Articoli marcati con tag ‘posto’

Lorenzo: “Simulazione di gara con la 1000cc faticosa”

giovedì, 1 marzo 2012

Sia Jorge Lorenzo che Ben Spies sono entrati in contatto con l’asfalto durante la mattinata dell’ultimo giorno di test malesi, senza però nessuna conseguenza fisica. Lorenzo ha utilizzato l’ultimo pomeriggio a disposizione per realizzare una simulazione di gara, lasciando poi con soddisfazione la pista.

Lorenzo ha concluso il test con il 4º tempo, 404 millesimi dietro Casey Stoner, mentre il compagno di squadra Spies lascia Sepang con sensazioni positive e molta fiducia dopo aver provato la 1000cc sia con l’asciutto che con il bagnato. Il texano ha chiuso con l’ottavo posto, a 959 millesimi dalla testa.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
“Quella di oggi pomeriggio è stata una delle simulazioni di gara più dura della mia carriera perché la 1000cc è decisamente più faticosa da guidare e lo pneumatico posteriore sembra consumarsi un sacco dopo 3-4 giri. Superato questo problema, le sensazioni rimangono sempre le stesse anche se in generale è parecchio differente dallo scorso anno, è quasi come correre sotto la pioggia perché bisogna controllare la parte posteriore della moto che si muove parecchio in uscita di curva e in accelerazione. In ogni caso le sensazioni sono buone ed il passo gara sulla distanza non è niente male: Yamaha ha lavorato sodo per noi, ed è stato decisamente un test positivo”.

Ben Spies, Yamaha Factory Racing
“Oggi è andata bene, anche se c’è stato un piccolo incidente siamo comunque riusciti ad imparare molto e testare alcuni nuovi settaggi dell’elettronica che ci hanno portato a notevoli progressi. Peccato per la caduta: rimane comunque il fatto che da questa prova abbiamo capito il grande potenziale di cui la moto è dotata. Ora possiamo guardare a Jerez con fiducia”.

  • Share/Bookmark

F1 Turchia: vittoria di Sebastian Vettel

domenica, 8 maggio 2011

Prosegue il dominio della Red Bull nel Mondiale di F.1: Sebastian Vettel ha vinto il gp di Turchia, 4/a prova del campionato. 2/o il compagno di scuderia, Mark Webber. 3/o posto per la Ferrari di Fernando Alonso, l’unico a tenere il passo delle due Red Bull. 4/a la McLaren di Lewis Hamilton, poi Rosberg, su Mercedes. Gara da dimenticare per l’altra Ferrari di Felipe Massa, 11/o, e quindi fuori dalla zona punti.
Questa la dichiarazione del vincitore:
“Abbiamo avuto una gara molto regolare, sono partito molto bene e ho fatto la differenza nel primo stint di gara”. Non sta nella pelle il campione del mondo della Red Bull, Sebastian Vettel, dopo la vittoria nel Gran Premio della Turchia. Sorride Fernando Alonso: ‘’sono felice del risultato, abbiamo avuto un buon week end. La macchina e’ andata un po’ meglio rispetto alle prime gare dell’anno e abbiamo potuto combattere per il podio”.

  • Share/Bookmark

Amarok presenta la prima TTXGP Formula 75 superleggera e con soluzioni rivoluzionarie

venerdì, 29 aprile 2011

Come ricorderete, la formula 75 è la nuova classe propedeutica inaugurata quest’anno con il fine di allargare la base dei partecipanti alla categoria permettendo ai nuovi team di misurarsi sulla base di un parametro unitario, ovvero la capacità della batteria fissata a  7,5 Kilovattora ed un peso massimo di 250Kg.

Ebbene , il neocostruttore canadese Amarok ha deciso di costruire un veicolo progettato all’insegna della leggerezza estrema dotato di una serie di soluzioni in parte totalmente inedite ed in parte già viste , ma che danno come risultato finale qualcosa di sbalorditivo… il rapporto peso potenza di questa bestiola è pari ad una GP250 da gran premio dato che il peso è di soli 147 kg e la potenza è quella fornita da una coppia di ben conosciuti Agni 95R DC , la cui posizione però non è quella ormai classica inaugurata dal Team Agni stesso ovvero ai fianchi davanti alle pedaliere , ma bensi sotto la sella e collegato attraverso un doppio giro di catene e mentre il raffreddamento è assicurato da un sistema di canalizzazione forzato dell’aria.

