Articoli marcati con tag ‘dollari’

TTXGP USA Miller : La Motoczysz domina il week end ma la Brammo vince il campionato!

venerdì, 16 settembre 2011

da: http://motoelettriche.wordpress.com/

L’ultima tappa del campionato nazionale americano TTXGP ha visto tutte le big a stelle e strisce concorrere sul Circuito del Miller Motorsport Park (eccezion fatta per la Mission Motors assente)e spiccare il dominio della Motoczysz; dietro di lei si sono classificate con ritardi rilevanti in ordine l’ormai eterna seconda Lightning e terza la Brammo che grazie al podio si aggiudica anche la serie.

Le novità in gara non sono mancate : la Motoczysz ha fatto il suo primo debutto in pista con alla guida un pilota professionista come il veterano Shane Turpin , la Lightning è riuscita finalmente a far scendere in pista la seconda moto apparentemente identica alla prima ma con un diverso pacco batteria limitato a 7.5 kWh per rientrare nella categoria TTX75 mentre la Brammo ha confermato l’aggiornamento introdotto dall’appuntamento di Laguna Seca con un potenziamento del suo pacco batteria portato a oltre 13 kWh.

Conclusioni.

Le prestazioni della Motoczysz non hanno lasciato spiragli di fiducia agli avversari sin dalle prime libere il dominio è stato schiacciane sue infatti le libere , la Pole , la vittoria e il giro veloce ; i tempi di Shane Turpin attorno al 1.36 alto hanno battuto gli stessi fatti registrare dalle 600 cc. durante il week end segno di un‘incredibile competitività che sicuramente avrà lasciato qualche rimpianto al Boss Michael Czysz ripensando alla gara di Laguna Seca dove peccando di superbia ha ritardato il debutto di un pilota professionista sulla EPC1 risultando secondo al traguardo dietro alla Mission R che aveva già affrontato questa scelta.                                                                      La Lightning torna in pista dopo il record di velocità segnato sul lago salato di Bonneville orfana del suo pilota Barnes sostituito da Tim Hunt e fa debuttare proprio all’ultimo appuntamento la seconda moto riservata alla categoria TTX75 riconoscibile per una livrea completamente Black con ottimi riscontri dal punto di vista delle prestazioni visto il sorpasso con disinvoltura effettuato sul rettilineo ai danni della Brammo (vedi il video sottostante) .                                 La Brammo Empulse RR guidata da Stave Atlas è la nuova regina del campionato TTXGP USA pur avendo delle prestazioni inferiori rispetto a moto come la Motoczysz la sua costanza di partecipazione alle gare ha pagato nei punteggi finali mentre seconda in classifica si conferma ancora una volta la Moto Electra di Thad Wolff che pur essendo costruita completamente con pezzi commerciali era in lizza per la vittoria finale sino a quest‘ultimo appuntamento.

Classifica al traguardo:

Num.     Pilota                    team                      giro record

1)       Shane Turpin              Motoczysz           1:31.533
2)       Tim Hunt                   Lightning             1:39.604
3)       Steve Atlas                 Brammo              1:42.331
4)       Thad Wolff                  MotoElectra       1:45.472
5)       Ely Schless                  ProtoMoto          1:58.375
6)       Ted Rich                     Lightning            Rit

  • Share/Bookmark

Brammo annuncia la Empulse, Street fighter elettrica da 160 Km/h per 160 Km di autonomia [con video]

giovedì, 15 luglio 2010

brammo-empulse-630

Strizza l’occhio alla Brutale e all monster questa accattivante street fighter che però si caratterizza per il sistema di motorizzazione…si tratta infatti di una motocicletta a motore elettrico dotata di un pacco batterie collocato all’interno del telaio capace a secondo dell’allestimento di spingere questa bestiolina per 60 miglia nel caso della 6.0 , 80 miglia nel caso della 8.0e  100 miglia ovvero 160 km nel caso della 10.0…

Ok ma a questo punto assodato che prestazioni e range cominciano a farsi interessanti quali sono i prezzi?

Ebbene , la 6.0 sarà offerta al pubblico a $9,995 sicuramente non basso , ma va anche considerata l’esclusività del veicolo e i costi del reparto batterie ed elettronica.

Tenete conto che con gli incentivi federali la 10.0 che costa oltre 13.000 dollari passa a 7.000 … che comincia ad essere una cifra ragionevole per una moto di queste prestazioni…

Il motore sarà raffreddato a liquido e si parla di una potenza di 50 cv per una coppia di 59 pound/feet quindi valori decisamente interessanti.

La commercializzazione è attesa prima del 2011 mentre la moto sarà ufficialmente presentata a Laguna Seca in occasione del 2010 Red Bull Grand Prix at Mazda Raceway in occasione della gara della MotoGP coincidente con la gara della categoria moto elettriche e-power partrocinata dalla FIM.

