Articoli marcati con tag ‘competizione’

La superbike elettrica eCRP da oggi noleggiabile tramite i cofanetti regalo Motori Accesi di Smartbox® !!!

domenica, 7 agosto 2011

eCRPDa agosto la eCRP, la moto elettrica da competizione di CRP Racing, entra a far parte del mondo di Smartbox®, marchio n.1 in Italia nel mercato dei cofanetti regalo secondo la Ricerca Ipsos 2010  “The perfect Gift”.

Con l’acquisto di Motori Accesi, sarà quindi possibile prenotare un test in pista sulla eCRP1.4, la moto che da due anni corre nei campionati mondiali di moto elettriche e che nel 2010 ha conquistato il titolo di Campione d’Europa e Vice Campione del mondo.

L’offerta prevede di poter scendere in pista in un regolare circuito e di poter scegliere in accordo con gli organizzatori il giorno per poter provare l’ebbrezza di cavalcare una vera moto racing, con il supporto dello staff tecnico. Ciascun cofanetto tematico Smartbox® contiene una pratica guida con una selezione fino a 340 attività tra escursioni e attività avventurose ed emozionanti per gli sportivi e gli intrepidi sempre a caccia di nuove sfide, soggiorni in centri benessere per chi vuole coccolarsi, notti romantiche in dimore eleganti per chi ama il lusso, degustazioni o pernottamento con cena gourmet per chi apprezza la buona tavola. Chi riceve Smartbox® in regalo potrà selezionare l’attività o il soggiorno che predilige e poi prenotare direttamente presso la struttura, in qualsiasi momento dell’anno e senza restrizioni previa verifica delle disponibilità. Basterà poi presentare al proprio arrivo l’assegno regalo in dotazione nella Smartbox® e prepararsi al divertimento! Diventa pilota per un giorno della eCRP e prova l’adrenalina dell’elettrico.

Prepara casco e tuta, la eCRP ti aspetta!

  • Share/Bookmark

Steve Rapp su Mission vince l’ “altra Laguna Seca” (quella elettrica) girando sui tempi della Supersport!

giovedì, 28 luglio 2011

Alla faccia di chi dice (o diceva) che servirà tempo per vedere moto elettriche veramente competitive , l’evoluzione sta facendo davvero passi da gigante smentendo tutti i pronostici, persino quelli piu ottimistici…. ma veniamo alla gara.

In concomitanza con la MotoGP si è disputata la seconda edizione della gara e-power destinata alle moto elettriche da competizione. Anche l’anno scorso fu un successo sia per la spettacolarità dell’evento che per il livello tecnico della partecipazione decisamente molto alto oltre che per una griglia di partenza finalmente abbastanza nutrita.

Nelle prove si era vista sin da subito la supremazia di Mission Motors , Lightnight Motors e Motoczysz mentre un pò in ombra il plotone europeo dove CRP che dispone sicuramente della miglior moto con motore a spazzole in assoluto, comincia ad accusare il gap di potenza e di efficienza di un motore che probabilmente non resterà a lungo il cosworth della TTXGP , dato che Hussein ha già siglato un accordo per sostituire la MAVIZEN con la BRAMMO EMPULSE a 6 marce , mettendo quindi a disposizione dei privati una moto dal livello tecnico decisamente piu alto. Della band europea , anche Himmelman della Munch è apparso in difficoltà per l’intero weekend , ma qui sicuramente pesa l’agilità non eccelsa della moto che sul guidato non è mai stata eccelsa.

In gara: Alla partenza Rapp su Mission viene infilato da Barnes su Lightnight e Czysz su MotoCzysz (avete letto bene… il costrutore è anche il pilota) , ma è una gioia di breve durata perchè dopo poco tempo Rapp riprende la testa della gara per poi non mollarla più fino alla fine , imponendo un ritmo infernale che gli sarebbe valso un 4°posto in griglia nella Supersport AMA.

