Articoli marcati con tag ‘motorcycles’

E-Power-TTXGP: eCRP seconda sul podio con BrannettiE-Power-TTXGP:eCRP second on the podium with Brannetti

domenica, 2 ottobre 2011

Il team CRP Racing, che a Le Mans ha portato in pista ben tre moto guidate dai due alfieri Brannetti e Battistini e dall’amazzone americana Shelina Moreda, ha dato spettacolo.
Brannetti va a segno e ottiene il secondo posto, primo Himmelmann del team Muench che vince la gara e il campionato e-Power e TTXGP. Alex Battistini conquista il quarto posto e Shelina Moreda arriva quinta, mettendo a segno negli ultimi giri tempi da primi della classe.
Il Branna con la seconda posizione conquistata oggi sul circuito di Le Mans, si aggiudica il secondo posto nel campionato e-Power e il terzo posto nel campionato TTXGP.
E’ stata una stagione entusiasmante, soprattutto il team italiano ha dimostrato di volersi divertire fino in fondo e di voler portare sul tracciato più mezzi per testare al meglio la eCRP.
Non è infatti un segreto che i dati raccolti verranno utilizzati per lo sviluppo della mosto stradale elettrica, il cui concept verrà presentato a Milano a novembre in anteprima ad EICMA

Stay tuned!
www.ecrp.eu
http://www.facebook.com/CRP.Racing
http://twitter.com/#!/eCRP_EVGood evening from CRP Racing Press Office,

herewith I would like to send you the press release of the race at Le Mans e-Power TTXGP September 23.
Thank you in advance for your interest.

Best Regards
Francesca Cuoghi
pressoffice@crp.eu
presscrpracing@gmail.com

CRP Racing team that has brought on track at Le Mans three motorcycles ridden by the two fellows Brannetti and Battistini and the US female rider Shelina Moreda have made a great show.
Brannetti has got the second place, first place to Himmelmann of the Muench team that has won the race and the championships e-Power and TTXGP. Alex Battistini got the fourth position and fifth Shelina Moreda, scoring in the final laps excellent timing.
Branna with the second place achieved today at Le Mans, has been entitled of the second position of e-Power and third of TTXGP championship.
It has been an exciting racing season, especially the Italian team has showed that they can entertain people bringing on track their vehicles and their riders. The aim is to gain data for the research CRP is carrying out for the creation of the road electric motorcycle.
The concept of the electric superbike will be presented in Milan in November at EICMA as a preview.

Stay tuned!
www.ecrp.eu
http://www.facebook.com/CRP.Racing
http://twitter.com/#!/eCRP_EV

  • Share/Bookmark

TTXGP USA Miller : La Motoczysz domina il week end ma la Brammo vince il campionato!

venerdì, 16 settembre 2011

da: http://motoelettriche.wordpress.com/

L’ultima tappa del campionato nazionale americano TTXGP ha visto tutte le big a stelle e strisce concorrere sul Circuito del Miller Motorsport Park (eccezion fatta per la Mission Motors assente)e spiccare il dominio della Motoczysz; dietro di lei si sono classificate con ritardi rilevanti in ordine l’ormai eterna seconda Lightning e terza la Brammo che grazie al podio si aggiudica anche la serie.

Le novità in gara non sono mancate : la Motoczysz ha fatto il suo primo debutto in pista con alla guida un pilota professionista come il veterano Shane Turpin , la Lightning è riuscita finalmente a far scendere in pista la seconda moto apparentemente identica alla prima ma con un diverso pacco batteria limitato a 7.5 kWh per rientrare nella categoria TTX75 mentre la Brammo ha confermato l’aggiornamento introdotto dall’appuntamento di Laguna Seca con un potenziamento del suo pacco batteria portato a oltre 13 kWh.

Conclusioni.

