nostro shop ebay i finestrini TWY RAIN li riceveranno con spedizione GRATUITA IN TUTTA ITALIA ISOLE COMPRESE! Per chi non li conoscesse i twy rain si differenziano molto dagli altri prodotti in commercio in quanto in primo luogo sono realizzati in LEXAN che è estremamente flessibile e resistente. sono gli unici con l’oblò , caratteristica che permerette di parzializzare a piacimento l’ingresso dell’aria e che permette di garantire un sigillo completo di tutta l’area che c’è tra il deflettore ed il montante. a completare la gamma degli accessori per la twizy ci sono anche i nostri riscaldatori che sono di due tipi: quelli ad accumulo di energia e quelli tradizionali. i primi  sono dotati di una batteria interna che permette di pre- caricarlo in casa e di programmare l’accensione dello stesso in modo da poter trovare la macchina già calda al mattino. oltretutto si rivela anche una riserva di energia che può essere utilizzata per caricare il telefonino o il gsm ed inoltre può essere sempre allacciato alla presa accendisigari dell’auto per riscaldare subito il nostro veicolo. possiede un temporizzatore che spegne il funzionamento ogni 10 minuti di utilizzo.

ENTRA NELL’E_COMMERCE DI ECO-RENT!

  • Share/Bookmark

Test su strada dello scooter Oxygen Cargoscooter

martedì, 8 marzo 2011

L’oxigen Cargoscooter è un prodotto pressochè misconosciuto nel panorama elettrico italiano benchè il marchio Oxygen goda di una certa popolarità all’estero , e in particolare negli states. Oxygen di fatto è un brand parallelo del gruppo Atala Rizzato che si è specializzato nella costruzione di veicoli elettrici , progetto che la Atala con il Lepton inseguiva già molti anni orsono.

Nel 2006 invece viene lanciato un prodotto interamente nuovo ovvero il  CARGOSCOOTER e come il nome già suggerisce , si tratta effettivamente di un veicolo destinato alle consegne veloci su due ruote. pensiamo alla posta , al catering , alle pizze o ai ricambi per motociclette nelle assistenze cittadine o perchè no alle flotte di veicoli a due ruote aziendali.

Ebbene il cargoscooter risponde ad una precisa richiesta del mercato ad una esigenza di OGGI e non di un futuro remoto… quello di poter avere un mezzo utilizzabile SEMPRE indipendentemente da blocchi stradali di ogni genere , zone ZTL , zone pedonali ecc con un costo carburante pari ad un decimo di un equivalente a benzina , nssun bollo ed assicurazione dimezzata.

Ok… ma come va questo veicolo? è proprio quello che abbiamo avuto modo di appurare recandoci direttamente a Padova presso l’azienda e testandone un assolutamente standard messo a disposizione per la Stampa.

la prima osservazione è OK , le linee non sono di quelle attraenti… anzi è per  certi aspetti anche un pò bruttino , ma in fondo di tratta di un veicolo destinato alla funzione e non certo ad essere ammirato per strada.

Per farci capire capire di che cosa stiamo parlando , la persona che mi deve consegnare lo scooter decide di lasciarlo cadere per terra. nemmeno un graffio. lo scooter è concepito per fare in modo che nessuna parte della carrozzeria e della struttura possa essere danneggiata in una caduta. due speciali paramani tubolari proteggono le leve e il manubrio e due tubi paralleli nella parte bassa del telaio proteggono la parte inferiore dello stesso che si presenta come una sorta di slittino.

Ovvio che con una simile premessa mi aspetto di guidare un oggetto mostruosamente pesante ed invece non è così… la prima cosa che stupisce è la facilità con cui si issa sul cavalletto con una pressione di soli 30 kg sul pedalino dello stesso. merito di una corretta progettazione e di un buon centraggio delle masse.