Nelle posizioni successive Himmelman tenta la fuga sulla Brammo di Atlas l’attuale leader TTXGP e sulla eCRP di Brannetti. a seguire la lotta tra Sheila Moreida con la seconda eCRP e Wolff con la Electra che continua a correre senza carenatura.

Il ritmo di gara imposto da Rapp ha imposto distacchi di 4-7 secondi al resto del plotone il che la dice lunga sul livello tecnico della Mission che all’esordio del TTXGP USA ancora non era pronta , ma che oggi fa decisamente faville…  per il secondo posto invece CZYSZ guadagna secondo su secondo nei confronti di BARNES  fino ad arrivare a passarlo , Brannetti riesce a strappare ottimi tempi rimontando decisamente all’interno del proprio plotoncino fino ad arrivare ad insidiare il 4° posto di Atlas su Brammo  e comunque sufficiente a tenere dietro Himmelmann.

Alla fine Rapp vince con un divario imbarazzante… 40 secondi su 9 giri! Czysz ha la meglio su Barnes ormai a corto di energia , quindi Atlas chiude 4° , Brannetti 5° , Himmelman 6° , 7° Wolff su electra che quindi ha la meglio su una 8°  Moreida.

va detto che sul piano del regolamento tecnico le motociclette dell’ e-power non differiscono in nulla rispetto a quelle del piu conosciuto TTXGP. semplicemente due organizzatori disputano da circa due anni due campionati paralleli: L’e-power è quello organizzato dalla FIM che si disputa quasi tutto su gare concomitanti, a cui partecipano mediamente 4 moto a gara con la sola eccezione di Laguna seca, l’altro invece gestito da Hazar Hussein ed un pool di privati, è un campionato ricco di partecipanti ma povero di risorse che si disputa a gironi separati in 4 continenti con una finale spesso disertata dai piu lontani per carenza di fondi.  tuttavia già da quest’anno sono state attuate sinergie tra cui la disputa di alcune gare valide per entrambi i campionati ed una finale unificata.