Le prestazioni della Motoczysz non hanno lasciato spiragli di fiducia agli avversari sin dalle prime libere il dominio è stato schiacciane sue infatti le libere , la Pole , la vittoria e il giro veloce ; i tempi di Shane Turpin attorno al 1.36 alto hanno battuto gli stessi fatti registrare dalle 600 cc. durante il week end segno di un‘incredibile competitività che sicuramente avrà lasciato qualche rimpianto al Boss Michael Czysz ripensando alla gara di Laguna Seca dove peccando di superbia ha ritardato il debutto di un pilota professionista sulla EPC1 risultando secondo al traguardo dietro alla Mission R che aveva già affrontato questa scelta.                                                                      La Lightning torna in pista dopo il record di velocità segnato sul lago salato di Bonneville orfana del suo pilota Barnes sostituito da Tim Hunt e fa debuttare proprio all’ultimo appuntamento la seconda moto riservata alla categoria TTX75 riconoscibile per una livrea completamente Black con ottimi riscontri dal punto di vista delle prestazioni visto il sorpasso con disinvoltura effettuato sul rettilineo ai danni della Brammo (vedi il video sottostante) .                                 La Brammo Empulse RR guidata da Stave Atlas è la nuova regina del campionato TTXGP USA pur avendo delle prestazioni inferiori rispetto a moto come la Motoczysz la sua costanza di partecipazione alle gare ha pagato nei punteggi finali mentre seconda in classifica si conferma ancora una volta la Moto Electra di Thad Wolff che pur essendo costruita completamente con pezzi commerciali era in lizza per la vittoria finale sino a quest‘ultimo appuntamento.

Classifica al traguardo:

Num.     Pilota                    team                      giro record

1)       Shane Turpin              Motoczysz           1:31.533
2)       Tim Hunt                   Lightning             1:39.604
3)       Steve Atlas                 Brammo              1:42.331
4)       Thad Wolff                  MotoElectra       1:45.472
5)       Ely Schless                  ProtoMoto          1:58.375
6)       Ted Rich                     Lightning            Rit

  • Share/Bookmark

TT Zero 2011 – Ecco come è andato il Tourist Tropy ElettricoIsle of Man TT Zero Results 2011

venerdì, 10 giugno 2011


Anche quest’anno MotoCZYSZ ha fatto man bassa del TT -zero vincendo tutto quel che c’era da vincere in una solenne doppietta con Michael Rutter e mark Miller. tuttavia , per un soffio , il veterano Rutter non è riuscito ad agguantare il premio di 10.000 sterline dedicato al primo team che riuscirà ad aggiudicarsi la gara ad una media superiore alle 100 miglia. Infatti con un risultato di 99,604 si è ormai arrivati ad un pelo dall’obbiettivo mentre invece sembra ormai passato un secolo da quando Rob Barber si aggiudicò la storica edizione del 2009 (nonchè prova unica dell’allora campionato TTXGP) a 88 miglia di media.

Peccato solo per la scarsità di concorrenti presenti! non si è vista l’italiana VERCARMOTO che potenzialmente ci sembrava un ottimo outsider , è letteralmente mancato il confronto diretto con l’altra “americana” ovvero la lightnight motors afflitta da molti guai di gioventù che qui ha letteralmente fatto il viaggio a vuoto… tanto valeva schierare la vecchia moto forse un pò troppo frettolosamente è stata messa nel cassetto e che invece , dato il livello medio dei partenti , aveva buone speranze di ben figurare.

Gli illustri sconosciuti: di fatto a contendere il risultato al superteam di CZYSZ che per mettere al sicuro il risultato si è affidato ad un superdriver c’erano : la Kingston University a cavallo della propria Ion Horse ,con un vero progetto inedito che si è pazzata 3° alla media di 88 miglia , un abisso dalla moto di Rutter , e a seguire la MIT EVT guidata dal veterano Allan Brew , una kit bike realizzata su base BMW S1000RR con la classica coppia di motori Agni gestita da controller Kelly motors, accoppiata che si può tranquillamente  e la PROZZA , una kit bike realizzata in giappone.

