Articoli marcati con tag ‘pete ward’

TTXGP USA Miller : La Motoczysz domina il week end ma la Brammo vince il campionato!

venerdì, 16 settembre 2011

da: http://motoelettriche.wordpress.com/

L’ultima tappa del campionato nazionale americano TTXGP ha visto tutte le big a stelle e strisce concorrere sul Circuito del Miller Motorsport Park (eccezion fatta per la Mission Motors assente)e spiccare il dominio della Motoczysz; dietro di lei si sono classificate con ritardi rilevanti in ordine l’ormai eterna seconda Lightning e terza la Brammo che grazie al podio si aggiudica anche la serie.

Le novità in gara non sono mancate : la Motoczysz ha fatto il suo primo debutto in pista con alla guida un pilota professionista come il veterano Shane Turpin , la Lightning è riuscita finalmente a far scendere in pista la seconda moto apparentemente identica alla prima ma con un diverso pacco batteria limitato a 7.5 kWh per rientrare nella categoria TTX75 mentre la Brammo ha confermato l’aggiornamento introdotto dall’appuntamento di Laguna Seca con un potenziamento del suo pacco batteria portato a oltre 13 kWh.

Conclusioni.

Le prestazioni della Motoczysz non hanno lasciato spiragli di fiducia agli avversari sin dalle prime libere il dominio è stato schiacciane sue infatti le libere , la Pole , la vittoria e il giro veloce ; i tempi di Shane Turpin attorno al 1.36 alto hanno battuto gli stessi fatti registrare dalle 600 cc. durante il week end segno di un‘incredibile competitività che sicuramente avrà lasciato qualche rimpianto al Boss Michael Czysz ripensando alla gara di Laguna Seca dove peccando di superbia ha ritardato il debutto di un pilota professionista sulla EPC1 risultando secondo al traguardo dietro alla Mission R che aveva già affrontato questa scelta.                                                                      La Lightning torna in pista dopo il record di velocità segnato sul lago salato di Bonneville orfana del suo pilota Barnes sostituito da Tim Hunt e fa debuttare proprio all’ultimo appuntamento la seconda moto riservata alla categoria TTX75 riconoscibile per una livrea completamente Black con ottimi riscontri dal punto di vista delle prestazioni visto il sorpasso con disinvoltura effettuato sul rettilineo ai danni della Brammo (vedi il video sottostante) .                                 La Brammo Empulse RR guidata da Stave Atlas è la nuova regina del campionato TTXGP USA pur avendo delle prestazioni inferiori rispetto a moto come la Motoczysz la sua costanza di partecipazione alle gare ha pagato nei punteggi finali mentre seconda in classifica si conferma ancora una volta la Moto Electra di Thad Wolff che pur essendo costruita completamente con pezzi commerciali era in lizza per la vittoria finale sino a quest‘ultimo appuntamento.

Classifica al traguardo:

Num.     Pilota                    team                      giro record

1)       Shane Turpin              Motoczysz           1:31.533
2)       Tim Hunt                   Lightning             1:39.604
3)       Steve Atlas                 Brammo              1:42.331
4)       Thad Wolff                  MotoElectra       1:45.472
5)       Ely Schless                  ProtoMoto          1:58.375
6)       Ted Rich                     Lightning            Rit

  • Share/Bookmark

TTXGP EURO Moto elettriche ad Assen Gara 1:Brannetti è secondo. vince Michael WeynandTTXGP EURO CHAMPIONSHIP 2010 ROUND 1 RACE REPORT

domenica, 26 settembre 2010

Davvero Combattuta la prima gara del campionato TTXGP-Euro ad Assen. la lotta per la vittoria si è chiusa tra due soli contendenti: Alessandro Brannetti sulla italiana CRP e Michael Weynand sulla moto belga Campus strettamente derivata da una Yamaha R6.  quest’ultima nelle prove aveva sofferto di problemi alle spazzole (la stragrande maggioranza dei motori impiegati nella categoria è del tipo a spazzole per ragioni di costi, di semplicità della gestione elettronica di potenza e recupero energetico) ma in gara i problemi sono stati riosolti e quindi la moto, benchè al debutto, si è dimostrata ben bilanciata e ottimamente guidata dal suo conduttore.

Alla partenza e nei primi giri Alessandro sembrava avere avuto la meglio mentre Michael manteneva il proprio ritmo , ma dal quarto giro in poi Michael ha sferrato la zampata vincente , amministrando e mantenendo il vantaggio fino alla fine benchè il record sul giro rimanesse nelle mani di Alessandro.