Ma andiamo oltre… Una volta compresa la procedura di accensione lo scooter si presenta come agile e scattante. il motore è prontissimo con una coppia ed una accelerazione davvero buona e quello che sorprende ancora di piu è l’agilità del mezzo. tutti i pesi sono al di sotto dell’asse mediano del veicolo e quindi si puo inclinare a destra e sinistra e addirittura appoggiarlo a terra e rialzarlo con una facilità sorprendente. Questo si che è frutto di una buona progettazione , di un prodotto che ricordiamoci è NATO elettrico e non lo è diventato dopo in una sorta di vernissage filoecologico di un prodotto ormai obsoleto come spesso accade.

L’intero gruppo di controllo del motore si trova chiuso in un carter stagno all’interno del forcellone ben protetto da acqua o altri agenti atmosferici mentre invece il motore è interamente dentro la ruota.

Nel telaio trovano invece posto il BMS e le batterie , tutte al litio e capaci a secondo dell’allestimento di garantire 60 – 90 e 120 km ma attenzione: parliamo di percorrenze calcolate con un guidatore e 90 Kg di carico! il “60 km” ne fa invece comodamente 75! le batterie fornite dalla Valence dal resto sono lo stato dell’arte per quel che riguarda le batterie al litio. stiamo parlando di batterie al litio ferro fosfato con elettrodo in Manganese , che a differenza della già pur buone Li Fe Po4 “tradizionali” hanno una spiccata tendenza a lavorare bene anche alle basse temperature , e garantiscono ben 2000 cicli di carica ! in poche parole stiamo parlando dell’ Hummer degli scooter ovvero di un veicolo realizzato con standard severissimi che oseremmo definire militari per dare caratteristiche inarrivabili ad un comune veicolo a benzina oltre che a molti scooter elettrici.

Tutto questo ovviamente ha un costo che però si ripaga ampiamente con il tempo. L’ hanno capito molto in fretta i titolari delle poste svizzere che dopo una fase di severissimi test , hanno comprato ben 250 cargoscooter e ne sono rimasti talmente soddisfatti che han deciso di rimpiazzare TUTTI i veicoli a due ruote a benzina con questo.

Tornando al test , dal nostro punto di vista i risultati sono stati strabilianti. il motore spinge molto bene ed è molto fluido sia nella modalità full power che in quella a bassa coppia , concepita per permetterne l’uso su strada  sdrucciolevole.

La piccola ruota anteriore non fa sentire il “passo del veicolo” e sinceramente non si sente la mancanza di un freno a disco anteriore. semmai il disco posteriore se si viaggia scarichi a volte è un pò brusco , ma sempre facilmente controllabile. ci hanno però anche segnalato che i pneumatici adottati sull’esemplare da noi in uso non erano davvero piuttosto economici.

la posizione di guida è effettivamente un pò eretta però questo permette di centrare bene la massa del cestone di carico e di non avere uno scooter sostantemente impennato. da una parte considerate che il nostro tester è un omone di 192 cm e che comunque le gambe dello stesso hanno comunque trovato spazio sotto lo scudo del cargoscooter senza mai toccarlo. la pedana è piatta ma su due livelli. uno piu basso a destra e sinistra del tunnel per i piedi e poi sopra al tunnel centrale trovano facilmente spazio merci d’ogni genere.

La sella è veramente molto comoda mentre invece lo spazio sottosella è effettivamente un pò poco anche se obbiettivamente questo scooter non è concepito per alloggiare merci al suo interno ma bensì al di fuori dello stesso. semmai questa è una limitazione per la versione “civile del cargoscooter” ovvero quella con il faro sul manubrio e con la sella doppia. però in compenso ci sono autonomie inarrivabili da scooter della concorrenza e la linea, quando ci si fa l’occhio , non è poi così male.

Ora sembra che l’interesse per questo veicolo stian nascendo anche in italia. sono in via di concretizzazione contatti con eco-rent.it per organizzare un porte aperte a Bergamo ad Aprile così da permettere alla potenziale clientela di testarne la bontà delle caratteristiche.

