Articoli marcati con tag ‘Mitsubishi’

Galleria fotografica MotorShow Bologna – STAND ENELPicture Gallery Motor Show Bologna – STAND ENEL

giovedì, 23 dicembre 2010


Al Motor Show di Bologna in uno stand appositamente allestito da Enel è stata presentata una carrellata di proposte elettriche provenienti dai vari costruttori mondiali , piu proposte provenienti dall’ambito della ricerca.

Mancava in questo stand la Nissan Leaf che risultava invece presente all’interno dello stand Nissan , ma la cui accoglienza è stata sicuramente inferiore alle aspettative.

Presente Renault con la versione commerciale del proprio Kangoo elettrico in cui non abbiamo potuto fare a meno di notare come il motore elettrico sia stato alloggiato dentro una fusione che in qualche modo simula il gruppo motore-cambio del corrispondente modello a benzina e che infatti è collocato sugli stessi attacchi. costo : 20.000 euro iva e batterie escluse. le batterie infatti fanno parte di un leasing che include anche il servizio di battery swapping e di ricarica attraverso apposite colonnine. 3 infatti sono le modalità di ricarica previste: casalinga (lenta) , presso colonnine dedicate (media)  o presso le stazioni di battery swapping organizzate tramite BETTER PLACE (immediata in quanto di fatto ti sostituiscono la batteria)… sarà la strada giusta quella di Nissan e Renault? vedremo

Presenti anche il costruttore italiano TAZZARI che tanto clamore ha fatto negli states… la vettura è interessante perche di fresca progettazione punta tutto sull’ottimizzazione dell’uso in città con dimensioni compatte, 2 posti , velocità massima di 100 km/h che non ne pregiudicano l’uso in autostrada e sulle tangenziali,  accelerazioni fulminanti ed un range di tutto rispetto che arriva fino a 140 km in modalità economy. Il prezzo di 18.000 euro è adeguato alivello tecnico del veicolo che di fatto rappresenta l’alternativa ad una smart a benzina con un family feeling un pò piu vicino a quello di una mini ultracorta.

Vediamo finalmente dal vivo anche il trio Mitsubishi MIEV – Peugeot Ion – Citroen C0 che si differenziano solo in pochi particolari e che di fatto si avvalgono di una base comune. autonomia max di 160 km e velocità massima di 130 km/h , motori inseriti nella ruota- prezzi da 36.500 euro

Volete sapere che cosa ci ha lasciato piu sgomenti? vedere lo stand FIAT , come potete vedere dalle nostre foto la FIAT 500 elettrica era CHIUSA e NESSUNO ne illustrava le doti. non c’è che dire… se la fiat crede nell’elettrico ,  ha davvero uno strano modo di dimostrarlo.

[nggallery id=112]

[nggallery id=112]

  • Share/Bookmark

Smart fortwo diventerà fortwo+2?

mercoledì, 2 dicembre 2009
la "smartona" immortalata da Auto Express News

la "smartona" immortalata da Auto Express News

Si tratterebbe del rispolvero di una vecchia idea… fin dagli inizi alla Mercerdes erano indecisi sull’opportunità di proporre una smart a passo allungato in grado di accogliere 4 passeggeri ed infatti piu di un prototipo con queste caratteristiche e stato osservato e fotografato da diversi magazines a suo tempo… ora invece pare che la mercedes si muova su due fronti: dall’altra si punta a rifare la FORFOUR con Renault anziche con mitsubishi coem avvenne nel primo sfortunato tentativo.

sull’altro fronte invece si lavora ad una smart allungata che conservando il motore e la trazione posteriore sarebbe proposta sia a due che a 4 porte e sarà dotata di due posti comodi piu due di fortuna così da prepararsi a contrastare oltre alla già esistente iQ , anche la Audi A1 nonchè la lungamente attesa (ma mai confermata da alcuna fonte ufficiale) Isetta BMW…

per ora possiamo solo mostrare le immagini messe in circolazione da Auto Express News dove si vede un prototipo caratterizzato da un consistente aumento delle dimensioni delle carreggiate… la nuova fortwo e attesa per fine 2011 mentre la versione a 4 posti dovrebbe essere pronta entro il 2o12 .  entrambe dovrebbero essere caratterizzate da opzioni endotermiche , elettriche ed ibride.

