Articoli marcati con tag ‘campioni’

TTXGP Anglesey : Himmelmann e la Munch campioni del mondo!TTXGP FINAL; Himmelmann lifts the trophy for the second consecutive year!

sabato, 22 ottobre 2011

Quest’anno il suggestivo circuito inglese di Anglesey ha ospitato la finale mondiale TTXGP , dominata per il secondo anno consecutivo dal team tedesco Munch e dal suo ormai veterano pilota Matthias Himmelmann, a oltre 40 secondi di distacco si è classificato secondo il cinese Chi fung Ho con la sua Zongshen infine ad un ulteriore gap 40 secondi rispetto alla moto asiatica si è classificata terza la ARC EV di Richie Welsh.

Bellissimo il circuito di Anglesey situato sull‘omonima isola che si affaccia sull’oceano creando uno scenario unico, non altrettanto unica invece la griglia dei partecipanti con solo quattro moto al via.

Cronaca della Gara:

Dalla casella numero 1 parte in pole la Munch numero 49 di Himmelmann autore di uno strabiliante 1.39.311 tempo equiparabile alle prestazioni di una 600 cc , secondo a 3 secondi c’è Ho con la Zongshen , terzo Richie Welsh su ARC EV e quarto a completare lo schieramento David Hallet su Mavizen. Parte subito bene Himmelmann che preannuncia un dominio , dietro la Zongshen di Ho si vede tallonare dalla ARC EV di Welsh mentre il fanalino di coda spetta ad Hallet. Himmelmann gira 3-4 secondi al giro più veloce rispetto al suo primo rivale Ho su Zongshen che a sua volta distacca la ARC EV e la Mavizen. La superiorità della Munch è imbarazzante anche su un circuito lento e stretto che non esalta le prestazioni della moto tedesca ed Himmelmann taglia il traguardo con 40 secondi di vantaggio da Ho secondo e 84 sul terzo Richie Welsh e un giro da Hallet.

Conclusioni&Curiosità:

Questa è veramente una finale mondiale?

La Finale mondiale è stata spostata nel giro di pochi giorni dal circuito spagnolo di Albacete, come previsto da calendario stilato in collaborazione con FIM, al circuito di Anglesey senza l’appoggio della federazione internazionale e senza nessuna motivazione o giustificazione salvo alcune affermazioni riguardo la ricerca di un tracciato capace di equivalere le prestazioni delle moto equipaggiate da motori a spazzole a quelle con motori brusheless. I risultati di questa cattiva gestione sono scrutabili solo raffrontando i numeri ; con 4 moto partenti contro le 8 del 2010, imparagonabile anche lo spettacolo offerto dal duello Himmelmann Vs Brannetti avvenuto lo scorso anno con la fuga solitaria di Himmelmann di questa edizione infine per il secondo anno consecutivo si è mancato l’obbiettivo principale della finale mondiale, quello di concentrare le moto elettriche più competitive al mondo in un‘unica gara, visto che le moto made in USA ,attualmente le più competitive, non hanno partecipato alla competizione.

Il nuovo Motore Agni è pronto ma la dogana lo ferma!

Per la finale mondiale la casa motoristica angloindiana aveva pronta un’arma segreta con il debutto anticipato del nuovo motore, frutto di un anno di sviluppo ma causa di ritardi burocratici accorsi alla dogana i tecnici non hanno potuto provare il nuovo componente nelle libere e quindi si è scelto di non rischiare il debutto in gara e rimandare tutto al prossimo anno.

Classifica al Traguardo.

1) Matthias Himmelman – Munch team – 15:16.621
2) Ho Chi Fung -  Zongshen team + 40.162 s
3) Richie Welsh -  Arc EV  team   + 83.769
4) David Hallet – Mavizen TTX02  +1 lap

FONTE: http://motoelettriche.wordpress.com/
TTXGP World Champions 2011 are Muench Racing.

12 rounds, 3 continents, 1 champion. A rewarding end to a very challenging 2011. The TTXGP World Championship 2011 concluded in Anglesey on Oct 15/16 and proved to be a thrilling exhibition of technology and talent.

The Spectators were treated to an exciting first practise of the day, a mixed and open grid of petrol bikes of all shapes and sizes alongside the futuristic electric TTXGP machines.  Whilst the electrics were permitted to start the practise by the ACU,  it was from the back of the grid, but to the amazement of spectators; the Münch Machine piloted by Matthias Himmelmann gave chase the best out there whilst the light nimble bike of Ho Chi Fung from China’s Zongshen was certainly mid field of the 400cc bikes out on the track this weekend.

The paddock was charged with talk of the Electric Bikes with crowds coming through the TTXGP paddock area.  It was a fantastic reception for the teams by the local fans and that coupled with the fact that Anglesey strives toward sustainability and energy efficiency in motor sport making it the perfect partner for TTXGP.  The Circuit uses wind to provide energy to the paddock….