  • Share/Bookmark

A Bergamo arriva il noleggio di veicoli elettrici ed un deposito bagagli automaticoBergamo will have a EV and low emissions vehicle rental and an automatic luggage storage

lunedì, 11 ottobre 2010

In occasione della Settimana della Mobilità a Bergamo sono state presentate interessanti novità oltre ad altre cose già viste… Cominciamo da Puntogiallobergamo.com che era presente con la Open Street , una microcar realizzata dalla ditta START LAB che già avevamo visto lo scorso anno assieme ad un porter elettrico. Ebbene il noleggio di questi veicoli era già cominciato lo scorso anno a livello sperimentale ed aveva riscosso un discreto interesse. ora invece diventerà parte di un progetto di piu ampio respiro chiamato ECO-RENT.it che troverà posto presso la stazione autolinee della città e che vedrà un parco veicoli PRENOTABILE ON LINE che nei piani dovrebbe essere composto da 3-5 Open Street nella versione Classic al Piombo , 2 Porter di cui uno elettrico ed uno a Metano destinati in buona parte all’uso aziendale ed ai trasporti cittadini , 1-2 scooter elettrici  , 2 trike da trasporto a pedalata assistita che potranno svolgere il servizio di risciò nella stagione estiva , e una flotta di 20-25 biciclette a pedalata assistita. Come ciliegina sulla torta a completare il servizio nei confronti del turista vi sarà anche un deposito bagagli automatizzato il quale per le normative italiane anti-terrorismo, permetterà l’accesso tramite una porta girevole soltanto a bagagli preventivamente scansionati ai raggi x . i bagagli poi potranno essere collocati in appositi armadietti profondi piu di 80 cm forniti da una azienda europea leader del settore e per accontentare le piu disparate esigenze saranno di svariate dimensioni : il turista in piena autonomia potrà collocare il bagaglio , pagare per il tempo prestabilito e riprendersi il bagaglio nel corso della notte. il deposito infatti sarà aperto 24 ore su 24 e la sola scansione sarà subordinata agli orari di ufficio. i dettagli di questi servizi saranno resi noti piu avanti in quanto sono ancora in corso trattative tra i soggetti privati e pubblici coinvolti nell’iniziativa.

Altra interessante presenza è quella della azienda bergamasca EVE , specializzata nella conversione elettrica di veicoli originariamente alimentati a benzina. L’ azienda di Villa di Serio capitanata da Roberto Vezzi, ha preso forma sulle orme di un progetto Open Source nato in finlandia di nome Ecars-now.org . in prattica gente proveniente da tutto il mondo ha iniziato a mettere a disposizione in rete attraverso un sito Wiki , tutto il materiale derivante dalle esperienze di trasformazione effettuate finora. per l’occasione sono stati portati in mostra due interessani progetti. uno è quello di una Smart prima serie Elettrificata con l’apposito kit “all in one” messo a punto da EVE . l’altro e quello di una vecchia microcar Downtown che ha ripreso nuova vita grazie alla motorizzazione elettrica. proprio questi veicoli infatti si prestano particolarmente a questo genere di riutilizzo che li priverebbe di quelli che sono i loro maggiori difetti ovvero la motorizzazione a gasolio di tipo piuttosto vetusto ed inquinante e la facilità con cui possono essere truccate.

Concludono infine la rassegna i veicoli da trasporto elettrici della casa vvicentina FORT caratterizzati da una scocca interamente in alluminio , da un design moderno , una buona capacità di carico e di superare pendenze. grazie infattio ad un riduttore a due velocità (25Km/h e 45 km/h) il veicolo è in grado di superare pendenze notevoli con una autonomia che arrriva fino a 90 con batterie al piombo di marca Trojan

[nggallery id=100]


In occasion of the “week of mobility” in Bergamo city was introduced a lot of intersting news about this topic in a special expo organized in front of local city hall.

The company Puntogiallobergamo.com introduce a new project: before was organized in tittle scale a minicar rent with ONE start Lab Open Street and the experiment got some success so that inspire a new bigger project that will found place in the local Bus station exactly in front of the Main Station of the city…one main station that every year see not less than 12.000.000 of people. The bigger project is introduced in a new website called eco-rent.it that actually show one countdown and introduce in 4 language the project. the inictiative preview the chance to rent online a cross the website or directly in place different kind of vehicles liek for example 5 start Lab of new model , one electric 6 places Porter , one LPG Porter , two electric scooters and several e-bike Storm and the price of the service will be very competitive. last but not tleast the service will include one efficioent FULL AUTOMATIC Luggage Storage service that will permit the tourist to be FREE from luggage and move freely in the city. the system use automatic locker that simply introducing coin permit to pay for the serice and will be possible have back the luggage in night time too because the service will be open 24/24.

