Articoli marcati con tag ‘due ruote’

Le Mans, tripletta eCRP per la seconda gara congiunta FIM e-Power TTXGPLe Mans, eCRP on track with three riders for the second race FIM e-Power TTXGP

giovedì, 22 settembre 2011

Venerdì 23 settembre la eCRP sarà in pista a Le Mans per la gara congiunta FIM e-Power e TTXGP. Il team italiano CRP Racing si presenta in gara con il pilota ufficiale Brannetti, l’alfiere Battistini e la rider californiana Shelina Moreda. Dopo il successo riscosso negli Stati Uniti a Laguna Seca, il team ha deciso di riproporre lo spettacolo anche in Europa e la tappa di Le Mans è sembrata essere la migliore vetrina per promuovere lo sport elettrico, senza confini. Il circuito francese sarà infatti l’arena della celeberrima 24Ore Moto (24 e 25 settembre), la competizione di durata più famosa al mondo, che vale come quarta prova del Campionato Mondiale FIM Endurance.

Il programma che vede impegnata in prima fila la eCRP e il suo staff prevede: il giovedì, la giornata dedicata alle prove libere e di qualifica, il venerdì la seconda prova di qualifica e la gara. Ma lo spettacolo continua anche dopo la competizione, gli organizzatori hanno infatti predisposto la pitwalk dalle 18.15 alle 20.00.

Si tratta di una occasione imperdibile per poter vedere da vicino la eCRP con i suoi beniamini, Branna, Alex e Shelina.

Le due giornate in pista con CRP Racing, la eCRP e i suoi rider sapranno coinvolgere il pubblico che ha scelto di andare a Le Mans per trascorrere un weekend all’insegna dello sport a due ruote, siano esse endotermiche o elettriche.

Programma

Giovedì 22 settembre

11.45 – 12.15 prove libere

15.50 – 16.10 prima sessione prove di qualifica

Venerdì 23 settembre

10.00 – 10.20 seconda sessione prove di qualifica

17.25 – 18.00 gara

18.15 – 20.00 pitwalk
Crediti foto in allegato: Mirco LazzariFriday, September 23 eCRP is on track at Le Mans for the race FIM e-Power and TTXGP. The Italian team CRP Racing is taking part in the competition with the official rider Brannetti, the fellow Battistini and the female US rider Shelina Moreda. After the success in the United States at Laguna Seca, the team decided to bring the show in Europe and the circuit of Le Mans is the best place for promoting the green motorsport, without boundaries. In fact the French circuit will be the arena of the famous 24Hours Moto, the most famous competition in the world that counts as the fourth round of the FIM Endurance World Championship.
The program sees eCRP and the staff to be frontline. On Thursday, the day is dedicated to free practice and qualifying, on Friday there will be the second round of qualifying and the race. But the show continues even after the competition: the organizers have scheduled the pitwalk from 18.15 to 20.00.
This is a wonderful opportunity to see closely eCRP and the riders Branna, Alex and Shelina.
The two days on track with CRP Racing and their electric racing motorcycle will involve people who choose to go to Le Mans for a weekend of sport on two wheels, whether electric or endothermic.

Schedule
Thursday, September 22
11:45 to 12:15 Free Practice
15:50 to 16:10 the first qualifying session

Friday, September 23
10:00 to 10:20 the second qualifying session
17:25 to 18:00 race
18:15 to 20:00 pitwalk

Photo credit: Mirco Lazzari

Press office eCRP
Francesca Cuoghi
pressoffice@crp.eu

www.ecrp.eu

  • Share/Bookmark

eCRP al TT Circuit Assen per disputare il terzo round del TTXGP EUeCRP at the TT Assen Circuit to race the third round of the TTXGP EU

