Articoli marcati con tag ‘matthias’

TTXGP Anglesey : Himmelmann e la Munch campioni del mondo!TTXGP FINAL; Himmelmann lifts the trophy for the second consecutive year!

sabato, 22 ottobre 2011

Quest’anno il suggestivo circuito inglese di Anglesey ha ospitato la finale mondiale TTXGP , dominata per il secondo anno consecutivo dal team tedesco Munch e dal suo ormai veterano pilota Matthias Himmelmann, a oltre 40 secondi di distacco si è classificato secondo il cinese Chi fung Ho con la sua Zongshen infine ad un ulteriore gap 40 secondi rispetto alla moto asiatica si è classificata terza la ARC EV di Richie Welsh.

Bellissimo il circuito di Anglesey situato sull‘omonima isola che si affaccia sull’oceano creando uno scenario unico, non altrettanto unica invece la griglia dei partecipanti con solo quattro moto al via.

Cronaca della Gara:

Dalla casella numero 1 parte in pole la Munch numero 49 di Himmelmann autore di uno strabiliante 1.39.311 tempo equiparabile alle prestazioni di una 600 cc , secondo a 3 secondi c’è Ho con la Zongshen , terzo Richie Welsh su ARC EV e quarto a completare lo schieramento David Hallet su Mavizen. Parte subito bene Himmelmann che preannuncia un dominio , dietro la Zongshen di Ho si vede tallonare dalla ARC EV di Welsh mentre il fanalino di coda spetta ad Hallet. Himmelmann gira 3-4 secondi al giro più veloce rispetto al suo primo rivale Ho su Zongshen che a sua volta distacca la ARC EV e la Mavizen. La superiorità della Munch è imbarazzante anche su un circuito lento e stretto che non esalta le prestazioni della moto tedesca ed Himmelmann taglia il traguardo con 40 secondi di vantaggio da Ho secondo e 84 sul terzo Richie Welsh e un giro da Hallet.

Conclusioni&Curiosità:

Questa è veramente una finale mondiale?

La Finale mondiale è stata spostata nel giro di pochi giorni dal circuito spagnolo di Albacete, come previsto da calendario stilato in collaborazione con FIM, al circuito di Anglesey senza l’appoggio della federazione internazionale e senza nessuna motivazione o giustificazione salvo alcune affermazioni riguardo la ricerca di un tracciato capace di equivalere le prestazioni delle moto equipaggiate da motori a spazzole a quelle con motori brusheless. I risultati di questa cattiva gestione sono scrutabili solo raffrontando i numeri ; con 4 moto partenti contro le 8 del 2010, imparagonabile anche lo spettacolo offerto dal duello Himmelmann Vs Brannetti avvenuto lo scorso anno con la fuga solitaria di Himmelmann di questa edizione infine per il secondo anno consecutivo si è mancato l’obbiettivo principale della finale mondiale, quello di concentrare le moto elettriche più competitive al mondo in un‘unica gara, visto che le moto made in USA ,attualmente le più competitive, non hanno partecipato alla competizione.

Il nuovo Motore Agni è pronto ma la dogana lo ferma!

Per la finale mondiale la casa motoristica angloindiana aveva pronta un’arma segreta con il debutto anticipato del nuovo motore, frutto di un anno di sviluppo ma causa di ritardi burocratici accorsi alla dogana i tecnici non hanno potuto provare il nuovo componente nelle libere e quindi si è scelto di non rischiare il debutto in gara e rimandare tutto al prossimo anno.

Classifica al Traguardo.

1) Matthias Himmelman – Munch team – 15:16.621
2) Ho Chi Fung -  Zongshen team + 40.162 s
3) Richie Welsh -  Arc EV  team   + 83.769
4) David Hallet – Mavizen TTX02  +1 lap

FONTE: http://motoelettriche.wordpress.com/
TTXGP World Champions 2011 are Muench Racing.

12 rounds, 3 continents, 1 champion. A rewarding end to a very challenging 2011. The TTXGP World Championship 2011 concluded in Anglesey on Oct 15/16 and proved to be a thrilling exhibition of technology and talent.

The Spectators were treated to an exciting first practise of the day, a mixed and open grid of petrol bikes of all shapes and sizes alongside the futuristic electric TTXGP machines.  Whilst the electrics were permitted to start the practise by the ACU,  it was from the back of the grid, but to the amazement of spectators; the Münch Machine piloted by Matthias Himmelmann gave chase the best out there whilst the light nimble bike of Ho Chi Fung from China’s Zongshen was certainly mid field of the 400cc bikes out on the track this weekend.

