Articoli marcati con tag ‘maniera’

La Campania sempre più leader nel Mototurismo

lunedì, 29 novembre 2010

Le classifiche definitive del “Trofeo Turistico Nazionale” evidenziano che anche quest’anno la Campania si conferma come regione al vertice della disciplina turistica. A mantenere alta la bandiera campana sono stati i moto club Mototouring Campania, Bikers Salerno City e I Vesuviani. Per i primi due si tratta di conferme, mentre per il simposio nato all’ombra del Vesuvio si tratta di un esordio più che positivo. Onore va anche al Moto Club I Pistoni Inossidabili, campione in carica, che cede lo scettro cogliendo comunque un buon tredicesimo posto in classifica generale. Da menzionare anche il Moto Club Evolution Bikers, subito tra i protagonisti, e detentore del titolo di campione regionale. La Campania dice la sua anche nelle classifiche riservate ai conduttori, alle conduttrici ed ai passeggeri, a dimostrazione della costante presenza dei suoi centauri nel Mototurismo d’alto livello: “Ci confermiamo – dice Valerio Greco, responsabile dell’Area Utenza del comitato regionale campano della Fmi – tra le realtà che frequentano in maniera assidua le manifestazioni turistiche nazionali. Un plauso va a tutti i club che hanno partecipato al Ttn, e che hanno contribuito al successo della nostra regione. Senza il lavoro difficile e la grande passione dei nostri tesserati, questi risultati non si sarebbero mai raggiunti. C’è la volontà di confermarsi al vertice nazionale, e i fatti stanno dando ragione a tutti coloro che credono in questo obiettivo”. La Campania si è messa in evidenza anche per gli eventi che hanno caratterizzato la sua stagione turistica regionale, in particolare nel periodo compreso tra aprile e ottobre: “Trenta raduni – spiega Greco – di cui otto aventi carattere nazionale ed un Rally Fmi, sono il bilancio di un anno che ha trasformato la regione in un mondo da scoprire in sella alla propria due ruote. L’idea del raduno è in evoluzione, e nostro intento è rendere l’uscita in moto in un’esperienza che abbini il piacere della guida a quelli della conoscenza artistica, storica, culturale e della enogastronomia dei luoghi dove si celebra l’evento. Il tutto per esaltare e valorizzare ancor di più le variegate peculiarità campane. Importanti novità sono in arrivo, e invito i motociclisti della mia regione a prendere contatto con il comitato regionale, per vivere insieme la nostra passione”.
ALFREDO DI COSTANZO

  • Share/Bookmark

Scafati (Sa): inaugurato il Circuito Cavallaro

lunedì, 1 novembre 2010

Il circuito Cavallaro di Scafati, in provincia di Salerno, si rinnova ed oggi ha una lunghezza maggiore, con un andamento delle curve fatto a posta per esaltare le doti tecniche di guida. Per presentare il nuovo disegno agli appassionati, il titolare Giosuè Cavallaro ha organizzato una festa, dove sono accorsi circa un migliaio d’appassionati: “Sono – dice con un pizzico d’emozione Giosuè – molto contento, perché realizzo un sogno nato dieci anni fa. La pista ha una lunghezza di quattrocentodieci metri, e rispetta tutti gli standard di sicurezza imposti dalle federazioni motoristiche di due e quattro ruote. Per me è importante divertirsi in assoluta sicurezza, ed è per questo che non ho lasciato nulla al caso. La pista è adatta non solo a chi vuole fare dell’agonismo, ma anche a chi vuole muovere i primi passi sia su una minimoto, sia su un Kart. A breve organizzeremo delle gare di Pitbike, Minimoto, e Kart, e saremo aperti tutti i giorni della settimana per permettere ai praticanti di allenarsi”. Il Comitato Regionale Campano della Fmi, ha svolto un ruolo fondamentale nell’indirizzo dello sviluppo del progetto: “Fa piacere – dice Antonino Schisano, presidente Fmi in Campania – avere nel nostro territorio una palestra importante dove i motociclisti, di tutte le età, potranno divertirsi senza correre il minimo rischio. Sono certo che su questa pista nasceranno i futuri campioni del domani. Come comitato regionale, il nostro apporto sarà incentrato soprattutto nella dinamica del programma Hobby e Sport”. Da anni sul tracciato salernitano è presente il Moto Club Vado in Moto, capitanato da Carmine Di Somma: “E’ – afferma Di Somma – un momento importante per i motociclisti di Scafati. Finalmente c’è la possibilità di poter praticare lo sport più bello del mondo in maniera responsabile. L’ubicazione del circuito, è praticamente a metà strada tra Napoli e Salerno, e sono convinto che saranno tanti i centauri delle due città che ci verranno a trovare. Come associazione continueremo a dare a Giosuè il nostro appoggio, e saremo sempre più presenti nell’organizzazione di corsi di guida sicura per le giovani leve”.
ALFREDO DI COSTANZO

  • Share/Bookmark

Annullate le prime due prove del campionato italiano moto elettriche TTXGP. Si parte dal Mugello a fine Agosto

venerdì, 25 giugno 2010

Agni-Motors-(12)-with-Betti
Come saprete pochi giorni fa abbiamo invitato i nostri lettori ad inviarci foto della prima gara del campionato TTXGP che si sarebbe dovuto disputare a Magione questo weekend , pertanto questa mattina abbiamo contattato l’organo di stampa del circuito per sapere a che ora le prove avrebbero dovuto avere inizio in quanto il file pdf pubblicato sul sito del circuito non ne faceva alcuna menzione. ed e così che con grande rammarico siamo venuti a sapere che non solo la gara in questione è stata annullata ma addirittura anche la gara successiva, che si sarebbe dovuta tenere al circuito di Franciacorta il 24 -25 luglio. pertanto il calendario del campionato diventa il seguente:

29 Agosto – Mugello
5 Settembre – Franciacorta
12 Settembre - Vallelunga
26 Settembre – Mugello
la decisione e stata presa il 14 giugno quindi poco piu di una settimana prima della gara sotto la voce “CONFERMATO IL CALENDARIO ITALIANO TTXGP” senza alcun riferimento a ipotetiche cancellazioni … conseguentemente nessun organo ufficiale  di stampa ne ha mai parlato.
i rumors dicono che questa decisione sia dovuta alla carenza di iscritti. non sappiamo se e vero, ma quello che e certo e che nessuno ha dato rilievo a questa notizia compreso chi doveva farlo in prima persona… sarebbe stato semmai nostro compito preparare gli appassionati ad accettare questa cosa anziche ometterlo a noi stessi. .  quello che però fa imbestialire il sottoscritto e per quale ragione gli organi di stampa organizzatori dell’evento non si siano degnati di far conoscere questo importantissimo cambio di programma a chi , come noi , investe anima e corpo per divulgare ed approfondire le già scarse e frammentarie notizie su questa tipologia di eventi?  comprendiamo che la cancellazione di due prove su 4 non sia una bella notizia da dare , ma dal parlarne con discrezione a far glissare la notizia sotto forma di conferma del calendario ufficiale come e successo a noi corre una bella differenza…. se si vuole che le competizioni di moto elettriche , gia largamente osteggiate da molta gente che rema contro,  siano viste come un evento serio e tangibile nonche come espressione tecnica di cio che guideremo nell’immediato futuro, è  fondamentale che le decisioni regolamentari ed organizzative , pur nella difficoltà,  siano prese in maniera tempestiva e che chi collabora anche a titolo gratuito per far conoscere gli eventi sia messo in condizione di farlo, diversameente gli iscritti non si iscriveranno , gli sponsor non arriveranno e i potenziali appassionati non verranno a vedere le gare nemmeno gratis se queste possono essere cancellate anche solo 10 giorni prima.
Detto questo ci auguriamo che il campionato italiano TTXGP decolli regolarmente al Mugello e che in futuro gli organi di stampa adetti siano piu efficaci nel far conoscere gli sviluppi. dal resto siamo in quattro gatti a parlare di questo sport… ma se ci mettono in condizione di doverci smentire da un giorno con l’altro come possiamo fare bene il nostro lavoro?
  • Share/Bookmark

la britannica Delta E 4 Coupè elettrica è ultima europea in lizza per AUTO X-PRIZE

mercoledì, 10 marzo 2010

Delta-E4-CoupeAuto X prize è una gara indetta tra costruttori e trasformatori di autoveicoli indetta allo scopo di produrre un veicolo a basso costo, ecologico e soprattutto estremamente efficiente. moltissime le filosofie applicate , da chi ha trasformato vecchi veicoli esistenti modernizzandone la meccanica (si sono visti motori common rail su veicoli di 30 anni fa) , a chi e ricorso ad adattare motori termici all’impiego di energie alternative , a chi ha ibridizzato o elettrificato la propria vettura e a chi a messo insieme missili a tre ruote di derivazione aeronautica dotati di micromotori.

La Delta E 4 Coupè è l’ultima creazione di una casa europea rimasta in lizza per la vittoria e la gara sta ormai volgendo al termine. iscritta alla categoria “Mainstream Class” che richiede che il veicolo debba essere a 4 ruote e disegnato per 4 posti , rispettare le norme di sicurezza passiva (crash test) ed essere concepita per essere prodotta in un gran numero di esemplari in maniera da ricavarne un buon profitto.

Incredibilmnte la Delta E 4 e un veicolo che richiede per muoversi un quantitativo di energia veramente basso anche grazie alla ridotta sezione frontale , alla buona aerodonamica ed al peso limitato ,  al contrario di quanto aviene in un veicolo convertito in elettrico dove appunto il peso in eccesso e dovuto in buona parte alla funzione per cui e stato concepito. l’uso di energia quindi e stato ridotto all’osso con enormi vantaggi sull’efficienza dello stesso.

La E4 dovrebbe avere una autonomia di 250 km e il veicolo dovrebbe uscie dallo stadio di prototipo entro Aprile di quest’anno. l’azienda parallelamente collabora anche con al WESTFIELD per la realizzazione della propria i-racer esposta a ginevra.

  • Share/Bookmark

Audi per la Le Mans Series 2011 pensa ad un V6 diesel con il KERS

martedì, 16 febbraio 2010

002_sebring09-630La ACO , automobile Club de l’Ouest , ente organizzatore della 24 ore di Le Mans , sta pensando a modificare il regolamento in maniera da implementare la presenza di veicoli a recupero energetico dell’energia dispersa in frenata o con carburanti alternativi , al pari di quanto già avviene nella ALMS ovvero la American Le Mans Series dove già corrono veicoli ibridi , E10 , E85 a base di cellulosa e Diesel…

Per questa ragione vista la prospettiva di poter far uso di un Kers alla Audi stanno pensando di sviluppare un veicolo sempre diesel ma basato su un V6 biturbo a cui andrebbe quindi accoppiato un Kers che però ancora non si sa se sarà basato su un sistema di recupero a batteria o se invece si avvarrà come già avviene nella nuova Porsche 911 GT3 R ibrida , di di un sistema basato su motori elettrici e volani che immagazzinano l’energia.

fonte:www.autobloggreen.com

  • Share/Bookmark