domenica, 7 agosto 2011

Dopo la gara congiunta FIM e-Power e TTXGP di Laguna Seca che ha visto scendere in pista Alessandro Brannetti insieme alla californiana Shelina Moreda con il grande entusiasmo del pubblico, la eCRP, il suo team, il pilota ufficiale “Branna” e il pilota aggiunto Alex Battistini saranno impegnati ad Assen, nel circuito leggendario TT per la terza prova del campionato europeo del TTXGP 2011.
Il prossimo weekend, CRP Racing, l’unico team italiano iscritto al campionato di moto elettriche, scenderà sul tracciato olandese, considerato uno degli impianti più importanti per quanto riguarda la storia delle due ruote.
Costruito nel 1955 e rivisitato negli anni successivi fino all’ultima grande modifica del 2006, in cui si è ridotta la lunghezza del tracciato, il TT Circuit Assen continua ad essere considerato particolarmente difficile, capace di mettere a dura prova mezzi e piloti per i curvoni veloci e per gli scarsi rettilinei.
Il Branna, che proprio ad Assen nel 2010 aveva conquistato la prima gara del TTXGP EU, sabato e domenica porterà la eCRP in pista, con l’obiettivo di giungere a punti per la classifica del campionato, insieme al compagno Alex Battistini.

Programma:
sabato 6 agosto
9.35 – 9.55 prove libere
domenica 7 agosto
9.20 – 9.50 prove di qualifica
13.35 – 13.55 GARA

Le foto di LAGUNA SECA sono disponibili:After the joint race FIM e-Power and TTXGP at Laguna Seca that brought on track Alessandro Brannetti and the Californian Shelina Moreda arousing great enthusiasm among people, the eCRP, the team, the official rider “Branna” and the additional rider Alex Battistini will be in Assen, the legendary TT circuit for the third round of the European TTXGP 2011.
Next weekend CRP Racing, the only Italian team entered the league of electric racing motorcycles will be on the Dutch track, considered one of the most important facilities with regard to the history of two wheels.
It was built in 1955 and changed in following years until the last great renovation in 2006, which reduced the length of the track, the TT Assen Circuit is still considered very difficult, able to put to the test vehicles and riders for the several fast curves and for few straights.
The Branna, who in Assen in 2010, won the first race of the TTXGP EU, next Saturday and Sunday will bring eCRP on track, with the aim of achieving points for the championship, along with his mate Alex Battistini.

Schedule:
Saturday August 6th
9.35 am – 9.55 am free practice
Sunday August 7th
9.20 am – 9.50 am qualifying session
01.35 pm – 01.55 pm RACE

LAGUNA SECA photos are available at: http://www.ecrp.eu/en/ecrp-world.html

Stay tuned!
www.ecrp.eu
http://www.facebook.com/CRP.Racing
http://twitter.com/#!/eCRP_EV
http://www.youtube.com/user/crpgroup
http://www.flickr.com/photos/crpgroup

  • Share/Bookmark

NEXT GEN SUPERBIKE: Costruisci con e-CRP la tua moto elettrica!Discover the Next-Gen superbike!

martedì, 12 luglio 2011

Il futuro a due ruote si chiama Next-Gen superbike. Collegati anche TU alla nuova pagina che CRP Racing ha creato per la moto elettrica stradale e potrai contribuire alla creazione della superbike elettrica tutta italiana, che verrà presentata a novembre a EICMA a Milano.

Quali sono le App che vorresti? Quali gli Optional? Raccontaci come deve essere la TUA moto elettrica. Entra a far parte anche TU della nuova generazione della mobilità green e ricorda che indicando la TUA App e la TUA Option potrai scoprire in anteprima alcune parti della superbike elettrica di CRP Racing.

Power to YOUR sixth sense!

Scrivi a:

info@crp.eu

Discover the Next-Gen superbike!
The future has two wheels and its name is Next-Gen superbike. Visit the new page that CRP Racing has created for the electric street motorcycle and give YOUR contribution to the creation of the Italian superbike that will be unveiled in November at EICMA in Milan.
What is the App YOU’d like? What are the Options? Tell us how YOUR electric motorbike should be. Join the next generation of green mobility and remember that giving YOUR App and YOUR Option YOU can discover a piece of the electric superbike by CRP Racing.
Power to YOUR sixth sense!