  • Share/Bookmark

Mitsubishi MIEV verrà offerta anche in versione a benzina negli USA

mercoledì, 25 novembre 2009
la mitsubishi MIEV

la mitsubishi MIEV

La Mitsubishi MIEV è sicuramente una tra le non molte auto elettriche risultate pronte in sufficiente anticipo rispetto alle esigenze di mercato , al fine proprio di poter già mettere il veicolo in ondizioni di effettuare dei test di durata ed analizzarne le eventuali anomalie o difetti. dal resto non dimentichiamoci che stiamoparlando di una tecnologia di propulsione che e ancora tutta da scoprire. ebbene pare che per il mercato USA la Mitsubishi si stia preparando ad offire il veicolo in due salse… una cmpletamente elettrica e l’altra dotata di un piccolo motore a benzina che dovrebbe essere un 1000 c.c. a tre cilindri. la ragione della mossa è molto semplice: in primo luogo perche si son resi conto che un veicolo siffatto potrebbe essere una interessante alternativa alla Smart che pare stia riscuotendo un discreto successo, e dall’altra per accaparrare da subito la parte di clientela che gradisce il modello , ma che ancora non si fida degli sviluppi dell’elettrico. per certi aspetti potrebbe anche essere una sorta di “piano B” , un  modo per non buttare via un progetto tutto sommato nato bene, nel caso in cui il modello full elecric si rivelasse commercialmente un flop , anche se va detto che comunque mitsubishi sta scommettendo moltissimo in questo progetto. fonte www.autobloggreen.com

  • Share/Bookmark

Citroen costruirà la propria versione della Mitsubishi MiEV. vendite a partire dal 2010

domenica, 6 settembre 2009
Citroen MiEV elettrica

Citroen MiEV elettrica

Peugeot a quanto pare non vuole essere la sola a Ri-etichettare questo prodotto giapponese i cui collaudi sono in corso da anni e quindi nonostate recenti smentite della casa francese in merito , alla fine ecco che arriva la conferma… dal resto si sapeva che la MIEV era destinata ad essere prodotta in giro per il mondo con altri marchi , ora sarà importante comprendere chi avrà “centrato” la tipologia di prodotto destinata ad equipaggiare i pionieri dell’elettrico integrale… la Nissan Leaf ha scelto un prodotto nella fascia di mercato “berline che assomigliano a dei coupè” attualmente la fascia di mercato più ampia ma non dimentichiamoci che Nissan ha pronta anche una utilitaria tuttospazio i cui prototipi girano da anni. Mitsubishi invece ha scelto di dare all’oggetto del desiderio la forma di un monovolume compatto a 5 posti perseguendo quindi un altra strada , ed infine ancora Renault ha scelto per l’elettrico del debutto un mezzo tuttofare come il Kangoo che quindi può avere anche immediati riscontri nell’ambito dei mezzi da lavoro e destinati al tempo libero… ma dovremo aspettare il 2010 per vederli tutti allineati ai nastri di partenza. foto: autobloggreen.com

  • Share/Bookmark

I-MIEV la monovolume elettrica MITSUBISHI permetterà di personalizzare l’autonomia come optional

mercoledì, 22 luglio 2009
01-i-miev-exterior

la i-miev monobolume elettrica della mitsubishi

La I-MIEV , veicolo elettrico della mitsubishi ormai pronto da tempo in stato di pre-serie , si sta avviando alla produzione definitiva e alla sperimentazione su strada. riguardo appunto all’autonomia del veicolo in un primo tempo dalle cartelle stampa si parlava di 100 miglia pari a 160 km mentre le ultime notizie la danno a 200 km in condizioni normali.

In merito a questo argomento i vertici dell’azienda hanno fatto sapere che in buona sostanza entro certi limiti sarà possibile scegliere come optional batterie più grandi delle standard così da poter disporre di una maggiore autonomia. per chi invece non vuol porsi problemi in tal senso pare che sia in arrivo per il 2013 una versione ibrida della stessa.

La I-Miev è in fase di collaudo da oltre 18 mesi ed è destinata ad essere prodotta anche con altri costruttori in grande serie a prezzi competitivi, e a tal proposito è circolata anche la voce, poi smentita , che la citroen ne avrebbe sviluppato una propria versione.  le batterie , realizzate in collaborazione con la Yuasa,  sono collocate sul pianale con una forma ad U dove i rialzi si trovano in corrispondenza dei sedili. l’inverter ed il caricatore del veicolo sono a bordo pertanto il veicolo prevede due modalità di carica attraverso due diversi tipi di presa : una a velocità normale collegando il veicolo ad una qualunque presa di corrente e una carica veloce che sarà possibile effettuare in apposite stazioni di servizio o nei parcheggi autorizzati. fonte: http://www.mitsubishi-motors.com/special/ev/ – www.autobloggreen.com .

[nggallery id=21]

  • Share/Bookmark