Articoli marcati con tag ‘crp’

[VIDEO] PRESENTAZIONE Della “ENERGICA” , la Superbike Stradale della eCRP[VIDEO] Presentation of the next generation electric superbike

venerdì, 11 novembre 2011

  • Share/Bookmark

TTXGP Karlskoga:con eCRP assente Himmelman su Munch vince tutto

giovedì, 22 settembre 2011

Weekend decisamente gioiso per il plotone tedesco della Munch in una gara però funestata da un parco partenti un pò ridotto. C’erano infatti le due Munch , Le Zhongshen e due presenze nordeuropee: la Karlshoga che di fatto è una Mavizen privata e la Berix , una bella creazione poco performante , pertanto il livello di competitività di queste ultime costituisce un problema per nessuno , almeno per ora.

La gara: la gara vera e propria l’hanno fatta Himmelman su Munch e Ho su Zhongshen che fin dai primi tre giri hanno subito preso il largo dal resto dello schieramento… Ho ha fatto di tutto per cercare di avvicinare la moto tedesca , ma probabilmente Himmelman stava tenendo da parte un pò del proprio vantaggio reale , in quanto dal terzo giro in poi ha iniziato ad allungare anche su Ho , così da condurre il resto della gara praticamente in solitario.

A fine gara in merito alla assenza di CRP Himmelman a dichiarato:

“Mi sono sentito solo in gara, e ‘una disfatta che CRP non poteva essere qui,  mi piacerebbe correre contro di loro, ma capisco che hanno problemi motori!”
La risposta di CRP non si è fatta attendere:

Salve a tutti, giusto una precisazione ad onor del vero: CRP Racing non ha avuto alcun problema ai motori, semplicemente non ha proprio partecipato alla gara, ed era a più di 2000km dalla svezia. Avevamo anche in precedenza dichiarato che non avremmo partecipato alla Svezia, per diversi motivi, tra cui la totale inutilità dell’ennesima gara a migliaia di km di distanza dal nostro quartier generale, senza alcun feedback marketing e commerciale… E molti altri motivi…
Un campionato cosí organizzato non ha purtroppo alcun appeal per gli sponsor, quindi abbiamo preferito concentrarci su altri obiettivi, e sullo sviluppo della stradale che presenteremo ad EICMA il prossimo 8-13 Novembre.
Partecipiamo a Le Mans perchè crediamo al contrario che sia un evento mediatico importante, significativo e quindi imperdibile allo scopo di promuovere la conoscenza dei veicoli elettrici.
Vi aspettiamo a Milano, EICMA 8-13 Novembre 2011!
Quindi da una parte vi è una presa di distanze nei confronti degli attuali assetti organizzativi della TTXGP (ricordiamo che CRP partecipa anche al campionato e-power, come la Munch dal resto) e dall’altra si rimarca la reale necessità di concentrarsi sul prodotto commerciale che verrà presentato all’EICMA.

questo il risultato finale:

POS Nm. Pilota Team Totale Tempo Giri Rit. Miglior giro
1 49 Matthias Himmelman Muench 16:08.143 13 1:12.844
2 59 Ho Chi Fung Zongshen 16:32.177 13 24.034 1:14.142
3 26 Tang Yu Zongshen 16:26.935 12 1 lap 1:20.360
4 53 Mikael Nilsson Karlskoga 16:43.867 12 1 lap 1:21.345
5 93 Peter Linden Berix 17:03.414 12 1 lap 1:21.472

  • Share/Bookmark

CRP racing annuncia l’arrivo di una moto elettrica concept stradale

giovedì, 17 marzo 2011

E’ andato in onda al TG3 Emilia Romagna un interessantissimo servizio dedicato ai programmi “elettrici” della CRP Racing , dove in buona sostanza si illustra come è nato il progetto-avventura della moto elettrica fino ad arrivare ad illustrarne tutte le peculiarità tecniche fondamentali. Da Lidia Cevolini arriva la notizia (che però era già nei piani a medio termine di questo progetto) dell’arrivo all’ EICMA 2011 di una concept bike stradale basata sulle esperienze accumulate in gara con la 1.2 e 1.4 .