Davvero innovativo il telaio monoscocca che funge anche da contenitore della batteria integrandosi con un traliccio tubolare che va poi a collegarsi al canotto di sterzo , dove in luogo della classica forcella tradizionale , trova posto una sospensione anteriore che è un pò un mix tra lo schema Hossack ed il Saxon , entrambi utilizzati con profitto sulla produzione di serie BMW fino alla serie scorsa.

Il risultato finale è una motocicletta molto bassa e profilata , apparentemente assai tradizionale, ma che in realtà cela assai bene i suoi segreti. Non sappiamo quanto afollata sarà la Formula 75 , ma riteniamo che questa moto sulla carta abbia buone possibilità di emergere , a patto che il team non ammattisca nella messa a punto di fronte a così tante innovazioni messe insieme.

  • Share/Bookmark

Stk Assen: Giugliano festeggia la prima vittoria

domenica, 17 aprile 2011

Dopo le sessioni di prove e qualifiche nelle quali Giugliano ed il team Althea Racing avevano gia’ dimostrato il loro grande potenziale, sono riusciti a dominare anche nella prima gara della Superstock 1000. Giugliano ha comandato la manche dall’inizio alla fine, portando a casa una fantastica prima vittoria per il team Althea Racing nella categoria STK sul circuito TT di Assen.

Davide Giugliano, carico e determinato, questa mattina e’ partito come un missile dalla pole position, prendendo subito il comando della gara mentre il suo compagno di squadra Lorenzo Baroni e’ stato purtroppo imbottigliato dal traffico della prima curva, che lo ha costretto a perdere un paio di posizioni e transitando al settimo posto alla fine del primo giro. Entrambi i piloti hanno trovato un buon ritmo, e mentre Giugliano manteneva la prima posizione, Baroni riusciva a sorpassare prima Morais e poi sia La Marra che Zanetti, per posizionarsi quarto al termine del quinto giro. A causa di una perdita di grip nell’ultima fase della gara, Lorenzo purtroppo non riusciva a raggiungere i piloti che lo precedevano, ma era comunque soddisfatto della sua quarta posizione finale. Giugliano, nonostante gli sforzi di Petrucci alle sue spalle, ha saputo come difendersi, passando sotto la bandiera a scacchi in prima posizione, festeggiando così la sua prima vittoria con il team Althea Racing e la sua prima vittoria in assoluto nella categoria Stock.

Davide Giugliano
“Sapevo che potevo fare molto bene oggi. Ho cercato di scappare ma Danilo mi e’ rimasto vicino, con un passo molto veloce. I miei avversari erano veloci, ma ho sfruttato il fatto che in certe sezioni della pista io ero il piu’ veloce. Hanno provato ad attaccarmi, ma fortunatamente sono riuscito a controbattere ogni assalto. E’ una vittoria bellissimo, ancora piu’ bella perche’ si tratta della mia prima vittoria nella categoria STK 1000. Ce l’abbiamo messa proprio tutta oggi. Anche se questo a volte sembra il lavoro di un uomo con la sua moto, la verita’ e’ che serve anche un team molto forte, un team come quello dell’Althea Racing. Ringrazio tutti i ragazzi che hanno lavorato cosi’ bene per tutto il weekend permettendomi di conquistare questa splendida vittoria.”

Lorenzo Baroni
“La gara e’ andata abbastanza bene, sono contento a meta’ perche’ oggi avevamo il passo per poter fare un podio. Da meta’ gara in poi, una volta liberatomi dal traffico, ho girato con il passo dei leader. Ero abbastanza veloce ma purtroppo il gruppo davanti a me aveva gia’ qualche secondo di vantaggio e non sono a recuperare nonostante avessi trovato un buon ritmo. Speravo di poter riacciuffare Barrier per conquistare la terza posizione ma sara’ per la prossima volta. Complimenti a Davide che ha fatto veramente una bella gara.”

