Articoli marcati con tag ‘ferrari’

GP della Malesia – Pat Fry: “Con il senno di poi”

domenica, 24 marzo 2013

Pat Fry: “Per entrambi i piloti la fase iniziale della corsa ne ha poi condizionato la conclusione ed è un vero peccato perché la partenza prometteva bene. Il contatto tra Alonso e Vettel alla seconda curva è stato un episodio sfortunato: sapevamo che c’era un danno all’ala anteriore ma la vettura sembrava comunque competitiva e abbiamo deciso di correre il rischio restando fuori. Sicuramente potevamo giocare sul sicuro e farlo rientrare, ma così saremmo finiti dietro a tutti con gomme da bagnato e avremmo perso ulteriormente con il successivo pit-stop per le gomme da asciutto. Con il senno di poi possiamo dire che è stato un rischio inutile. Sul bagnato Felipe ha faticato un po’ a trovare il giusto passo e questo ha compromesso le sue possibilità di lottare per un podio. Una volta sull’asciutto poi i suoi tempi sul giro sono migliorati: in definitiva la sua è stata una buona gara e ci ha permesso di guadagnare punti preziosi”.

  • Share/Bookmark

Sangue freddo a Melbourne

lunedì, 18 marzo 2013

Finalmente un inizio in linea con le aspettative. Dopo i passati esordi sfavorevoli nel Gran Premio d’Australia, il secondo posto di Fernando Alonso e la quarta posizione di Felipe Massa hanno stabilito un avvio di Campionato positivo che si prospetta tuttavia più competitivo che mai.

È stato un weekend di gara molto intenso per tutti, tecnici, meccanici e piloti compresi, scombussolato dalle condizioni meteorologiche, dalle lunghe attese ai box e dalle decisioni dei commissari – corrette e condivise pienamente – di voler posticipare le qualifiche alla domenica mattina prima della gara. Ci è voluto molto sangue freddo: sia il sabato, per far fronte al clima ostile e alle difficilissime condizioni di pista durante la prima fase delle qualifiche, sia la domenica, prima durante la Q2 e la Q3 per intuire ancora una volta la corretta scelta di gomme su un tracciato in evoluzione, e poi in gara, dove la gestione del traffico, il degrado degli pneumatici, le strategie e le numerose soste ai box hanno reso il primo Gran Premio dell’anno estremamente avvincente.

Il bilancio finale per la Rossa è certamente positivo in un fine settimana caotico dove era facile commettere errori. Il passo di gara espresso dalla F138 è incoraggiante e la vettura ha confermato di essere competitiva con entrambi i piloti che hanno contribuito al primo posto nella Classifica Costruttori, per quello che può valere dopo la prima gara. La prestazione in qualifica, d’altro canto, dove le condizioni meteorologiche non hanno permesso una valutazione precisa, rimane un’incognita e il distacco tra i primi è ancora da decifrare esattamente. La squadra rimane con i piedi saldamente a terra, consapevole dei grandi sforzi che bisognerà ancora fare per essere i più competitivi.

Anche quest’anno le strategie di gara e il rendimento degli pneumatici sono risultati fattori decisivi. Su un tracciato ostico come quello di Melbourne, dove alcuni episodi legati al traffico hanno influenzato la gara di Fernando e di Felipe, la scelta di anticipare i pit-stop e l’opzione delle tre soste è stata la decisione corretta, soprattutto per superare le vetture che partite fuori dalla top ten con gomme più dure erano riuscite a sopravanzare i ferraristi. E proprio nelle operazioni relative al cambio gomme i meccanici e i piloti del Cavallino Rampante hanno iniziato la stagione con le stesse ottime prestazioni del 2012, con medie inferiori ai due secondi e mezzo per le sei soste effettuate.

Fernando e Felipe non hanno avuto un inizio facile: costretti a girare in tutte le condizioni di pista immaginabili hanno sempre mantenuto una grande lucidità mentale. Entrambi hanno condotto una gara all’attacco nei momenti più opportuni, soprattutto quando la gestione delle gomme poteva fare la differenza. L’Albert Park statisticamente non è mai stato un circuito favorevole al brasiliano, ma Felipe è riuscito a dimostrare di aver ritrovato la forma che ha caratterizzato la seconda parte della stagione scorsa. Fernando ha effettuato per l’ennesima volta una prestazione maiuscola riuscendo per altro a consolidare la sua incredibile striscia di risultati positivi su questo circuito che lo ha sempre visto finire a punti (tranne nella sua prima edizione alla guida di una Minardi).

