Articoli marcati con tag ‘moto’

Alcuni consigli per risparmiare sul RC moto

giovedì, 12 dicembre 2013

Quali sono gli accorgimenti da seguire per risparmiare sull’assicurazione moto? Trovare un modo per evitare di spendere molto per le assicurazioni della moto in un momento in cui i prezzi continuano a salire sempre di più è senza dubbio fondamentale. Un ottimo risparmio non può prescindere, per esempio, dal confronto tra i vari preventivi offerti dalle compagnie: poiché ogni impresa assicurativa offre ai propri clienti tassi agevolati e diversi tipi di convenzione, è opportuno paragonare le proposte di varie compagnie in modo da individuare quella più adatta alle proprie esigenze. E’ vietato, dunque, farsi guidare dai consigli di amici e conoscenti se prima non si è proceduto a effettuare un raffronto diretto, così come è sconsigliato affidarsi alla prima compagnia in cui ci si imbatte. Tra l’altro al giorno d’oggi su Internet sono disponibili numerosi comparatori on line, vale a dire siti web che permettono agli internauti di confrontare i preventivi delle compagnie assicurative in pochi secondi e direttamente dal computer, in maniera totalmente gratuita. Sempre a proposito di Internet, non va dimenticato che un buon modo per risparmiare sull’assicurazione moto può essere quello di rivolgersi ad assicurazioni online, come ad esempio Linear, che consentono di risparmiare sulle spese del premio. Le compagnie online, rispetto a quelle fisiche, presentano costi di gestione decisamente minori (hanno un numero inferiore di dipendenti e, soprattutto, di sedi da mantenere) e per questo motivo possono offrire ai potenziali clienti prezzi molto competitivi, generalmente più bassi rispetto alla concorrenza. Un ulteriore elemento che merita di essere preso in considerazione riguarda il tipo di assicurazione moto: essa, infatti, non deve essere necessariamente annuale, ma può anche essere temporanea, vale a dire coprire solo un certo lasso di tempo. Si tratta di una soluzione pensata per chi utilizza il proprio motociclo o ciclomotore solo in un determinato periodo dell’anno (per esempio in estate) e dunque non vuole pagare l’assicurazione anche per i mesi in cui tiene il proprio mezzo in garage. Ebbene, l’assicurazione moto temporanea consente di pagare unicamente per il periodo effettivo in cui la due ruote viene utilizzata. Si può decidere di stipulare la polizza temporanea già in un periodo pre-stabilito (per esempio da aprile a settembre), oppure sospendere la copertura di volta in volta, per poi riattivarla in caso di necessità. Un altro modo per risparmiare sull’assicurazione moto consiste nel decidere a chi intestare la polizza. Le caratteristiche e il passato del titolare, infatti, sono fondamentali nello stabilire il valore del premio, tanto più basso quanto più alta è l’età del conducente. E’ per questo motivo che i ragazzi che guidano uno scooter dovrebbero utilizzare una polizza intestata ai propri genitori (in generale, il fatto di essere patentati da poco è uno svantaggio dal punto di vista del premio). E’ evidente, poi, che la presenza di incidenti nel proprio passato di pilota contribuisce a fare lievitare il prezzo. Come si può notare, dunque, sono diversi i modi con cui si può provare a risparmiare sull’assicurazione moto. Internet rappresenta, in questo senso, un aiuto molto valido.

  • Share/Bookmark

Moto Storiche nel Mondo Nate per viaggiare, non solo per farsi ammirare

lunedì, 17 settembre 2012

Nasce un nuovo progetto legato al patrimonio storico motociclistico.
Per chi pensa che una due ruote d’epoca abbia ancora da vivere la strada, per chi non ne fa solo un bell’oggetto da museo, per chi vuole portare le proprie amate sui luoghi che ne hanno fatto la storia, Moto Storiche nel Mondo propone momenti d’incontro sul filo della passione, dell’amicizia e della condivisione.
Il primo appuntamento è sulle strade d’Africa, quei luoghi che videro le motociclette di allora, impegnate lungo strade terribili e belle, ora invece facilmente percorribili su perfetto asfalto. (continua…)

  • Share/Bookmark

LE RIFORME LATITANO. IL MERCATO SEGNA -16,7% AD AGOSTO

mercoledì, 5 settembre 2012

Ad agosto le immatricolazioni si sono fermate a 11.101 unità, pari al -16,7% rispetto all’agosto 2011. Scooter meno negativi con 8.273 veicoli e -12,9%, mentre le moto registrano 2.828 pezzi e una contrazione del -26%. Pesante anche la discesa dei 50cc con 3.424 ciclomotori pari al -34,5%. Agosto pesa circa il 5% delle vendite annuali. (continua…)

  • Share/Bookmark

Orari Motomondiale: Mugello GP

mercoledì, 11 luglio 2012

Ecco gli orari per seguire tutti gli appuntamenti di questo Gran Premio in televisione:

VENERDI 13 LUGLIO 2012
ore 09:15, Moto3 FP1, Italia 2
ore 10:10, MotoGP FP1, Italia 2
ore 11:10, Moto2 FP1, Italia 2
ore 13:15, Moto3 FP2, Italia 2
ore 14:10, MotoGP FP2, Italia 2
ore 15:10, Moto2 FP2, Italia 2

SABATO 14 LUGLIO 2012
ore 09:15, Moto3 FP3, Italia 2
ore 10:10, MotoGP FP3, Italia 2
ore 11:10, Moto2 FP3, Italia 2
ore 13:00, Moto3 Qualifiche, Italia 1 e Italia 2
ore 13:55, MotoGP Qualifiche, Italia 1 e Italia 2
ore 15:10, Moto2 Qualifiche, Italia 1 e Italia 2

DOMENICA 15 LUGLIO 2012
ore 08:40, Moto3 Warm Up, Italia 2
ore 09:10, Moto2 Warm Up, Italia 2
ore 09:40, MotoGP Warm Up, Italia 2
ore 11:00, Moto3 Gara, Italia 1 e Italia 2
ore 12:15, Moto2 Gara, Italia 1 e Italia 2
ore 14:00, MotoGP Gara, Italia 1 e Italia 2

  • Share/Bookmark

L’NGM Mobile Forward Racing Team al giro di boa

martedì, 10 luglio 2012

Si conclude al Mugello il trittico di appuntamenti inziato in Olanda sul circuito di Assen e proseguito la scorsa domenica sul tracciato del Sachsenring. Il Gran Premio d’Italia, GP casalingo per il team NGM Mobile Forward Racing, arriva nel miglior momento per Colin Edwards e la sua Suter-BMW numero 5. (continua…)

  • Share/Bookmark

MERCATO MOTO ANCORA IN CALO

martedì, 3 luglio 2012

Nel mese di giugno le immatricolazioni sono in lieve ripresa con un +0,5%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il totale è di 32.130 veicoli. Tuttavia questo risultato è fortemente influenzato dagli scooter immatricolati per Poste italiane. Con oltre 9.000 pezzi il totale del mese è 25.229 unità pari a +13,8%. Senza tale elemento il segmento scooter sarebbe in negativo intorno al -28%. Le moto si fermano a 6.901 vendite pari al -29,5%.
Giugno pesa circa il 13% del totale venduto nell’anno. (continua…)

  • Share/Bookmark

Luthi guida la Moto2™ a Le Mans

venerdì, 18 maggio 2012

Nel Monster Energy Grand Prix de France inizia tutto secondo i piani…di Tom Luthi. Il pilota del team Interwetten Paddock è costretto agli “straordinari” da Simone Corsi (IodaRacing Project) e Marc Marquez (CatalunyaCaixa Repsol), ma riesce comunque a chiudere in testa. L’italiano e lo spagnolo chiudono a 2 e 4 decimi circa.
Con 10 piloti (da Luthi a Rabat) in 1,005 secondi è difficile immaginare chi saranno i protagonisti di questo fine settimana della classe intermedia: per il momento Scott Redding (Marc VDS Racing), Mika Kallio (Marc VDS Racing), e Andrea Iannone (Speed Master) occupano i restanti posti nella top6. (continua…)

  • Share/Bookmark

Lorenzo: “Simulazione di gara con la 1000cc faticosa”

giovedì, 1 marzo 2012

Sia Jorge Lorenzo che Ben Spies sono entrati in contatto con l’asfalto durante la mattinata dell’ultimo giorno di test malesi, senza però nessuna conseguenza fisica. Lorenzo ha utilizzato l’ultimo pomeriggio a disposizione per realizzare una simulazione di gara, lasciando poi con soddisfazione la pista.

Lorenzo ha concluso il test con il 4º tempo, 404 millesimi dietro Casey Stoner, mentre il compagno di squadra Spies lascia Sepang con sensazioni positive e molta fiducia dopo aver provato la 1000cc sia con l’asciutto che con il bagnato. Il texano ha chiuso con l’ottavo posto, a 959 millesimi dalla testa.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
“Quella di oggi pomeriggio è stata una delle simulazioni di gara più dura della mia carriera perché la 1000cc è decisamente più faticosa da guidare e lo pneumatico posteriore sembra consumarsi un sacco dopo 3-4 giri. Superato questo problema, le sensazioni rimangono sempre le stesse anche se in generale è parecchio differente dallo scorso anno, è quasi come correre sotto la pioggia perché bisogna controllare la parte posteriore della moto che si muove parecchio in uscita di curva e in accelerazione. In ogni caso le sensazioni sono buone ed il passo gara sulla distanza non è niente male: Yamaha ha lavorato sodo per noi, ed è stato decisamente un test positivo”.

Ben Spies, Yamaha Factory Racing
“Oggi è andata bene, anche se c’è stato un piccolo incidente siamo comunque riusciti ad imparare molto e testare alcuni nuovi settaggi dell’elettronica che ci hanno portato a notevoli progressi. Peccato per la caduta: rimane comunque il fatto che da questa prova abbiamo capito il grande potenziale di cui la moto è dotata. Ora possiamo guardare a Jerez con fiducia”.

  • Share/Bookmark