Adriano Coppola – Team Coordinator del team Superstock, Althea Racing
“E’ andato tutto molto bene, E’ da venerdi’ che siamo davanti e quindi abbiamo confermato in gara che il lavoro svolto nelle sessioni era valido e siamo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo. Ringrazio Davide e Lorenzo che hanno saputo gestire bene la gara dall’inizio alla fine e ringrazio tutto il team. Abbiamo cominciato molto bene direi. Mi dispiace un po’ per Lorenzo perche’ se non avesse perso tempo nei primi giri, avrebbe potuto lottare anche lui per il podio in quanto aveva il passo giusto per poterlo fare – lo conferma il fatto che il suo giro piu’ veloce era ancora piu’ veloce di quello di Davide”.

RISULTATI: 1. Giugliano (Ducati); 2. Petrucci (Ducati); 3. Barrier (BMW); 4. Baroni (Ducati); 5. Staring (Kawasaki); 6. Antonelli (Honda); 7. La Marra (Honda); 8. Ten Napel (Honda); 9. Zanetti (BMW); 10. Canepa (Kawasaki)

CLASSIFICA: 1. Giugliano (Ducati) 25; 2. Petrucci (Ducati) 20; 3. Barrier (BMW) 16; 4. Baroni (Ducati) 13; 5. Staring (Kawasaki) 11; 6. Antonelli (Honda) 10; 7. La Marra (Honda) 9; 8. Ten Napel (Honda) 8; 9. Zanetti (BMW) 7

  • Share/Bookmark

TTXGP UEM2010: ad Albacete c’è aria di finaleTTXGP FINAL / UEM 2010 – Albacete, Spain

giovedì, 21 ottobre 2010

Mancano ormai poche ore all’inizio delle danze per la finale mondiale di Albacete… finale di un campionato che ha coinvolto ben 14 nazionalità , 12 gare, 6 paesi e oltre 1000 miglia percorse. la lista dei partecipanti è stata già diramata e purtoppo, come prevdibile, c’è qualche amara sorpresa. mancheanno infatti i piu blasonati team del campionato americano che evidentemente non se la sono sentita di affrontare una onerosa trasferta per venire fin qui… unica superstite del TTXGP USA è infatti Jennifer Bromme del team Werkstadt che evidentemente tra i suoi finanziatori ha qualche anima pia che ha pensato a lei. non saranno della partita quindi l’attesissima e velocissima Flying Banana del team Lightnight Motors su base ducati e a malincuore mancherà anche la mitica Norton Atlas elettrificata che erano due potenziali candidati alla vittoria. anche il team Zero Agni non è della partita. andiamo quindi a vedere la lista dei partecipanti:

Race Number Team Name Rider
65 Tork Antonio Maeso
61 Morris Motorcycles Racing Team Peter Lindén
77 Team Agni Jenny Tinmouth
69 Team Agni Rob Moon
68 Electric Hussar Pete Ward
40 CRP Racing Alessandro Brannetti
49 Münch Racing Matthias Himmelmann
36 Münch Racing Thomas Schuricht
45 SMP Racing Alexey Ivanov
47 Campus Francorchamps Michael Weynand
59 Team Zongshen Chi-Fung Ho
23 Werkstatt Racing Jennifer Bromme

Tra le sorprese abbiamo il cambio di moto del russo Ivanov che guiderà una seconda CRP al posto della Mavizen del debutto. ci saranno le due Munch che in quanto a velocità di punta e potenza sono decisamente da tenere d’occhio , ci saranno le Agni Suzuki della TinMouth e di Moon che saranno senz’altro competitive e che hanno appena subito un upgrade del pacco batterie.

Sorvegliato speciale del weekend è ovviamente Alessandro Brannetti su CRP , che sembra essere la moto con il miglior cocktail di maneggevolezza , velocità ed efficienza…tutto sta a vedere come come l’italica cavalcatura del nostro “Branna” si dimostrerà performante su questo tracciato.

Concludiamo con l’uscita allo scoperto del team Z che ora si schiera come team Zhongshen. la moto resta quella e servirà come base per far fare un pò di strada al buon Ho , ma dall’anno prossimo il team cinese schiererà una motocicletta interamente made in China ed allora si che vedremo i veri valori in campo del team che comunque non è affatto digiuno di corse…

After 12 exciting regional rounds in North America, the UK and Europe, the TTXGP 2010 season finale in Albacete, Spain is upon us. The popular Spanish track will see the first ever TTXGP World Champion crowned this weekend as teams from around the globe join together to battle it out for the prestigious title.