La prossima tappa sarà Kuala Lumpur, per il Gran Premio della Malesia, dove tanti di coloro che ieri notte hanno lavorato fino alle ore piccole per impacchettare tutto il materiale presente nei box adesso sono già in viaggio. Gli altri componenti della squadra partiranno tra stasera e domani mattina mentre a casa a Maranello tutti gli addetti ai lavori continuano a spingere al massimo sull’acceleratore dello sviluppo della F138.

  • Share/Bookmark

GP d’Australia – Per la Ferrari un debutto da podio

domenica, 17 marzo 2013

E’ seconda la Ferrari di Fernando Alonso nel Gran Premio d’Australia, primo imprevedibile atto del mondiale 2013, al via oggi sull’Albert Park Circuit di Melbourne. Scattata dalla quinta posizione della griglia, la F138 del pilota spagnolo ha concluso alle spalle della Lotus di Kimi Raikkonen, mentre è quarta l’altra Ferrari del compagno di squadra Felipe Massa. A concludere il terzetto di questo primo podio della stagione la Red Bull di Sebastian Vettel.

Ad attendere ora i protagonisti di questa nuova edizione del Campionato del Mondo di Formula 1 il viaggio che li condurrà in Malesia, dove già nel prossimo fine settimana andrà in scena il secondo appuntamento iridato, in programma sul circuito di Sepang.

  • Share/Bookmark

GP d’Australia – Un centinaio di giri nel primo giorno

venerdì, 15 marzo 2013

Il primo giorno della stagione 2013 del Mondiale di Formula 1 è stato archiviato. Al termine delle prime tre ore di prove libere sulla pista di Melbourne, nonostante un circuito le cui condizioni non erano molte diverse da quelle incontrate nei dodici giorni di test in Spagna, non ci sono state grosso sorprese.

Una giornata impegnativa per la Scuderia, con un intenso programma di lavoro da svolgere, di fatto lo stesso di tutte le squadre. Questo venerdì ha offerto la prima opportunità di valutare gli pneumatici Pirelli con temperature di utilizzo più o meno nella norma per questa stagione. Come previsto, i problemi di degrado incontrati con il freddo a Barcellona si sono rivelati meno rilevanti con le condizioni più miti dell’autunno australiano. Un centinaio i giri completati da Fernando Alonso e Felipe Massa in questa prima giornata: 51 per il pilota spagnolo, 49 per il brasiliano, con la F138 protagonista di una giornata senza problemi, a eccezione di un piccolo inconveniente con il KERS per Felipe questo pomeriggio, che comunque non ha impedito al pilota brasiliano di proseguire con il suo programma.

Il Campione del Mondo in carica Sebastian Vettel ha dominato la giornata, risultando il più veloce con la Red Bull nella sessione mattutina davanti ai due piloti del Cavallino Rampante, rispettivamente Felipe e Fernando, e facendo segnare il miglior tempo nel turno pomeridiano davanti al suo compagno di squadra Mark Webber e alla Mercedes di Nico Rosberg. Tra il tedesco e il pilota spagnolo della Ferrari, il duo Lotus con Kimi Raikkonen in quinta posizione e Romain Grosjean in sesta. Come previsto, con un periodo di grande stabilità nel regolamento tecnico che sta ormai giungendo al termine, la battaglia nelle posizioni di testa è molto serrata. Il che rende le prime qualifiche di questa stagione molto allettanti dal punto di vista dello spettacolo. Tuttavia, la tanto attesa sfida sul giro singolo non fornirà tutte le risposte che ci si aspetta poiché le previsioni meteo prevedono la possibilità di pioggia nel corso del sabato pomeriggio, con vento e condizioni climatiche più fredde per il resto del fine settimana.

Il primo giorno della stagione rappresenta sempre l’occasione per capire quali sono i piloti delle varie squadre dopo i trasferimenti invernali. Tra i cinque piloti debuttanti, il maggior numero di rookie nelle ultime stagioni, ce n’è uno della Ferrari Driver Academy: Jules Bianchi, infatti, al volante della Marussia, ha siglato il 19esimo miglior tempo questo pomeriggio.