Contact:

info@crp.eu

  • Share/Bookmark

La eCRP vola a Silverstone per la prima del TTXGP EU 2011The eCRP flies to Silverstone for the first race of TTXGP EU 2011

giovedì, 16 giugno 2011

Sabato 18 giugno sul leggendario circuito inglese di Silverstone si aprirà la stagione del TTXGP EU, il campionato mondiale di moto elettriche, di cui eCRP detiene il titolo europeo 2010, conquistato con Alessandro Brannetti.Quest’anno il team, unica scuderia italiana, ha deciso di partecipare alla gara di apertura schierando ben due piloti: il riconfermato Brannetti (#44) e Alex Battistini (#78).
Vedremo quindi la eCRP 1.4, la moto elettrica ammiraglia 2011, scendere in pista per affrontare gli avversari europei sul circuito inglese, con l’obiettivo di spingere al massimo il mezzo per studiarne le performance fino ad oggi raggiunte.
“La pista è il miglior banco prova”, afferma Giampiero Testoni, direttore tecnico del team, “andremo a Silverstone, con le idee molto chiare su quello che è la nostra missione. Queste gare ci danno la possibilità di testare al meglio la nostra eCRP 1.4 e di poter cogliere tutte le informazioni necessarie per continuare l’attività di ricerca e sviluppo”, conclude Testoni.
La ricerca e lo sviluppo sono sempre stati il punto cardine e distintivo di CRP Racing, che unisce alla passione per le due ruote, l’alta tecnologia e il background del motorsport internazionale.
Il futuro riserva importanti appuntamenti per il team italiano, che correrà anche a Laguna Seca negli Stati Uniti, il 23 e il 24 luglio insieme al TTXGP e a FIM e-Power in occasione del MotoGP.Lo spettacolo è assicurato, grazie alla cornice che gli organizzatori sapranno regalare a tutti gli sportivi e sostenitori.
PROGRAMMA GARA TTXGP 18-19 giugno
Il programma gara del TTXGP EU di Silverstone, prevede la prove libere sabato 18 giugno nella prima parte della mattina, la prima sessione di prove di qualifica nel pomeriggio.
Domenica 19 giugno si parte con la seconda sessione di qualifiche alle ore 10.45 e la gara si disputerà alle 16.30.
Ufficio Stampa

Saturday, June 18 at the legendary British circuit of Silverstone the season of TTXGP EU will start, the World Championship of electric motorbikes, which eCRP got the European title in 2010, conquered by Alessandro Brannetti.This year the team, the only one from Italy, has decided to participate in the opening round with two riders: the reconfirmed Brannetti (# 44) and Alex Battistini (# 78).
We will then see the eCRP 1.4, the 2011 flagship electric motorcycle, be on track to meet their contenders on the English circuit, with the aim of pushing the means to the the limit to test its performances so far achieved.
“The track is the best testing place, ” said Giampiero Testoni, technical director of the team, “we’re going to Silverstone, with very clear ideas about our mission. These events give us the opportunity to develop the eCRP 1.4 and gather all the information necessary to continue the research on the vehicle, “said Testoni.
The research and development have always been the main principles of CRP Racing that combines the passion for two wheels with high technology and the background of international motorsport.
The future holds important events for the Italian team, who will race at Laguna Seca, United States, on July 23 and 24 together with the FIM e-Power and TTXGP at the MotoGP.
A great show is assured for all sport lovers and team supporters thanks to organizers.
RACE PROGRAMME TTXGP June 18-19
The programme of the race at Silverstone TTXGP EU schedules free practice on Saturday, June 18 in the morning, the first session of qualifying in the afternoon.On Sunday, June 19 the second qualifying session is scheduled at 10:45 am and the race will take place at 4.30 pm.

  • Share/Bookmark

Vittoria tricolore per eCRP 1.4 a Magny CoursVictory at Magny Cours for eCRP 1.4

lunedì, 18 aprile 2011

Dopo le prove di qualifica di ieri pomeriggio e di questa mattina, in cui il team tedesco sembrava essere il favorito, la eCRP 1.4 ha stravolto ogni pronostico andando a vincere la prima gara del campionato e-Power FIM.

Magny Cours, 15 aprile 2011. La soddisfazione da parte del team CRP Racing è alle stelle, ancora una volta la tecnologia ecologica italiana ha trionfato di fronte all’avversario del team Munch, che ha avuto invece problemi tecnici.

La casa costruttrice italiana ha lavorato molto in questi mesi non solo sulla velocità del mezzo, ma anche sull’affidabilità e questo atteggiamento ha ripagato con una strepitosa vittoria.

Alessandro Brannetti (#44) vince in sella alla eCRP 1.4  dopo aver effettuato 6 giri sul circuito francese, famoso per il suo tracciato veloce e impegnativo.