  • Share/Bookmark

La conferenza stampa di Le Mans

giovedì, 12 maggio 2011

Il weekend del Monster Energy Grand Prix de France ha preso il via giovedì pomeriggio, quando cinque piloti della MotoGP hanno partecipato alla conferenza stampa ufficiale che anticipa il quarto round stagionale.
L’attuale leader del Campionato e Campione del Mondo, Jorge Lorenzo, ha parlato prima di tutti presentando quello che sarà un altro acceso appuntamento di questo 2011, sulla pista dove ha trionfato nelle due ultime stagioni.
”È un circuito in genere favorevole a Yamaha ma vedremo cosa succederà quest’anno perchè il livello della competizione è decisamente alto, soprattutto dopo tutti i miglioramenti fatti alle moto,” ha dichiarato Lorenzo, che è pronto alla sua 150esima partenza in un GP. “Anche noi arriviamo qui ben preparati dopo aver provato nuove componenti volte a migliorare il feeling con l’anteriore. Voglio assolutamente vedere i cambiamenti in questo weekend di gara”.
Ha poi aggiunto: “Amo questa pista, è piatta e con un sacco di chicane, che sono una delle mie specialità. È necessario fare le curve ad una velocità sostenuta. Le condizioni possono cambiare da un momento all’altro, quindi ci presentiamo qui pronti a tutto, fiduciosi e vogliosi di fare bene”.
Dani Pedrosa è subito dietro il connazionale, di soli quattro punti, dopo la vittoria nel precedente round di Estoril. Il pilota di Repsol Honda è decisamente contento e fiducioso grazie anche ai miglioramenti delle sue condizioni fisiche.
”Spero di far bene qui, nonostante il dolore che ogni tanto torna a farsi sentire. Penso però sia una cosa normale dopo l’operazione ed il periodo di riabilitazione”, ha affermato Pedrosa, salito due volte sul podio nella classe regina qui a Le Mans. “In questo momento sento di non essere ancora in piena forma, ma conto di riuscire a migliorare durante il weekend”.
”È una pista in cui ho conquistato podi e alcune pole, quindi sono contento di essere qui. Finire tra i primi tre nei tre round inaugurali, nonostante i problemi fisici, è stato qualcosa di fantastico. Il Campionato è ancora molto lungo e dobbiamo provare a mantenere un buon ritmo in ogni gara”.
Su questo circuito Valentino Rossi può vantare ben sette presenze sul podio nella classe regina, tre delle quali sul gradino più alto. Il pilota di Ducati non è finora mai andato oltre il 5º piazzamento in questa stagione di debutto con il team di Borgo Panigale, e arriva qui fiducioso del buon lavoro fatto in occasione dei test ufficiali di Estoril.
”Abbiamo provato nuovi materiali, soprattutto nella parte anteriore della moto, con set-up differenti. Sono contento perché i vantaggi si sono visti. La distanza dalla vetta è ancora troppa ma vedremo cosa accadrà nel fine settimana,” ha detto l’italiano. “Abbiamo apportato grossi cambiamenti al telaio della moto, e piccole modifiche al motore che però non potremo utilizzare finchè il regolamento non ce lo permetterà”.
Riguardo a Le Mans, ha poi continuato: “La pista non è una delle mie preferite, perché è molto difficile, con un sacco di frenate violente e chicane, ma ho sempre fatto bene in passato. La Yamaha parte come favorita qui, ma proveremo a mantenerci sullo stesso livelloi. Miglioreremo e l’obiettivo è salire sul podio il prima possibile”.
Randy De Puniet vuole ottenere un grande risultato davanti al suo pubblico: il pilota di Pramac Racing ha conquistato 4 podi consecutivi qui in 250 e cercherà il colpo grosso per cominciare bene questo 2011 sul circuito casalingo.
”Quest’anno non è cominciato come speravo, ma proveremo a risollevare la situazione,” ha dichiarato De Puniet. “Dopo Estoril ho sentito molto dolore e non sapevo se sarei riuscito ad essere qui oggi, ma da lunedì il dolore è per fortuna scemato e ora posso concentrarmi sulla mia moto”.
”Voglio fare una grande gara perchè ho bisogno di dare una scossa a questo inizio 2011. Sono fiducioso: spero che il tempo tenga così da poter sfruttare al massimo la moto,” ha poi concluso.
Colin Edwards, pilota di Monster Yamaha Tech 3, forte del buon avvio stagionale, è determinato a ben impressionare nel GP francese.
”Con un nuovo telaio, nuova elettronica e modifiche al motore, sembra che la moto quest’anno stia facendo bene, quindi sono positivo per il fine settimana”, ha affermato Edwards, finito per due volte fra i primi tre a Le Mans. “Non so perché, ma adoro questa pista. Forse perchè piace anche alla moto! Ma il livello è veramente alto e daremo tutto per rimanere al passo”.

  • Share/Bookmark

La stella “elettrica” della serata milanese al Bobino Club, la eCRP 1.4 ha aperto la stagione 2011

sabato, 9 aprile 2011

Ieri sera a Milano si è tenuta la presentazione al Bobino Club della moto elettrica da competizione eCRP 1.4 che scenderà in pista nei campionati e-Power FIM e TTXGP.

Modena, 8 aprile 2011. E’ stata una serata di grande festa che ha visto un’affluenza significativa al locale milanese, dove si sono alternati momenti istituzionali dedicati a CRP Racing e alla sua moto elettrica eCRP 1.4, a momenti di musica ed intrattenimento.

Un ringraziamento particolare va a tutte le persone intervenute alla serata, agli sponsor ufficiali REC e Idea FV che sono intervenuti all’evento, prendendo la parola sul palco del Bobino, spiegando il forte legame al progetto eCRP con l’ideazione di una pensilina fotovoltaica, che verrà utilizzata al paddock dal team CRP Racing.

