Articoli marcati con tag ‘pedalata assistita’

A Bergamo da Cella Alpenland Scooter Vectrix a Km 0 a prezzo speciale!In Bergamo Cella Alpenland offer 0km Vectrix at € 5990!

mercoledì, 1 dicembre 2010

La concessionaria Cella Alpenland di Bergamo , si contraddistingue da sempre per una forte connotazione ecologica.L’attenzione per le problematiche ambientali è però sempre stata nel DNA dei titolari del gruppo ed infatti per primi a Bergamo il gruppo Livio Cella iniziato la commercializzazione di auto ibride dei marchi Toyota e Lexus in modo da dare fin da subito un contributo concreto all’abbattimento del consumo di carburante e degli agenti inquinanti.
In un ulteriore step l’attenzione si e rivolta ai veicoli ZEV per la mobilità leggera e dovendo scegliere un partner di riferimento nel settore degli scooter e delle biciclette a pedalata assistita , l’attenzione del gruppo e caduta su due prodotti di riferimento del settore. VECTRIX e WAYTEL.

L’oggetto di questo articolo sono 2 esemplari di Vectrix Vx1 , uno nero opaco e l’altro bianco e rosso , entrambi immatricolati quest’anno dall’azienda e rigorosamente a KM0 che per l’occasione vengono offerti al prezzo speciale di 5990 euro -
[nggallery id=102]

Queste le caratteristiche tecniche:

Potenza: 21 kW / 3000 giri
Coppia: 6.63 kgm (65 Nm) / 6000 giri
Velocità: 100 Km/h
Freni: D-D
Misure cerchi (ant./post.): 14” / 13”
Peso: 234 kg
Lunghezza: 2110 mm
Larghezza: 745 mm
Altezza: 770 mm
Segmento: Scooter Ruote basse

E per finire oltre agli scooter KM 0 Cella Alpenland dispone anche di uno scooter usato del 2007 colore blu metallizzato offerto a 3990 euro. lo scooter ha percorso meno di 7000 km ed è in ottime condizioni estetiche e meccaniche. è stato costantemente aggiornato dalla casa madre con tutti gli upgrade previsti nel corso dei tagliandi. per informazioni ulteriori potete contattare la concessionaria al numero: 035.247600 ova mail: info@cellaalpenland.com
[nggallery id=103]

The italian Company Cella Alpenland situated in Bergamo City in north italy, is specialized seller of  electric and hybrid Vehicles Toyota and Lexus , scooter Vectrix and electric bicycle Wayel.

If you have intention to buy in short time one electric motorcycle i think is time to check this oportunity… TWO VECTRIX VX1 0 km is offered at the speical price of  € 5990 .  one is black and another is red with white stripes and u can see more particulars in pictures.

[nggallery id=102]

If u wanna spend less money and still looking for a Vectrix Cella Alpenland have one intersting Vx-1 year 2007 for just 3990 with les than 7000 km

[nggallery id=103]

for every question contact cella Alpenland over his website or call the number +39 035.247600

  • Share/Bookmark

A Bergamo arriva il noleggio di veicoli elettrici ed un deposito bagagli automaticoBergamo will have a EV and low emissions vehicle rental and an automatic luggage storage

