Articoli marcati con tag ‘luciano’

TTXGP USA Miller : La Motoczysz domina il week end ma la Brammo vince il campionato!

venerdì, 16 settembre 2011

da: http://motoelettriche.wordpress.com/

L’ultima tappa del campionato nazionale americano TTXGP ha visto tutte le big a stelle e strisce concorrere sul Circuito del Miller Motorsport Park (eccezion fatta per la Mission Motors assente)e spiccare il dominio della Motoczysz; dietro di lei si sono classificate con ritardi rilevanti in ordine l’ormai eterna seconda Lightning e terza la Brammo che grazie al podio si aggiudica anche la serie.

Le novità in gara non sono mancate : la Motoczysz ha fatto il suo primo debutto in pista con alla guida un pilota professionista come il veterano Shane Turpin , la Lightning è riuscita finalmente a far scendere in pista la seconda moto apparentemente identica alla prima ma con un diverso pacco batteria limitato a 7.5 kWh per rientrare nella categoria TTX75 mentre la Brammo ha confermato l’aggiornamento introdotto dall’appuntamento di Laguna Seca con un potenziamento del suo pacco batteria portato a oltre 13 kWh.

Conclusioni.

Le prestazioni della Motoczysz non hanno lasciato spiragli di fiducia agli avversari sin dalle prime libere il dominio è stato schiacciane sue infatti le libere , la Pole , la vittoria e il giro veloce ; i tempi di Shane Turpin attorno al 1.36 alto hanno battuto gli stessi fatti registrare dalle 600 cc. durante il week end segno di un‘incredibile competitività che sicuramente avrà lasciato qualche rimpianto al Boss Michael Czysz ripensando alla gara di Laguna Seca dove peccando di superbia ha ritardato il debutto di un pilota professionista sulla EPC1 risultando secondo al traguardo dietro alla Mission R che aveva già affrontato questa scelta.                                                                      La Lightning torna in pista dopo il record di velocità segnato sul lago salato di Bonneville orfana del suo pilota Barnes sostituito da Tim Hunt e fa debuttare proprio all’ultimo appuntamento la seconda moto riservata alla categoria TTX75 riconoscibile per una livrea completamente Black con ottimi riscontri dal punto di vista delle prestazioni visto il sorpasso con disinvoltura effettuato sul rettilineo ai danni della Brammo (vedi il video sottostante) .                                 La Brammo Empulse RR guidata da Stave Atlas è la nuova regina del campionato TTXGP USA pur avendo delle prestazioni inferiori rispetto a moto come la Motoczysz la sua costanza di partecipazione alle gare ha pagato nei punteggi finali mentre seconda in classifica si conferma ancora una volta la Moto Electra di Thad Wolff che pur essendo costruita completamente con pezzi commerciali era in lizza per la vittoria finale sino a quest‘ultimo appuntamento.

Classifica al traguardo:

Num.     Pilota                    team                      giro record

1)       Shane Turpin              Motoczysz           1:31.533
2)       Tim Hunt                   Lightning             1:39.604
3)       Steve Atlas                 Brammo              1:42.331
4)       Thad Wolff                  MotoElectra       1:45.472
5)       Ely Schless                  ProtoMoto          1:58.375
6)       Ted Rich                     Lightning            Rit

  • Share/Bookmark

La Rumi GP 125 torna in pista nell’europeo velocità con Kevin Calia

lunedì, 11 ottobre 2010


Premessa: Il celebre marchio bergamasco per opera di Luciano Rumi , discendente diretto del celebre Donnino Rumi,  ha rimesso in pista il Gobbetto 125 , motocicletta con cui disputò anche il mondiale , che si caratterizzava per l’esclusivo motore a cilindro rovesciato , soluzione ripresa poi due anni orsono dalla cinese MAXTRA 125 capitanata da Jons Surtees e progettata da Jan Witteven.

Il Gobbetto 125 si dimostrò di difficile messa a punto e così lo sviluppo continuò in sordina e a fasi alterne fino a quando inaspettatamente,  quest’anno si è presentata nell’ italiano mettendo in luce ottime credenziali nelle mani del Rookie Calia e del giapponese Ono . Concludo precisando che la moto in questione non ha nulla a che fare con la Supermono Rumi RM650 realizzata invece dal cugino Oscar Rumi , anch’esso discendente della celebre famiglia e vincitore di svariati titoli Superbike negli anni 80-90 (www.teamrumi.com)

Questa è una grande opportunità per Calia poter disputare la prova unica di “Campionato Europeo Velocità” che si svolgerà sul Circuito di Albacete in Spagna il prossimo 24 Ottobre 2010.