Livia Cevolini, direttore marketing di CRP afferma: “E’ stata una serata molto emozionante, sono felice che tanta gente sia venuta ieri sera alla nostra presentazione. Ogni giorno riceviamo conferme da parte del pubblico e questo fa bene alla mente e al cuore…

Noi veniamo da una realtà, in cui tutto si muove intorno alla ricerca e sviluppo di nuove metodologie all’avanguardia, ma a volte la tecnologia da sola non basta per dimostrare che un veicolo elettrico, anche da pista, può essere divertente e dare forte emozioni senza dover rinunciare all’adrenalina di correre a tutta velocità in pista. La nostra moto raggiunge i 220km/h in assetto racing ed è estremamente maneggevole ed è sempre pronta a dare il massimo spunto in accelerazione, passiamo da 0 a 100 in 3,2 km/h. Insomma una moto elettrica da F1.”

Gli appuntamenti per la stagione 2011 sono appena iniziati per la casa costruttrice modenese che sarà impegnata fino alla fine dell’anno, con le gare in Europa e con appuntamenti fuori dai circuiti. Prima gara a Magny-Cours il 16 aprile con il campionato e-Power della FIM. Ma nel futuro di CRP non c’è solo il “racing”: “Il progetto che ora stiamo portando avanti all’interno del nostro reparto corse, con la collaborazione di alcuni partner esterni come Mac Design, riguarda la realizzazione di una super sportiva 100% elettrica, che verrà presentata in anteprima a EICMA 2011, abbiamo scelto il Salone Internazionale per eccellenza delle due ruote per dare risalto alla nostra moto made-in-Italy”, conclude Livia Cevolini.

www.ecrp.eu

  • Share/Bookmark

Presentazione ufficiale della eCRP 1.4 – Giovedì 7 Aprile a MilanoOfficial Presentation of the eCRP 1.4 – Thursday 7 April at Milan

giovedì, 3 marzo 2011

SAVE THE DATE!

Giovedì 7 aprile 2011, la eCRP 1.4, la moto elettrica italiana da competizione Campione d’Europa e Vice Campione del Mondo 2010 di CRP Racing sarà la protagonista della notte del Bobino Club di Milano. L’esclusiva location metropolitana caratterizzata da un’atmosfera newyorkese sarà il palcoscenico sul quale verrà svelata la eCRP 1.4.

http://www.ecrp.eu/

http://www.bobinoclub.it/

SAVE THE DATE!

Thursday, April 7, 2011, the eCRP 1.4, the Italian electric racing motorcycle European Champion and Vice World Champion 2010 by CRP Racing will be the star of the night at Bobino Club in Milan. The unique underground location characterized by  New York atmosphere will be the stage of the unveiling eCRP 1.4.

http://www.ecrp.eu/

http://www.bobinoclub.it/

  • Share/Bookmark

Nuovo sito dedicato alla eCRP

mercoledì, 12 gennaio 2011


CRP Racing dedica alla sua moto elettrica da competizione un intero sito, per raccogliere tutte le informazioni e i contenuti multimediali del manifesto della nuova generazione del motociclismo da competizione.

12/01/2011 – E’ ufficialmente online dal 1 gennaio 2011 il nuovo sito eCRP, dedicato al progetto del motociclismo ecosostenibile di CRP Racing: www.ecrp.eu
CRP Racing dedica alla sua moto elettrica da competizione, la eCRP, una nuova vetrina sul web, suddivisa in sei categorie: Progetto la Moto Elettrica, eCRP 1.4 (l’ammiraglia della stagione 2011), Servizi in Pista, Prenota Ora, Campionati Moto Elettriche, eCRP World (area dedicata a tutto il mondo eCRP con foto, video e molto altro ancora).Per vedere nel dettaglio la tecnologia green applicata alle due ruote, non rimane altro che visitare il sito della moto elettrica italiana Vice Campione del Mondo 2010 e Campione d’Europa 2010 del Campionato TTXGP.

  • Share/Bookmark

Il Gruppo CRP al debutto di Racing Professional Motor Show

martedì, 16 novembre 2010


Test dimostrativo il 2 dicembre ore 11.00 presso la Motorsport Arena, Area 48  per la moto elettrica eCRP, vincitrice del titolo europeo.