lunedì, 11 ottobre 2010

In occasione della Settimana della Mobilità a Bergamo sono state presentate interessanti novità oltre ad altre cose già viste… Cominciamo da Puntogiallobergamo.com che era presente con la Open Street , una microcar realizzata dalla ditta START LAB che già avevamo visto lo scorso anno assieme ad un porter elettrico. Ebbene il noleggio di questi veicoli era già cominciato lo scorso anno a livello sperimentale ed aveva riscosso un discreto interesse. ora invece diventerà parte di un progetto di piu ampio respiro chiamato ECO-RENT.it che troverà posto presso la stazione autolinee della città e che vedrà un parco veicoli PRENOTABILE ON LINE che nei piani dovrebbe essere composto da 3-5 Open Street nella versione Classic al Piombo , 2 Porter di cui uno elettrico ed uno a Metano destinati in buona parte all’uso aziendale ed ai trasporti cittadini , 1-2 scooter elettrici  , 2 trike da trasporto a pedalata assistita che potranno svolgere il servizio di risciò nella stagione estiva , e una flotta di 20-25 biciclette a pedalata assistita. Come ciliegina sulla torta a completare il servizio nei confronti del turista vi sarà anche un deposito bagagli automatizzato il quale per le normative italiane anti-terrorismo, permetterà l’accesso tramite una porta girevole soltanto a bagagli preventivamente scansionati ai raggi x . i bagagli poi potranno essere collocati in appositi armadietti profondi piu di 80 cm forniti da una azienda europea leader del settore e per accontentare le piu disparate esigenze saranno di svariate dimensioni : il turista in piena autonomia potrà collocare il bagaglio , pagare per il tempo prestabilito e riprendersi il bagaglio nel corso della notte. il deposito infatti sarà aperto 24 ore su 24 e la sola scansione sarà subordinata agli orari di ufficio. i dettagli di questi servizi saranno resi noti piu avanti in quanto sono ancora in corso trattative tra i soggetti privati e pubblici coinvolti nell’iniziativa.

Altra interessante presenza è quella della azienda bergamasca EVE , specializzata nella conversione elettrica di veicoli originariamente alimentati a benzina. L’ azienda di Villa di Serio capitanata da Roberto Vezzi, ha preso forma sulle orme di un progetto Open Source nato in finlandia di nome Ecars-now.org . in prattica gente proveniente da tutto il mondo ha iniziato a mettere a disposizione in rete attraverso un sito Wiki , tutto il materiale derivante dalle esperienze di trasformazione effettuate finora. per l’occasione sono stati portati in mostra due interessani progetti. uno è quello di una Smart prima serie Elettrificata con l’apposito kit “all in one” messo a punto da EVE . l’altro e quello di una vecchia microcar Downtown che ha ripreso nuova vita grazie alla motorizzazione elettrica. proprio questi veicoli infatti si prestano particolarmente a questo genere di riutilizzo che li priverebbe di quelli che sono i loro maggiori difetti ovvero la motorizzazione a gasolio di tipo piuttosto vetusto ed inquinante e la facilità con cui possono essere truccate.

Concludono infine la rassegna i veicoli da trasporto elettrici della casa vvicentina FORT caratterizzati da una scocca interamente in alluminio , da un design moderno , una buona capacità di carico e di superare pendenze. grazie infattio ad un riduttore a due velocità (25Km/h e 45 km/h) il veicolo è in grado di superare pendenze notevoli con una autonomia che arrriva fino a 90 con batterie al piombo di marca Trojan

[nggallery id=100]


In occasion of the “week of mobility” in Bergamo city was introduced a lot of intersting news about this topic in a special expo organized in front of local city hall.

The company Puntogiallobergamo.com introduce a new project: before was organized in tittle scale a minicar rent with ONE start Lab Open Street and the experiment got some success so that inspire a new bigger project that will found place in the local Bus station exactly in front of the Main Station of the city…one main station that every year see not less than 12.000.000 of people. The bigger project is introduced in a new website called eco-rent.it that actually show one countdown and introduce in 4 language the project. the inictiative preview the chance to rent online a cross the website or directly in place different kind of vehicles liek for example 5 start Lab of new model , one electric 6 places Porter , one LPG Porter , two electric scooters and several e-bike Storm and the price of the service will be very competitive. last but not tleast the service will include one efficioent FULL AUTOMATIC Luggage Storage service that will permit the tourist to be FREE from luggage and move freely in the city. the system use automatic locker that simply introducing coin permit to pay for the serice and will be possible have back the luggage in night time too because the service will be open 24/24.

