Articoli marcati con tag ‘moto elettrica’

eCRP raddoppia alla prima del TTXGP e scende in campo ad Aosta per la tecnologia greeneCRP doubles riders for the opening race of TTXGP and Aosta is calling for green technology

venerdì, 27 maggio 2011

E’ iniziato il count-down per l’inizio della stagione 2011 del TTXGP EU, previsto per il 18 giugno a Silverstone. Il TTXGP è il campionato che ha eletto eCRP la moto Campione d’Europa nel 2010 per questo motivo CRP Racing ha deciso di dare un forte impulso a questa gara, mettendo in pista un secondo pilota.

Proprio così Alessandro Brannetti #44 sarà affiancato per questo round inglese dal pilota professionista Alex Battistini #78.

Con questa scelta di raddoppiare la presenza in gara, CRP Racing mostra l’intento di voler cogliere e sfruttare tutte le occasioni in pista per mettere a punto e testare al limite la tecnologia green. La pista è il miglior banco prova.

Gli appuntamenti per la eCRP continuano anche fuori dai circuiti. La moto elettrica da corsa sarà in esposizione dal 28 al 29 maggio all’interno del Villaggio Scientifico della fiera Rigenergia di Aosta, una importante vetrina per le nuove tecnologie.

CRP Racing parteciperà a questa iniziativa insieme all’azienda valdostana Mavel, realtà di eccellenza impegnata come CRP nel settore della sostenibilità.

www.ecrp.eu

info@crp.eu

Stay tuned!

http://www.facebook.com/CRP.Racing http://twitter.com/#!/eCRP_EV http://www.youtube.com/user/crpgroup http://www.flickr.com/photos/crpgroup

The countdown for the opening of the 2011 season of TTXGP EU has started, scheduled for 18 and 19 June at Silverstone. The TTXGP is the league that has elected the eCRP European Champion in 2010 for this reason, CRP Racing has decided to give a strong impetus in this race, putting a second driver on track.Alessandro Brannetti # 44 for this round will be joined by the professional rider Alex Battistini # 78.
With this choice to double the presence in the race, CRP Racing shows the intention of wanting to use every opportunity on track to develop and test to the limit the green technology. The track is the best place.

Meetings for the eCRP are even outside the circuit. The electric racing motorcycle will be on display May 28 to 29 in the Scientific Village of Rigenergia in Aosta the important exhibition for new technologies.CRP Racing will participate in this initiative with the company Mavel, an excellent witness as CRP in the field of sustainability.

  • Share/Bookmark

eCRP in mostra a Terra FuturaeCRP on show at Terra Futura

venerdì, 13 maggio 2011

ecrp moto elettrica italiana campione d'europa

La moto elettrica italiana campione d’Europa partecipa alla ottava edizione di Terra Futura, la mostra-convegno delle buone pratiche di sostenibilità, che si svolgerà a Firenze, presso la meravigliosa Fortezza da Basso, dal 20 al 22 maggio.

La manifestazione si va ad unire ad un ricco calendario di eventi a cui CRP Racing parteciperà per mostrare al pubblico la moto elettrica da corsa 100%, che ha conquistato importanti titoli in pista nella passata stagione e che sta riscuotendo grandi successi anche fuori dai circuiti.

Tra gli appuntamenti da ricordare, segnaliamo anche la gara FIM e-Power che si disputerà questo sabato 14 maggio in Germania, a Schleiz.

www.ecrp.eu

info@crp.eu

eCRP, the electric racing motorcycle Italian, European champion, participates in the eighth edition of Terra Futura, the conference and exhibition of best actions for sustainability, which will be held in Florence at wonderful location of the Fortezza da Basso from 20 to 22 May.
The event calendar of CRP Racing is rich in venues and meeting on track and outside the circuits in order to show the public the 100% electric racing motorbike, which has gained great results.
Among the incoming events of eCRP there is the FIM e-Power race scheduled this Saturday, on May 14 in Schleiz, Germany.

www.ecrp.eu

info@crp.eu

Stay tuned!

http://www.facebook.com/CRP.Racing

http://twitter.com/#!/CRPRACING

http://www.youtube.com/user/crpgroup

  • Share/Bookmark

Meno di un litro di benzina per 40km di gara: sogni e desideri sono realtà

mercoledì, 4 maggio 2011

ecrp 1.4 brannetti
Modena, 3 maggio 2011. Dopo la vittoria di Magny Cours del team CRP Racing, lo scorso 15 aprile, Alessandro Brannetti (#44) si sta preparando per risalire in sella alla eCRP 1.4, la moto elettrica italiana della casa costruttrice modenese, che ha aperto il campionato e-Power con una vittoria, inaugurando la stagione 2011.