[nggallery id=100]

  • Share/Bookmark

Govecs diventa sponsor del TTXGP

mercoledì, 7 luglio 2010

govecsRicorderete tempo fa quando vi parlammo della Govecs, azienda tedesca che presentò tramite un partner italiano , un progetto di trasformazione degli scooter elettrici in motoslitte ad uso di alberghi , località sciistiche , guardie forestali ecc.

La Govecs che ha la propria sede in germania e che costruisce parte della componentistica in Polonia produce due modelli di scooter elettrico entrambi con trasmissione a cignhia con strette parentele nelle forme e nella meccanica , con lo scooter ‘italiano e-volt di cui vi parlammo a sua volta , mentre il secondo e interamente basato su un progetto interno.

ora Govecs ha deciso di entrarre nel Pool degli sponsor che supportano il campionato TTXGP che diventa quindi sempre piu nutrito e consistente. Chissà se la Govecs non sta pensando anche ad una partecipazione diretta…

  • Share/Bookmark

Raffica di Novità ELETTRICHE all’ EICMA 2009 (con gallery)

mercoledì, 11 novembre 2009
il veicolo elettrico presentato dalla coreana Hyosung

il veicolo elettrico presentato dalla coreana Hyosung

10 Novembre 2009 . il salone dell’EICMA 2009 sembra non risentire della crisi e trova nuova linfa vitale dando speciale attenzione ai veicoli elettrici ed ibridi.

dobbiamo sottolineare che il citato Green Planet ovvero il padiglione che doveva essere interamente dedicato ai veicoli elettrici ed ibridi alla fine , per accontentare tutte le adesioni al salone e stato a mio avviso compresso un pò troppo e quindi molti veicoli ecologici di indubbio interesse si sono ritrovati sparpagliati un pò dappertutto nei vari padiglioni. cio non toglie che sono state presentate interessantissime novità anche da grossi costruttori.

diamo una breve descrizione di tutto quello che abbiamo avuto modo di vedere marca per marca e poi via via ci soffermeremo sui dettagli:

emax1E-max:l’azienda cino-tedesca oltre a confermare la gamma precedente 90 e 110s inserisce un modello interamente nuovo e con batterie al litio: il CITY sia in versione a 2 ruote che in versione a 3 ruote. a dire il vero il design e davvero parecchio azzardato e non so come verrà accolto dal pubblico ma bisogna rendere merito al fatto che il prodotto si rivela performante con ben 4000w, grazie al telaio in alluminio ed alle batterie pesanti solo 13 kg capace di ottime prestazioni con una accelerazione mozzafiato ed ad un prezzo annunciato come molto competitivo
tn_PB103344Elmoto: la casa tedesca si presenta con un prodotto davvero interesante. stilisticamente si rifà un pò alla brammo. utilizza un gruppo telaio – sospensioni che e a metà strada tra una moto da trial ed una bicicletta da downing ed e equipaggiata con un motore nella ruota posteriore da 2000w.
Ecolive: giovane impresa britanica che produce una gamma di veicoli facenti uso di tecnologia cinese , ma che si appresta a realizzare anche la BOLT, un motociclo presente al salone in forma di prototipo , capace di ben 15kw e dotata di un motore AC raffreddato a liquido con batterie al litio ferro fosfato. velocità 240 orari , autonomia circa 200 km.
Italiainmoto: la casa italiana aggiorna i propri modelli di origine cinese dotandoli di un gruppo motore-controller studiato in italia con il politecnico di Milano e realizzato presso una azienda bergamasca. in questo modo vengono aggiunte alcune interessanti funzioni quali la gestione della potenza in funzione della distanza da percorrere e l’invio di sms tramite bluetooth al proprio cellulare per funzioni di sicurezza.