Il Gruppo CRP sarà presente in veste di espositore al debutto di Racing Professional Motor Show, il salone dell’eccellenza del motorsport professionale che si terrà a Bologna dal 2 al 4 dicembre.

L’evento si inserisce all’interno della edizione 2010 del Motor Show di Bologna al fine di promuovere il business to business presso il padiglione 33 del quartiere fieristico.

CRP ha confermato la propria partecipazione a Racing Professional Motor Show per portare la propria testimonianza di grande rilievo nel panorama internazionale dell’industria del motorismo da competizione con l’obiettivo di promuovere i propri brand e sostenere la sua appartenenza ad un territorio, famoso e celebrato in tutto il mondo per la sua eccellenza.
Tra le novità di quest’anno, emerge innanzitutto la presenza in stand della moto elettrica da corsa eCRP 1.2 che scenderà sul tracciato del Motor Show presso l’area 48 il 2 dicembre alle ore 11.00, per dare ai visitatori il piacere di poter vedere di persona la prima moto racing made-in-Italy campione d’Europa, guidata da Alessandro Brannetti.

A Bologna con il Gruppo CRP non si parlerà solo del futuro del motorsport, ma si potrà ammirare anche la Moto2 di ADV, la AT02, impegnata nel MotoGP 2010, che si è avvalsa della collaborazione del gruppo CRP per la realizzazione ingegneristica, inoltre CRP Technology presenterà anche un nuovo materiale per la tecnologia additiva (Additive Manufacturing), il Windform XT 2.0, che rappresenta una evoluzione del prestigioso ed eccellente Windform XT, il materiale più performante della famiglia Windform.

Appuntamento a Bologna al RPM dal 2 al 4 dicembre presso lo stand 123, padiglione 33 e in pista al padiglione 48 il 2 dicembre ore 11 con Alessandro Brannetti e la eCRP 1.2, la moto elettrica campione d’Europa del TTXGP 2010

  • Share/Bookmark

Brannetti vince a Brands Hatch e CRP è Campione d’EuropaeCRP and “Branna” Electric Campions 2010

lunedì, 4 ottobre 2010


Un weekend all’insegna delle grandi emozioni. Nonostante il maltempo e la pioggia incessante, sul circuito inglese di Brands Hatch, la eCRP 1.2 ha vinto, superando tutti i pronostici e dando una testimonianza di essere una vera fuoriclasse.

Entrata in scena soli pochi mesi fa, a campionato già aperto, la CRP Racing con la sua eCRP 1.2 ha sbaragliato tutti i contendenti, consacrandosi la regina del Campionato Europeo e vincendo il titolo del TTXGP EU a Brands Hatch.

Tre vittorie, un secondo posto e una pole, questo è il bottino che CRP ha portato a casa in sole due settimane e in sole 4 gare…la classe è da F1, da chi sa e conosce il mondo delle corse da parecchi anni e da chi è in grado di mettere in pista un bolide su due ruote, progettandolo da zero, con l’esperienza di chi vive il motorsport da protagonista ed ai massimi livelli.

CRP Racing avvalendosi della collaborazione delle altre aziende del Gruppo tra cui CRP Technology, ha saputo creare in poco tempo una moto da corsa, che oltre ad essere un gioiello di tecnologia è un esempio di una nuova concezione di motociclismo da competizione dall’anima ecologica, che solo aziende accreditate e altamente orientate all’innovazione sono in grado di portare avanti con ottimi risultati.

A Brands Hatch ha vinto l’Italia.

CRP Racing con il suo strepitoso percorso, ha portato in alto il Tricolore, uno scatto d’orgoglio per il made-in-Italy, a dimostrazione di come l’industria italiana sia in grado di tagliare per prima il traguardo.

CRP Racing in questo ha fatto scuola perché le idee vincenti sono la chiave di volta per saper trionfare anche nei momenti di crisi e difficoltà.