L’appuntamento per la seconda gara del campionato e-Power FIM è prevista per il 14 maggio a Schleiz in Germania. Si preannuncia una gara avvincente, dal momento che la eCRP 1.4 dovrà vedersela con i padroni di casa del team Munch, avversari molto competitivi.

Un dato interessante è emerso da questo inizio di stagione: la eCRP 1.4 ha girato 10 secondi più veloce rispetto ai team che hanno corso sul medesimo circuito l’anno scorso, un fattore significativo che dimostra la rapidità con cui la tecnologia legata allo sviluppo di mezzi elettrici stia avanzando!

Inoltre in termini di “consumi tradizionali” si è potuto analizzare che il motore elettrico della eCRP 1.4 è in grado di percorrere 40 km in assetto gara con una quantità di energia a bordo di 8,8 kWh, vale a dire 0,91 litri di benzina! In altre parole significa che l’efficienza del suo powertrain elettrico è talmente alta che se fosse un motore a scoppio permetterebbe di percorrere 40km in assetto gara con soli 0.91 litri di benzina!

Alla luce di queste informazioni, lo sviluppo della tecnologia verde rappresenta una vera e propria rivoluzione anche nei consumi.

www.ecrp.eu

  • Share/Bookmark

CATAVOLT racing in prima mondiale sperimenta in gara una moto elettrica con motore nella ruota

lunedì, 25 aprile 2011

L’australiana catavolt racing non è nuova alla sperimentazione di soluzioni inedite nel panorama delle moto elettriche. ricordiamo che in australia vi è molto fermento in questo campo ed infatti non è un caso che anche questa nazione sia entrata a far parte dell’orbita del campionato TTXGP.

Catavolt detiene tuttora il record nazionale australiano di velocità per moto elettriche con una velocità massima di 110 miglia. Ora la catavolt ha deciso di entrare nella TTXGP con una inedita motocicletta in cui il motore, realizzato dalla EnerTrac è stato collocato interamente all’interno della ruota posteriore. l’intento dei progettisti è stato quello di poter collocare tutte le batterie piu in centro ed in basso possibile ed inoltre di  abbattere la perdita di potenza dovuta alla trasmissione a catena che si aggira intorno al 10% netto.

Non si tratta di per sè di un’ide anuova perchè la maggior parte degli scooter cinesi in commercio fanno uso proprio di questa soluzione tecnica , ma trasferire questa tecnologia per portare il tutto sul telaio di una moto da corsa non è un passo così rapido.

IL motore si presenta come un trifase brushless a magneti permanenti dove i magneti ruotano e l’indotto resta fermo al centro , con grande vantaggio anche per il raffreddamento. ovviamente perchè il tutto funzioni doverosamente occorre che il motore sia progettato per dare il meglio di se in trazione diretta e quindi senza compiere un elevato numero di giri e trasmettendo una elevata coppia. negli sviluppi è comunque previsto che il motore sia raffreddato a liquido anche se le esigenze di raffreddamento dovrebbero essere ben minori rispetto ad un equivalente motore inglobato nello chassis. per contro un motore simile inglobato nella ruota sicuramente non è il massimo per quel che riguarda il contenimento dele masse sospese nel lavoro della sospensione posteriore nonchè per il contenimento delle masse volaniche , tuttavia bisogna vedere nel rapporto vantaggi benefici cosa pesa di piu e cosa meno.

Catavolt ha inoltre posto particolare attenzione nella progettazione del BMS ovvero del sistema di bilanciamento della carica tra cella e cella. esso infatti è concepito in modo da tener conto  oltre che della sovraccariche e del livello di sottocarica di ciascuna batteria , anche della temperatura di ogni singola cella per garantire il livello di carica globale ottimale.

A completare il tutto interviene un complesso e dettagliato sistema di telemetria che permette di monitorare momento per momento il comportamento dinamico della moto.

