Articoli marcati con tag ‘quadriciclo’

E atteso a Ginevra per il 2 Marzo il debutto del quadriciclo elettrico Lumeneo Smera per la produzione di serie.

martedì, 23 febbraio 2010

smera_lumeneoVi avevamo già parlato circa un anno fa dello Smera Lumeneo , un interessante veicolo elettrico a quattro ruote biposto dotato di due sedili collocati in tandem come in un aereo da caccia che ha la interessante prerogativa di avere una sezione frontale poco maggiore di quella di una moto e di inclinarsi verso l’interno della curva così da garantire attraverso l’assetto variabile una buona tenuta di strada pur con carreggiate piuttosto strette.

il prototipo fu presentato già nel 2008 e tra gli investitori nel progetto vi sono anche le ferrovie francesi interessate a completare i servizi di trasporto attraverso un progetto di car sharing. nell’evoluzione del progetto sono aumentate le dimensioni del sedile e della cellula per il passeggero al fine di incrementarne il comfort.

La vendita inizierà nel corso del 2010.

  • Share/Bookmark

Raffica di Novità ELETTRICHE all’ EICMA 2009 (con gallery)

mercoledì, 11 novembre 2009
il veicolo elettrico presentato dalla coreana Hyosung

il veicolo elettrico presentato dalla coreana Hyosung

10 Novembre 2009 . il salone dell’EICMA 2009 sembra non risentire della crisi e trova nuova linfa vitale dando speciale attenzione ai veicoli elettrici ed ibridi.

dobbiamo sottolineare che il citato Green Planet ovvero il padiglione che doveva essere interamente dedicato ai veicoli elettrici ed ibridi alla fine , per accontentare tutte le adesioni al salone e stato a mio avviso compresso un pò troppo e quindi molti veicoli ecologici di indubbio interesse si sono ritrovati sparpagliati un pò dappertutto nei vari padiglioni. cio non toglie che sono state presentate interessantissime novità anche da grossi costruttori.

diamo una breve descrizione di tutto quello che abbiamo avuto modo di vedere marca per marca e poi via via ci soffermeremo sui dettagli:

emax1E-max:l’azienda cino-tedesca oltre a confermare la gamma precedente 90 e 110s inserisce un modello interamente nuovo e con batterie al litio: il CITY sia in versione a 2 ruote che in versione a 3 ruote. a dire il vero il design e davvero parecchio azzardato e non so come verrà accolto dal pubblico ma bisogna rendere merito al fatto che il prodotto si rivela performante con ben 4000w, grazie al telaio in alluminio ed alle batterie pesanti solo 13 kg capace di ottime prestazioni con una accelerazione mozzafiato ed ad un prezzo annunciato come molto competitivo
tn_PB103344Elmoto: la casa tedesca si presenta con un prodotto davvero interesante. stilisticamente si rifà un pò alla brammo. utilizza un gruppo telaio – sospensioni che e a metà strada tra una moto da trial ed una bicicletta da downing ed e equipaggiata con un motore nella ruota posteriore da 2000w.
Ecolive: giovane impresa britanica che produce una gamma di veicoli facenti uso di tecnologia cinese , ma che si appresta a realizzare anche la BOLT, un motociclo presente al salone in forma di prototipo , capace di ben 15kw e dotata di un motore AC raffreddato a liquido con batterie al litio ferro fosfato. velocità 240 orari , autonomia circa 200 km.
Italiainmoto: la casa italiana aggiorna i propri modelli di origine cinese dotandoli di un gruppo motore-controller studiato in italia con il politecnico di Milano e realizzato presso una azienda bergamasca. in questo modo vengono aggiunte alcune interessanti funzioni quali la gestione della potenza in funzione della distanza da percorrere e l’invio di sms tramite bluetooth al proprio cellulare per funzioni di sicurezza.

