Articoli marcati con tag ‘sacco’

Lorenzo: “Simulazione di gara con la 1000cc faticosa”

giovedì, 1 marzo 2012

Sia Jorge Lorenzo che Ben Spies sono entrati in contatto con l’asfalto durante la mattinata dell’ultimo giorno di test malesi, senza però nessuna conseguenza fisica. Lorenzo ha utilizzato l’ultimo pomeriggio a disposizione per realizzare una simulazione di gara, lasciando poi con soddisfazione la pista.

Lorenzo ha concluso il test con il 4º tempo, 404 millesimi dietro Casey Stoner, mentre il compagno di squadra Spies lascia Sepang con sensazioni positive e molta fiducia dopo aver provato la 1000cc sia con l’asciutto che con il bagnato. Il texano ha chiuso con l’ottavo posto, a 959 millesimi dalla testa.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
“Quella di oggi pomeriggio è stata una delle simulazioni di gara più dura della mia carriera perché la 1000cc è decisamente più faticosa da guidare e lo pneumatico posteriore sembra consumarsi un sacco dopo 3-4 giri. Superato questo problema, le sensazioni rimangono sempre le stesse anche se in generale è parecchio differente dallo scorso anno, è quasi come correre sotto la pioggia perché bisogna controllare la parte posteriore della moto che si muove parecchio in uscita di curva e in accelerazione. In ogni caso le sensazioni sono buone ed il passo gara sulla distanza non è niente male: Yamaha ha lavorato sodo per noi, ed è stato decisamente un test positivo”.

Ben Spies, Yamaha Factory Racing
“Oggi è andata bene, anche se c’è stato un piccolo incidente siamo comunque riusciti ad imparare molto e testare alcuni nuovi settaggi dell’elettronica che ci hanno portato a notevoli progressi. Peccato per la caduta: rimane comunque il fatto che da questa prova abbiamo capito il grande potenziale di cui la moto è dotata. Ora possiamo guardare a Jerez con fiducia”.

  • Share/Bookmark

Panoramica tra le curiosità dell’ EICMA

venerdì, 20 novembre 2009

tn_PB103163Chopper Cinese: allo stand della azienda cinese RHON motorcycle c’era questo bobber di gradevole fattura che a nostro avviso potrebbe essere una interessante base di prodotto anticrisi… piccola cilindrata per massima scena per chi ama distinguersi senza spendere una follia e magari non ha pretese di chissà quale traguardo velocistico… non sappiamo se era tutta farina ddel loro sacco o c’era lo zampino di qualche tuner statunitense o europeo comunque l’idea ci e sembrta buona… l’azienda esibiva anche una copia dell’honda shadow 50 in versione elettrica ma abbiamo visto almeno altre 5 aziende cinesi fare lo stesso… prodotto potenzialmente valido ma senza un brand credibile e un pò dura…

tn_PB103429S6R: l’azienda costruttrice di parti speciali per scooter esibisce una concept Dragster basato su un motore da scooter bicilindrico parallelo ricavato da due monocilindrici a due tempi raffreddati a liquido accoppiati attraverso un carter intermedio ricavato dal pieno . notare l’andamento folle degli scarichi ed il telaio a traliccio.

tn_PB103278Puma: presso lo stand dell’importatore di prodotti cinesi Puma ci ha incuriosito molto un quad dotato di un motore tricilindrico raffreddato ad aria veramente ben fatto e dall’estetica molto fedele ai canoni dei motori raffreddati ad aria degli anni 70… possibile che nessun folle voglia realizzare una special tipo cafè racer partendo da questo motore?

tn_PB103397CF Moto: alla CF Moto ci hanno stupito per la varietà di unità motoristiche destinate alla gamma quad… guardate ad esempio questo bicilindrico a V raffreddato a liquido con i coperchi delle punterie tagliati a fetta di salame come nel bicilindrico piaggio utilizzato sulla Manà Aprilia… possibile che a nessuno sia venuto in mente di usare questa unità su qualche motopesante? la gamma include anche monocilindrici orizzontali e verticali , bicilindrici in tutte le salse e cilindrate… ce la avessimo noi tanta varietà tecnica…

tn_PB103276ZAETA Man at Work: in un piccolo stand a fianco della CR&S era presente questa creatura artigianale costituita da una piccola cafè racer monocilindrica  tecnicamente abbastanza vicina ad una moto per dirt track , dotata di rechi a raggi , forcella di ispirazione retrò dotata del classimo elemento ammortizzante centrale , il tutto realizzato in lamiera battuta come si faceva una volta… l’azienda sostiene di poter creare motociclette praticamente su misura… dove poi vadano ad omologarle questo non si sa… a meno che non vi acccontentate di usarla nel vostro parco privato…se lo avete.

  • Share/Bookmark