da segnalare che la velocità massima raggiunta dalla piu veloce delle due CZYSZ è stata di 149,5 Miglia orarie pari a ben 240 Km/h … decisamente non male dal momento che il tracciato è lungo ben 66 km ed è ricco di salite e discese…

In realtà il mancato raggiungimento delle 100 miglia orarie di media è stato semplicemente dovuto alla necessità di garantire con un buon margine di sicurezza il completamento del tracciato visto che 66 km a pieno regime sono pur sempre una percorrenza piuttosto elevata per una moto elettrica.

questo il risultato finale:

2011 TT Zero Results:
1. Michael Rutter (MotoCzysz) 99.604 mph
2. Mark Miller (MotoCzysz) 98.288 mph
3. George Spence (Kingston) 88.435 mph
4. Allan Brew (MIT EVT) 79.163 mph
5. Yoshinari Matsushita (Prozza TT) 69.877 mph
DNF John Burrows (Lightning Motorcycles)
DNF Roy Richardson (Imperial)
DNF Russ Mountford (Brunel)
DNF Dan Kneen (ManTTx)

fonte: http://www.motorcycle-usa.com/498/10253/Motorcycle-Article/Isle-of-Man-TT-Zero-Results-2011.aspx

[nggallery id=122]

MotoCzysz extends its TT Zero winning streak to two, with Michael Rutter taking the electric exhibition race ahead of teammate Mark Miller. The TT veteran Rutter missed the prestige of marking the first-ever electric powered 100 mph lap, and the attendant £10,000 bounty awarded by the Isle of Man government, by a scant 0.396 mph. A Kingston University entry piloted by George Spence completed the TT Zero podium, with only five of the nine entries completing laps.

A multiple TT podium finisher and North West 200 winner, Rutter quickly overtook his American teammate during the one-lap TT Zero race. Reports state The Blade got his Segway MotoCzysz E1PC up to a 149.5 mph top speed en route to victory.

Said Rutter in an official IOM Press Office press release: “99.6mph – that’s the story of my life. I tried to conserve battery life and stay smooth. It’s a totally different way of riding but I really enjoyed it. We only saw the bike on Wednesday, so I think if we had more time there would be more to come set-up wise.”

Rutter’s near 100 mph lap marks a modest improvement over the 96.820 mph best set by the race winning Miller in 2010. The inaugural electric TT race held at the isle, the 2009 TTXGP, saw Ron Barber pilot a Team AGNI bike to victory via a 87.434 mph lap.

The Blade gets up to speed on the MotoCzysz E1PC. Rutter would reach a near 150 mph top speed and just miss setting the first-ever electric-powered 100 mph lap at the Isle.

The Blade gets up to speed on the MotoCzysz E1PC. Rutter would reach almost 150 mph top speed and just missed setting the first-ever electric-powered 100 mph lap at the Isle.

Spence’s third place results nets Kingston University the £5000 University Prize, awarded to the fastest University entrant. The British research university bested the American effort from MIT (Read more on the MIT EV project in Backmarker: Old Meets New at the 2011 Isle of Man TT).

2011 TT Zero Results:

1. Michael Rutter (MotoCzysz) 99.604 mph

2. Mark Miller (MotoCzysz) 98.288 mph

3. George Spence (Kingston) 88.435 mph

4. Allan Brew (MIT EVT) 79.163 mph

5. Yoshinari Matsushita (Prozza TT) 69.877 mph

DNF John Burrows (Lightning Motorcycles)

DNF Roy Richardson (Imperial)

DNF Russ Mountford (Brunel)

DNF Dan Kneen (ManTTx)

source: http://www.motorcycle-usa.com/498/10253/Motorcycle-Article/Isle-of-Man-TT-Zero-Results-2011.aspx

[nggallery id=122]

