Articoli marcati con tag ‘porta’

Gara TTXGP a SPA FRANCORCHAMPS

domenica, 10 luglio 2011

Con i favori di un tempo particolarmente gradevole , si è disputata la seconda gara dell’edizione 2011 del campionato europeo TTXGP con piu di 15.000 spettatori ed un totale di 30.000 presenze nell’intero weekend. Tra le curiosità il rientro del team Zhongshen nella categoria GP dopo avere tentato l’ingresso nella formula 75 pertanto lo stesso si è qualificato tra le GP disputando solo la seconda sessione di prove.

Nelle qualifiche si era visto un buon rendimento della Campus guidata dal veterano della SBK Stephane Mertens che conquistava addirittura la pole position , ma in gara il cedimento di uno dei due motori alla fine del primo giro ha portato il team al ritiro. Pare che il susseguirsi di inconvenienti anche nel corso delle prove abbia convinto il team alla necessità di riprogettare interamente la moto con l’idea di ripresentarsi nel 2012 con una moto vincente. sta di fatto che a quanto pare la nuova edizione dei motori Agni “pompati” per erogare piu cavalli non sembra convincere troppo in materia di affidabilità visto che già anche Brannetti con CRP quest’anno ha subito un cedimento di questo tipo in una gara e-power.

Alla fine quindi l’ha spuntata il “solito”  Himmelman su Munch che questa volta ha potuto correre libero da ansie , dopo il disastroso inconveniente elettrico di silverstone che aveva letteralmente mandato arrosto le batterie della sua moto nella gara scorsa.

la Munch ha solo qualche problemino di risposta del motre ai bassi regimi , ma dispone di una notevole potenza e l’ottimo lavoro di miglioramento della ciclistica ne ha fatto uno dei principali competitors per il titolo anche se di fatto la moto era assai a corto di essa a punto.

Ottimo risultato anche per Brannetti su CRP che porta a casa un valido secondo posto. il setup scelto dal costruttore modenese non ha messo in crisi la coppia di Agni che equipaggia la 1.4  che quindi ha potuto dire la sua mettendo a frutto le buone doti ciclistiche nonchè il talento del buon “branna”

Terza posizione per il duo tutto cinese Zhonghshen – Chi-Fung-Ho che ha difeso come un leone la propria posizione dimostrando un buon potenziale.

Solo posizioni di rincalzo per la seconda Zongshen e per la debuttante Berix , mentre si rivela promettente la debuttante AIRC che vince il titolo di categoria nella formula 75 e porta a casa un 5° posto assoluto.

1.              Himmelman Matthias; Muench Racing  49   0:12:27.726
2.              Brannetti Alessandro; CRP Racing         44   0:12:39.994
3.              Ho Chi Fung; Zongshen                         59   0:12:45.047
4.              Hallet David; Agni Motors Racing          77   0:13:01.197
5.              Welsh Richie; ARC EV                             48   0:13:19.820  WINNER TTX75 CLASS
6.              Tang Yu;   Zongshen                              26   0:13:49.279
7.              Linden Peter; Berix                               93   0:15:08.536
Mertens Stephane. Campus Francorchamps           47  DNF

  • Share/Bookmark

Questo fine settimana ad Agropoli il Raduno Nazionale

venerdì, 6 maggio 2011

Questo fine settimana la Campania diventa la meta ideale per chi vuole scoprire le meraviglie della natura, approfondire la propria cultura archeologica e conoscere persone simpatiche, il tutto in sella alla propria moto. Questo sarà possibile raggiungendo la località Agropoli, in provincia di Salerno, e partecipare al Raduno Nazionale organizzato dal Moto Club Saraceni: “Sarà – spiega Piera D’Avella, presidentessa del club campano – un evento che ha voglia di far conoscere la storia e i sapori della costiera del Cilento. Abbiamo creato un programma che alterna momenti ludici a momenti culturali, piaceri musicali a piaceri gastronomici, per accogliere nel miglior modo possibile i mototuristi provenienti da tutta Italia. E’ prevista la premiazione del conduttore più giovane, di quello meno giovane, del più sexy, di quello che guida la moto meno giovane, di quello che porta i capelli più lunghi e di quello che porta i capelli più rasati. A tutte le iscritte sarà offerto un gadget”.