14 nationalities, 12 races, 6 countries,  over 1000 miles of track time at some of the most prestigious circuits in the world and it finally comes down to this weekend – an historic milestone in world motorcycling motorsport, the World’s fist TTXGP Final/UEM 2010.

Running alongside the UEM 2010 finals, the action-filled TTXGP races are sure to continue right through to the final round and with so much at stake, teams and riders are sure to be pushing themselves and their machines to the limit to challenge for the top spot. The teams and riders taking part are as follows:

Race Number Team Name Rider
65 Tork Antonio Maeso
61 Morris Motorcycles Racing Team Peter Lindén
77 Team Agni Jenny Tinmouth
69 Team Agni Rob Moon
68 Electric Hussar Pete Ward
40 CRP Racing Alessandro Brannetti
49 Münch Racing Matthias Himmelmann
36 Münch Racing Thomas Schuricht
45 SMP Racing Alexey Ivanov
47 Campus Francorchamps Michael Weynand
59 Team Zongshen Chi-Fung Ho
23 Werkstatt Racing Jennifer Bromme

After the strength of the CRP Racing machine and Alessandro Brannetti in the TTXGP EURO Championship, the Italian team have got to be one of the favourites, but with the return of Michael Weynand on the Campus Francorchamps bike, the second placed European team are sure to be gunning to prove a point. However, even in the couple of weeks build up to the race, teams have been fettling, developing and testing their bikes so performance is sure to be pushed to the maximum for the pinnacle event of the season.

Albacete is also the first race since Team Z broke cover and announced as the first factory racing team entry from China, Team Zongshen, who will be racing in Albacete in preparation for next season when they will return with a brand new bike, developed in-house in their manufacturing plant in China.

Anglo-Indian team, Agni will be continuing their full season with the TTXGP UK Championship winning bike ridden by Jenny Tinmouth who are rumoured to have made some significant developments since Brands Hatch and as one of the most experienced packages on the grid are sure to be at the sharp end of the field. They are joined by the all-Indian Team Tork with local rider and 2009 TTXGP veteran, Antonio Maeso.

SMP Racing with young rider, Alexey Ivanov, from Russia are testing different machines and join the grid at Albacete on an eCRP 1.2 bike.

Werkstatt Racing from San Francisco, raced by Jennifer Bromme qualify from the TTXGP North American Championship to take part.

The Albacete track in the heart of Spain is the ideal setting for the inaugural TTXGP World Final/UEM, being a renowned favourite in the world of motorcycle racing, ever since it opened its doors in the early 90’s. The track has great characteristics and demands which will put all of the rider’s ability to the test.

This will be the ultimate final event and test for the teams and riders and is sure to end the season in style.

source.http://www.ttxgp.com

  • Share/Bookmark

La Rumi GP 125 torna in pista nell’europeo velocità con Kevin Calia

lunedì, 11 ottobre 2010


Premessa: Il celebre marchio bergamasco per opera di Luciano Rumi , discendente diretto del celebre Donnino Rumi,  ha rimesso in pista il Gobbetto 125 , motocicletta con cui disputò anche il mondiale , che si caratterizzava per l’esclusivo motore a cilindro rovesciato , soluzione ripresa poi due anni orsono dalla cinese MAXTRA 125 capitanata da Jons Surtees e progettata da Jan Witteven.

Il Gobbetto 125 si dimostrò di difficile messa a punto e così lo sviluppo continuò in sordina e a fasi alterne fino a quando inaspettatamente,  quest’anno si è presentata nell’ italiano mettendo in luce ottime credenziali nelle mani del Rookie Calia e del giapponese Ono . Concludo precisando che la moto in questione non ha nulla a che fare con la Supermono Rumi RM650 realizzata invece dal cugino Oscar Rumi , anch’esso discendente della celebre famiglia e vincitore di svariati titoli Superbike negli anni 80-90 (www.teamrumi.com)

Questa è una grande opportunità per Calia poter disputare la prova unica di “Campionato Europeo Velocità” che si svolgerà sul Circuito di Albacete in Spagna il prossimo 24 Ottobre 2010.

Kevin Calia in sella alla “Rumi Gobbetto 125Gp” sarà affiancato ancora una volta dal veloce pilota giapponese Hiroki Ono, già compagno di squadra nel Campionato Italiano Velocità CIV.