Come vedete la assenza delle corse di Brammo era finalizzata alla messa a punto di qualche cosa di realmente fruibile… ora tutto sta a vedere come la accoglierà il pubblico.

  • Share/Bookmark

Presentata una Royal Enfield elettrica

mercoledì, 5 maggio 2010

hhead-voltaelectro01

Ci rendiamo perfettamente conto di quanto strano e poco ortodosso possa sembrare l’elettrificazione di una motocicletta praticamente d’epoca in quanto replica fedele fatta in India di una motocicletta inglese degli anni 50… eppure l’idea e agli occhi nostri tutt’altro che balzana.

Si tratterebbe in buona misura di una applicazione del concetto di “retrofit elettrico”. ovvio bisognerebbe stabilirne i criteri per far si che il veicolo risulti fedele all’originale per quanto possibile,  ma al tempo stesso rispondente al concetto di veicolo di interesse storico a ZERO EMISSIONI.

Ad ogni modo negli states , dove sul decidere cosa possa circolare e cosa no non si va tanto per il sottile , la cosa e già possibile. La Royal Enfield che vedete in questa fotografia e derivata direttamente dalla Bullet 2008-9 ed e pero stata equipaggiata con una semicarena  che nasconde un motore elettrico HMH-62 ed una batteria al litio polimeri da 102 volts con una potenza di 6 kwh il tutto per la somma di 18.500 dollari.

lode all’inventiva  e al coraggio, anche se per questo prezzo avremmo gradito un livello di finitura migliore ed una carenatura specifica che non sia rattoppata alla meglio da una “scatola” destinata a nascondere il tutto. ci auguriamo tuttavia che l’esempio sia seguito da altri…

[nggallery id=83]

fonte: www.autobloggreen.com

  • Share/Bookmark

Ufficiale: La Nissan Leaf Costerà negli USA 25.280 $ nel 2011

venerdì, 2 aprile 2010

leaf
E notizia di questi giorni che la Nissan ha diramato il prezzo ufficiale a cui sarà venduta negli Stati Uniti: si parla di un prezzo di 32,780 dollari che a fronte del contributo governativo diventeranno 25,280 pari a 18,725 euro a cui a secondo dei casi si andanno ad aggiungere altri ribassi come ad esempio quello di 5000 dollari applicato dallo stato della california. Notare che il prezzo applicato in giappone sarà invece di ben 33.000 dollari incluso l’incentivo. la ragione di questa differenza e dovuta dal fatto che in un mercato dei grandi numeri come quello americano la Nissan vuole essere competitiva a tutti i costi.

In aggiunta a tutto questo Nissan vuole vendere agli utenti finali anche delle proprie stazioni di ricarica che funzioneranno a 220V occupandosi in toto dell’istallazione e della certificazione delle stesse. trattandosi di un investimento ecologico godranno di un incentivo del 50% e quindi costeranno all’utente finale 1100 dollari.

  • Share/Bookmark

la berlina elettrica cinese BYD E6 debutta a Shenzhen come Taxi

venerdì, 5 febbraio 2010

byd-e6-10naias-630-1265297428Non sta certo perdendo tempo la Byd… non appena ottenuto l’autorizzazione a vendere la propria berlina Full Electric e6 (e non appena ottenuto i fondi governativi di supporto al progetto) ha già iniziato a vendere ben 100 unità del proprio veicolo come Taxi alla Shenzhen Taxi Company ltd … ed in effetti non era pensabile un migliore utilizzo ! volete mettere il vantaggio per un taxi di poter circolare nella massima silenziosità offrendo un comfort invidiabile , di non inquinare e muoversi spendendo un decimo di quanto costerebbe la benzina , nonchè di accedere alle aree interdette al traffico ed accompagnare quindi i passeggeri praticamente ovunque ? ad ogni modo se vi trovate dalle parti di Shenzen e chiamate un taxi avete una possibilità su 6 di “beccare” il taxi elettrico… certo sicuramente la Shenzen taxi company ha visto l’affare anche per godere dello speciale sussidio offerto dal governo locale a chi si avvale di mezzi elettrici tuttavia a fronte di un investimento di 43.000 dollari a veicoli vi e sicuramente la prospettiva di rientrare abbastanza rapidamente dai soldi spesi e di offrire un servizio nettamente superiore per il quale l’autonomia offerta dalla e6 e decisamente piu che adeguata.

[nggallery id=31]

  • Share/Bookmark

Better Place: avere un auto con le batterie in comodato d’uso farà scendere il costo del veicolo di 20.000 dollari

martedì, 22 dicembre 2009

L’annuncio shock viene da SHAI AGASSI titolare del progetto BETTER PLACE a cui la Renault ha aderito per il proprio programma full electric… non so se avete fatto caso che di recente sempre piu aziende propongono l’acquisto del veicolo e l’affitto della batteria con un canone mensile in modo da abbatterne i costi e , data la rapida evoluzione , di permettere un rapido passaggio a batterie di tecnologie superiori.