Programma Raduno
Sabato 7 Maggio 2011
ore 14:00 Apertura iscrizioni: Accreditamento partecipanti, sistemazione logistica, consegna gadget Iscrizioni giochi: gara di lentezza e di precisione.
ore 16:00 Partenza per il giro turistico a S. Maria di Castellabate con sosta in piazza e buffet offerto.
ore 17:30 Rientro in sede e partenza per i Templi di Paestum, sosta e buffet.
ore 19:30 Spettacolo sbandieratori (gruppo Elaion)
ore 20:00 Chiusura iscrizioni
ore 21:30 Inizio spettacolo con i DONNALUNA
ore 23:30 Lancio 100 mongolfiere luminose
ore 24:00 Spettacolo con musica e lap dance
Domenica 8 Maggio 2011
ore 08:30 Apertura iscrizioni Accreditamento partecipanti, sistemazione logistica, consegna gadget.
ore 09:30 Inizio gare di lentezza e precisione.
ore 12:00 Chiusura iscrizioni.
ore 12:10 Giro turistico con sosta in piazza Vittorio Veneto con buffet e visita guidata al Castello aragonese (durante la visita le moto resteranno custodite in piazza dallo staff e dalle forze dell’ordine.
ore 14:00 Premiazioni
Infoline:
Moto Club Saraceni
Cell.: 3397568051
E-Mail: saraceni@motoclubfmi.it.

ALFREDO DI COSTANZO

  • Share/Bookmark

Lexus CT200h : Photo gallery della presentazione a Bergamo

venerdì, 11 febbraio 2011

Eè avvenuta a Bergamo presso la concessionaria Livio Cella la presentazione della nuova Lexus CT200h di cui riportiamo la gallery fotografica per meglio darvi modo di apprezzarne i particolari.

Il veicolo evolve e porta alla massima espressione i concetti tecnici già espressi sulla Toyota prius e di fatto costituisce il nuovo riferimento entry level ibrido di casa Lexus.

Una volta seduti alla guida la qualità che si percepisce è davvero molto alta e questo non è certo una novità per un prodotto di casa Lexus , mentre invece la forte personalità della linea è sicuramente un punto a favore anche e se forse dalla cura dell’estetica e dalla presenza delle batterie a farne le spese è stato il bagagliaio che appare un pò ridotto.

Notevoli le doti di guida e l’estrema silenziosità del mezzo che si fa sentire ancora di più nell’uso cittadino dove a malapena si riesce a percepire il rumore del rotolamento delle ruote , mentre davvero non ci siamo ancora abituati al fatto che alle basse andature il motore si ammutolisca e che il passaggio dalla pura trazione elettrica a quella a benzina avvenga senza alcun percepibile stacco.

[nggallery id=113]

  • Share/Bookmark

Venerdì 12 Novembre Bergamo apre alla mobilità sostenibile ed al deposito bagagli automatizzato.

giovedì, 11 novembre 2010

Venerdì 12 sarà un grande giorno per Bergamo…  Stanno infatti per essere presentati al pubblico presso la stazione autolinee e l’URBAN CENTER,  il primo vero e proprio noleggio di veicoli ecosostenibili della città che opererà in tandem con un innovativo (per l’italia) deposito bagagli automatizzato. di fatto a partire dai prossimi mesi i turisti che visiteranno la città bergamasca avranno la possibilità di noleggiare veicoli elettrici ed a basse emissioni quali la START LAB OPEN STREET , IL PIAGGIO PORTER ELETTRICO by Microvett , gli scooter ECOBIT e le biciclette a pedalata assistita STORM e DINGHI.
Le start-Lab che sono delle microcar che possono essere guidate anche senza patente , si caratterizzano per la robusta cellula di sicurezza in alluminio e per le ottime doti dinamiche e di accelerazione. hanno una autonomia di 50 km per una velocità di 55km/h e potranno essere ricaricate peresso qualsiasi presa di corrente domestica e pubblica. inoltre gli esemplari in dotazione presso eco-rent.it che saranno presto prenotabili diretttamente online o prersso la sede stessa , sono dotate di GPS e di uno speciale tasto di emergenza sul cruscotto , che in caso di segnalazione di panne avvisano direttamente la  sede centrale  riportando automaticamente gli estremi l’inconveneiente. il tutto per soli 39 euro al giorno con km illimitati. 55 euro invece il prezzo per il furgoncino porter elettrico capace di 6 posti , ma che all’occorrenza puo trasformarsi in un valido aiuto anche per traslochi , fattorini o per ogni genere di consegne cittadine in aree impossibili da raggiungere nei giorni di blocco , comprese quelle pedonali.