Ecomission: l’azienda genovese presenta una vasta gamma di veicoli di origine orientale.
Quantya
: presente al green Planet con il modello stradale , il cross ed il supermotard , ala casa italo elvetica continua il proprio impegno nella evoluzione dei veicoli. per il futuro non e escluso lo sviluppo di una motorizzazione brushless dotata di un controller frutto di una progettazione integrata oltre che di successive evoluzioni dell’apparato sospensioni e telai così come continua l’impegno nelle competizioni specifiche avvalendosi di piloti di provata efficacia.
Ducati Energia: presente con il già annunciato FREE DUCK di cui forniremo ulteriori dettagli
Hyosung
: e una delle piu importanti novità assolute del salone: la casa coreana di concerto con la S&T motors , partner tecnologico di SAMSUNG , si presenta con ben 2 modelli elettrici con batterie al litio , il 2.o pagagonabile ad un 50 c.c. ed il 4.0 paragonabile ad un 125 c.c.  annunciati con prestazioni e durate giudicate molto interessanti.
(articolo in costruzione. vedere a fondo pagina per la gallery)
tn_PB103320Vema GMBH: l’azienda tedesca di wolfsburg specializzata nello studio di progetti di elettrificazione si presenta con una Derbi 125 profondamente modificata per alloggiare un motore elettrico raffreddato a liquido da 22kw dotata di batterie litio ferro fosfato collocate nella zona anteriore dove normalmente andrebbe collocato il radiatore. il motore invece di generose dimensioni e collocato al centro e connesso alla ruota posteriore con una tradizionle catena. Partners di Vema sono la Volkswagen , la Derbi , la Maruti e la FEV mwntre per quel che riguarda le batterie impiegate il partner e la canadese Delaware Power Sistems.
Piaggio: presentato il ben conosciuto Calessino Elettrico e  l’ MP3 ibrido. il primo ci e piaciuto molto per la cura della realizzazione e per il fatto che ha ottime posibilità di poter essere pimpiegato in aree turistiche. il secondo e interessante…ma ci crediamo che la soluzione proposta da peugeot sia piu performante oltre che decisamente (a gusto nostro) piu gradevole alla vista.
Garelli: la casa cino-brianzola presenta lo X’ Or un interessantissimo progetto di motociclo ibrido parallelo che però non sappiamo quanto sia vicino allo produzone. anche il design e molto curato.
tn_PB103268Xor motors: la casa francese non si accontenta di prendere due piccioni con una fava… ne vuol prendere anche 4 o cinque  visto che parliamo di uno scooter elettrico che però e anche pieghevole e si presenta con un design rivoluzionario. francamente apprezziamo molto anche il livello tecnologico del veicolo . realizzato con largo uso di alluminio e caratterizzato da un design decisamente avanzato si distingue anche per le performance: nella gamma ci sono un “50″ da 3000w e 45 km/h, pesante 76kg e capace di fare 50-70 km con una carica. il “125″ capace invece di 105 km/h sempre per 50-70 km di autonomia . tutti i motori impiegati sono brushless
Kreidler: il glorioso marchio tedesco rinasce con una produzione basata su scooter e motoleggere di chiara origine cinese. presente in gamma anche uno scooter elettrico dal prezzo di listino 2190 euro dotato di motore brushless nella ruota e batterie al litio.
Jonway: azienda cinese che si caratterizza per una vasta gamma di scooter tra cui spiccano due scooter elettrici di cui uno di dimensioni addirittura superiori al glorioso vectrix con potenza fino a 5000w di picco mentre l’altro di dimensioni medi sempre con una potenza massima di 5000w ed il classico (per la produzione cinese) motore-ruota brushless.
tn_PB103421Peugeot: e finalmente arrivato anche in versione scoperta il mitico veicolo ibrido peugeot dotato di due motori elettrici nelle ruote anteriori e di un motore posteriore dotato di compressore.
tn_PB103313Waytel:presente al green village la marca italiana che si contraddistingue per le biciclette a pedalata assistita dotate di motore nella ruota anteriore e di trasmissione cardanica nella ruota posteriore. la novità e che ora esiste anche un modello che oltre alle classiche ruote da 28 e da 26 pollici , monta una ruota posteriore da 26 ed una anteriore da 24 per previlegiare l’agilità e permettere l’alloggiamento di un grande cestone nella ruota anteriore senza compromettere le dimensioni generali.
Swaygo: l’azienda sudafricana (che fa però largo uso di componenti cinesi) sta mettendo a punto un quadriciclo ad assetto variabile dotato di batterie al LI Fe Po4 collocate nel pianale che appunto si guida come una moto. dotato di 2 motori da 4000 w ciascuno collocati nelle ruote posteriori non necessita di differenziale a causa della gestione elettronica degli stessi.
itri: azienda di ricerca taiwanese finanziata dal governo che propone tre prototipi di veicoli elettrici a tre ruote dotati di batterie al litio il cui uso verosimilmente potrebbe essere quello di velotaxi piuttosto che per il diporto leggero in aree private.
Guewer:azienda cinese che dispone di una vasta gamma di veicoli a pedalata assistita nonche di scooter garantiti per il trasporto di persone fino a 165 kg. dotati di batterie sia al litio che al piombo i veicoli di questa azienda sembrano robusti e ben curati, evidentemente la realizzazione e accuratamente seguita anche dall’importatore olandese.
Scan11112009_155642Sanyou:la casa cinese  dispone di una gamma di ben tre scooter di taglia europea. lo Janus che si rifà al filone Runner , l’SY3000D (B01)  le cui forme ricordano la Vespa e che  dotato di motori fino a 5000w , ed infine un vero gigante… l’ SY3000D(T3B) lungo ben 2160 cm anche esso dotato di motore da 5000W  e con una autonomia massima di 80 km
Yadea:Casa cinese che si caratterizza per modelli di tipo utilitario il cui design però e un pò piu curato della media dei produttori compaesani. peccato per le scarse potenze che lo rendono adatto soprattutto per l’uso in piano)
Vectrix:presente all’eicma nel padiglione del Green Village lancia un messaggio inequivocabile: ci siamo ancora e stiamo lavorando sodo. molti i progetti per il futuro ma prima di tutto nei piani della risorta azienda vi e quello di rimettere in vendita i modelli esistenti e di ridare  vita all’assistenza  anche dei modelli già venduti dalla gestione precedente. a medio termine dovrebbe arrivare una versione al litio del Vx1 , mentre invece non ci saranno il VX1E depotenziato e il VX2 realizzato su base e-max che , mai entrati in produzione , verranno definitivamente abbandonati.