Da un punto di vista della strategia agonistica, anche la scelta del pilota è stata del tutto azzeccata, Alessandro Brannetti, eccellente pilota e grande professionista, ha saputo entrare in sintonia, fin dalle prime gare ad Assen, con la moto e con il team, dimostrando di avere i numeri per far parte di questa scuderia e di andare a risultato.

Il primo round del weekend, ha visto la sfida tra Italia, Germania e Belgio, ma poi il pilota belga ha avuto la peggio e ha lasciato il posto al duello finale tra il pilota italiano e il tedesco Himmelmann, con il grande trionfo di Alessandro Brannetti. Stesso scenario per gara 2, che vede Brannetti, Fastre e Himmelmann sfidarsi fino all’ultimo, ma alla fine la eCRP strappa per la seconda volta la vittoria, ed è Campioni Europei!

Ma la CRP non si ferma alla conquista del titolo, dopo i festeggiamenti per il weekend memorabile, l’azienda modenese, sta già guardando alla Finalissima di Albacete, il 23 e 24 ottobre, ma non solo.

L’obiettivo è quello di portare la tecnologia green dalla pista alla strada perché il motorsport possa diventare il vero veicolo per una nuova generazione di motociclisti, che guardano al futuro, senza rinunciare alla passione per l’adrenalina e alla libertà, che solo un mezzo a due ruote è capace di dare.

comunicazione dell’ Ufficio stampa CRP RACING

Francesca Cuoghi

[nggallery id=99]

A weekend of great racing and emotions. Despite the bad weather and heavy rains on the English circuit of Brands Hatch, the eCRP 1.2 won, beating the odds and becoming a true champion.

Starting from a clean sheet only a few months ago CRP Racing and the eCRP 1.2 entered the TTXGP EU series.  At Brands Hatch the team capped off two weeks of competition winning the 3rd and 4th rounds of the TTXGP European Championship, securing the EU Cup of the premier Electric Motorcycle racing series.

Three victories, a second place and a pole, this is the plunder that CRP got in only two weeks and only in 4 races…this is the F1 class and the heritage of a company that knows the motorsport world deeply with all its rules at the highest level and they can praise the experience to have the capability to put on track a two wheel torpedo.

Working in motorsports highest levels helped prepare the team for the new challenges faced in this next generation of motorcycle racing.

CRP Racing worked in collaboration with other CRP Group companies such as CRP Technology to quickly create the eCRP 1.2 for competition.  Utilizing the many skills available they have created an excellent example for this new motorcycle category.  With great passion and energy they targeted this new arena of racing and have scored a great success.

Italy wins at Brands Hatch

CRP Racing in an amazing weekend hoisted the Tricolor, with a burst of pride for made-in-Italy.   Giving a clear demonstration of how Italian industry is able to cross the finish line first.

A winning strategy was key to their ability to overcome the challenges and triumph.

The choice of Alessandro “Branna” Brannetti to pilot the eCRP 1.2 is only one example of this strategy. Brannetti showed his skill early at the first race in Assen, quickly adapting his excellent riding style to the new bike and earning the respect of his team with his performance.

At Brands Hatch the hard work of the team and Branna’s skills were needed to face not only the strong competition, but also the weather.   The first round of the weekend became a sparring match between Italy, German and Belgium.  As the laps wound down it became a duel between  Allesandro Brennetti on the eCRP 1.2 and German rider Himmelmann with the Allesandro coming out as the victor.  Round two found the three riders Brannetti, Fastro, and Himmelmann out in front and pushing hard for the win.  Brannetti worked the eCRP out in front to bring the team their second victory of the day, and to become the European Champions.

Now the Modena based team has turned its focus for the Final at Albacete on the 23rd and 24th of October.  This is the championship race that will bring all the TTXGP series competitors together from North America, UK, and Europe for the exciting conclusion of the 2010 season.

Beyond the goal of winning is still the greater ambition of bringing the green technology of the track to the streets.  To deliver a high performance machine to riders who have a passion for performance and technology.

  • Share/Bookmark