Per quanto riguarda i tempi Brannetti ha registrato 02.04.389, mentre il suo avversario 02.05.036, a fine gara il team italiano ha registrato 13.34.794 e il team tedesco 16.09.021.

“Sono felice di questa importante vittoria, le qualifiche di ieri e di questa mattina ci avevano fatto pensare ad una supremazia da parte del team tedesco. Ma l’affidabilità della eCRP 1.4 è stata straordinaria e ha fatto la differenza, portandoci alla vittoria.” dice Alessandro Brannetti.

Prossimo appuntamento in Germania a Schleiz il 15 maggio con e-Power FIM.

CRP Group

Il Gruppo CRP è formato da sei aziende: CRP Engineering, CRP Meccanica, CRP Racing, CRP Technology, CRP Service e CRP USA. Ognuna delle realtà rappresenta un esempio di eccellenza in ciascun settore di attività. Dall’esperienza di oltre 40 anni nel mondo della F1 a fianco dei più importanti team internazionali, il Gruppo CRP si distingue per il suo know-how in specifici campi applicativi, dalla prototipazione rapida, alle lavorazioni CNC di alta precisione, allo sviluppo di veicoli racing a due ruote sia endotermici sia elettrici, alla creazione di servizi focalizzati alla cura ed attenzione del cliente.

www.crp.eu

La eCRP 1.4

La eCRP 1.4 nasce dall’evoluzione della precedente versione 1.2, caratterizzata da diverse migliorie tecniche andando a rappresentare il miglior compromesso costi/benefici relativamente alla tecnologia per la propulsione elettrica, in cui CRP ha cercato di trovare il giusto equilibrio tra peso e dimensioni delle batterie, permettendo una maneggevolezza inaspettata per un veicolo elettrico, per un peso totale di soli 160kg, aspetto fondamentale per un mezzo a due ruote.
La eCRP 1.4 monta una batteria litio-polimeri da 7.4Kw/h raggiunge una velocità massima di 220 km/h, ha una accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, 120 Nm di coppia sempre al 100%, infine monta una coppia di motori DC.

L’ammiraglia elettrica 2011 è caratterizzata da un datalogger e una sensoristica con sistema GPS integrato per registrare i valori dei sensori delle sospensioni anteriori e posteriori, il comando gas, il controllo di volt/ampere in ingresso e in uscita dal controller, il monitoraggio della temperatura dei motori (aggiornati 2011) e del controller.

Con questo espediente tecnico CRP Racing ha voluto avvicinare il mondo delle competizioni tradizionali a quello delle competizioni elettriche per migliorare le singole strategie di gara.

www.ecrp.eu

The early qualifying rounds had pointed to the German team as being the favorite for the first race of the 2011 e-Power FIM series.  The eCRP 1.4 has upset the odds and gone on to win the first race and bring home their first e-Power series win.

Magny Cours, April 15th, 2011.  The satisfaction of CRP Racing team is upon the sky, once again the Italian eco-friendly technology has triumphed towards the competitor team Munch that got technical problems.

The Italian manufacturer has worked hard in recent months to improve not only the speed of their motorcycle, but also the reliability.  This strategy has paid off with the resounding victory in the opening round.

Alessandro Brannetti (# 44) won riding eCRP 1.4 after 6 laps of the French circuit, famous for its fast and challenging track.

As regards times Brannetti got 02.04.389, while Himmelmann 02.05.036, and the final times are 13.34.794 for the Italian team and 16.09.021 for the Germans.

“I am happy for this important victory, the qualifying sessions of yesterday and this morning had led to think about the supremacy of the German team. But the reliability of eCRP 1.4 has been extraordinary and has made the difference, leading us to the victory.” Alessandro Brannetti says.

Next race meeting in Schleiz, Germany on May 15 with e-Power FIM.

CRP Group

The CRP Group is composed of six companies: CRP Engineering, CRP Meccanica, CRP Racing, CRP Technology, CRP Service and CRP USA.

Each company represents an example of excellence in their respective fields. From the experience of more than 40 years in the world of F1 working with top international teams, the CRP Group has great know-how in particular sectors, from additive manufacturing, to high performing CNC machining and development of two-wheel racing vehicles in both combustion engines and electric power, with the attention of service that is focused on customer.

www.crp.eu

eCRP 1.4

The eCRP 1.4 is the evolution of version 1.2 and it strikes a cost-effectiveness balance for competition in electric racing. CRP Racing has engineered a motorcycle that handles extremely well and has the ability to provide a stable and predictable platform for the rider. Proper weight distribution and use of proven racing technology allows the eCRP 1.4 to weigh in at just 160kgs total.