La soluzione proposta invece con il battery swapping è ancora piu intrigante…non si paga la batteria ma con l’acquisto del veicolo si aderisce ad un servizio di battery swapping che permetterà a tutti quelli che si recheranno in una stazione di servizio BETTER PLACE di avere sempre una batteria di ricambio in quanto il veicolo e concepito per poter effettuare rapidamente tramite una stazione robotizzata , il cambio di batteria.  questo non impedirà sia ben chiaro di poter mantenere il veicolo con la carica notturna nel proprio garage o presso altre stazioni ma garantirà l’enome vantaggio di poter lasciare la nostra batteria scarica in cambio di una carica con una operazione i cui tempi sono paragonabili ad un pieno di benzina …ed in piu con il vantaggio di non dover pagare la batteria,  e quello che si viene a defalcare senza la proprietà della batteria non e cosa da poco! si parla di una cifra stimata attorno ai 20.000 dollari che sono grosso modo attorno ai 14.000 euro in  meno… e il tutto senza calcolare incentivi regionali e statali.

la Renault Fluence ZE Network  è il primo veicolo al mondo concepito per il battery swapping

la prima stazione di scambio-ricarica batterie verrà inaugurata a TOKIO nel 2012.

  • Share/Bookmark

Presentata al Motor Show la TAZZARI ZERO , la city car “elettrica ma con brio” che si puo caricare in 50 minuti.

mercoledì, 9 dicembre 2009
la Tazzari Zero

la Tazzari Zero

E stata presentato in questi giorni al Motor Show di Bologna il veicolo che viene definito come “la prima city car sportiva elettrica al mondo” ed e estremamente positivo che proprio in questo periodo le industrie italiane comincino a farsi sentire e a mettere a frutto il proprio livello di eccellenza anche in prodotti di questo tipo.

Il veicolo si caratterizza per una scocca interamente in alluminio , una linea forse un pò “fumettosa” ma dalla personalità decisa che farà impazzire molte guidatrici del gentil sesso e si caratterizza per dimensioni estremamente compatte che ne fanno un veicolo agile e scattante concepito per dare il meglio di se in città regalando scatti brucianti , il brio della trazione posteriore , ed una ottima tenuta di strada  , con sospensioni , pneumatici ed impianto frenante abbondantemente sovradimensionato e  per la scelta tra 4 modalità di guida : Race – Economy – Standard – Rain in modo da ottimizzare l’autonomia e le prestazioni in funzione dell’uso che se ne deve fare.

l’impianto frenante e dotato di ben 4 freni a disco ed il telaio e caratterizzato da telaietti anteriore e posteriore dimensionati al fine di garantire il massimo assorbimento d’urto.

[nggallery id=67]

l’autonomia in modalità economy arrriva fino a 140 km per una velocità massima di 90 KM/h e la posssibilità , disponendo dei 380V in trifase , di fare una ricarica in 55 minuti. il costo e fissato in 29.900 dollari (intorno ai 20.000 euro) a cui vanno scalati gli incentivi.

(continua…)

  • Share/Bookmark

Presentata la Mavizen TTX02 , la prima vera superbike elettrica per correre su base KTM

venerdì, 6 novembre 2009
la Mavizen TTXGP svelata alla stampa

la Mavizen TTXGP svelata alla stampa

E finalmente arrivato al las vegas il tanto atteso momento della presentazione della Mavizen , la superbike realizzata sull’esperienza della Agni-suzuki vittoriosa al TTXGP e ma su base telaistica KTM che di fatto si candida ad essere la kit bike  per eccellenza destinata a far correre molti piloti nel nascente campionato mondiale per moto elettriche. le caratteristiche di base sono quelle che già si sono rivelate vincenti nella Agni , la motorizzazione agni costituita da due motori collocati ai lati poco piu avanti del perno del forcellone , proprio davanti alle pedane , capaci di una potenza di picco di circa 100 cv a cui vengono accoppiate 3 batterie per una potenza totale di 11 kw/h con una capacità tale da permettere di compiere l’intero giro del tourist tropy (66 km di saliscendi , buche , dossi ecc..) alla media di 160 orari con punte di 208 orari… il tutto nell’assoluto silenzio e senza cambio.
A differenza della Agni suzuki , la base telaiestica  e ciclistica e decisamente più professionale. pinze radiali e freni Brembo, forcelle Ohlins regolabili ed un formidabile telaio a traliccio concepito per sollecitazioni ben maggiori.

ma la vera sorpresa e che la kit bike permetterà di affrontare il mondiale con un budget di 40.000 dollari… decisamente molto meno di qualsiasi altro campionato.

se volete vedere di che cosa e capace questa creatura guardatevi le immagini dall’elicottero o dal circuito che spiegano con l’eloquenza delle immagini che cosa ha saputo fare la Agni al ttxgp… questa moto e maledettamente veloce!

Source: Asphalt and Rubber

  • Share/Bookmark