  • Share/Bookmark

Mission Motors presenta ufficialmente la Mission R per le gare TTXGP – E-PowerMission Motors Shows Off New Electric Racing Bike

mercoledì, 22 dicembre 2010

Dopo diversi teaser mostrati su facebook e all’interno del proprio sito , la Mission ha iniziato a far circolare le prime vere e proprie foto della Mission R , l’arma che la casa americana ha intenzione di mettere a disposizione dei piloti privati per i campionati 2011 TTXGP e, volendo visto che i regolamenti si sovrappongono , anche per il poco popolato campionato E-power FIM.

Le prestazioni sulla carta sono molto vicine a quelle di una supersport 600 a benzina , con circa 141 cavalli e una coppia di 115 ft/lbs , e dal resto la R  con la sua coda corta e le forme agili e snelle,  dà un taglio netto con la One che era tozza, squadrata e pesante e che faceva uso di un telaio di origine KTM LC8.

Il peso della R è abbastanza al di sotto dei 250 kg di peso massimo anche se è obbiettivamente lontana dai 180 kg della Crp, ma fa anche conto su una potenza massima decisamente piu elevata , in virtù di un motore ad induzione anzichè a spazzole e di un pacco batterie di dimensioni piu generose in virtù della collocazione del motore al di sotto del telaietto reggisella.

In merito a questa soluzione và detto che non è una novità assoluta in quanto già adottata in ambito fuoristradistico sulla motocicletta italiana E-volt mentre incuriosisce alquanto la collocazione dell’ammortizzatore posteriore inclinato all’indietro. si ritiene comunque che queste soluzioni abbiano permesso una buona centratura delle masse ed una collocazione pressochè ideale del vano batterie. poi bisogna vedere se tutto questo dalla carta alla strada si concretizza in un effettivo vantaggio.

Tornando alla scelta motoristica , senz’altro la scelta di un motore asincrono a corrente alternata comporta un maggiore sforzo progettuale ed una maggiore difficoltà di gestione rispetto ad una soluzione brushed ottimizzata come nel caso del motore Agni che fa uso di un’elettronica decisamente piu semplice, tuttavia la contropartita dovrebbe essere una maggiore efficienza globale e quindi piu cv a disposizione. tutto sta poi a vedere quanto cv si riescono effetivamente a mettere per terra con un buon livello di guidabilità. bisogna poi capire se effettivamente qualche privato si azzarderà a compiere il passo di correre con la R o se dovrà essere la Mission stessa a dover partecipare con una propria moto per vincere la difidenza del mercato.

[nggallery id=107]Despite Mission Motor’s delays of its Mission One high-performance electric motorcycle, the company is unveiling a new racing version of its electric super bike the Mission R. The company plans to race the bike, which has 141 horsepower, 115 ft-lbs of torque and speeds of 160 mph, in early 2011.

The Mission R is the product of Mission Motors’ newly announced powertrain business, the MissionEVT, which is a direction that Mission Motors has been moving toward for much of this year. Back in May, CEO Jit Bhattacharya revealed that the company was looking to generate initial revenue through licensing or sales of its core powertrain tech to industry giants (a common strategy among tech-focused EV startups).

Based in San Francisco and originally called Hum Cycles, Mission Motors has raised $4.7 million in debt and equity since its inception in 2007. The company will need more capital in order to transition from the development phase to actually producing the 50 planned $68,000 Mission One superbikes, Bhattacharya told us in an interview last month. With tech startups, that challenge is commonly known as crossing the valley of death, and according to Bhattacharya, Mission Motors hopes to raise a new round of financing by mid-to-late 2011.

source: http://gigaom.com/cleantech/mission-motors-shows-off-new-electric-racing-bike/

  • Share/Bookmark

Qualificazioni TTXGP ad Albacete: 1°Himmelman(MUNCH) 2°Brannetti (CRP) 3° Chi Fung (Zongshen)

sabato, 23 ottobre 2010

Abbiamo trovato su facebook grazie al team Morris in anteprima i risultati delle qualificazioni ad Albacete. sempre velocissimo Himmelman su Muche , a seguire Brannetti che ormai ci ha viziato per costanza dei risultati e per la sua bravura, terzo il sorprendente pilota cinese Chi Fung Ho alla guida della moto dell’unico costruttore ufficiale di motociclette presente ovvero il team Zongshen , solo quinta Jenny TinMouth con una Agni che sembra ver perso terreno di recente o forse è semplicemente rimasta al palo mentre gli altri crescevano.. prima delle mavizen pete Ward del team Hussar e deludente il risultato della seconda CRP di Ivanov che di fatto non ha completato un giro..