  • Share/Bookmark

TTXGP UEM2010: ad Albacete c’è aria di finaleTTXGP FINAL / UEM 2010 – Albacete, Spain

giovedì, 21 ottobre 2010

Mancano ormai poche ore all’inizio delle danze per la finale mondiale di Albacete… finale di un campionato che ha coinvolto ben 14 nazionalità , 12 gare, 6 paesi e oltre 1000 miglia percorse. la lista dei partecipanti è stata già diramata e purtoppo, come prevdibile, c’è qualche amara sorpresa. mancheanno infatti i piu blasonati team del campionato americano che evidentemente non se la sono sentita di affrontare una onerosa trasferta per venire fin qui… unica superstite del TTXGP USA è infatti Jennifer Bromme del team Werkstadt che evidentemente tra i suoi finanziatori ha qualche anima pia che ha pensato a lei. non saranno della partita quindi l’attesissima e velocissima Flying Banana del team Lightnight Motors su base ducati e a malincuore mancherà anche la mitica Norton Atlas elettrificata che erano due potenziali candidati alla vittoria. anche il team Zero Agni non è della partita. andiamo quindi a vedere la lista dei partecipanti:

Race Number Team Name Rider
65 Tork Antonio Maeso
61 Morris Motorcycles Racing Team Peter Lindén
77 Team Agni Jenny Tinmouth
69 Team Agni Rob Moon
68 Electric Hussar Pete Ward
40 CRP Racing Alessandro Brannetti
49 Münch Racing Matthias Himmelmann
36 Münch Racing Thomas Schuricht
45 SMP Racing Alexey Ivanov
47 Campus Francorchamps Michael Weynand
59 Team Zongshen Chi-Fung Ho
23 Werkstatt Racing Jennifer Bromme

Tra le sorprese abbiamo il cambio di moto del russo Ivanov che guiderà una seconda CRP al posto della Mavizen del debutto. ci saranno le due Munch che in quanto a velocità di punta e potenza sono decisamente da tenere d’occhio , ci saranno le Agni Suzuki della TinMouth e di Moon che saranno senz’altro competitive e che hanno appena subito un upgrade del pacco batterie.

Sorvegliato speciale del weekend è ovviamente Alessandro Brannetti su CRP , che sembra essere la moto con il miglior cocktail di maneggevolezza , velocità ed efficienza…tutto sta a vedere come come l’italica cavalcatura del nostro “Branna” si dimostrerà performante su questo tracciato.

Concludiamo con l’uscita allo scoperto del team Z che ora si schiera come team Zhongshen. la moto resta quella e servirà come base per far fare un pò di strada al buon Ho , ma dall’anno prossimo il team cinese schiererà una motocicletta interamente made in China ed allora si che vedremo i veri valori in campo del team che comunque non è affatto digiuno di corse…

After 12 exciting regional rounds in North America, the UK and Europe, the TTXGP 2010 season finale in Albacete, Spain is upon us. The popular Spanish track will see the first ever TTXGP World Champion crowned this weekend as teams from around the globe join together to battle it out for the prestigious title.

14 nationalities, 12 races, 6 countries,  over 1000 miles of track time at some of the most prestigious circuits in the world and it finally comes down to this weekend – an historic milestone in world motorcycling motorsport, the World’s fist TTXGP Final/UEM 2010.

Running alongside the UEM 2010 finals, the action-filled TTXGP races are sure to continue right through to the final round and with so much at stake, teams and riders are sure to be pushing themselves and their machines to the limit to challenge for the top spot. The teams and riders taking part are as follows:

Race Number Team Name Rider
65 Tork Antonio Maeso
61 Morris Motorcycles Racing Team Peter Lindén
77 Team Agni Jenny Tinmouth
69 Team Agni Rob Moon
68 Electric Hussar Pete Ward
40 CRP Racing Alessandro Brannetti
49 Münch Racing Matthias Himmelmann
36 Münch Racing Thomas Schuricht
45 SMP Racing Alexey Ivanov
47 Campus Francorchamps Michael Weynand
59 Team Zongshen Chi-Fung Ho
23 Werkstatt Racing Jennifer Bromme

After the strength of the CRP Racing machine and Alessandro Brannetti in the TTXGP EURO Championship, the Italian team have got to be one of the favourites, but with the return of Michael Weynand on the Campus Francorchamps bike, the second placed European team are sure to be gunning to prove a point. However, even in the couple of weeks build up to the race, teams have been fettling, developing and testing their bikes so performance is sure to be pushed to the maximum for the pinnacle event of the season.