La battaglia per il terzo e quarto posto invece è un afffare tra Rob Moon su Agni (Agni Suzuki 600 con carene di colore blu nelle foto) e Pete Ward(Mavizen KTM con carene di colore rosso) e nonostante Rob ci abbia provato fino all’ultima curva , pete è riuscito ad agguantare il terzo posto , lasciando quindi a Rob solo il magro bottino di un quarto  posto, magro considerando la competitività della moto.

Fanalino di coda il debuttante russo Ivanov che inizia proprio qui la sua carriera di pilota nello sport motoristico della nuova generazione.

The TTXGP EURO Championship gets off to a great start at the Assen TT Circuit as history was made.

Tension in the paddock was high as it appeared it could be anyone’s race. The lights went green and Pete Ward on the Mavizen TTX02 got another fantastic launch off the line to lead the pack into the first corner, with Michael Waynand and Alessandro Brannetti, of Campus Francorchamps and eCRP respectively, following close behind.

The race then settled into a two man competition between Michael and Alessandro with the eCRP bike taking the early lead and pulling away. This continued for the first few laps as Alessandro set a blistering pace, setting the fastest time of 2:03.767 on the second lap. However, his pace was short lived and he began to drop off as the race progressed, giving Campus a chance for the win. Michael did not pass up this opportunity and was able to maintain his speed, setting his fastest lap, a 2:04.315 on the fifth lap, having passed Alessandro for the lead on lap 4. For the rest of the race he managed to keep a determined Alessandro behind him to win, with Alessandro 2.8 seconds behind.

The battle for third was fought between Pete and Rob Moon on the Agni machine. In the early stages it appeared as if the Mavizen had the edge on the straights, being able to keep Rob comfortably at bay but Rob was pushing hard to keep up through the corners. However, the power of the Mavizen bike proved too much, Pete taking the final podium place in third with a gap of 6.990 seconds to Rob.

Alexey Ivanov from Russia, riding for SMP Racing finished in 5th place. A promising start to his career in the next generation of motorsport.

The prize ceremony was presented by Mr. Wim van de Camp, MEP from the CDA delegation of the European Parliament.

TTXGP Euro Championship 2010. Round 1

TT Circuit Assen: 4.542km (7 Laps)

1 Michael Weynand/Campus Automobile 14:42.968

2 Alessandro Brannetti/eCRP Racing 14:45.778

3 Pete Ward/Electric Hussars 15:29.284

4 Rob Moon/Agni Motors 15:36.274

5 Ivanov Alexey/SMP Racing 14:49.259 (6 laps)

Onwards to Race 2, set for 1830Hrs local, later today.

Due to track operations, race pictures will be added to the gallery at a later stage.

  • Share/Bookmark

TTXGP EURO ad Assen: Brannetti sulla italiana eCRP1.2 è in pole al debutto!TTXGP EURO ad Assen: Brannetti over italian bike eCRP1.2 is in pole at the debut!

sabato, 25 settembre 2010

Il TTXGP Euro si è fatto aspettare ma parte secondo buoni auspici almeno per noi italiani.  la competitività generale anche se ristretta, sembra decisamente di ottimo livello.

Cominciamo dicendo che per il debuttante Brannetti e per la CRP Racing le cose sembrano mettersi bene… la prima sessione di prove lo vede con un 2:16.704 al secondo posto con un distacco ragionevole sulla Mavizen di Pete Ward che staccando un 2:16.069 con una moto non particolarmente competitiva che rappresenta a sua volta una sorpresa….tuttavia non dimentichiamo che ad Assen il fattore M (manico) ha sempre una certa importanza… tuttavia ci si aspetta di vedere nella giornata di domani un possibile riscatto delle Agni.

Debutto difficile invece per la Campus che ha compiuto un solo giro a causa di un problema alle spazzole dei motori Agni. per il momento comunque si puo solo dire che la motocicletta non sembra particolarmente rivoluzionaria in quanto in apparenza si presenta come una Yamaha R6 elettrificata senza grandi guizzi creativi… ma forse qualcosa di piu si cela al suo interno.

Rob Moon chiude con un terzo posto , ma considerando le condizioni di asfalto umido con cui ha compiuto il giro con gomme da asciutto, c’è da scommettere che nella giornata di domani si riscatterà sonoramente…ma per il momento si accontenta di un  2:22.690

Quarta posizione infine per un altro debuttante…il russo Alexey Ivanov sulla seconda Mavizen del team SMP Racing.

Nel pomeriggio si è disputata la seconda sessione di prove e tutto lasciava presupporre che anche questa fosse una sessione bagnata… ed invece ad un certo punto la piogggia ha smesso e quindi i piloti han cominciato a girare decisamente piu veloci.

Risultato:

Sorprendente pole di Brannetti riesce ad inanellare un buon giro asciutto prima del termine e chiude con un ottimo 2:02.020 che distacca tutti di misura… a seguire Michael Weynand con la Campus che su pista asciutta  realizza un buon (considerando le condizioni della pista nel momento in cui realizzato)  2:09.400 benchè ancora afflitto da problemi alle spazzole.