Kevin Calia in sella alla “Rumi Gobbetto 125Gp” sarà affiancato ancora una volta dal veloce pilota giapponese Hiroki Ono, già compagno di squadra nel Campionato Italiano Velocità CIV.

Ancora una volta il glorioso marchio italiano “Rumi” stupisce per l’ intraprendenza e la volontà di portare in alto il progetto “Gobbetto 125Gp”. Al primo anno di CIV sono già arrivati ben 2 podi ed una serie di piazzamenti che classificano i due piloti al 5° ed al 6° posto in campionato, ed ora la partecipazione all’ Europeo che fornisce la possibilità di competere a livello internazionale.

Kevin Calia (Pilota): “Ringrazio molto ”Stefano Rumi”e la “Federazione Motociclistica Italiana” per la possibilità che mi hanno dato, mi impegnerò al massimo per raccogliere il miglor risultato. Al CIV con la ”Rumi” abbiamo portato avanti lo sviluppo e fatto molta esperienza sui set-up della motocicletta con dei buoni risultati. Ora possiamo partecipare al Campionato Europeo con la consapevolezza di avere un ottimo set-up di base e di poter lavorare al meglio per ottimizzare il materiale a disposizione nel minor tempo possibile, anche grazie alla mia conoscenza del tracciato.”
Cristian Marocchi (P.r. Coordinator): “Siamo oramai giunti alla fine del 2010, le buone prestazioni registrate in sella alla “Rumi” nel CIV “Campionato Italiano Velocità” hanno fatto accrescere di molto i piloti e le motociclette. L’ occasione che la FMI “Federazione Motociclistica Italiana” ha dato oggi a Kevin con il ”Factory Team Rumi”, è molto importante perchè permette a questo gruppo di lavoro di affacciarsi per la prima volta sulla scena internazionale e dimostrare il proprio potenziale in una finale continentale di grande attrazione mediatica. Il pacchetto Rumi “Gobbetto 125Gp” ha un gran valore, siamo consapevoli che si giungerà in una pista nuova e ci sarà da lavorare molto nella messa a punto del mezzo, ma credo anche che oramai abbiamo consolidato al CIV ogni rapporto di lavoro e sappiamo di poter raccogliere un buon risultato anche ad Albacete. Ora dobbiamo tutti concentrarci per l ‘ultima prova del CIV al Mugello questo fine settimana, in cui si deciderà il campionato e la “Rumi”, anche grazie ad importanti aggiornamenti di ciclistica avrà la possibilità di concludere la stagione nazionale nel migliore di modi.”

  • Share/Bookmark

e Power International Championship: Munch e Himmelmann assi pigliatuttoe Power International Championship : Munch and Himmelman win everything

domenica, 12 settembre 2010

10/09/10 – 20:48

Matthias Himmelmann (Münch Racing Team, Germany) ha praticamente dominato l’injtero weekend. la sua moto profondamente rinnovata nell’aerodonamica ma probabilmente anche all’interno , che ricordiamo e realizzata su base laverda e fa uso di un motore sviluppato con SIEMENS , ha letteralmente dominato sia le prove che la gara avvantagggiandosi su un circutio a misura delle sue caratteristiche su ciò che era già da prima un suo punto di forza  e che ora è ulteriormente migliorato ovvero la velocità di punta e lo spunto.

La seconda posizione è stata agguantata a circa tre secondi da Thiss  De Ridder del team Christalite , una agile cavalcatura basata su una Yamaha TDR equipaggiata con due motori AGNI . iscritto al campionato in ritardo questo team sta rimontando posizioni su posizioni sul leader della classifica Thomas Betti che però centra il risultato di un piazzamento al terzo posto. va però anche detto che il distacco sul traguardo accusato da Betti è stato elevato… quasi un minuto. va però anche detto che lo sviluppo della attuale moot, la TORPEDINE è ormai concluso e  il team Betti è concentrato al 100% sulla realizzazione della nuova VOLTA di cui si sono già sperimentati alcuni nuovi elementi a Laguna Seca. sp’eriamo quindi una zampata finale che permetta al nostro Thomas di manterere il primato e di difendersi sia da de Ridder che da Himmelman.

a voi la classifica:

Pl N° Concurrent Team Marque Nation Tr Temps Moy/ Meill. Tour

1 49 HIMMELMANN Mathias Munch Racing Team Munch Team GER 7 15:31.231 7 Tr 02:11.556
2 22 DERIDDER Thijs Crystalite Europe DR Motors BEL 7 15:34.244 00:0 02:12.576
3 115 BETTI Thomas Betti Moto Betti Moto Torpedine Evo ITA 7 16:21.845 00:5 02:18.965
4 17 AMENDT Christian Epo Bike de Honda Epo Bike de Honda GER 7 16:29.583 00:5 02:18.588
Non Classé. Tours Inférieur à 75% du(des) 1 premier(s) soit 6 Tours
5 38 BETTI Luciano Betti Moto Betti Moto Torpedine ITA 1 3:15.431 1 Tr