Albacete is also the first race since Team Z broke cover and announced as the first factory racing team entry from China, Team Zongshen, who will be racing in Albacete in preparation for next season when they will return with a brand new bike, developed in-house in their manufacturing plant in China.

Anglo-Indian team, Agni will be continuing their full season with the TTXGP UK Championship winning bike ridden by Jenny Tinmouth who are rumoured to have made some significant developments since Brands Hatch and as one of the most experienced packages on the grid are sure to be at the sharp end of the field. They are joined by the all-Indian Team Tork with local rider and 2009 TTXGP veteran, Antonio Maeso.

SMP Racing with young rider, Alexey Ivanov, from Russia are testing different machines and join the grid at Albacete on an eCRP 1.2 bike.

Werkstatt Racing from San Francisco, raced by Jennifer Bromme qualify from the TTXGP North American Championship to take part.

The Albacete track in the heart of Spain is the ideal setting for the inaugural TTXGP World Final/UEM, being a renowned favourite in the world of motorcycle racing, ever since it opened its doors in the early 90’s. The track has great characteristics and demands which will put all of the rider’s ability to the test.

This will be the ultimate final event and test for the teams and riders and is sure to end the season in style.

source.http://www.ttxgp.com

  • Share/Bookmark

TTXGP UK e Euro Brands Hatch: ecco la griglia di partenzaTTXGP Brands Hatch Starting Grid

domenica, 3 ottobre 2010

Benche la prima sessione di prove libere sia stata disputata all’insegna del bel tempo, come spesso accade in gran bretagna , le qualificazioni si sono svolte sotto la pioggia battente compromettendo tutto il buon lavoro di messa a punto fatto dai team nel mattino.

In queste condizioni di tempo avverse , la pole è stata appannaggio del team Campus che ha distanziato di ben 1,835 secondi l’italiano Brannetti su eCRP1.2 apparso un pò meno a proprio agio sul bagnato.

Terza posizione per Jenny TinMouth , leader del campionato UK che ha saggiamente amministrato tutta la sessione con l’intento di non cadere e di tenersi comunque a contatto coi primi visto che poi in gara come sempre è tutta un altra storia… subito seguito da James Mc Bride del team ManTTXRacing.

A seguire Mathias Himmelman in evidente difficoltà sul bagnato in un tracciato che conosceva poco ma la progressione mostrata nei tempi fa ben sperare e comunque in caso di gara asciutta sarà sicuramente della partita tra quelli che contano…

Pur funestato da problemi tecnici che l’hanno costretto al ritiro prima della chiusura della sessione , il team cinese Team Z strappa con Chi-Fung Ho un 6 tempo finale che confeerma la buona prestazione di ieri e che lo posiziona avanti a tutti gli altri team debuttanti oltre che a parecchi team piu esperti…

In qualifica sfortunatamente si son visti due crash… uno da parte di Alexander Ivanov su Mavizen della SMP racing che ha danneggiato uno dei due motori nella caduta ma che dovrebbe essere pronto per la gara ed un altro a carico della pilotessa Annie Seel del team svedese Morris che ha avuto un inconveniente all’avantreno durante una frenata ed avrà del bel da fare per rimettere a posto tutto per la gara.

Russ Licence dell MRB Racing si era ritirato durante il Warm Up per un problema ad un freno , sembra avere brillantemente risolto il problema dopo la sostituzione dello stesso.

Jim Lovell pilota dela Tork India rientra in questa gara dopo la rottura di un piede e benchè il passo mostrato in prova non sia entusiasmante , Jim confida che la propria sorte se la potrà giocare in caso di gara bagnata. in ogni caso il team Tork ha in serbo alcune novità che intende portare in gara.