The eCRP 1.4 uses a lithium-polymer 7.4Kw/h battery module to power dual DC motors.  It can reach a top speed of 220 km / h and accelerates from 0 to 100 km / h in 3.2 seconds with 120 Nm of torque at 100%.

The 2011 workhorse  is distinguished by a datalogger that can record the values from sensors for front and rear suspensions and throttle position. It is also able to measure volts / amps into and out of the controller, and monitor the temperature of the motors (updated in 2011) and controller. All this data will be integrated with the GPS that records speed, acceleration and trajectory in real-time, with the objective of increasing the rider’s and team’s ability to be effective in practice and at the race. Better information is key to improving racing strategies.

www.ecrp.eu

  • Share/Bookmark

Presentazione ufficiale della eCRP 1.4 al Bobino Club di Milano stasera 7 aprile 2011 dalle ore 19.00.

giovedì, 7 aprile 2011


A Milano CRP presenta la eCRP 1.4, la moto elettrica da competizione 2011.

Giovedì 7 aprile CRP Racing presenta ufficialmente al Bobino Club di Milano la moto elettrica da corsa eCRP 1.4, l’ammiraglia eco-friendly che scenderà in pista per disputare il TTXGP e il FIM e-Power con Alessandro Brannetti (#44), pilota riconfermato dal team modenese.

Modena, 7 aprile 2011. CRP Racing ha scelto il palcoscenico del Bobino Club nel cuore di Milano, per annunciare l’apertura ormai imminente della stagione 2011 e mostrare al pubblico per la prima volta la eCRP 1.4.

Lo staff di CRP racconterà ai suoi ospiti come da una intuizione sia nata la moto elettrica italiana Campione d’Europa e Vice Campione del Mondo 2010, raccogliendo il favore sia in Italia ma anche all’estero, soprattutto negli Stati Uniti, che attendono con grande entusiasmo l’arrivo della moto made-in-Italy.

La eCRP 1.4

La eCRP 1.4 nasce dall’evoluzione della precedente versione 1.2, caratterizzata da diverse migliorie tecniche andando a rappresentare il miglior compromesso costi/benefici relativamente alla tecnologia per la propulsione elettrica, in cui CRP ha cercato di trovare il giusto equilibrio tra peso e dimensioni delle batterie, permettendo una maneggevolezza inaspettata per un veicolo elettrico, per un peso totale di soli 160kg, aspetto fondamentale per un mezzo a due ruote.
La eCRP 1.4 monta una batteria litio-polimeri da 7.4Kw/h raggiunge una velocità massima di 220 km/h, ha una accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, 120 Nm di coppia sempre al 100%, infine monta una coppia di motori DC.

(continua…)

  • Share/Bookmark

Test su strada dello scooter Oxygen Cargoscooter

martedì, 8 marzo 2011

L’oxigen Cargoscooter è un prodotto pressochè misconosciuto nel panorama elettrico italiano benchè il marchio Oxygen goda di una certa popolarità all’estero , e in particolare negli states. Oxygen di fatto è un brand parallelo del gruppo Atala Rizzato che si è specializzato nella costruzione di veicoli elettrici , progetto che la Atala con il Lepton inseguiva già molti anni orsono.

Nel 2006 invece viene lanciato un prodotto interamente nuovo ovvero il  CARGOSCOOTER e come il nome già suggerisce , si tratta effettivamente di un veicolo destinato alle consegne veloci su due ruote. pensiamo alla posta , al catering , alle pizze o ai ricambi per motociclette nelle assistenze cittadine o perchè no alle flotte di veicoli a due ruote aziendali.

Ebbene il cargoscooter risponde ad una precisa richiesta del mercato ad una esigenza di OGGI e non di un futuro remoto… quello di poter avere un mezzo utilizzabile SEMPRE indipendentemente da blocchi stradali di ogni genere , zone ZTL , zone pedonali ecc con un costo carburante pari ad un decimo di un equivalente a benzina , nssun bollo ed assicurazione dimezzata.