Pilotes Non Partant

6 36 SCROCCHI Stefano Munch Racing Team Munch Team GER

source: http://www.fim-live.com/en/sport/e-power/news/news-detail/article/1284144527-victory-of-matthias-himmelmann-muench-rt-at-magny-cours/

10/09/10 – 20:48

Matthias Himmelmann (Münch Racing Team, Germany) imposed himself quite logically during the fourth round of the FIM e Power International Championship. This is Matthias’ first victory in this new championship reserved for electric motorcycles.

Thijs de Ridder (Crystalyte Europe, Belgium) and winner of the event in Albacete, Spain, was the principal rival during the 7 lap race. Himmelmann made his best lap in 2’11.556 and de Ridder in 2’12.576. Thomas Betti (Betti Moto), winner of the first round in Le Mans, was able to secure the third place in front of Christian Amendt (Epo Bike.de – Honda), having made promising practice sessions. Luciano Betti had to abandon due to engine problem and Stefano Scrocchi was unable to take the start, due to battery malfunction.

The first title of the FIM e Power International Championship will be decided between Thomas Betti and Thijs de Ridder dueing the next and last round in Imola, Italy, which will be held on 26 September, in the program of the FIM Superbike World Championship round.

final result:

Pl N° Concurrent Team Marque Nation Tr Temps Moy/ Meill. Tour

1 49 HIMMELMANN Mathias Munch Racing Team Munch Team GER 7 15:31.231 7 Tr 02:11.556

2 22 DERIDDER Thijs Crystalite Europe DR Motors BEL 7 15:34.244 00:0 02:12.576

3 115 BETTI Thomas Betti Moto Betti Moto Torpedine Evo ITA 7 16:21.845 00:5 02:18.965

4 17 AMENDT Christian Epo Bike de Honda Epo Bike de Honda GER 7 16:29.583 00:5 02:18.588

Non Classé. Tours Inférieur à 75% du(des) 1 premier(s) soit 6 Tours

5 38 BETTI Luciano Betti Moto Betti Moto Torpedine ITA 1 3:15.431 1 Tr

Pilotes Non Partant

6 36 SCROCCHI Stefano Munch Racing Team Munch Team GER

fonte: http://www.fim-live.com/en/sport/e-power/news/news-detail/article/1284144527-victory-of-matthias-himmelmann-muench-rt-at-magny-cours/

  • Share/Bookmark

Prove campionato e-power a Magny CoursPractice e-power championship in Magny Cours

venerdì, 10 settembre 2010

Si sono disputate le prime prove libere a Magny Course del campionato E-power. da segnalarsi la presenza di una seconda moto guidata sa Scrocchi Stefano  nel team Much , motocicletta dotata di telaio Laverda e Motore Siemens originariamente schierata nel primo TTXGP come XXL ,e divenuta poi Munch in seguito all’ interessamento del produttore delle omonime motociclette.

Da rilevare la rottura di uno dei due motori Agni sulla DR-Motors evento che metterà in forse la partecipazione della stessa alla gara.

questo il risultato:

1)49 - Himmelmann Mathias – Munch Racing Team -1:59.1833 133.23 km/h

2)36- Scrocchi Stefano – Munch Racing Team – 2:15.6145 – 16.431

3)22 - Deridder Thijs – DR Motors – 2:17.1042 – 17.921

4)115 -Thomas Betti – Betti Moto - 2:22.6094 – 23.426

5)17 - AMENDT Christian - Honda Epo Bike -2:22.8674 – 23.684

6) 38 – Betti Luciano - Betti Moto - 2:25.1202 – 25.9374

fonte:http://motoelettriche.wordpress.com

Yesterday was disputated the first practice session in  Magny Course for the E-power championship. Something new happens… The Much Team decide to run with a second Motorcycle too drived by the italian driver Scrocchi Stefano… we remember that this bike use an originalry Laverda Frame and one siemens engine and than it change name in Munch because Munch is the main sponsor of  team

We signaling the crash of one of the two Agni Engine over the DR-Motors that probably will compromise the presence of the bike in the race

That is the result:

1)49 - Himmelmann Mathias – Munch Racing Team -1:59.1833 133.23 km/h

2)36- Scrocchi Stefano – Munch Racing Team – 2:15.6145 – 16.431

3)22 - Deridder Thijs – DR Motors – 2:17.1042 – 17.921

4)115 -Thomas Betti – Betti Moto - 2:22.6094 – 23.426

5)17 - AMENDT Christian - Honda Epo Bike -2:22.8674 – 23.684

6) 38 – Betti Luciano - Betti Moto - 2:25.1202 – 25.9374

source : http://motoelettriche.wordpress.com

  • Share/Bookmark

Loris Reggiani ha provato la TTXGP elettrica Betti Moto a Laguna Seca

martedì, 10 agosto 2010

betti-loris-reggianiAnche se non ha ancora disputato una gara validata come TTXGP , la Betti Moto è di fatto la prima motocicletta elettrica italiana nata per correre TTXGP-compatibile.