[nggallery id=100]

  • Share/Bookmark

la “fiaba della settimana”… l’ auto magnetica che non richiede carburante ne ricariche esterne.

sabato, 3 ottobre 2009

auto-magnetica

Ebbene si, a rendere ancora piu complicato il lavoro diinformare e far crescere di credibilità l’auto elettrica , ci si mettono anche i tanti profeti del moto perpetuo o quasi che a volte in maniera maldestra , ma sempre piu spesso in maniera efficace, anche con il compiacente appoggio di organi di stampa poco competenti che badano solo allo scoop , riescono a catturare l’attenzione del pubblico per calamitare l’attenzione su una presunta scoperta salvo poi lasciare cadere tutto nel silenzio assoluto se poi questa si rivela l’ennesima bufala. in piu a far giocoforza a tutto questo c’è il fatto che molta gente ha le idee un pò confuse su che cosa siano le leggi della termodinamica..  . recentemente , durante un evento dedicato alla promozione dell’ uso delle biciclette a pedalata assistita , ho avuto modo di notare che mentre ne illustravo il funzionamento e le peculiarità una delle domande piu frequenti era: “ma la bici elettrica si carica mentre pedali?” notare che la domanda e stata posta da diversi giornalisti oltre che da curiosi e privati cittadini… quindi ciò che io davo per acquisito da tutti ovvero che non possiamo recuperare energia quando la stessa ci serve per muoverci mentre invece possiamo recuperare il piu possibile su quella che ci serve per frenare o mentre scendiamo da una discesa. questo principio sembra pero sconosciuto alla Magnetic Air Cars , una azienda di Silicon Valley che annuncia di essere pronta per il 2010 con un veicolo magnetico che utilizza l’aria compressa.  il concetto sarebbe l’evoluzione di un veicolo ad aria compressa nato nel 1932. in buona sostanza si trattarebbe di un vecolo che avrebbe facoltà di generare energia meccanica comprimendo aria attraverso un compressore. l’energia per comprimere l’aria verrebbe ricavata attraverso energia solare, supercapacitori , un motore magnetico ed un compressore magnetico… il compressore girerebbe a svariati milioni di giri al minuto.

in buona sostanza il veicolo accumulerebbe energia solare allo scopo di immagazzinare aria compressa per sospingere il veicolo. ma quanta aria deve immagazzinare per avere una autonomia decente? a che pressione? che potenza serve per comprimere l’aria che sta in un veicolo ad alta pressione? e il flusso di aria compressa generato mentre mi muovo sarà in grado di compensare quello consumato? purtroppo il problema e che tutta questa aria fritta contribuisce ad alzare il muro di diffidenza verso i mezzi elettrici che invece già esistono e sono già in grado di dare prestazioni ed autonomie in linea con l’uso cittadino ed extraurbano ed in prospettiva di ricarica veloce anche di quello a lungo raggio ragionando su autonomie possibili (attualmente e solo un problema di costi delle batterie) di 350-450 km con la prospettiva di quintuplicarle con le batterie della prossima generazione .

  • Share/Bookmark

EICMA BICI… tanto elettrico , tanto vintage e qualche nuova idea…

giovedì, 24 settembre 2009
un recumbent a 3 ruote

un recumbent a 3 ruote

Nella giornata di domenica dopo la “sfacchinata” di sabato a Palazzo Frizzoni ci siamo concessi una visita all’eicma ciclistico per sondare sulle novità del settore. da profano assoluto in materia di due ruote a pedali, preciso che non mi sono minimamente avventurato nei tecnicismi dei prodotti destinati ai ciclisti di professione e mi sono invece molto affacciato con molta curiosità alle bici elettriche , ai recumbent meglio noti come biciclette ad alta efficienza ed alle novità del settore della pedalata tradizionale … mi hanno incuriosito molto dei recumbent a tre ruote dotati di differenziale con sterzo indiretto attraverso due leve collocate a destra ed a sinistra del sedile… mi son reso conto di quanto performante e per nulla stancante sia la pedalata con questa tipologia di veicoli…  altra curiosità una bici pieghevole con telaio triangolare snodato dotato di forcella monobraccio dalle dimensioni lillipuziane riponibile praticamente ovunque una volta piegato… allo stand Dinghi abbiamo visto la Zen una versione light esteticamente piu vicina ad una mountain bike del modello a pedalata assistita piu conosciuto con ruote da 24 pollici. abbiamo anche notato una curiosa bicicletta per bambini marchiata Ducati il cui telaio a traliccio  riprende in pieno le forme della Ducati Monster… davvero interessanti anche le biciclette della Focus che ho avuto modo di apprezzare nei miei frequenti andirivieni in Germania… focus per la pedalata assistita ha optato per una soluzione di motorizzazione della pedivella , che quindi di fatto permette di utilizzare il cambio e quindi di superare agevolmente qualsiasi salita. allo stand italwin era presente un’ altra bicicletta marchiata Ducati… si tratta di una bicicletta a pedalata assistita dotata di forcella ammortizzata con ammortizzatore centrale inserito nel canotto , motore inserito nella ruota anteriore e batterie al litio elegantemente nascoste nella zona portapacchi . ci sono piaciute anche le WAYEL, biciclette a pedalata assistita dotate di motorizzazione anteriore e di trasmissione cardanica sui pedali… (continua…)

