Articoli marcati con tag ‘ricerca e sviluppo’

La eCRP vola a Silverstone per la prima del TTXGP EU 2011The eCRP flies to Silverstone for the first race of TTXGP EU 2011

giovedì, 16 giugno 2011

Sabato 18 giugno sul leggendario circuito inglese di Silverstone si aprirà la stagione del TTXGP EU, il campionato mondiale di moto elettriche, di cui eCRP detiene il titolo europeo 2010, conquistato con Alessandro Brannetti.Quest’anno il team, unica scuderia italiana, ha deciso di partecipare alla gara di apertura schierando ben due piloti: il riconfermato Brannetti (#44) e Alex Battistini (#78).
Vedremo quindi la eCRP 1.4, la moto elettrica ammiraglia 2011, scendere in pista per affrontare gli avversari europei sul circuito inglese, con l’obiettivo di spingere al massimo il mezzo per studiarne le performance fino ad oggi raggiunte.
“La pista è il miglior banco prova”, afferma Giampiero Testoni, direttore tecnico del team, “andremo a Silverstone, con le idee molto chiare su quello che è la nostra missione. Queste gare ci danno la possibilità di testare al meglio la nostra eCRP 1.4 e di poter cogliere tutte le informazioni necessarie per continuare l’attività di ricerca e sviluppo”, conclude Testoni.
La ricerca e lo sviluppo sono sempre stati il punto cardine e distintivo di CRP Racing, che unisce alla passione per le due ruote, l’alta tecnologia e il background del motorsport internazionale.
Il futuro riserva importanti appuntamenti per il team italiano, che correrà anche a Laguna Seca negli Stati Uniti, il 23 e il 24 luglio insieme al TTXGP e a FIM e-Power in occasione del MotoGP.Lo spettacolo è assicurato, grazie alla cornice che gli organizzatori sapranno regalare a tutti gli sportivi e sostenitori.
PROGRAMMA GARA TTXGP 18-19 giugno
Il programma gara del TTXGP EU di Silverstone, prevede la prove libere sabato 18 giugno nella prima parte della mattina, la prima sessione di prove di qualifica nel pomeriggio.
Domenica 19 giugno si parte con la seconda sessione di qualifiche alle ore 10.45 e la gara si disputerà alle 16.30.
Ufficio Stampa

Saturday, June 18 at the legendary British circuit of Silverstone the season of TTXGP EU will start, the World Championship of electric motorbikes, which eCRP got the European title in 2010, conquered by Alessandro Brannetti.This year the team, the only one from Italy, has decided to participate in the opening round with two riders: the reconfirmed Brannetti (# 44) and Alex Battistini (# 78).
We will then see the eCRP 1.4, the 2011 flagship electric motorcycle, be on track to meet their contenders on the English circuit, with the aim of pushing the means to the the limit to test its performances so far achieved.
“The track is the best testing place, ” said Giampiero Testoni, technical director of the team, “we’re going to Silverstone, with very clear ideas about our mission. These events give us the opportunity to develop the eCRP 1.4 and gather all the information necessary to continue the research on the vehicle, “said Testoni.
The research and development have always been the main principles of CRP Racing that combines the passion for two wheels with high technology and the background of international motorsport.
The future holds important events for the Italian team, who will race at Laguna Seca, United States, on July 23 and 24 together with the FIM e-Power and TTXGP at the MotoGP.
A great show is assured for all sport lovers and team supporters thanks to organizers.
RACE PROGRAMME TTXGP June 18-19
The programme of the race at Silverstone TTXGP EU schedules free practice on Saturday, June 18 in the morning, the first session of qualifying in the afternoon.On Sunday, June 19 the second qualifying session is scheduled at 10:45 am and the race will take place at 4.30 pm.

  • Share/Bookmark

Daimler e Nissan Renault intensificano la joint ventureDaimler, Renault-Nissan joint electric vehicle efforts to intensify

giovedì, 16 settembre 2010

Come forse avrete già sentito Daimler e Nissan Renault , hanno già in essere una joint venture per la produzione in francia di quella che sarà l’erede della atttuale smart , che sarà disponibile sia a passo lungo che a passo corto con la possibilità quindi di alloggiare 2 o 4 persone. non si tratterà però di qualcosa di analogo alla “smartona” 4four costruita con Mitsubishi che tanto poco successo ha avuto ma si tratterà di un pianale comune per le future versioni di Twingo e Smart che permetterà di avere versioni termiche ed elettriche  delle stesse.
Ebbene ora l’origine di questa Joint venture sembra avere sbocchi anche nell’ambito elettrico dove entrambe hanno progetti piuttosto forti… in una recente intervista infatti Thomas Weber del reparto ricerca e sviluppo daimler, asserisce che la Joint venture riguarderà anche motori , batterie e power-train elettrici.

Attraverso questa joint venture Damler spera di assicurarsi una posizione dominante nell’ambito dei veicoli Plug-in  e non sarebbe male se la cosa servisse a far aderire anche il gruppo daimler al progetto Beetter Place di Shai Agassi. Ricordiamo che la joint venture prevende anche che Renault contribuirà allo sviluppo di piccoli motori a 3 e 4 cilindri in cambio dell’approvigionamento di oltre 50.000 motori diesel da parte di Nissan destinati ai propri modelli di fascia alta.

Daimler’s research and development chief, Thomas Weber, spoke to Reuters regarding the company’s collaborative work with the Renault-Nissan alliance. During the interview, Weber stated that Daimler’s cooperative efforts, “will be expanded to include all three partners as far as electric motors, batteries and powertrains are concerned.” The move to expand the joint electric vehicle collaboration comes as automakers scramble to secure potentially scarce supplies for battery-powered vehicles and as Daimler is looking for a way to meet upcoming emission standards.

By expanding its cooperative work with Renault-Nissan, Daimler hopes to secure its place amongst the top automakers in the plug-in market. Though Daimler and Renault-Nissan have already put their collective heads together to work on the next-gen Smart Fortwo and Renault Twingo models, including electrified versions of both, the companies will now band together to develop efficient vehicles on a much broader level. Weber adds that he expects Nissan to purchase around 50,000 diesel engines from Mercedes-Benz and hopes that its work with Renault-Nissan will contribute to the production of more than a million three- and four-cylinder engines. Though Weber did not release any specific plans for future collaborative electric vehicles, with powerhouses like Daimler and Renault-Nissan banded together, future plug-ins from the trio could be nothing short of spectacular.

source:www.autobloggreen.com

  • Share/Bookmark