Per i turisti , ma anche per i cittadini oltrea tutto ciò ci sarà la possibilità di lasciare i propri bagagli nel nuovo deposito bagagli automatizzato. il funzionamento dello stesso sarà semplice ed intuitivo: i turisti potranno entrare dpo aver effettuato il controllo a raggi X dei propri bagagli, e quindi avranno a disposizione degli armadietti metallici chiamati “lockers” con struttura in acciaio inox e serratura a doppia mappa di sicurezza,  dotati di controllo elettronico per lasciare al sicuro il proprio bagaglio. due i formati disponibili: il midi con ampiezza 40 cm e profondità 80 cm ed il maxi con larghezza 60 cm e profondità 93 cm in grado di accogliere bagagli di grandi dimensioni. la tariffa è di 3 euro per 24 ore per il midi e 4 euro per il maxi e si paga non in base al numero dei bagagli come avviene di solito,  ma escusivamente  per l’occupazione del vostro armadietto…pertanto se anche lo riempite fino all’orlo con 3 o piu valige il costo sarà sempre quello. il funzionamento è molto semplice: la chiave è già dentro , ma gira solo se inserite le monetine. una volta inserito il bagaglio e chiusa la porta se anche vi siete accorti di aver dimenticato qualcosa dentro avete ancora 15 minuti a disposizione per riaprire e richidere senza che il sistema vi faccia pagare la prestazione per intero. qualora la sosta sia piu lunga di 24 ore, sarà sufficiente pagare la cifra restante e girare la chiave. queste due iniziative sono frutto della sinergia tra l’azienda municipalizzata di trasporti ATB e l’intraprendenza dei fondatori della startup bergamasca Eco srl nonchè rappresentanti per l’italia  del leader europeo  del settore dei lockers ovvero la tedesca KWM. l’apparecchio per la scansione dei bagagli invece è dell’azienda italiana Gilardoni.

L’urban Center è vicinissimo anche alla stazione FS ed è direttamente collegato all’aeroporto di Orio al serio BGY tramite l’airport shuttle di ATB

fonte: www.eco-rent.it

  • Share/Bookmark

Wheego Whip Life : la smart elettrica americana in salsa cineseLA Auto Show preview: Wheego Whip LiFe electric car to hit the stage

lunedì, 18 ottobre 2010


Per moltissimi di voi questa vettura avrà un aria estremamente familiare… la prima impressione porta ad una evidente familiarità con il look della SMART prima serie… ebbene se pensate si tratti di una smart eelettrificata la risposta è ACQUA…la vettura in questione non ha un solo bullone in comune con la vettura di casa daimler… Qualcun altro un filino piu attento potrebbe aver notato qualche cosa di sospetto nella forma del muso e nella lunghezza del pianale e potrebbe essersi ricordato dell’esistenza di un clone cinese della Smart… fuochino. Esiste in effetti un clone cinese della smart a trazione anteriore chiamato Shuanghuan Noble che ha anche rischiato di debuttare al Motor Show di Bologna , ma ci fu un blocco da parte della Mercedes. la vettura pur estremamente simile nella linea era però a trazione anteriore e montava un motore aspirato di 1100 cc. Ebbene evidentemente è su questa base che la americana Wheego è andata ad operare per realizzare la Whip Life il veicolo che è già in vendita negli states è capace di una autonomiaefffettiva di 160 km e di una velocità massima di circa 100 km /h a fronte di un pacco batterie al LiFePo4 da 30Kw/h – il prezzo di partenza è di $25,495 al netto dei contributi governativi.


Wheego Electric Cars, a U.S. manufacturer that’s often overshadowed by the likes of Nissan, Chevrolet and others, will roll out its highway-capable electric car, the Wheego Whip LiFe, at the Los Angeles Auto Show on November 18th. Wheego calls the LiFe “the nation’s first affordable electric car” and for good reason. You see, the LiFe is priced at $32,995 – or, $25,495 after the feds throw in a $7,500 tax credit – which is nearly as cheap as the Leaf, but the LiFe should beat Nissan’s battery-powered vehicle to market by at least a month. Provided that no further delays crop up.

Production of the Wheego LiFe is underway and some of the highway-capable EVs will be delivered to dealers by month’s end. LiFe reservation holders are eagerly awaiting delivery, which is scheduled to start before the vehicle’s on stage debut in LA. Hit the jump for more on the Wheego LiFe; a highway-capable EV from a U.S. manufacturer (made from 75 percent U.S. content – details here) that’s ready to challenge some of the big boys in the automotive market.