  • Share/Bookmark

Bergamo “ostaggio” dei veicoli elettrici per un giorno

martedì, 22 settembre 2009
la EVE , smart elettrificata presente alla manifestazione bergamasca

la EVE , smart elettrificata presente alla manifestazione bergamasca

In occasione della VII settimana della mobilità , in una domenica che non ha goduto dei favori del tempo , a Bergamo hanno tenuto banco i veicoli ad emissioni zero. presenti all’iniziativa patrocinata dal comune di Bergamo oltre al sottoscritto, l’assessore alla Mobilità Gianfranco Ceci , gli ex campioni di ciclismo Ivan GottiPaolo Savoldelli , la “Band” di puntogiallobergamo.com con sue biciclette e i tandem a pedalata assistita STORM , la Minicar elettrica START LAB open Street che si guida senza patente e il furgoncino PIAGGIO PORTER elettrico , tutti disponibili a noleggio e per l’esposizione pubblicitaria , gli scooter elettrici di E-max italia rappresentata dal director  Mauro di Benedetto che ha messo a disposizione 3 esemplari del modello 110 S ciclomotore da ben 4000w ed infine “last but not least”  la EVE di Roberto Vezzi, azienda bergamasca che si occupa di elettrificazione ed ibridizzazione di veicoli che ha presentato una smart elettrica dalle prestazioni davvero interessanti , il tutto dentro la cornice di Palazzo Frizzoni.

Alle ore 11 l’assessore Ceci e gli ex ciclisti Gotti e Savoldelli hanno inforcato insieme le biciclette a pedalata assistita STORM e si sono arrampicati lungo un percorso in  salita di 10  km che da Porta Nuova attraverso le Mura Venete , raggiunge il Castello di San Vigilio , per poi ritornare a palazzo Frizzoni , e nonostante le pendenze in gioco fossero di tutto rispetto , l’assessore e gli ex atleti sono ritornati in sede freschi come una rosa. a seguire il corteo dei tre piloti lo scooter E-Max 110S che non ha mostrato alcun segno di cedimento nonostatante la durezza delle salite bergamasche e il Piaggio Porter messo a disposizione da Brizzolari Greentech che si e distinto per una notevole prestazione in fatto di autonomia avendo fatto da navetta per il trasporto delle biciclette per poi accompagnare i ciclisti fino alla vetta ed infine per riportare le biciclette in piu viaggia dal centro di Bergamo alla sede di Puntogiallobergamo.com

La Smart di Eve invece merita un approfondimento particolare che non mancheremo di dettagliarvi a breve… quello che possiamo dirvi e che si tratta di una Smart del 2003 dotata di un motore trifase da 84 V fcon potenza nominale di 15 kw a 6000 giri limitati dal controller e 12 kg/m di coppia a 1500 giri fornita di batterie lead acid ma upgradabile al litio. abbiamo già preso accordi e coglieremo l’occasione di provare questa meraviglia per farvi sapere come va.