Ecomission: l’azienda genovese presenta una vasta gamma di veicoli di origine orientale.
Quantya
: presente al green Planet con il modello stradale , il cross ed il supermotard , ala casa italo elvetica continua il proprio impegno nella evoluzione dei veicoli. per il futuro non e escluso lo sviluppo di una motorizzazione brushless dotata di un controller frutto di una progettazione integrata oltre che di successive evoluzioni dell’apparato sospensioni e telai così come continua l’impegno nelle competizioni specifiche avvalendosi di piloti di provata efficacia.
Ducati Energia: presente con il già annunciato FREE DUCK di cui forniremo ulteriori dettagli
Hyosung
: e una delle piu importanti novità assolute del salone: la casa coreana di concerto con la S&T motors , partner tecnologico di SAMSUNG , si presenta con ben 2 modelli elettrici con batterie al litio , il 2.o pagagonabile ad un 50 c.c. ed il 4.0 paragonabile ad un 125 c.c.  annunciati con prestazioni e durate giudicate molto interessanti.
(articolo in costruzione. vedere a fondo pagina per la gallery)
tn_PB103320Vema GMBH: l’azienda tedesca di wolfsburg specializzata nello studio di progetti di elettrificazione si presenta con una Derbi 125 profondamente modificata per alloggiare un motore elettrico raffreddato a liquido da 22kw dotata di batterie litio ferro fosfato collocate nella zona anteriore dove normalmente andrebbe collocato il radiatore. il motore invece di generose dimensioni e collocato al centro e connesso alla ruota posteriore con una tradizionle catena. Partners di Vema sono la Volkswagen , la Derbi , la Maruti e la FEV mwntre per quel che riguarda le batterie impiegate il partner e la canadese Delaware Power Sistems.
Piaggio: presentato il ben conosciuto Calessino Elettrico e  l’ MP3 ibrido. il primo ci e piaciuto molto per la cura della realizzazione e per il fatto che ha ottime posibilità di poter essere pimpiegato in aree turistiche. il secondo e interessante…ma ci crediamo che la soluzione proposta da peugeot sia piu performante oltre che decisamente (a gusto nostro) piu gradevole alla vista.
Garelli: la casa cino-brianzola presenta lo X’ Or un interessantissimo progetto di motociclo ibrido parallelo che però non sappiamo quanto sia vicino allo produzone. anche il design e molto curato.
tn_PB103268Xor motors: la casa francese non si accontenta di prendere due piccioni con una fava… ne vuol prendere anche 4 o cinque  visto che parliamo di uno scooter elettrico che però e anche pieghevole e si presenta con un design rivoluzionario. francamente apprezziamo molto anche il livello tecnologico del veicolo . realizzato con largo uso di alluminio e caratterizzato da un design decisamente avanzato si distingue anche per le performance: nella gamma ci sono un “50″ da 3000w e 45 km/h, pesante 76kg e capace di fare 50-70 km con una carica. il “125″ capace invece di 105 km/h sempre per 50-70 km di autonomia . tutti i motori impiegati sono brushless
Kreidler: il glorioso marchio tedesco rinasce con una produzione basata su scooter e motoleggere di chiara origine cinese. presente in gamma anche uno scooter elettrico dal prezzo di listino 2190 euro dotato di motore brushless nella ruota e batterie al litio.
Jonway: azienda cinese che si caratterizza per una vasta gamma di scooter tra cui spiccano due scooter elettrici di cui uno di dimensioni addirittura superiori al glorioso vectrix con potenza fino a 5000w di picco mentre l’altro di dimensioni medi sempre con una potenza massima di 5000w ed il classico (per la produzione cinese) motore-ruota brushless.
tn_PB103421Peugeot: e finalmente arrivato anche in versione scoperta il mitico veicolo ibrido peugeot dotato di due motori elettrici nelle ruote anteriori e di un motore posteriore dotato di compressore.
tn_PB103313Waytel:presente al green village la marca italiana che si contraddistingue per le biciclette a pedalata assistita dotate di motore nella ruota anteriore e di trasmissione cardanica nella ruota posteriore. la novità e che ora esiste anche un modello che oltre alle classiche ruote da 28 e da 26 pollici , monta una ruota posteriore da 26 ed una anteriore da 24 per previlegiare l’agilità e permettere l’alloggiamento di un grande cestone nella ruota anteriore senza compromettere le dimensioni generali.
Swaygo: l’azienda sudafricana (che fa però largo uso di componenti cinesi) sta mettendo a punto un quadriciclo ad assetto variabile dotato di batterie al LI Fe Po4 collocate nel pianale che appunto si guida come una moto. dotato di 2 motori da 4000 w ciascuno collocati nelle ruote posteriori non necessita di differenziale a causa della gestione elettronica degli stessi.
itri: azienda di ricerca taiwanese finanziata dal governo che propone tre prototipi di veicoli elettrici a tre ruote dotati di batterie al litio il cui uso verosimilmente potrebbe essere quello di velotaxi piuttosto che per il diporto leggero in aree private.
Guewer:azienda cinese che dispone di una vasta gamma di veicoli a pedalata assistita nonche di scooter garantiti per il trasporto di persone fino a 165 kg. dotati di batterie sia al litio che al piombo i veicoli di questa azienda sembrano robusti e ben curati, evidentemente la realizzazione e accuratamente seguita anche dall’importatore olandese.
Scan11112009_155642Sanyou:la casa cinese  dispone di una gamma di ben tre scooter di taglia europea. lo Janus che si rifà al filone Runner , l’SY3000D (B01)  le cui forme ricordano la Vespa e che  dotato di motori fino a 5000w , ed infine un vero gigante… l’ SY3000D(T3B) lungo ben 2160 cm anche esso dotato di motore da 5000W  e con una autonomia massima di 80 km
Yadea:Casa cinese che si caratterizza per modelli di tipo utilitario il cui design però e un pò piu curato della media dei produttori compaesani. peccato per le scarse potenze che lo rendono adatto soprattutto per l’uso in piano)
Vectrix:presente all’eicma nel padiglione del Green Village lancia un messaggio inequivocabile: ci siamo ancora e stiamo lavorando sodo. molti i progetti per il futuro ma prima di tutto nei piani della risorta azienda vi e quello di rimettere in vendita i modelli esistenti e di ridare  vita all’assistenza  anche dei modelli già venduti dalla gestione precedente. a medio termine dovrebbe arrivare una versione al litio del Vx1 , mentre invece non ci saranno il VX1E depotenziato e il VX2 realizzato su base e-max che , mai entrati in produzione , verranno definitivamente abbandonati.