Terzo posto per Rob Moon con un 2:13.419 che migliora la prestazione di ieri ottenuta su un circuito che non conosceva. a naso comunque Rob ci sembra lontano anni luce dalla TinMouth considerando il missile che si ritrova a guidare…confida comunque in un buon risultato nella gara di domani.

Quarto Posto per la mavizen di Pete Ward del team Electric Hussars con un tempo di 2:28.230 che però non esprime il reale valore del mezzo a causa di defaillance motoristiche (non c’è dubbio che allo stato attuale la pioggia rappresenta una bella grana per i motori elettrici)

Quinto posto infine per Alexander Ivanov che con un 2:30.111 migliora sensibilmente rispetto alla giornata di ieri e prosegue nel suo brillante apprendistato.

Si segnala infine la defezione del team Much che dal resto a questa gara non poteva essere presente in quanto nella stessa data vi era una gara dell’ e-power. va tuttavia anche detto che essendoci 8 posti per albacete e 5 partecipanti, basterebbe essere presenti alla doppia gara di brans hatch per far parte della finale.

Nella giornata di domani , come da tradizione consolidata ad Assen, si disputeranno le due gare che permetteranno ai team di conseguire punti utili per la finale di Albacete.

Risultato delle prove TTXGP EURO Assen 24settembre 2010

01 Alessandro Brannetti/eCRP
2:02.020

02 Michael Weynand/Campus Automobile Spa
2:09.400

03 Rob Moon/Agni Motors
2:13.419

04 Pete Ward/Electric Hassar
2:28.230

05 Alexey Ivanov/SMP Racing
2:30.111

foto:www.ttxgp.com

After a rain soaked start, electric racing gets underway at Assen TT Circuit with the TTXGP EURO Championship 2010.

Morning practice was led by Pete Ward riding the Mavizen TTX02. Pete, who also competes in the TTXGP UK Championship, had never ridden the track before and following the press conference was eager to get out onto the historic track. He quickly got up to speed on a damp track and then set a time of 2:16.069. However, overheating motors eventually caused him to stop out on track.

Alessandro Brannetti riding for eCRP, who are racing in the TTXGP for the first time, were equally impressive and managed a time of 2:16.704 to finish 2nd. They showed considerable straight line speed and were very pleased with their first competitive showing.

Campus Francorchamps, another newcomer to the series, were unfortunately only able to complete one lap, without setting a time, before stopping with failure of the brushes on one of their Agni motors. However, their package clearly looked well put together and should be a contender all weekend. Along with CRP, they were also the new debut entrants to the TTXGP.

Rob Moon finished third but was running dry tyres so had little confidence through corners on the slippery track. This makes his 2:22.690 time particularly impressive in the circumstances.

The other new entrant, Alexey Ivanov riding the second Mavizen TTX02 for SMP Racing from Russia, gained plenty of track time with the bike running reliably and came in fourth in the session.

It threatened to be another wet session in the afternoon with spits of rain an hour prior to qualifying, but the rain held off. The first dry track of the weekend so far produced some quick times.

eCRP produced the fastest lap, with Alessandro managing a 2:02.020 to be in pole position for TTXGP Euro Round 1 tomorrow.

Michael Weynand had a much more successful session on the Campus bike than in the morning, looking quick and posting a time of 2:09.400 to line up second on the grid. Unfortunately, he again had difficulty with the brushes but managed to make it back to the pits.

Rob Moon starts tomorrow’s race in third, improving on his practice time and felt much more comfortable on the right tyres as he learns the circuit. He set a time of 2:13.419 and knows he has his work cut out tomorrow in order to win.

Starting in fourth is Pete Ward for the Electric Hussars on the TTX02 with a time of 2:28.230. However, the result is slightly unrepresentative of his true speed, having had to run at a much reduced power to bed the motors in following a motor failure in this morning’s practice. The team believe the bike will be back to full power for the race tomorrow.

Alexey Ivanov improved on his morning pace in the dry conditions with a lap time of 2:30.111 and seems to be growing in confidence with the bike, having to adapt his racing style to the difference challenges faced with an electric bike.

The racing tomorrow will be tight and is gearing up to be an exciting race. Round 1 and Round 2 will be part of the schedule on Saturday.

Final qualifying times are:

01 Alessandro Brannetti/eCRP

2:02.020

02 Michael Weynand/Campus Automobile Spa

2:09.400

03 Rob Moon/Agni Motors

2:13.419

04 Pete Ward/Electric Hassar

2:28.230

05 Alexey Ivanov/SMP Racing

2:30.111

source: ttxgp.com Press Office

  • Share/Bookmark