Ancora una volta il glorioso marchio italiano “Rumi” stupisce per l’ intraprendenza e la volontà di portare in alto il progetto “Gobbetto 125Gp”. Al primo anno di CIV sono già arrivati ben 2 podi ed una serie di piazzamenti che classificano i due piloti al 5° ed al 6° posto in campionato, ed ora la partecipazione all’ Europeo che fornisce la possibilità di competere a livello internazionale.

Kevin Calia (Pilota): “Ringrazio molto ”Stefano Rumi”e la “Federazione Motociclistica Italiana” per la possibilità che mi hanno dato, mi impegnerò al massimo per raccogliere il miglor risultato. Al CIV con la ”Rumi” abbiamo portato avanti lo sviluppo e fatto molta esperienza sui set-up della motocicletta con dei buoni risultati. Ora possiamo partecipare al Campionato Europeo con la consapevolezza di avere un ottimo set-up di base e di poter lavorare al meglio per ottimizzare il materiale a disposizione nel minor tempo possibile, anche grazie alla mia conoscenza del tracciato.”
Cristian Marocchi (P.r. Coordinator): “Siamo oramai giunti alla fine del 2010, le buone prestazioni registrate in sella alla “Rumi” nel CIV “Campionato Italiano Velocità” hanno fatto accrescere di molto i piloti e le motociclette. L’ occasione che la FMI “Federazione Motociclistica Italiana” ha dato oggi a Kevin con il ”Factory Team Rumi”, è molto importante perchè permette a questo gruppo di lavoro di affacciarsi per la prima volta sulla scena internazionale e dimostrare il proprio potenziale in una finale continentale di grande attrazione mediatica. Il pacchetto Rumi “Gobbetto 125Gp” ha un gran valore, siamo consapevoli che si giungerà in una pista nuova e ci sarà da lavorare molto nella messa a punto del mezzo, ma credo anche che oramai abbiamo consolidato al CIV ogni rapporto di lavoro e sappiamo di poter raccogliere un buon risultato anche ad Albacete. Ora dobbiamo tutti concentrarci per l ‘ultima prova del CIV al Mugello questo fine settimana, in cui si deciderà il campionato e la “Rumi”, anche grazie ad importanti aggiornamenti di ciclistica avrà la possibilità di concludere la stagione nazionale nel migliore di modi.”

  • Share/Bookmark

A Bergamo arriva il noleggio di veicoli elettrici ed un deposito bagagli automaticoBergamo will have a EV and low emissions vehicle rental and an automatic luggage storage

lunedì, 11 ottobre 2010

In occasione della Settimana della Mobilità a Bergamo sono state presentate interessanti novità oltre ad altre cose già viste… Cominciamo da Puntogiallobergamo.com che era presente con la Open Street , una microcar realizzata dalla ditta START LAB che già avevamo visto lo scorso anno assieme ad un porter elettrico. Ebbene il noleggio di questi veicoli era già cominciato lo scorso anno a livello sperimentale ed aveva riscosso un discreto interesse. ora invece diventerà parte di un progetto di piu ampio respiro chiamato ECO-RENT.it che troverà posto presso la stazione autolinee della città e che vedrà un parco veicoli PRENOTABILE ON LINE che nei piani dovrebbe essere composto da 3-5 Open Street nella versione Classic al Piombo , 2 Porter di cui uno elettrico ed uno a Metano destinati in buona parte all’uso aziendale ed ai trasporti cittadini , 1-2 scooter elettrici  , 2 trike da trasporto a pedalata assistita che potranno svolgere il servizio di risciò nella stagione estiva , e una flotta di 20-25 biciclette a pedalata assistita. Come ciliegina sulla torta a completare il servizio nei confronti del turista vi sarà anche un deposito bagagli automatizzato il quale per le normative italiane anti-terrorismo, permetterà l’accesso tramite una porta girevole soltanto a bagagli preventivamente scansionati ai raggi x . i bagagli poi potranno essere collocati in appositi armadietti profondi piu di 80 cm forniti da una azienda europea leader del settore e per accontentare le piu disparate esigenze saranno di svariate dimensioni : il turista in piena autonomia potrà collocare il bagaglio , pagare per il tempo prestabilito e riprendersi il bagaglio nel corso della notte. il deposito infatti sarà aperto 24 ore su 24 e la sola scansione sarà subordinata agli orari di ufficio. i dettagli di questi servizi saranno resi noti piu avanti in quanto sono ancora in corso trattative tra i soggetti privati e pubblici coinvolti nell’iniziativa.