The paddock was charged with talk of the Electric Bikes with crowds coming through the TTXGP paddock area.  It was a fantastic reception for the teams by the local fans and that coupled with the fact that Anglesey strives toward sustainability and energy efficiency in motor sport making it the perfect partner for TTXGP.  The Circuit uses wind to provide energy to the paddock….

Sadly the day did not start well for all with Team Zongshen losing one of its two bikes due to a cell failure that could not be recovered.  However Ho Chi Fung did the team proud flying round the track on a fault free morning practice as well throughtout the race.  It was the best and most confident we have seen this rider all season.  The technical track suited the bike well and the fans were certainly impressed.  With an average race speed of 71.113 he was only 3 seconds slower on his brushed DC powered bike on average than the AC engine of the Muench TTE.  Ho Chi Fung commented “Im very happy. I worked hard with the engineers and mechanics from the start of the season. We gained confidence and gradually increased the speed of the bike…To be 2nd in the Euro championship was unexpected, and lucky (in out 1st year). Some of the other teams had problems . We have gained good experience this year, and will take that knowledge forward to next year and the future.”

No. 48 Matthias Himmelman for Muench Racing was by far the star of the show; over 4 seconds faster on every lap than his closest rival Himmelman looked strong from start to finish. Himmelmann was leading by a very impressive 21.4 seconds, into 7th lap and looked untouchable.  His fastest lap time of 1:39:311 was comparable to the 600cc bikes on the track that weekend and demonstrated a significant improvement year on year.  By the 9th and final lap he was simply flying, finishing 40.162 second ahead of his nearest rival, Ho Chi Fung of Zongshen.  The win represents the second consecutive year at the top of the pile of world electric race teams.

This was an amazing turnaround for the team after a major technical failure in the opening round of the Euro Championship. Racer Matthias Himmelman said “I worked hard over the winter riding bicycles and weight training, to get fitter for this seasonand it has paid off, I will continue to do this for the future. My favorite race of the season was SPA francorchamps, it is an amazing circuit. All the development that we do with these race bikes goes into our plan to make production bikes.’

The teams cheif engineer Thomas Schuright added “We had a hard start to our season losing the first bike, and also after Laguna Seca we made some modifications to our motor which made us a lot faster …We plan in the future to not only ride our electric powered race bikes, but to charge them at the track through renewable energy such as solar panels”

The bike has been getting better and better with every race and the team have some exciting plans for the future… with more than just hints of a production racer for sale or hire soon they are certainly one to follow very closely in the coming months.

Credit all photos by Neil Lambert

TTXGP FINAL results

pos no. Name make laps total time diff ave. speed best time best speed inlap
1 49 Matthias Himmelman
Muench Racing team
Muench TTE 9 15:16.621 - 74.229 1:39.311 76.124 9
2 59 Ho Chi Fung
Zongshen
Zongshen 9 15:56.783 +40.162 71.113 1:45.177 71.879 2
3 48 Richie Welsh
Arc EV
9 16:40.390 +1:23.769 68.013 1.48.787 69.494 2
4 53 Davd Hallet
David Hallet Racing
Mavizen TTX02 8 1:

PRESS RELEASE TTXGP

  • Share/Bookmark

TTXGP Karlskoga:con eCRP assente Himmelman su Munch vince tutto

giovedì, 22 settembre 2011

Weekend decisamente gioiso per il plotone tedesco della Munch in una gara però funestata da un parco partenti un pò ridotto. C’erano infatti le due Munch , Le Zhongshen e due presenze nordeuropee: la Karlshoga che di fatto è una Mavizen privata e la Berix , una bella creazione poco performante , pertanto il livello di competitività di queste ultime costituisce un problema per nessuno , almeno per ora.

La gara: la gara vera e propria l’hanno fatta Himmelman su Munch e Ho su Zhongshen che fin dai primi tre giri hanno subito preso il largo dal resto dello schieramento… Ho ha fatto di tutto per cercare di avvicinare la moto tedesca , ma probabilmente Himmelman stava tenendo da parte un pò del proprio vantaggio reale , in quanto dal terzo giro in poi ha iniziato ad allungare anche su Ho , così da condurre il resto della gara praticamente in solitario.