Abbiamo fatto due chiacchere con il ciclista Gotti per sapere che cosa ne pensasse della Storm da lui appena guidata e ci sorpreso per la sua notevole apertura di vedute in quanto di solito i “puristi” del pedale non amano granchè le bici elettriche …ebbene in sintesi ha suggerito un alleggerimento di tutto il superfluo (la bici e abbastanza sovradimensionata) e l’adozione di pneumatici a profilo stradale anziche tassellati e di minore dimensioni al fine di migliorarne la scorrevolezza a vantaggio dell’autonomia , mentre invece per le caratteristiche ciclistiche si è detto abbastanza soddisfatto. ragionando sulle misure da prendere per incentivare l’uso dela bicicletta insieme abbiamo convenuto che sarebbe utile se si riuscisse ad avere la possibilità di salire con le biciclette sui treni e sui mezzi pubblici in modo da integrare la bicicletta nel panorama esistente. quello che nell’immediato si sta studiando di fare invece è l’integrazione tra il sistema di noleggio delle biciclette a pedalata assistita e le BIGI fornite dal comune di bergamo in bike sharing.

[nggallery id=51]

  • Share/Bookmark

Sabato 19 Settembre veicoli elettrici a Bergamo a Palazzo Frizzoni

sabato, 19 settembre 2009

veicoli Ecologici a Bergamo

veicoli Ecologici a Bergamo

Dal 16 al 22 settembre si svolge la VIII Settimana Europea della Mobilità, il cui tema centrale per questa edizione è “Miglioriamo l’aria in città”. Come ogni anno il Comune di Bergamo aderisce alla manifestazione; molte le iniziative in programma tra cui quella che avrà luogo Sabato 19 quando terranno banco i veicoli elettrici e a pedalata assistita e sarà possibile prenotare una prova su strada: dentro Palazzo Frizzoni e nella piazza antistante saranno presenti la E-Max Italia con gli scooter elettrici della gamma 110S caratterizzati per il motore da ben 4000 w con overboost montato su monobraccio e inserito interamente nella ruota poteriore  , presente anche la Puntogiallo con la microvettura  Start Lab Open Street  di cui vi abbiamo già parlato, Il Piaggio Porter Elettrico a 6 posti , novità assoluta i tandem ed i risciò a tre ruote a pedalata assistita della ditta marchigiana Centanni , le biciclette a pedalata assistita Dinghi e Storm e occasionalmente presenzieremo anche noi di Motorcafè attraverso l’inviato Giuliano Campagnola che si recherà sul posto a bordo della propria bicicletta elettrica. da Palazzo Frizzoni i veicoli raggiungeranno poi Bergamo Alta.
[nggallery id=47]

  • Share/Bookmark

Biciclette a pedalata assistita: perchè no?

martedì, 11 agosto 2009
storm bicicletta a pedalata assistita

storm bicicletta a pedalata assistita disponibile su puntogiallobergamo.com

Ho avuto modo di notare come i retaggi culturali provenienti dagli usi passati e presenti spesso sono uno degli ostacoli principali all’introduzione di nuove tecnologie , anche qualora queste servano a migliorare non solo la qualità della vita , ma anche a rispettare l’ecosistema.

Ho avuto modo di notare che la bicicletta a pedalata assistita ha non pochi detrattori… tra i primi vi sono molti di quelli che già la usano quotidianamente per un chilometraggio che è tranquillamente sostenibile dalle loro gambe  e che quindi ritengono che l’ausilio di un motore sia sostanzialmente un vezzo del momento a disposizione di tecnofili incalliti. d’altra parte ci sono gli ecologisti integralisti che ritengono che si potrebbe evitare l’ausilio a tali mezzo accorciando tutte le distanze tra casa e lavoro e ricreando la filiera del cibo e dei beni di prima necessità a livello di ogni piccolo paese… questo renderebbe sporadico l’impiego di mezzi di trasporto a medio lungo ragggio quindi anche essi vedono malaccio l’idea della bicicletta a pedalata assistita.

Abbiamo poi i soggetti che corrono a comprarrla pensando che si tratti di fatto di un ciclomotore elettrico coi pedali… e quando gli spieghi che non funziona girando l’acceleratore ma bensì muovendo i pedali ed è solo tenendo i pedali in movimento che l’energia viene erogata , loro ti rispondono “ma allora a che cosa serve?” “si può modificare?” si può far andare a più di 25 km orari?” e considerazioni di questo tipo… (continua…)

  • Share/Bookmark