Sadly the day did not start well for all with Team Zongshen losing one of its two bikes due to a cell failure that could not be recovered.  However Ho Chi Fung did the team proud flying round the track on a fault free morning practice as well throughtout the race.  It was the best and most confident we have seen this rider all season.  The technical track suited the bike well and the fans were certainly impressed.  With an average race speed of 71.113 he was only 3 seconds slower on his brushed DC powered bike on average than the AC engine of the Muench TTE.  Ho Chi Fung commented “Im very happy. I worked hard with the engineers and mechanics from the start of the season. We gained confidence and gradually increased the speed of the bike…To be 2nd in the Euro championship was unexpected, and lucky (in out 1st year). Some of the other teams had problems . We have gained good experience this year, and will take that knowledge forward to next year and the future.”

No. 48 Matthias Himmelman for Muench Racing was by far the star of the show; over 4 seconds faster on every lap than his closest rival Himmelman looked strong from start to finish. Himmelmann was leading by a very impressive 21.4 seconds, into 7th lap and looked untouchable.  His fastest lap time of 1:39:311 was comparable to the 600cc bikes on the track that weekend and demonstrated a significant improvement year on year.  By the 9th and final lap he was simply flying, finishing 40.162 second ahead of his nearest rival, Ho Chi Fung of Zongshen.  The win represents the second consecutive year at the top of the pile of world electric race teams.

This was an amazing turnaround for the team after a major technical failure in the opening round of the Euro Championship. Racer Matthias Himmelman said “I worked hard over the winter riding bicycles and weight training, to get fitter for this seasonand it has paid off, I will continue to do this for the future. My favorite race of the season was SPA francorchamps, it is an amazing circuit. All the development that we do with these race bikes goes into our plan to make production bikes.’

The teams cheif engineer Thomas Schuright added “We had a hard start to our season losing the first bike, and also after Laguna Seca we made some modifications to our motor which made us a lot faster …We plan in the future to not only ride our electric powered race bikes, but to charge them at the track through renewable energy such as solar panels”

The bike has been getting better and better with every race and the team have some exciting plans for the future… with more than just hints of a production racer for sale or hire soon they are certainly one to follow very closely in the coming months.

Credit all photos by Neil Lambert

TTXGP FINAL results

pos no. Name make laps total time diff ave. speed best time best speed inlap
1 49 Matthias Himmelman
Muench Racing team
Muench TTE 9 15:16.621 - 74.229 1:39.311 76.124 9
2 59 Ho Chi Fung
Zongshen
Zongshen 9 15:56.783 +40.162 71.113 1:45.177 71.879 2
3 48 Richie Welsh
Arc EV
9 16:40.390 +1:23.769 68.013 1.48.787 69.494 2
4 53 Davd Hallet
David Hallet Racing
Mavizen TTX02 8 1:

PRESS RELEASE TTXGP

  • Share/Bookmark

La Fmi Campania festeggia i suoi campioni

lunedì, 21 febbraio 2011

La premiazione dei campioni regionali campani della Fmi non poteva che essere una grande festa. Nel complesso monumentale Belvedere di San Leucio, bellissima cittadina della provincia casertana, sono stati premiati gli affiliati che nel 2010 si sono contraddistinti nelle diverse discipline delle due ruote. A fare da padrino alla manifestazione il Presidente Fmi-Italia, dott. Paolo Sesti: “La Campania – dice Sesti – è una delle regioni che negli ultimi anni si è maggiormente distinta per i risultati raggiunti dai suoi iscritti e moto club. Il lavoro incessante dei dirigenti locali degli ultimi anni, ha posto le basi per una crescita sana del motociclismo. Il Mototurismo è oramai una realtà consolidata, mentre mi ha sorpreso l’exploit del Motocross. Bisogna lavorare sull’Enduro, e le novità in programma vanno nella giusta direzione. La Supermoto, nonostante le difficoltà, sarà presente. Un plauso va a ragazzi come Raffaele De Rosa, Vittorio Iannuzzo, Riccardo Russo e Francesco Mauriello, che nella velocità portano in alto la bandiera della regione. Non posso che essere soddisfatto del lavoro del comitato regionale”. Soddisfazione anche nelle parole di Antonino Schisano, presidente del Comitato Regionale Fmi: “E’ un onore – afferma Schisano – avere con noi il presidente Sesti in un giorno così importante. E’ altrettanto un onore essere al vertice di una federazione dove c’è un gran comune denominatore: la passione. Che si tratti di ruote tassellate o di slick, di raduni o di pista, i motociclisti campani sentono forte questo senso di appartenenza alla grande famiglia della Fmi. I risultati raggiunti sono il frutto del duro lavoro di uno staff che non si è mai tirato indietro nell’affrontare le problematiche poste dai moto club. Per me non esiste differenza alcuna tra un club con duecento ed uno con venticinque iscritti; entrambi hanno diritto a pari dignità e attenzione. Il motociclismo non è una discriminante che divide, ma un sentimento che unisce”. Il Vice-Presidente del Co. re. Campano Massimo Gambini ha colto l’occasione per presentare il Campionato Regionale Enduro 2011: “Saranno – sottolinea il dirigente salernitano – sei tappe, che inizieranno il 20 marzo e si concluderanno il 16 ottobre. La nostra regione per la morfologia del suo territorio si presta in maniera formidabile all’esercizio di questa disciplina. Chi ha voglia di saperne di più può visitare il sito ufficiale della federmoto e aprire la pagina del nostro comitato”. Un premio è andato ad Alfredo Di Costanzo, che dal 2007 riveste in Campania il ruolo di addetto stampa: “Raccontare – spiega il giornalista napoletano – le storie dei protagonisti della mia regione, è come dover spiegare ai lettori una favola. Ogni moto club rappresenta un microcosmo, dove i singoli soci sono come delle stelle. C’è quella che brilla di più, ma anche quella che irradia meno luce, ha una storia degna di essere raccontata”. Chi vuole vedere come sono andate le cose può farlo sintonizzandosi su Area Blu Tv e vedere il format Motor Style.
ALFREDO DI COSTANZO