  • Share/Bookmark

TTXGP UEM2010: ad Albacete c’è aria di finaleTTXGP FINAL / UEM 2010 – Albacete, Spain

giovedì, 21 ottobre 2010

Mancano ormai poche ore all’inizio delle danze per la finale mondiale di Albacete… finale di un campionato che ha coinvolto ben 14 nazionalità , 12 gare, 6 paesi e oltre 1000 miglia percorse. la lista dei partecipanti è stata già diramata e purtoppo, come prevdibile, c’è qualche amara sorpresa. mancheanno infatti i piu blasonati team del campionato americano che evidentemente non se la sono sentita di affrontare una onerosa trasferta per venire fin qui… unica superstite del TTXGP USA è infatti Jennifer Bromme del team Werkstadt che evidentemente tra i suoi finanziatori ha qualche anima pia che ha pensato a lei. non saranno della partita quindi l’attesissima e velocissima Flying Banana del team Lightnight Motors su base ducati e a malincuore mancherà anche la mitica Norton Atlas elettrificata che erano due potenziali candidati alla vittoria. anche il team Zero Agni non è della partita. andiamo quindi a vedere la lista dei partecipanti:

Race Number Team Name Rider
65 Tork Antonio Maeso
61 Morris Motorcycles Racing Team Peter Lindén
77 Team Agni Jenny Tinmouth
69 Team Agni Rob Moon
68 Electric Hussar Pete Ward
40 CRP Racing Alessandro Brannetti
49 Münch Racing Matthias Himmelmann
36 Münch Racing Thomas Schuricht
45 SMP Racing Alexey Ivanov
47 Campus Francorchamps Michael Weynand
59 Team Zongshen Chi-Fung Ho
23 Werkstatt Racing Jennifer Bromme

Tra le sorprese abbiamo il cambio di moto del russo Ivanov che guiderà una seconda CRP al posto della Mavizen del debutto. ci saranno le due Munch che in quanto a velocità di punta e potenza sono decisamente da tenere d’occhio , ci saranno le Agni Suzuki della TinMouth e di Moon che saranno senz’altro competitive e che hanno appena subito un upgrade del pacco batterie.

Sorvegliato speciale del weekend è ovviamente Alessandro Brannetti su CRP , che sembra essere la moto con il miglior cocktail di maneggevolezza , velocità ed efficienza…tutto sta a vedere come come l’italica cavalcatura del nostro “Branna” si dimostrerà performante su questo tracciato.

Concludiamo con l’uscita allo scoperto del team Z che ora si schiera come team Zhongshen. la moto resta quella e servirà come base per far fare un pò di strada al buon Ho , ma dall’anno prossimo il team cinese schiererà una motocicletta interamente made in China ed allora si che vedremo i veri valori in campo del team che comunque non è affatto digiuno di corse…

After 12 exciting regional rounds in North America, the UK and Europe, the TTXGP 2010 season finale in Albacete, Spain is upon us. The popular Spanish track will see the first ever TTXGP World Champion crowned this weekend as teams from around the globe join together to battle it out for the prestigious title.

14 nationalities, 12 races, 6 countries,  over 1000 miles of track time at some of the most prestigious circuits in the world and it finally comes down to this weekend – an historic milestone in world motorcycling motorsport, the World’s fist TTXGP Final/UEM 2010.

Running alongside the UEM 2010 finals, the action-filled TTXGP races are sure to continue right through to the final round and with so much at stake, teams and riders are sure to be pushing themselves and their machines to the limit to challenge for the top spot. The teams and riders taking part are as follows:

Race Number Team Name Rider
65 Tork Antonio Maeso
61 Morris Motorcycles Racing Team Peter Lindén
77 Team Agni Jenny Tinmouth
69 Team Agni Rob Moon
68 Electric Hussar Pete Ward
40 CRP Racing Alessandro Brannetti
49 Münch Racing Matthias Himmelmann
36 Münch Racing Thomas Schuricht
45 SMP Racing Alexey Ivanov
47 Campus Francorchamps Michael Weynand
59 Team Zongshen Chi-Fung Ho
23 Werkstatt Racing Jennifer Bromme

After the strength of the CRP Racing machine and Alessandro Brannetti in the TTXGP EURO Championship, the Italian team have got to be one of the favourites, but with the return of Michael Weynand on the Campus Francorchamps bike, the second placed European team are sure to be gunning to prove a point. However, even in the couple of weeks build up to the race, teams have been fettling, developing and testing their bikes so performance is sure to be pushed to the maximum for the pinnacle event of the season.