Lo scenario come ieri è davvero interessante…con 8 moto in 5 secondi e 14 partecipanti in pista di buon livello c’è da supporre che ne vedremo delle belle.permettetemi un momento da tifoso… Forza Alessandro! sei tutti noi!

After a mainly dry morning session the teams prepared for a wet qualifying session. All 14 that took part in the morning practice lined up to decide the staring grid for tomorrow’s two races. The European teams led the way again with Campus Francorchamps this time getting the better of CRP Racing, qualifying a blistering 1.835 seconds ahead of the Italian outfit.

Managing to complete a full session Jenny Tinmouth (Team Agni) was the first of the UK teams and qualifies third. James McBride of ManTTX Racing set the fourth fastest time again and will start just behind Jenny.

After setting the quickest time this morning, Matthias Himmelmnan of Munch Racing could only manage 5th in the wet. But being new to the track and learning more every session, Munch Racing are confident of a strong result tomorrow.

Eventually retiring with a technical issue, Team Z still managed to set the 6th quickest time of the session despite being a new team to the series.

The session unfortunately saw 2 crashes. The first of which was Alexey Ivanov of SMP Racing who low sided at Clearways. The bike has sustained minor damage to the rearset and motor and should be repaired in time for tomorrow. Alexey is fine and uninjured. The second was Annie Seel of Morris Motorcycles Racing Team who lost the front end under braking going into Paddock Hill Bend. Annie is fine but the team have a lot of work to do to make it to the start line tomorrow.

Russ Licence of MRB Racing retired after his warm-up lap, having suspected a warped brake disc. The team have now changed the disc and the bike is fine.

Jim Lovell returns to racing after breaking his foot, still limping and unable to move freely on the bike yet. Jim is also new to Brands Hatch, so is finding it challenging, especially in the wet and with the changes to the Tork India bike. Tork intend to make some changes that should see them with some improved performance for the races tomorrow.

With the top 8 teams still covered by only 5 seconds, despite what the weather forecast is predicting, tomorrow should be an exciting day of racing

  • Share/Bookmark

Ultima tappa TTXGP – USA: LIGHTNIGT Racing acchiappatutto con Barnes

lunedì, 16 agosto 2010
La Lightnight (gialla) e la Zero Agni in griglia di partenza

La Lightnight (gialla) e la Zero Agni in griglia di partenza

Ebbene si… la Ducati elettrificata della Lightnight racing nella ottima cobinazione di fattori costituita da un meraviglioso motore a corrente alternata detentore di un record mondiale di velocità e che su questo piccolo circuito ha regolarmente superato i 215 orari di punta , un telaio Ducati sulla cui bontà non si discute e il “manico” messo in evidenza in piu occasioni da Barnes stesso hanno dato vita ad una gara praticamente senza contesa che ha portato al titolo di categoria e che lo vedrà quindi a capo del plotone americano per la disfida di Albacete per il campionato mondiale… Battagli , e che battaglia c’è stata invece al secondo e terzo posto tra la Zero Agni di Zoe Rems e la vetusta ma ancora competitivissima Norton Atlas Eletificata di  Wolff…battaglia che ha visto Wolff soccombere per una temporanea defaillance del motore.

ad ogni modo questo il risultato finale:

RESULTS
TTXGP North American Championship 2010
Round 4
VIRginia International Raceway

01 (Position)
Michael Barnes (Rider)
Lightning Motorcycles (Team)
1:44.093 (Best Time)
76.385 (Average Speed)

02
Zoe Rem
Team Agni
1:47.668
75.231

03
Thad Wolff
Team Electra Racing
1:49.028
74.293

04
Mike Hannas
ElectricRaceBikes.com
1:52.038
72.297

05
Jennifer Bromme
Werkstatt Racing
1:52.646
71.907

06
Brian Evans
Square Wave Racing
2:16.539
59.324

Pictures courtesy of David Pearson

ora l’appuntamento con il TTXGP è in inghilterra il 22 agosto per la 3a tappa a Pembrey ed il 29 agosto al Mugello per il debutto del campionato TTXGP italiano…

  • Share/Bookmark