Catavolt intende testare la propria creatura a cavallo tra il 29 aprile ed il primo marzo , in previsione del debutto in gara vero e proprio. siamo curiosi di conoscere l’esito dei test

  • Share/Bookmark

Lito Green Motion Sora : quando la moto elettrica diventa una bruciasemafori.

martedì, 19 aprile 2011

A nostro avviso alla Green Motion hanno avuto una idea decisamente valida: quale è la caratteristica in cui i motori elettrici già da ora hanno caratteristiche superiori ai veicoli a benzina? sicuramente la coppia motrice. Ebbene allora perchè non andarsi a ritagliare uno spazio proprio proprio nel filone Street fighter di grossa cubatura che è già della Harley V-Rod piuttosto che della Triumph Rocket o affini? in fondo stiamo parlando di un genere in cui non occorre realizzare mezzi particolarmente leggeri e nemmeno servono range da urlo visto che nel migliore dei casi con un mezzo del genere destinato per lo più a qualche burn out nel tragitto casa-birreria-casa , un range sufficiente per una puntatina al lago sarebbe già tanto. ma veniamo all’oggetto dell’articolo:  il nome di questa creatura è decisamente lungo e duro da ricordare e non sappiamo se SORA sia un acronimo o un riferimento alla città natale di De Sica (padre) , sta di fatto che le prestazioni di questo mezzo sono davvero da urlo: 0-100km/h in 4 secondi. una coppia di 80Nm ed un range di 300 km .  la batteria è al Litio Polimeri da 12 Kw/h e fa uso di un motore ad induzione trifase dotato di trasmissione automatica CVT . velocità massima prossima ai 190 KM/h. tutto ciò ovviamente ha un prezzo che viene ad essere pari a 42.000 dollari canadesi , ovvero l’equivalente alla data odierna di circa 30.000 euro. tanti ok ma nemmeno poi una cifra astronomica considerato la profusione di tecnologia che questo gioiellone comprende… e poi volete mettere la soddisfazione di  “bruciare” una R1 o una V-rod ad un semaforo andando via con un sibilo? per chi crede che l’elettrico sia “roba per paraplegici” deve essere una umiliazione colossale… io , se avessi 30.000 euro da spendere  , lo farei.

[nggallery id=115]

  • Share/Bookmark

Chip Yates batte il record mondiale di velocità per moto elettriche!

martedì, 12 aprile 2011

…E l’incredibile è che la cosa non lo soddisfa affatto.

L’ultimo record è stato stabilito dalla Lightnight Motors alla velocità massima di 278,42 km/h e dopo di allora ci aveva provato quelli del team  CZYSZ , ma nonostante le elevate aspettative , la cosa terminò senza successo.

Il buon Chip invece, che dopo il diniego della FIM e della TTXGP è arrivato a schierare la propria moto in gare sprint per superbike a benzina , ha schierato una versione evoluta della propria GSXR-750 dotata di motore UQM (concepito per equipaggiare auto!) potenziato e con un set di batterie da 12,4 kwh nonchè equipaggiato con una speciale carenatura concepita per l’occasione , ed è riuscito a strappare una formidabile media di 305,78 km/h…

Ebbene quale è allora la ragione della non soddisfazione di Chip?  il record precedente è stato a dir poco frantumato! ma il problema consiste nel fatto che il set motore-batterie da lui allestito per l’occasione era in grado di superare i 360 KM/H ma un fastidioso vento laterale ha impedito di forzare oltre , anche perchè di fatto i 305 orari di punta si erano già visti in gara con una moto aerodinamicamente e motoristicamente meno performante (anche se parliamo pur sempre di 184 cv contro i 200 e passa di questa versione) … inoltre si è verificata la rottura di due caricabatterie che gli ha impedito di effettuare tentativi ulteriori alla ricerca di migliori perormance che erano sicuramente alla sua portata.

Ci chiediamo quale saranno i prossimi metri di paragone per Chip… i dischi volanti o la MotoGp?

  • Share/Bookmark

La stella “elettrica” della serata milanese al Bobino Club, la eCRP 1.4 ha aperto la stagione 2011

sabato, 9 aprile 2011

Ieri sera a Milano si è tenuta la presentazione al Bobino Club della moto elettrica da competizione eCRP 1.4 che scenderà in pista nei campionati e-Power FIM e TTXGP.