L’avventura di Betti Luciano insieme con il figlio Thomas con le moto eelettriche infatti risale al lontano 1998 , quando venne costruita la Eco… e benchè questo esemplare dotato di variatore , all’esordio  fu una grossa delusione a causa dell’inesperienza, in poco tempo i Betti furono in grado di collezionare una entusiasmante serie di risultati positivi facendo incetta di vittorie in tutta europa.  i successivi modelli tra cui la Torpedine , portarono l’affermazione con il titolo di campione mondiale ben sette volte in 8 anni nella formula di campionato istituita prima dell’ e-power .

Un’interessante prova è avvenuta nel sabato della gara in diretta su Canale 5 con l’ex pilota di livello mondiale e attuale commentatore delle telecronache Motogp Loris Reggiani, che ha guidato per tre giri la Torpedine numero 38 sempre seguito dal suo fido collaboratore Guido Meda.
Reggiani si è mostrato favorevolmente impressionato dal mezzo e si è detto certo che sia proprio questo il futuro delle competizioni a dure ruote.
Riguardo alla gara, in vista del campionato e-power le cose sono andate positivamente perche Thomas Betti è arrivato solo una posizione dietro al contendente al titolo Thijs de Ridder mantenendo quindi nei suoi confronti un distacco di 17 punti… va però anche detto che questa è stata la prima occasione di confronto con TTXGP vere quali la MotoCZYSZ è la Flying Banana di Burnes e francamente si e vista una differenza di competitività imbarazzante… vero anche che questa moto concettualmente è vecchia di almeno 3 anni (ha corso nel mondiale fino al 2007) e che ora tutte le energie sono concentrate sul nuovo modello VOLTA dotato di Kers.
a seguire il video della gara.
  • Share/Bookmark

Parte a Le Mans il campionato elettrico parallelo della FIM “E-Power”…che tristezza! 5 partenti al via![VIDEO]

mercoledì, 5 maggio 2010

16 Aprile 2010 – LE MANS Caratterizzato da un marketing inesistente ed una logica organizzativa a noi incomprensibile , la FIM a dato il via al primo campionato UFFICIALE  dedicato alle moto elettriche denominato E.Power. ricordiamo a tutti che in un primo tempo la FIA mostrò grande interesse per il progetto TTX-GP di Azhar Hussein ed invece per ragioni che ancora non abbiamo compreso e che probabilmente non sapremo mai , la FIM ha fatto marcia indietro per poi organizzare un campionato parallelo di cui fino ad oggi nessuno sapeva assolutamente nulla.  pur godendo del traino di poter essere gara d’apertura dellla 24 ore di Le Mans a nostro avviso l’operazione e stata un discreto fiasco che fa seguito anche al naufragio dell’annunciato e mai partito campionato per le auto elettriche.

ecco gli iscritti:

17     Christian Amendt     Germany     EPO-bike.de     Honda
22     Thijs De Ridder     Belgium     Crystalyte-Europe.com     DR Motors
38     Luciano Betti     Italy     Betti Moto     Betti Moto
48     Reiner Kopp     USA     Munch Racing     Laverda XXL
61     Harald Gasse     Germany     Peace-E-Rider     Innoscooter
115     Thomas Betti     Italy     Betti Moto     Betti Moto

lo schieramento di partenza , già piuttosto sparuto , ha visto al via in realtà soltanto 5 moto  tra cui uno scooter e si caratterizzava per un divario ampissiomo di competitività tra i vari partecipanti . presenza di valore la Laverda XXL 2° classificata al TTXGP e la BETTI MOTO campione mondiale indiscusso di tutti i campionati per moto elettriche fino ad oggi disputatisi.

La gara ha visto vincere Thomas Betti anche se sul piano prestazionale la XXL fintanto che e stata davanti e sembrata su un altro pianeta… va comunque detto che Betti Parteciperà anche al campionato italiano TTXGP e quindi con ha buone possibilità di misurarsi con i migliori anche dell’altra categoria ovvero la TTXGP. ricordiamoci che i primi 8 del campionato italiano , inglese ed americano si misureranno ad Albacete nella finale mondiale.

  • Share/Bookmark