Albacete is also the first race since Team Z broke cover and announced as the first factory racing team entry from China, Team Zongshen, who will be racing in Albacete in preparation for next season when they will return with a brand new bike, developed in-house in their manufacturing plant in China.

Anglo-Indian team, Agni will be continuing their full season with the TTXGP UK Championship winning bike ridden by Jenny Tinmouth who are rumoured to have made some significant developments since Brands Hatch and as one of the most experienced packages on the grid are sure to be at the sharp end of the field. They are joined by the all-Indian Team Tork with local rider and 2009 TTXGP veteran, Antonio Maeso.

SMP Racing with young rider, Alexey Ivanov, from Russia are testing different machines and join the grid at Albacete on an eCRP 1.2 bike.

Werkstatt Racing from San Francisco, raced by Jennifer Bromme qualify from the TTXGP North American Championship to take part.

The Albacete track in the heart of Spain is the ideal setting for the inaugural TTXGP World Final/UEM, being a renowned favourite in the world of motorcycle racing, ever since it opened its doors in the early 90’s. The track has great characteristics and demands which will put all of the rider’s ability to the test.

This will be the ultimate final event and test for the teams and riders and is sure to end the season in style.

source.http://www.ttxgp.com

  • Share/Bookmark

TTXGP 2010 finalissima ad Albacete. la CRP sarà presente con due moto!

martedì, 19 ottobre 2010


Pronti per la Grande Finale del Mondo ad Albacete, in Spagna, in occasione della finale UEM
il 23 e 24 ottobre .

La nuova generazione del motociclismo da competizione scende in pista per incoronare il primo Campione del Mondo del TTXGP 2010.

Dopo aver corso in America, Inghilterra e Olanda, i migliori team del TTXGP sono pronti per lo spettacolo delle competizioni del futuro…e la eCRP 1.2 non poteva di certo mancare.

Il team CRP Racing e il pilota Alessandro Brannetti avranno il compito di rappresentare ancora una volta l’Italia con l’obiettivo di portare in alto il Tricolore, come è successo ad Assen e a Brands Hatch con la vittoria del titolo europeo.

Ricordiamo infatti che entrata in scena soli pochi mesi fa, a campionato già aperto, la CRP Racing con la sua eCRP 1.2 ha sbaragliato tutti i contendenti, conquistando il titolo del TTXGP EU 2010, lo scorso 2 e 3 ottobre.

Alessandro Brannetti è stato artefice di una performance di altri tempi, in cui il cuore e la mente erano per la grande sfida in sella alla eCRP 1.2, la moto elettrica 100% racing progettata e realizzata da chi di corse se ne intende, la CRP Racing, che ha dato vita ad un vero e proprio gioiello di tecnologia all’insegna della nuova alba del motorsport.

Anche il team russo SMP Racing porterà in pista con il giovane pilota Ivanov Alexey, la eCRP 1.2 con la voglia di sperimentare e testare la moto elettrica italiana.

L’attenzione è puntata sul circuito di Albacete, l’emozione e l’adrenalina dello spettacolo sono assicurati. Gli alfieri di domani sulla griglia di partenza per promuovere e divulgare la loro passione e il loro credo in una nuova generazione del motorsport.

fonti:

www.crp-racing.com

www.ecrp.eu

  • Share/Bookmark

TTXGP UK and EURO in Brands Hatch-Brannetti e Tinmouth campioni!TTXGP UK and EURO in Brands Hatch- Brannetti and Tinmouth the winners!

lunedì, 4 ottobre 2010


Ricordate la celebre frase lanciata da Madonna “italians do it better”? beh lei si riferiva al sesso , ma meriterebbe di essere rilanciata anche in merito alle motociclette peche anche quest’anno non ci stiamo facendo mancare nulla… dopo il titolo della superbike vinto da Biaggi su una moto italiana l’Aprilia e l’ epower FIM con Thomas Betti e la Betti Moto , arriva un altro titolo decisamente inaspettato dato l’italia fino all’ultimo sembrava completamente fuori da tutti i giochi del TTXGP…ed invece grazie a CRP è presente ai massimi livelli. …ma andiamo alla gara:

Anche Gara 2 parte decisamente umidiccia e allo scattare del verde Himmelman su Munch scatta in testa seguito a ruota da Brannetti su CRP e fastre su Campus… il trio ha praticamente fatto gara a sè mentre dietro piu distanziati proseguivano la Tinmouth su Agni , Ho ,  pilota cinese alla guida della Team Z vera sorpresa asoluta di questo wekend e via via tutti gli altri.