Altra interessante presenza è quella della azienda bergamasca EVE , specializzata nella conversione elettrica di veicoli originariamente alimentati a benzina. L’ azienda di Villa di Serio capitanata da Roberto Vezzi, ha preso forma sulle orme di un progetto Open Source nato in finlandia di nome Ecars-now.org . in prattica gente proveniente da tutto il mondo ha iniziato a mettere a disposizione in rete attraverso un sito Wiki , tutto il materiale derivante dalle esperienze di trasformazione effettuate finora. per l’occasione sono stati portati in mostra due interessani progetti. uno è quello di una Smart prima serie Elettrificata con l’apposito kit “all in one” messo a punto da EVE . l’altro e quello di una vecchia microcar Downtown che ha ripreso nuova vita grazie alla motorizzazione elettrica. proprio questi veicoli infatti si prestano particolarmente a questo genere di riutilizzo che li priverebbe di quelli che sono i loro maggiori difetti ovvero la motorizzazione a gasolio di tipo piuttosto vetusto ed inquinante e la facilità con cui possono essere truccate.

Concludono infine la rassegna i veicoli da trasporto elettrici della casa vvicentina FORT caratterizzati da una scocca interamente in alluminio , da un design moderno , una buona capacità di carico e di superare pendenze. grazie infattio ad un riduttore a due velocità (25Km/h e 45 km/h) il veicolo è in grado di superare pendenze notevoli con una autonomia che arrriva fino a 90 con batterie al piombo di marca Trojan

[nggallery id=100]


In occasion of the “week of mobility” in Bergamo city was introduced a lot of intersting news about this topic in a special expo organized in front of local city hall.

The company Puntogiallobergamo.com introduce a new project: before was organized in tittle scale a minicar rent with ONE start Lab Open Street and the experiment got some success so that inspire a new bigger project that will found place in the local Bus station exactly in front of the Main Station of the city…one main station that every year see not less than 12.000.000 of people. The bigger project is introduced in a new website called eco-rent.it that actually show one countdown and introduce in 4 language the project. the inictiative preview the chance to rent online a cross the website or directly in place different kind of vehicles liek for example 5 start Lab of new model , one electric 6 places Porter , one LPG Porter , two electric scooters and several e-bike Storm and the price of the service will be very competitive. last but not tleast the service will include one efficioent FULL AUTOMATIC Luggage Storage service that will permit the tourist to be FREE from luggage and move freely in the city. the system use automatic locker that simply introducing coin permit to pay for the serice and will be possible have back the luggage in night time too because the service will be open 24/24.

[nggallery id=100]

  • Share/Bookmark

Brannetti vince a Brands Hatch e CRP è Campione d’EuropaeCRP and “Branna” Electric Campions 2010

lunedì, 4 ottobre 2010


Un weekend all’insegna delle grandi emozioni. Nonostante il maltempo e la pioggia incessante, sul circuito inglese di Brands Hatch, la eCRP 1.2 ha vinto, superando tutti i pronostici e dando una testimonianza di essere una vera fuoriclasse.

Entrata in scena soli pochi mesi fa, a campionato già aperto, la CRP Racing con la sua eCRP 1.2 ha sbaragliato tutti i contendenti, consacrandosi la regina del Campionato Europeo e vincendo il titolo del TTXGP EU a Brands Hatch.

Tre vittorie, un secondo posto e una pole, questo è il bottino che CRP ha portato a casa in sole due settimane e in sole 4 gare…la classe è da F1, da chi sa e conosce il mondo delle corse da parecchi anni e da chi è in grado di mettere in pista un bolide su due ruote, progettandolo da zero, con l’esperienza di chi vive il motorsport da protagonista ed ai massimi livelli.

CRP Racing avvalendosi della collaborazione delle altre aziende del Gruppo tra cui CRP Technology, ha saputo creare in poco tempo una moto da corsa, che oltre ad essere un gioiello di tecnologia è un esempio di una nuova concezione di motociclismo da competizione dall’anima ecologica, che solo aziende accreditate e altamente orientate all’innovazione sono in grado di portare avanti con ottimi risultati.

A Brands Hatch ha vinto l’Italia.