[nggallery id=63]

  • Share/Bookmark

Da Ducati Energia all’ EICMA arriva il FREEDUCK , quadriciclo elettrico pensato per le amministrazioni pubbliche.

venerdì, 6 novembre 2009

freeduckDall’esperienza DUCATIenergia, azienda leader nell’elettromeccanica, nasce Free-DUCK: l’auto elettrica del
Progetto PiùECO. FreeDUCK è un veicolo che può muoversi liberamente nei centri storici, aree pedonali,
parchi e in tutti quei luoghi normalmente chiusi al traffico. Per questo PiùECO è stato pensato per le Amministrazioni Comunali che possono sostituire mezzi obsoleti ed inquinanti continuando a dare servizi alla cittadinanza abbattendo i costi e, soprattutto, nel totale rispetto dell’ambiente (auto di servizio, carsharing, operatori ecologici, servizi sociali e di vigilanza…). Il progetto PiùECO non finisce qui.
Personalizzate con i messaggi promozionali delle Aziende, le auto elettriche Free- DUCK portano la pubblicità dinamica dove normalmente  altri veicoli non elettrici non possono:
nel cuore delle piazzette più esclusive, fra i monumenti delle città d’arte, nei parchi, porti o stazioni sciistiche.
Ciò significa ambienti prestigiosi, target selezionatissimi, messaggi mirati e attenzione all’ambiente per un proficuo ritorno d’immagine dai costi particolarmente bassi.

attendiamo di visitare lo stand al salone per poter dare anche qualche delucidazione tecnica su questo veicolo in materia di autonomia , abitabilità e prestazioni.

  • Share/Bookmark

La francese Courb costruirà nel 2010 con Hueliez un quadriciclo elettrico guidabile dai 16 anni con 220 km di autonomia.

mercoledì, 14 ottobre 2009
la Courb C-zen che sarà prodotta da Huliez

la Courb C-zen che sarà prodotta da Hueliez

Dopo avere svelato esattamente un anno al Salone Mondiale di Parigi, un prototipo di automobile elettrica, il C-zen, la  Cogitare Urbem (Courb)  in occasione del salone dell’automobile di Lione ha annunciato una partnership industriale col società Heuliez. Questa ultima fabbricherà il veicolo fin da novembre 2010.