Negli ultimi giri Brannetti e Fastre vanno via ad un ritmo indiavolato raggiungendo Himmelman e giocandosela a loro volta in un duello all’ultimo sangue che vede l’italiano trionfare sul pilota della Campus… la TinMouth è quarta abbastanza distanziata, ben 24 secondi mentre a 40 secondi circa abbiamo Ho che in questo weekend si è dovuto sciroppare un corso accelerato di guida sul bagnato su un circuito mai visto prima e che riesce a tenere dietro di sè il ben piu esperto pilota della Kingston University’s Adam Palfreman.

Settimo posto per il pilota delle forze armate britanniche Ward su Mavizen che è stato superato da Adam nella prima metà della gara , ma che agguanta sedici preziosi punticini che nel compendio finale del campionato inglese si dimostrano preziosissimi…

Festa grande quindi per Brannetti , fresco vincitore del titolo TTXGP EU con 3 vittorie su 4 gare e Jenny TinMouth che con pur non brillantissima in questa ultima gara , ha sempre dominato nel campionato inglese. da rimarcar la scelta dei team Agni di puntare sulle donne sia nel campionato inglese che in quello USA. scelta di marketing o semplicemente hanno scovato due talenti che non trovavano spazio nelle competizioni tradizionali? ai posteri l’arrdua sentenza… quello che è certo e che in queste competizioni si respira la stessa passione che esaltava gli antichi pionieri del motore a benzina un secolo fa…Starting in the same order as this morning, the teams took to the grid on full wet set up, as despite the rain easing, the track was still wet with areas of standing water. Jenny led the field around on the warm up lap and the bikes settled into their grid positions for the final regional rounds this year. The marshal raised the flag, pointed to the lights and the riders set themselves for their last attempt at the titles.

Matthias from Munch Racing got away well from the start and led the way for the first part of the race, ahead of fellow TTXGP EURO Championship teams, CRP Racing and Campus Francorchamps. The trio led the field, constantly swapping positions and fighting for track position, which gave Jenny Tinmouth her best shot of staying with them to battle for a top three position. Despite seeming to be able to gain on the trio under braking and carrying higher corner speed, the European’s straight-line advantage over the Team Agni machine let them break away and leave Jenny to settle down to a comfortable pace and race for the UK Championship.

After putting on a magnificent display of clean and competitive motorcycle racing, the top trio finally crossed the line with the Italians ahead again, giving them 3 wins out of 4 this season and crowning them the TTXGP EURO Champions. Gregory Fastre (Campus Francorchamps) came in just behind Brannetti who had managed to drop Himmelmann in the last couple of laps.

Chi-Fung Ho of Team Z ran another very strong race finishing just ahead of Kingston University’s Adam Palfreman. Team Z are very pleased with their debut result since they are still adapting to electric motorcycle racing and Chi-Fung Ho was still learning the track in difficult conditions. Adam’s sixth place overall gives Kingston’s first podium finish in the TTXGP UK Championship after developing the bike since Pembrey and managing to obtain improved performance from the machine.

Pete Ward (Electric Hussar) was passed by Adam in the first half of the race and couldn’t stay with him, so focused on snatching the final spot on the podium and gaining 16 valuable championship points.

Jenny Tinmouth’s dominant season was aptly rounded off by not only taking the UK race win, crowning her the first ever TTXGP UK Champion, but also took the Green Insurance Fastest Lap Award with a lap time of 1:00.280. This gives her two Fastest Lap Awards, earning her and the team paid entry fees for 2011 by the Green Insurance Company.

As a taster of how the regional championships will fare against each other, an even bigger, more competitive grid at the World Final in Albacete, Spain on 23-24 October is surely a spectacle not to be missed.

  • Share/Bookmark