[nggallery id=63]

  • Share/Bookmark

Sabato 19 Settembre veicoli elettrici a Bergamo a Palazzo Frizzoni

sabato, 19 settembre 2009

veicoli Ecologici a Bergamo

veicoli Ecologici a Bergamo

Dal 16 al 22 settembre si svolge la VIII Settimana Europea della Mobilità, il cui tema centrale per questa edizione è “Miglioriamo l’aria in città”. Come ogni anno il Comune di Bergamo aderisce alla manifestazione; molte le iniziative in programma tra cui quella che avrà luogo Sabato 19 quando terranno banco i veicoli elettrici e a pedalata assistita e sarà possibile prenotare una prova su strada: dentro Palazzo Frizzoni e nella piazza antistante saranno presenti la E-Max Italia con gli scooter elettrici della gamma 110S caratterizzati per il motore da ben 4000 w con overboost montato su monobraccio e inserito interamente nella ruota poteriore  , presente anche la Puntogiallo con la microvettura  Start Lab Open Street  di cui vi abbiamo già parlato, Il Piaggio Porter Elettrico a 6 posti , novità assoluta i tandem ed i risciò a tre ruote a pedalata assistita della ditta marchigiana Centanni , le biciclette a pedalata assistita Dinghi e Storm e occasionalmente presenzieremo anche noi di Motorcafè attraverso l’inviato Giuliano Campagnola che si recherà sul posto a bordo della propria bicicletta elettrica. da Palazzo Frizzoni i veicoli raggiungeranno poi Bergamo Alta.
[nggallery id=47]

  • Share/Bookmark