Omologata nella categoria dei quadricicli pesanti, il C-zen è accessibile fin da 16 anni con un permesso B1 e può raggiungere una velocità  fino a 110 km/h. la Sua autonomia massimale si alza a 220 km grazie ad una gruppo di batterie al lithium ma l’utente potrà scegliere differenti taglie di batterie in funzione dei propri bisogni in termine di autonomia. Da notare che Courb lavora in collaborazione col CEA per lo sviluppo di tutta la parte elettrica del veicolo.

Presentata sempre come prototipo al salone dell’automobile di Lione, la versione di serie del C-zen dovrebbe essere svelata fra un anno al Mondiale dell’automobile di Parigi 2010. La filosofia resterà lo stessa con alcuno cambiamento come l’aggiunta di porte rigide amovibili. Al totale, tre versioni dovrebbero essere proposte: coupè, break o pick-up per le applicazioni di trasporto leggero.

Il prezzo di vendita stimata a 12500 € con batterie in locazione

“Il C-zen sarà venduto a partire da 12500 € TTC, escluso l’incentivo statale” ci riferisce Gregory Castellon da Courb. “Le batterie saranno in locazione. Il costo mensile si troverà tra 30 e 100 € e sarà funzione della taglia della  batteria scelta dall’utente secondo i suoi bisogni.”

Il C-zen entrerà in produzione nella fabbrica di Heuliez in Cerizay in Poitou-Charentes fin da novembre 2010. Commercializzazione avverrà poco dopo.

Una stazione di ricarica solare in sviluppo

Oltre questa automobile elettrica, Courb lavora con differenti partner sullo sviluppo di una stazione di ricarica solare. Un primo prototipo è stato svelato al salone dell’automobile di Lione. Attrezzato di cartelli fotovoltaici, questa stazione è capace di accogliere ogni tipo di veicoli elettrici. ulteriori notizie arriveranno seguire…

fonte: http://www.avem.fr/

  • Share/Bookmark

Le ferrovie francesi SNCF investono in un veicolo elettrico rivoluzionario: lo Smera Lumeneo

domenica, 19 luglio 2009
lo Smera Lumineo

lo Smera Lumineo

Ci complimentiamo con la lungimiranza delle ferrovie francesi SNCF che in perfetta coerenza hanno deciso di investire in un veicolo ecologico e complementare al trasporto pubblico . dal resto lo Smera , presentato a Ginevra ad ottobre ,ha delle caratteristiche davvero uniche: è stretto come una moto quindi si parcheggia ovunque e guizza bene nel traffico , lungo come una smart ma largo solo 80 cm è dotato di quattro ruote , in curva sotto l’azione dello sterzo si inclina parzialmente verso l’interno della curva così da correggere l’assetto ed evitare il ribaltamento, anche perchè  questa microcar da 40 cv non va poi tanto piano: 130 km orari,quanto una smart. l’autonomia dichiarata è di 150km grazie ad un pacco batterie da 144V e 70 Ah e la potenza dichiarata è suddivisa su due motori brushless montati sulle ruote posteriori in modo da non richiedere un differenziale e trasmettere la massima coppia possibile. l’idea di per se è geniale perchè dimezzando la carreggiata si dimezzano la sezione frontale del veicolo e quindi diminuisce di molto l’energia assorbita dalla resistenza aerodinamica a tutto vantaggio dell’autonomia . inoltre riducendo le carreggiate si ottiene un veicolo più agile meno soggetto agli imbottigliamenti…teoricamente se tutti usassero uno Smera la densità di traffico dimezzerebbe . dal resto quanti veicoli circolano ospitando una sola persona al proprio interno? l’incredibile è che lo smera ha 2 posti. uno di fronte ed uno arretrato  costituito da una panchetta ribaltabile alloggiata nel portabagagli in grado di ospitare un secondo passeggero di fortuna , anche se qualche dubbio sulla comodità e sulla sicurezza di quest’ultimo è legittimo farselo… ma se avremo l’occasione di testarlo saremo lieti di essere smentiti. questo concentrato di tecnologia è già in vendita, però almeno per ora costa 24.500 euro il che significa che al netto di un eventuale incentivo di 6000 euro equivarrebbe a 18.500 euro su strada. ma per l’applicazione degli incentivi il veicolo verrà considerato un ‘auto , un quadriciclo o una moto? iin alternativa all’acquisto in francia è offerto anche a noleggio con la formula del car pooling. fonte: http://www.lumeneo.fr