CRP Racing con il suo strepitoso percorso, ha portato in alto il Tricolore, uno scatto d’orgoglio per il made-in-Italy, a dimostrazione di come l’industria italiana sia in grado di tagliare per prima il traguardo.

CRP Racing in questo ha fatto scuola perché le idee vincenti sono la chiave di volta per saper trionfare anche nei momenti di crisi e difficoltà.

Da un punto di vista della strategia agonistica, anche la scelta del pilota è stata del tutto azzeccata, Alessandro Brannetti, eccellente pilota e grande professionista, ha saputo entrare in sintonia, fin dalle prime gare ad Assen, con la moto e con il team, dimostrando di avere i numeri per far parte di questa scuderia e di andare a risultato.

Il primo round del weekend, ha visto la sfida tra Italia, Germania e Belgio, ma poi il pilota belga ha avuto la peggio e ha lasciato il posto al duello finale tra il pilota italiano e il tedesco Himmelmann, con il grande trionfo di Alessandro Brannetti. Stesso scenario per gara 2, che vede Brannetti, Fastre e Himmelmann sfidarsi fino all’ultimo, ma alla fine la eCRP strappa per la seconda volta la vittoria, ed è Campioni Europei!

Ma la CRP non si ferma alla conquista del titolo, dopo i festeggiamenti per il weekend memorabile, l’azienda modenese, sta già guardando alla Finalissima di Albacete, il 23 e 24 ottobre, ma non solo.

L’obiettivo è quello di portare la tecnologia green dalla pista alla strada perché il motorsport possa diventare il vero veicolo per una nuova generazione di motociclisti, che guardano al futuro, senza rinunciare alla passione per l’adrenalina e alla libertà, che solo un mezzo a due ruote è capace di dare.

comunicazione dell’ Ufficio stampa CRP RACING

Francesca Cuoghi

[nggallery id=99]

A weekend of great racing and emotions. Despite the bad weather and heavy rains on the English circuit of Brands Hatch, the eCRP 1.2 won, beating the odds and becoming a true champion.

Starting from a clean sheet only a few months ago CRP Racing and the eCRP 1.2 entered the TTXGP EU series.  At Brands Hatch the team capped off two weeks of competition winning the 3rd and 4th rounds of the TTXGP European Championship, securing the EU Cup of the premier Electric Motorcycle racing series.

Three victories, a second place and a pole, this is the plunder that CRP got in only two weeks and only in 4 races…this is the F1 class and the heritage of a company that knows the motorsport world deeply with all its rules at the highest level and they can praise the experience to have the capability to put on track a two wheel torpedo.

Working in motorsports highest levels helped prepare the team for the new challenges faced in this next generation of motorcycle racing.

CRP Racing worked in collaboration with other CRP Group companies such as CRP Technology to quickly create the eCRP 1.2 for competition.  Utilizing the many skills available they have created an excellent example for this new motorcycle category.  With great passion and energy they targeted this new arena of racing and have scored a great success.

Italy wins at Brands Hatch

CRP Racing in an amazing weekend hoisted the Tricolor, with a burst of pride for made-in-Italy.   Giving a clear demonstration of how Italian industry is able to cross the finish line first.

A winning strategy was key to their ability to overcome the challenges and triumph.

The choice of Alessandro “Branna” Brannetti to pilot the eCRP 1.2 is only one example of this strategy. Brannetti showed his skill early at the first race in Assen, quickly adapting his excellent riding style to the new bike and earning the respect of his team with his performance.

At Brands Hatch the hard work of the team and Branna’s skills were needed to face not only the strong competition, but also the weather.   The first round of the weekend became a sparring match between Italy, German and Belgium.  As the laps wound down it became a duel between  Allesandro Brennetti on the eCRP 1.2 and German rider Himmelmann with the Allesandro coming out as the victor.  Round two found the three riders Brannetti, Fastro, and Himmelmann out in front and pushing hard for the win.  Brannetti worked the eCRP out in front to bring the team their second victory of the day, and to become the European Champions.

Now the Modena based team has turned its focus for the Final at Albacete on the 23rd and 24th of October.  This is the championship race that will bring all the TTXGP series competitors together from North America, UK, and Europe for the exciting conclusion of the 2010 season.

Beyond the goal of winning is still the greater ambition of bringing the green technology of the track to the streets.  To deliver a high performance machine to riders who have a passion for performance and technology.

  • Share/Bookmark