source:www.autobloggreen.com

  • Share/Bookmark

BYD porta una flotta di 100 e6 elettriche per il car sharing a VIENNA

domenica, 5 settembre 2010

Per quelli che ancora non ne hanno sentito parlare, la Byd e6 è una berlina elettrica di costruzione cinese dotata di batteria del tipo LiFe Po4 capace di autonomie fino a 330 km e dalle prestazioni decisamente interessanti  , chiudendo un occhio sul fatto che il design della metà anteriore ricorda decisamente un pò troppo la Fiat Stilo , le similitudini coi prodotti di casa Fiat però si fermano qui. e meno male per la BYD  visto che Fiat in quanto a prodotti elettrici “ufficiali” ovvero realizzati e concepiti effettivamente dalla casa di Torino e non dalla Microvett o da altri , non ha granchè da proporre a breve almeno per noi europei, mentre invece varie sinergie sono allo studio con la Chrisler ma credo che ne vedremo i frutti tra un bel pò…

Ebbene ora grazie ad un accordo con la minicipalità di Vienna,  la BYD si prepara a sbarcare in europa con una prima flotta di 100 vetture per un servizio di CAR SHARING che permetterà quindi ai cittadini di rendersi conto sul reale potenziale di utilizzo di questa tipologia di veicoli.

Adolf Stadler, General Manager della Byd Austria sostiene: “Sono molto felice di annunciare non solo il debutto del marchio BYD in Austria , ma soprattutto la vendita del primo veicolo di serie interamente elettrico nel nostro paese ”

fonte: http://www.auto-chinese.com/

  • Share/Bookmark

Seconda prova del campionato TTXGP ad ANGLESEY POST – AGNI torna alla vittoria grazie a Jenny

martedì, 27 luglio 2010

2a

Ad ANGLESEY POST la vittoria torna ad essere un AGNI affaire dopo la vittoria Tork della gara scorsa…
Questa gara si e disputata su ben 14 giri è c’era molta tensione sulla griglia di partenza , in particolare tra i due piloti Agni che nella gara scorsa avevano clamorosamente battagliato pèer la seconda posizione.

Tutti i piloti erano impazienti di mantenere in temperatura le gomme e al tempo stesso son stati tutti attenti a non spendere troppa energia durante il warm up per non rischiare di rimanere a secco alla fine.

Al semaforo verde Pete Ward scatta in testa , mentre invece la partenza della leggerissima Tork di Lowell non è cosi efficace quindi la sua posizione si assesta dietro alle due Agni.

Rob Moon prende subito il largo avvantaggiandosi delle performance della sua agni e passa Ward dopo solo un paio di curve…Jenny lo segue a ruota e esplode in una straordinaria rimonta che la porta in testa culminando con un meraviglioso 1:20.922 che la porta a vincere il premio per il giro piu veloce indetto dalla green insurance

Nella battaglia tra la Mavizen recentemente aggiornata di Ward e la leggerissima Tork di Lowell , i freni e le sospensioni della Mavizen hanno la meglio e quindi Warrd si porta a casa una onorevolissima 3 posizione deietro alla coppia delle due Agni.

questo il risultato finale:

TTXGP UK Championship Round 2: Anglesey Classifications
Pos Name Total Time Diff Best Time
1 Jenny Tinmouth 19:10.241 ‐ 1:20.922
2 Rob Moon 19:32.159 21.918 1:22.700
3 Pete Ward 19:51.391 41.150 1:23.660
4 Jim Lovell 19:54.292 44.051 1:23.309
5 Adam Palfreman 19:40.053 1 Lap 1:28.700
6 Annie Seel 20:06.082 2 Laps 1:38.560
7 Russ Licence 20:41.500 2 Laps 1:40.634
DNF James McBride 3:29.616 ‐ 1:41.956
DNF Harry Hardi 1:45.213

  • Share/Bookmark

M-ORG il chopper verde organico assolutamente indescrivibile…

domenica, 11 aprile 2010

m-org-customGià le linee hanno un che di alieno e sembrano ispirate dalle foglie di una felce che si intrecciano ad imitare le linee di una moto… che però possiede un motore bicilindrico endotermico raffreddato ad aria. il costrutttore dichiara che il telaio , le sospensioni e lo sterzo derivano da sostanze organiche anche se riguardo al processo che porta dalla sostanza organica (quale?)  ail designer Michael Smolyanov parla di un processo che farebbe uso di fluorina per distruggere la parte organica e processare il carbonio.

Ad ogni modo anche volendosi soffermare solo sull ‘aspetto stilistico il veicolo e da lodare per originalità e ricerca di forme assolutamente mai viste prima.

la sella certo non appare granchè comoda (deriverebbe da quella di un trattore spogliata di ogni imbottitura) ed il motore , quandanche funzionasse ad etanolo , non sarebbe certo questo trionfo di ecologia , ma sul piano dell’originalità e sicuramente degno di nota.

www.autobloggreen.com

  • Share/Bookmark