DIMENSIONI
Porte / Posti 2 / 1+1
Lunghezza / larghezza / altezza 2450 / 800 / 1450
(8 /2.6/4.8)
mm /feet
passo 1700 / 5.7 mm /feet
Track 655 / 2.1 mm /feet
Diametro di sterzata
7 / 23.3 m /feet
Angolo di sterzata massimo
25 °
Volume bagagliaio
15 / 150 liters
Peso (conbatterie) 450 / 992 kg / lbs
Dimensioni Pneumatici 145/70 R14
MOTORISATION
Technologia Brushless electric motors with permanent magnets
Potenza massima
30 / 40 kW / Hp
Coppia massima alla ruota 1 000 Nm
Voltaggio massimo
144 V
Technologia Lithium
Capacita 10 kWh
Peso Batterie ~80 / 180 kg / lbs
PERFORMANCES
Max Velocità 130 / 80 kph / mph
0-100 kph / 0 – 60 mph 8.0 s
Autonomia 150 / 90 km / miles

[nggallery id=20]

  • Share/Bookmark

AGGIORNATO:la Start Lab – Open Street , la microvettura elettrica a noleggiabile a Bergamo che si guida senza patente.

domenica, 21 giugno 2009
star lab - open street.

start lab - open street.

la Start lab Open Street è una microvettura elettrica prodotta in italia e omologata come quadriciclo che rientra nella stessa categoria di microvetture quali la Ligier , Aixam, Grecav e tante altre ma sulle quali dimostra un indubbio vantaggio… quella di essere ad emissioni XERO e quindi guidabile con patentino per ciclomotore e parcheggiabile ovunque anche nei giorni a circolazione zero e nelle zone bloccate al traffico.

Nell’uso pratico si rivela un validissimo commuter urbano a due posti . un bagagliaio abbastanza capiente ed una autonomia di circa 65 km con una velocità massima di 55 orari (ma l’impressione è che vada un filino di più) ed una accdelerazione davvero ragguardevole come potrete vedere dai filmati che mettono in evidenza anche la buona tenuta di strada. è stata infatti provata in un ampio piazzale ed abbiamo potuto constatarne le buone caratteristiche di guida… tenuta di strada da Go kart grazie all’ottima cella in aulluminio e le sospensioni indipendenti , una buona frenata rigenerativa ed un motore brushless completano il tutto. se il risultato è questo con delle batterie al piombo Gel ci chiediamo cosa potrebbe fare con un set di batterie al Litio Ferro Fosfato che tra l’altro sono ricaricabili in 15 minuti al 50%  e ridurrebbero di molto il peso già esiguo con una densità di carica molto superiore e caratteristiche ulteriormente migliorate con costi sempre comparabili ai quadricicli a benzina.

Se volete provarlo potete rivolgervi presso PUNTOGIALLO a Bergamo. Puntogiallo già pioniore nel noleggio delle biciclette a pedalata assistita ho infatti messo a disposizione la START LAB per il noleggio a tempo così da permettere a chiunque voglia raggiungere il centro di Bergamo senza l’assillo dei blocchi al traffico e con la possibilità di fare shopping parcheggiando nelle zone antistanti ai negozi . il noleggio è rivolto anche ai quattordicenni che vogliono valutare l’acquisto di un quadriciclo elettrico in alternativa allo scooter o alla motocicletta 50 c.c.

Puntogiallo si trova oltretutto in una zona antistante ad un ampio parcheggio LIBERO ed è pochi chilometri dall’aeroporto di orio al serio e dalla stazione centrale di Bergamo – potete contattarli dal sito www.puntogiallobergamo.com o chiamando lo  035-4522275 il prefisso internazionale è +39  per chi chiama da fuori italia.

AGGIUNTA DEL 22 gennaio: Aggiungiamo ulteriori notizie riguardo al costruttore dei veicoli: la START LAB è un produttore ITALIANO è il modello OPEN STREET èd il modello visibile in questa foto ora disponibile RISTILIZZATO e dotato anche con batterie al LITIO  che ne portano l’ autonomia  a oltre 80 km a pari condizioni.

[nggallery id=10]

  • Share/Bookmark