A fine gara in merito alla assenza di CRP Himmelman a dichiarato:

“Mi sono sentito solo in gara, e ‘una disfatta che CRP non poteva essere qui,  mi piacerebbe correre contro di loro, ma capisco che hanno problemi motori!”
La risposta di CRP non si è fatta attendere:

Salve a tutti, giusto una precisazione ad onor del vero: CRP Racing non ha avuto alcun problema ai motori, semplicemente non ha proprio partecipato alla gara, ed era a più di 2000km dalla svezia. Avevamo anche in precedenza dichiarato che non avremmo partecipato alla Svezia, per diversi motivi, tra cui la totale inutilità dell’ennesima gara a migliaia di km di distanza dal nostro quartier generale, senza alcun feedback marketing e commerciale… E molti altri motivi…
Un campionato cosí organizzato non ha purtroppo alcun appeal per gli sponsor, quindi abbiamo preferito concentrarci su altri obiettivi, e sullo sviluppo della stradale che presenteremo ad EICMA il prossimo 8-13 Novembre.
Partecipiamo a Le Mans perchè crediamo al contrario che sia un evento mediatico importante, significativo e quindi imperdibile allo scopo di promuovere la conoscenza dei veicoli elettrici.
Vi aspettiamo a Milano, EICMA 8-13 Novembre 2011!
Quindi da una parte vi è una presa di distanze nei confronti degli attuali assetti organizzativi della TTXGP (ricordiamo che CRP partecipa anche al campionato e-power, come la Munch dal resto) e dall’altra si rimarca la reale necessità di concentrarsi sul prodotto commerciale che verrà presentato all’EICMA.

questo il risultato finale:

POS Nm. Pilota Team Totale Tempo Giri Rit. Miglior giro
1 49 Matthias Himmelman Muench 16:08.143 13 1:12.844
2 59 Ho Chi Fung Zongshen 16:32.177 13 24.034 1:14.142
3 26 Tang Yu Zongshen 16:26.935 12 1 lap 1:20.360
4 53 Mikael Nilsson Karlskoga 16:43.867 12 1 lap 1:21.345
5 93 Peter Linden Berix 17:03.414 12 1 lap 1:21.472

  • Share/Bookmark

TTXGP Brands Hatch / Onboard Camera BEMSEE sessione prove con battagliaTTXGP Brands Hatch / BEMSEE Onboard electric motorcycles Practice Session

martedì, 5 ottobre 2010

Onboard camera a Brands Hatch dal cockpit della Bemsee che mostra la battaglia tra Brannetti , Himmelman e Fastre per la ricerca del miglior tempo

A 3 way battle between Alessandro Brannetti, Gregory Fastre and Matthias Himmelmann caught by two onboard cameras, during the morning practice session of TTXGP European championship Rounds 3 & 4, at Brands Hatch.

  • Share/Bookmark

Al via il TTXGP EURO ad Assen…ecco le novità…TTXGP EURO CHAMPIONSHIP GETS UNDER WAY THIS WEEKEND AT ASSEN

mercoledì, 22 settembre 2010


Come già annunciato si parte in questo weekend ad Assen per il primo TTXGP Euro e già sono annunciate alcune novità.

Sarà presente il team ZERO AGNI che vedrà presente ROB MOON sulla moto di Jenny TinMouth che qui avrà quindi di nuovo la possibilità di cogliere la leadership.

Il parco partenti vedrà al via ben 4 nuovi team.

1)uno sarà appunto il già citato team italiano CRP Racing che porterà con sè Alessandro Brannetti alla guida della eCRP1.2 sviluppata con la compartecipazione di Roberto Locatelli.

2)Ci saranno poi il Munch Team , già partecipante del campionato e-power che porterà due moto guidate da Matthias Himmelman e dall’italiano Stefano Scrocchi

3) Ci sarà poi il team “universitario” Campus Francorchamp dal belgio costituito proprio grazie alle agevolazioni finanziarie per la ricerca (esattamente come in italia… ndr ) che porterà in gara una moto annunciata come molto ben realizzata, guidata da Michael Weynand i cui dettagli saranno resi noti a breve.

4) infine ci sarà inoltre un team russo , il team SMP Racing che porterà un gara una Mavizen guidata da Alexey Ivanov.

A completare lo schieramento quindi vi saranno poi altre conoscenze dell campionato TTXGP inglese : Pete Ward and Annie Seel rispettivamente alla guida delle moto del team Electric Hussar e Morris Motorcycles machines.


