Articoli marcati con tag ‘grand prix’

La moto elettrica piu potente del mondo muove i primi passi ad InfineonInfineon Raceway Hosts First-Ever Electric Superbike Test

domenica, 2 gennaio 2011

Definita dal suo stesso costruttore “Pizza delivery bike” ovvero moto per la consegna delle pizze , la SWIGZ.com di Chip yates (che prende il nome dello sponsor , una azienda che ha brevettato una speciale borraccia per contenere due tipi di integratori diversi nello stesso contenitore) a mosso i primi passi ad Infineon intorno al 15 di dicembre . ricorderete le vicissitudini di questa motocicletta il cui debutto è stato rimandato a tutto il 2010 per la mancata consegna di batterie capaci di far compiere alla creatura di yates il percorso di una intera gara con 193 cv a disposizione…quando finalmente le batterie arrivano per yates arriva la doccia fredda: la ttxgp seguita dalla e-power ovvero gli enti costitutori degli unici due campionati mondiali ufficiali di motociclette elettriche , decidono per la limitazione del peso massimo in gara di 250 kg e la moto di yates si ritrova “fuori” per svariati kg.

vero che a far pesare di piu la moto non è solo la spropositata potenza massima , ma anche la presenza di un KERS che attreverso una trasmissione flessibile ed una serie di alberi e di snodi , collega la ruota anteriore attraverso una frizione con una speciale demoltiplica al fine di attuare un recupero energetico che sulla carta dovrebbe essere estremamente piu elevato e soprattutto DOVE SERVE ovvero sulla ruota anteriore.

Insomma per farla breve… Yates si è ritrovato fuori da ogni campionato “elettrico” possibile  e quindi ha deciso di sfidare le moto a benzina nel campionato WERA Motorcycle Roadracing e pertanto per poter essere competitivo con moto del calibro di Ducati 1098 e KTM LC8 ha deciso di portare la propria potenza nell’ordine dei 210-220 cv …

Dopo tanti annunci era però necessario testare se fosse possibile percorrere abbastanza strada con la quantità di energia a disposizione e quindi si è allestita in fretta e furia questa “moto-pizza” con tutte le batterie collocate nel retrotreno (non immaginiamo che razza bilanciamento dei pesi avrà questa moto) e quindi la si è portata in psta ad infineon con a potenza tagliata al 70% e senza il kers collegato , dove i riscontri a detta del team sono stati molto positivi.

ora attendiamo di vedere che cosa succederà il 9 gennaio , quando la moto di Yates , se non ci saranno altri intoppi , dovrebbe scontrarsi con le concorrenti a benzina…
Infineon Raceway hosted a first-ever electric Superbike test session on Wednesday, Dec. 15. The machine, developed by SWIGZ.COM Pro Racing, has been called the world’s most powerful and technically advanced electric superbike.

The SWIGZ Racing bike, weighing more than 550 pounds, has a power-to-weight ratio comparable to a 600cc bike. The Superbike will compete head-to-head against conventional gasoline-powered motorcycles at Auto Club Speedway in January.  Plans for the bike include a more than 20-percent increase to its current 194 horsepower following the January race.

Rider Chip Yates completed eight laps on the 12-turn, 2.26 mile road course aboard the all-electric Superbike capable of speeds up to 180 mph.

“I was still going very cautiously in the corners, but I steadily increased the pace and started opening the throttle on the straights – the acceleration is absolutely like nothing I have ever felt before,” said Yates. “The data showed I was only opening the throttle to 70-percent max using something like a max of 270Nm of the available 400Nm torque. We can’t wait to get back to the race shop and make improvements based on the data.”

Infineon Raceway has become the venue of choice for electric racing teams.  The Sonoma Valley road course hosted the first-ever zero carbon motorcycle race in the United States last May (TTXGP eGrandPrix U.S. Championships) and is dedicated to hosting the best in green performance. The TTXGP eGrand Prix will return again in 2011 as part of the West Coast Moto Jam, May 11-15. For more information, visit www.infineonraceway.com/sustainability.

Click on the video link below for more information about the test session:
VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=WMzGa-uhACc&feature=player_embedded#!

  • Share/Bookmark

Campionato Mondiale per moto elettriche: è già guerra tra la E-grandPrix FIA e il TTXGP

lunedì, 23 novembre 2009
la Mavizen TTXGP svelata alla stampa

la Mavizen TTXGP svelata alla stampa

La notizia giunge come una doccia gelata per tutti gli appassionati.La  FIA incomprensibilmente ha recentemente annunciato di voler scorporare l’annunciato campionato mondiale E-Grand Prix  da tutte le iniziative ed eventi già organizzati da Azhar Hussain e da tutta la squadra organizzatrice del TTXGP.

Il comportamento della Fia appare sssolutamente privo di senso soprattutto se si analizzano gli eventi nella loro cronologia: Hussein e soci hanno organizzato il TTXGP come evento completamente separato dall TT tradizionale proprio al fine di saggiarne le potenzialità effettive. il successo sia di partecipazione che di pubblico e stato otttimo , al che la FIA ha subito invitato gli organizzatori a sedersi al tavolo al fine di condividere le risorse per stilare un regolamento condiviso per un campionato mondiale dedicato alle motociclette ad emissioni Zero ed e stato deciso di conformare tale regolamento a quello del TTXGP. da quel momento tutto sembrava filare liscio come l’olio…le coperture finanziarie non sono mancate , la Mavizen  e partita con il progetto di realizzare 50 kit bike conformi al regolamento e basate sulla KTM superbike dotata del motore AGNI , proprio settimana scorsa e stato deciso che la TTXGP correrà anche negli stati uniti appoggiandosi al circuito di Infineon e garantendo la partecipazione dei concorrenti del TTXGP…. e la FIA che fa? annuncia un campionato separato!

Come ci fa notare Mary Donovan , responsabile stampa del TTXGP , questo non fa altro che gettare scompiglio e diluire le risorse disponibili ad un campionato che e ancora tutto da inventare, oltre che far perdere di credibilità il tutto… quello che e certo e che vedere questo atteggiamento delle arti interessate che si scornano come se fosse un “assalto alla diligenza” non fa sicuramente bene a nessuno. soprattutto a chi crede nel futuro di questa tipologia di veicoli tra cui anche noi.

il calce riferiamo il comunicato stampa inviatoci da Mary Donovan: (continua…)

  • Share/Bookmark