  • Share/Bookmark

Energia Ferrari lungo le strade di Rio

lunedì, 11 marzo 2013

E’ una domenica memorabile quella appena trascorsa a Rio de Janeiro da Felipe Massa, sceso in pista sul tracciato realizzato lungo le strade di Aterro do Flamengo, zona a nord della città, per dare vita alla prima edizione di uno spettacolo motoristico unico nel suo genere. Giunto ieri nel capoluogo carioca per prendere parte alla conferenza stampa di presentazione, oggi il pilota brasiliano ha inaugurato lo straordinario evento organizzato da TNT – marchio della bevanda energetica Sponsor Ufficiale della Scuderia Ferrari – aprendo una parata composta da ventisette vetture del Cavallino Rampante a bordo di una Ferrari California e si è poi esibito in una doppia serie di giri dimostrativi al volante di una F10, la monoposto con cui la squadra di Maranello ha partecipato al Campionato del Mondo di Formula 1 nel 2010.

“E’ stato davvero incredibile guidare lungo le strade di Rio per un evento così speciale, davanti ad un pubblico abituato a vedermi solo a fine stagione in occasione del Gran Premio di San Paolo. L’emozione che ho provato e tutto il sostegno che ho sentito intorno a me saranno una motivazione in più per iniziare bene il Campionato!” ha dichiarato Felipe al termine della manifestazione, prima di intraprendere il viaggio che lo porterà in Australia, per la tappa inaugurale del Mondiale 2013. “Alla fine del rettilineo c’era una curva molto veloce che mi ha permesso di spingere al massimo e di sfiorare i 300 chilometri orari. A metà di quel rettilineo però vedevo i flash del radar e se consideriamo il fatto che sono passato di là ben dodici volte temo sia in arrivo una multa particolarmente salata…”

  • Share/Bookmark

F138, capitolo primo: che l’avventura abbia inzio

lunedì, 4 febbraio 2013

“La Speranzosa”, la Rossa, la F138 tenuta a battesimo ieri in una nebbiosa ed emozionante mattinata maranellese dai vertici della Ferrari, dai media, partner e dai milioni di tifosi del Cavallino Rampante, inizia la sua avventura. Il primo esemplare della monoposto ha lasciato Maranello questo pomeriggio per un lungo viaggio verso Jerez de la Frontera, Spagna, teatro del primo dei soli tre test della stagione. Ad attenderla già alcuni membri della squadra per dare il via, tra il 5 e l’8 febbraio, a quattro giorni di prove ed analisi sotto il sole andaluso. Domani in tarda mattinata è atteso l’arrivo degli ultimi componenti della squadra che lasceranno l’aeroporto di Bologna carichi di motivazione e con un solo obiettivo: lavorare minuziosamente al fine di acquisire preziosissimi dati sul comportamento della vettura.

  • Share/Bookmark

Alonso e Massa: “Vogliamo vincere per questa squadra”

venerdì, 1 febbraio 2013

Sono state numerose le domande rivolte ai piloti ufficiali della Scuderia Ferrari in occasione della conferenza stampa che ha fatto seguito alla presentazione della F138 e di cui sono stati protagonisti insieme al Team Principal Stefano Domenicali. (continua…)

  • Share/Bookmark

Si chiamerà… F138

mercoledì, 30 gennaio 2013

La nuova monoposto Ferrari di Formula 1 che verrà presentata dopodomani presso la tensostruttura allestita all’interno della sede di Maranello si chiamerà F138. Il nome della cinquantanovesima vettura costruita dalla Ferrari per competere nella massima competizione dell’automobilismo sportivo – la Scuderia è l’unica ad aver partecipato ad ogni edizione e detiene tutti i primati in termini di titoli vinti (31: 15 Piloti e 16 Costruttori), vittorie in un Gran Premio (219), pole position (207) e giri più veloci in gara (228) – deriva dalla combinazione fra l’anno di attività e il numero di cilindri, anche per sottolineare la conclusione della carriera sportiva in Formula 1 della motorizzazione V8, giunta proprio quest’anno alla sua ottava ed ultima stagione agonistica.

  • Share/Bookmark