Ok… ma come va questo veicolo? è proprio quello che abbiamo avuto modo di appurare recandoci direttamente a Padova presso l’azienda e testandone un assolutamente standard messo a disposizione per la Stampa.

la prima osservazione è OK , le linee non sono di quelle attraenti… anzi è per  certi aspetti anche un pò bruttino , ma in fondo di tratta di un veicolo destinato alla funzione e non certo ad essere ammirato per strada.

Per farci capire capire di che cosa stiamo parlando , la persona che mi deve consegnare lo scooter decide di lasciarlo cadere per terra. nemmeno un graffio. lo scooter è concepito per fare in modo che nessuna parte della carrozzeria e della struttura possa essere danneggiata in una caduta. due speciali paramani tubolari proteggono le leve e il manubrio e due tubi paralleli nella parte bassa del telaio proteggono la parte inferiore dello stesso che si presenta come una sorta di slittino.

Ovvio che con una simile premessa mi aspetto di guidare un oggetto mostruosamente pesante ed invece non è così… la prima cosa che stupisce è la facilità con cui si issa sul cavalletto con una pressione di soli 30 kg sul pedalino dello stesso. merito di una corretta progettazione e di un buon centraggio delle masse.

Ma andiamo oltre… Una volta compresa la procedura di accensione lo scooter si presenta come agile e scattante. il motore è prontissimo con una coppia ed una accelerazione davvero buona e quello che sorprende ancora di piu è l’agilità del mezzo. tutti i pesi sono al di sotto dell’asse mediano del veicolo e quindi si puo inclinare a destra e sinistra e addirittura appoggiarlo a terra e rialzarlo con una facilità sorprendente. Questo si che è frutto di una buona progettazione , di un prodotto che ricordiamoci è NATO elettrico e non lo è diventato dopo in una sorta di vernissage filoecologico di un prodotto ormai obsoleto come spesso accade.

L’intero gruppo di controllo del motore si trova chiuso in un carter stagno all’interno del forcellone ben protetto da acqua o altri agenti atmosferici mentre invece il motore è interamente dentro la ruota.

Nel telaio trovano invece posto il BMS e le batterie , tutte al litio e capaci a secondo dell’allestimento di garantire 60 – 90 e 120 km ma attenzione: parliamo di percorrenze calcolate con un guidatore e 90 Kg di carico! il “60 km” ne fa invece comodamente 75! le batterie fornite dalla Valence dal resto sono lo stato dell’arte per quel che riguarda le batterie al litio. stiamo parlando di batterie al litio ferro fosfato con elettrodo in Manganese , che a differenza della già pur buone Li Fe Po4 “tradizionali” hanno una spiccata tendenza a lavorare bene anche alle basse temperature , e garantiscono ben 2000 cicli di carica ! in poche parole stiamo parlando dell’ Hummer degli scooter ovvero di un veicolo realizzato con standard severissimi che oseremmo definire militari per dare caratteristiche inarrivabili ad un comune veicolo a benzina oltre che a molti scooter elettrici.

Tutto questo ovviamente ha un costo che però si ripaga ampiamente con il tempo. L’ hanno capito molto in fretta i titolari delle poste svizzere che dopo una fase di severissimi test , hanno comprato ben 250 cargoscooter e ne sono rimasti talmente soddisfatti che han deciso di rimpiazzare TUTTI i veicoli a due ruote a benzina con questo.

Tornando al test , dal nostro punto di vista i risultati sono stati strabilianti. il motore spinge molto bene ed è molto fluido sia nella modalità full power che in quella a bassa coppia , concepita per permetterne l’uso su strada  sdrucciolevole.

La piccola ruota anteriore non fa sentire il “passo del veicolo” e sinceramente non si sente la mancanza di un freno a disco anteriore. semmai il disco posteriore se si viaggia scarichi a volte è un pò brusco , ma sempre facilmente controllabile. ci hanno però anche segnalato che i pneumatici adottati sull’esemplare da noi in uso non erano davvero piuttosto economici.

la posizione di guida è effettivamente un pò eretta però questo permette di centrare bene la massa del cestone di carico e di non avere uno scooter sostantemente impennato. da una parte considerate che il nostro tester è un omone di 192 cm e che comunque le gambe dello stesso hanno comunque trovato spazio sotto lo scudo del cargoscooter senza mai toccarlo. la pedana è piatta ma su due livelli. uno piu basso a destra e sinistra del tunnel per i piedi e poi sopra al tunnel centrale trovano facilmente spazio merci d’ogni genere.