Modena, 8 aprile 2011. E’ stata una serata di grande festa che ha visto un’affluenza significativa al locale milanese, dove si sono alternati momenti istituzionali dedicati a CRP Racing e alla sua moto elettrica eCRP 1.4, a momenti di musica ed intrattenimento.

Un ringraziamento particolare va a tutte le persone intervenute alla serata, agli sponsor ufficiali REC e Idea FV che sono intervenuti all’evento, prendendo la parola sul palco del Bobino, spiegando il forte legame al progetto eCRP con l’ideazione di una pensilina fotovoltaica, che verrà utilizzata al paddock dal team CRP Racing.

Livia Cevolini, direttore marketing di CRP afferma: “E’ stata una serata molto emozionante, sono felice che tanta gente sia venuta ieri sera alla nostra presentazione. Ogni giorno riceviamo conferme da parte del pubblico e questo fa bene alla mente e al cuore…

Noi veniamo da una realtà, in cui tutto si muove intorno alla ricerca e sviluppo di nuove metodologie all’avanguardia, ma a volte la tecnologia da sola non basta per dimostrare che un veicolo elettrico, anche da pista, può essere divertente e dare forte emozioni senza dover rinunciare all’adrenalina di correre a tutta velocità in pista. La nostra moto raggiunge i 220km/h in assetto racing ed è estremamente maneggevole ed è sempre pronta a dare il massimo spunto in accelerazione, passiamo da 0 a 100 in 3,2 km/h. Insomma una moto elettrica da F1.”

Gli appuntamenti per la stagione 2011 sono appena iniziati per la casa costruttrice modenese che sarà impegnata fino alla fine dell’anno, con le gare in Europa e con appuntamenti fuori dai circuiti. Prima gara a Magny-Cours il 16 aprile con il campionato e-Power della FIM. Ma nel futuro di CRP non c’è solo il “racing”: “Il progetto che ora stiamo portando avanti all’interno del nostro reparto corse, con la collaborazione di alcuni partner esterni come Mac Design, riguarda la realizzazione di una super sportiva 100% elettrica, che verrà presentata in anteprima a EICMA 2011, abbiamo scelto il Salone Internazionale per eccellenza delle due ruote per dare risalto alla nostra moto made-in-Italy”, conclude Livia Cevolini.

www.ecrp.eu

  • Share/Bookmark

Presentazione ufficiale della eCRP 1.4 al Bobino Club di Milano stasera 7 aprile 2011 dalle ore 19.00.

giovedì, 7 aprile 2011


A Milano CRP presenta la eCRP 1.4, la moto elettrica da competizione 2011.

Giovedì 7 aprile CRP Racing presenta ufficialmente al Bobino Club di Milano la moto elettrica da corsa eCRP 1.4, l’ammiraglia eco-friendly che scenderà in pista per disputare il TTXGP e il FIM e-Power con Alessandro Brannetti (#44), pilota riconfermato dal team modenese.

Modena, 7 aprile 2011. CRP Racing ha scelto il palcoscenico del Bobino Club nel cuore di Milano, per annunciare l’apertura ormai imminente della stagione 2011 e mostrare al pubblico per la prima volta la eCRP 1.4.

Lo staff di CRP racconterà ai suoi ospiti come da una intuizione sia nata la moto elettrica italiana Campione d’Europa e Vice Campione del Mondo 2010, raccogliendo il favore sia in Italia ma anche all’estero, soprattutto negli Stati Uniti, che attendono con grande entusiasmo l’arrivo della moto made-in-Italy.

La eCRP 1.4

La eCRP 1.4 nasce dall’evoluzione della precedente versione 1.2, caratterizzata da diverse migliorie tecniche andando a rappresentare il miglior compromesso costi/benefici relativamente alla tecnologia per la propulsione elettrica, in cui CRP ha cercato di trovare il giusto equilibrio tra peso e dimensioni delle batterie, permettendo una maneggevolezza inaspettata per un veicolo elettrico, per un peso totale di soli 160kg, aspetto fondamentale per un mezzo a due ruote.
La eCRP 1.4 monta una batteria litio-polimeri da 7.4Kw/h raggiunge una velocità massima di 220 km/h, ha una accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, 120 Nm di coppia sempre al 100%, infine monta una coppia di motori DC.

(continua…)

  • Share/Bookmark