Rob Moon, currently second in the TTXGP UK Championship has decided that the opportunity to race at Assen is too great a
chance to turn down, so will be entering into the races on Jenny Tinmouth’s bike this coming weekend. Rob is “delighted and
grateful for the opportunity” and will be “busy studying onboard footage to learn the circuit in time for Friday.”
Rob will be joined in the opening rounds of the TTXGP EURO Championship by fellow UK Championship riders, Pete Ward and
Annie Seel on the Electric Hussar and Morris Motorcycles machines, respectively. Keen to get some more track time before the
UK Final in Brands Hatch, Pete and Annie will be making the journey over to mix things up on the continent.
TTXGP are pleased to announce that four new teams will be joining the series, namely Campus Francorchamps, CRP Racing,
Münch Racing and SMP Racing.
Campus Francorchamps is a team from the educational facility based on the Spa Francorchamps circuit in Belgium. Campus
Francorchamps is an impressive institution, with excellent facilities, so are sure to have put together an impressive package
and with Michael Weynand on board, they should be ones to look out for. The team will be announcing details about the bike
shortly.
CRP Racing are a family‐run Italian company with an extensive history in producing high quality components for the uppermost
echelons of motorsport. Wanting to move the company forward, TTXGP are pleased that they have chosen to produce a racing
electric motorcycle. Having already completed many hours of testing with former World Champion Roberto Locatelli, the eCRP
1.2 the bike is sure to be competitive. Riding for them in the TTXGP EURO Championship is former GP125 and GP250
competitor, Alessandro Brannetti from Fermo, Italy.
Münch Racing will be entering two machines, one ridden by German, Matthias Himmelmann and one by Italian, Stefano
Scrocchi. The team from Germany have already been successfully competing this year and hope to really prove themselves in
the TTXGP EURO Championship.
The final newcomer, only deciding to enter a few weeks ago, is SMP Racing from the Russian Federation. The all‐Russian team
have Alexey Ivanov riding for them and will be using a Mavizen TTX02.

  • Share/Bookmark

Conclusa l’”altra” Laguna Seca ovvero il campionato e-Power FIM – MotoCZYSZ sbaraglia prove e gara!

martedì, 27 luglio 2010

1E un vero peccato che un campionato che comincia dedicato alle moto elettriche che gode del favore dell’ “ufficialità” da parte della FIM sia poi TOTALMENTE ignorato dagli organi di stampa ufficiali… davvero difficile raccogliere notizie sul tema.  Di fatto , soltanto noi e  di comune intento http://motoelettriche.wordpress.com ci sforziamo di farlo con una certa regolarità, tempo permettendo.

Nella nottata del sabato ci giungeva da Twitter il primo risultato  delle prime prove da Laguna Seca del Campionato e-Power:

1)MotoCZYSZ con 1,50
2)LightNight Racing 1,51
3)Christalite 1,54
4)Betti Moto 1,57

fuori Classifica la Brammo

Quanto alla gara, l’esito e stato un susseguirsi di colpi di scena.

La Lightnight ovvero la Ducati gialla elettrificata denominata flying banana che piu volte si e distinta per la notevole accelerazione, è scattata in testa si da subito e già dal primo giro accumulava un vantaggio di 5 secondi . proseguiva quindi  ad allungare con una progressione costante en  reggolare, culminata con il record della pista pari a 1.44.928 fino a quando a partire dal 6 giro è iniziato il calo della lightnight che è coinciso con la rimonta della MotoCzysz guidata per l’occasione dal pilota costruttore Michael Czysz rimonta che si conclude in un nuovo record della pista pari a 1’44.496 e con un sorpasso al fulmicotone a poche curve dalla fine.

Il team Betti ha raddrizzato in gara l’esito di un weekend che sembrava nato male. ottimo quindi il sorpasso di Thomas Betti ai danni di Matthias Himmelman che vale una 4a posizione.

Notevole è stata la moria di compoinenti e di motori durante tutto il weekend con particolari problematiche a carico della Epo Bike che però e stata generosamente aiutata dai team concorrenti dimostrando il notevole grado di solidarietà tra i team del campionato uniti dalla causa comune dellelettrico.

questa la classifica:

Classifica Finale FIM e-Power Mazda Raceway Laguna Seca

1. Michael Czysz (Motoczysz E1PC), 9 laps, 16:02.596
2. Michael Barnes (Lightning), -1.238 seconds
3. Thijs De Ridder (DR Motors), -36.649
4. Thomas Betti (Betti Moto Torpedine), -93.224
5. Matthias Himmelmann (Munch Team), -93.471
6. Luciano Betti (Betti Moto Torpedine), -1 lap
7. Christian Amendt (Epo-bike.de Honda), -2 laps
8. Ely Schless (Proto Moto), RIT

  • Share/Bookmark