La sella è veramente molto comoda mentre invece lo spazio sottosella è effettivamente un pò poco anche se obbiettivamente questo scooter non è concepito per alloggiare merci al suo interno ma bensì al di fuori dello stesso. semmai questa è una limitazione per la versione “civile del cargoscooter” ovvero quella con il faro sul manubrio e con la sella doppia. però in compenso ci sono autonomie inarrivabili da scooter della concorrenza e la linea, quando ci si fa l’occhio , non è poi così male.

Ora sembra che l’interesse per questo veicolo stian nascendo anche in italia. sono in via di concretizzazione contatti con eco-rent.it per organizzare un porte aperte a Bergamo ad Aprile così da permettere alla potenziale clientela di testarne la bontà delle caratteristiche.

  • Share/Bookmark

La Fmi Campania festeggia i suoi campioni

lunedì, 21 febbraio 2011

La premiazione dei campioni regionali campani della Fmi non poteva che essere una grande festa. Nel complesso monumentale Belvedere di San Leucio, bellissima cittadina della provincia casertana, sono stati premiati gli affiliati che nel 2010 si sono contraddistinti nelle diverse discipline delle due ruote. A fare da padrino alla manifestazione il Presidente Fmi-Italia, dott. Paolo Sesti: “La Campania – dice Sesti – è una delle regioni che negli ultimi anni si è maggiormente distinta per i risultati raggiunti dai suoi iscritti e moto club. Il lavoro incessante dei dirigenti locali degli ultimi anni, ha posto le basi per una crescita sana del motociclismo. Il Mototurismo è oramai una realtà consolidata, mentre mi ha sorpreso l’exploit del Motocross. Bisogna lavorare sull’Enduro, e le novità in programma vanno nella giusta direzione. La Supermoto, nonostante le difficoltà, sarà presente. Un plauso va a ragazzi come Raffaele De Rosa, Vittorio Iannuzzo, Riccardo Russo e Francesco Mauriello, che nella velocità portano in alto la bandiera della regione. Non posso che essere soddisfatto del lavoro del comitato regionale”. Soddisfazione anche nelle parole di Antonino Schisano, presidente del Comitato Regionale Fmi: “E’ un onore – afferma Schisano – avere con noi il presidente Sesti in un giorno così importante. E’ altrettanto un onore essere al vertice di una federazione dove c’è un gran comune denominatore: la passione. Che si tratti di ruote tassellate o di slick, di raduni o di pista, i motociclisti campani sentono forte questo senso di appartenenza alla grande famiglia della Fmi. I risultati raggiunti sono il frutto del duro lavoro di uno staff che non si è mai tirato indietro nell’affrontare le problematiche poste dai moto club. Per me non esiste differenza alcuna tra un club con duecento ed uno con venticinque iscritti; entrambi hanno diritto a pari dignità e attenzione. Il motociclismo non è una discriminante che divide, ma un sentimento che unisce”. Il Vice-Presidente del Co. re. Campano Massimo Gambini ha colto l’occasione per presentare il Campionato Regionale Enduro 2011: “Saranno – sottolinea il dirigente salernitano – sei tappe, che inizieranno il 20 marzo e si concluderanno il 16 ottobre. La nostra regione per la morfologia del suo territorio si presta in maniera formidabile all’esercizio di questa disciplina. Chi ha voglia di saperne di più può visitare il sito ufficiale della federmoto e aprire la pagina del nostro comitato”. Un premio è andato ad Alfredo Di Costanzo, che dal 2007 riveste in Campania il ruolo di addetto stampa: “Raccontare – spiega il giornalista napoletano – le storie dei protagonisti della mia regione, è come dover spiegare ai lettori una favola. Ogni moto club rappresenta un microcosmo, dove i singoli soci sono come delle stelle. C’è quella che brilla di più, ma anche quella che irradia meno luce, ha una storia degna di essere raccontata”. Chi vuole vedere come sono andate le cose può farlo sintonizzandosi su Area Blu Tv e vedere il format Motor Style.
ALFREDO DI COSTANZO

  • Share/Bookmark