  • Share/Bookmark

Scafati (Sa): inaugurato il Circuito Cavallaro

lunedì, 1 novembre 2010

Il circuito Cavallaro di Scafati, in provincia di Salerno, si rinnova ed oggi ha una lunghezza maggiore, con un andamento delle curve fatto a posta per esaltare le doti tecniche di guida. Per presentare il nuovo disegno agli appassionati, il titolare Giosuè Cavallaro ha organizzato una festa, dove sono accorsi circa un migliaio d’appassionati: “Sono – dice con un pizzico d’emozione Giosuè – molto contento, perché realizzo un sogno nato dieci anni fa. La pista ha una lunghezza di quattrocentodieci metri, e rispetta tutti gli standard di sicurezza imposti dalle federazioni motoristiche di due e quattro ruote. Per me è importante divertirsi in assoluta sicurezza, ed è per questo che non ho lasciato nulla al caso. La pista è adatta non solo a chi vuole fare dell’agonismo, ma anche a chi vuole muovere i primi passi sia su una minimoto, sia su un Kart. A breve organizzeremo delle gare di Pitbike, Minimoto, e Kart, e saremo aperti tutti i giorni della settimana per permettere ai praticanti di allenarsi”. Il Comitato Regionale Campano della Fmi, ha svolto un ruolo fondamentale nell’indirizzo dello sviluppo del progetto: “Fa piacere – dice Antonino Schisano, presidente Fmi in Campania – avere nel nostro territorio una palestra importante dove i motociclisti, di tutte le età, potranno divertirsi senza correre il minimo rischio. Sono certo che su questa pista nasceranno i futuri campioni del domani. Come comitato regionale, il nostro apporto sarà incentrato soprattutto nella dinamica del programma Hobby e Sport”. Da anni sul tracciato salernitano è presente il Moto Club Vado in Moto, capitanato da Carmine Di Somma: “E’ – afferma Di Somma – un momento importante per i motociclisti di Scafati. Finalmente c’è la possibilità di poter praticare lo sport più bello del mondo in maniera responsabile. L’ubicazione del circuito, è praticamente a metà strada tra Napoli e Salerno, e sono convinto che saranno tanti i centauri delle due città che ci verranno a trovare. Come associazione continueremo a dare a Giosuè il nostro appoggio, e saremo sempre più presenti nell’organizzazione di corsi di guida sicura per le giovani leve”.
ALFREDO DI COSTANZO

  • Share/Bookmark

Eco Enduro: Ecco i filmati della prima gara mondiale di enduro elettriche…

martedì, 15 dicembre 2009
collage_lb_image_page17_36_1

Eco enduro in finale

Su Youtube sono stati diramati i primi filmati che testimoniano quanto accesa e genuina sia stata la competizione disputatasi in danimarca a bordo delle enduro eletttriche che ha visto protagonisti campioni del cross e dell’enduro “a benzina” a livello mondiale… quello che stupisce in assoluto e il rumore… tolto il rombo dei motori rimane il rotolamento delle ruote e la “scarica” provocata dallo spostamento di sassi e terra durante le derapate e nelle accelerazioni… niente puzza , niente scarichi assordanti.

Per quel che riguarda il discorso marchi presenti , Quantya ha fatto l’en plein… una sola Zero guidata da Tommy Heimberg difendeva i colori della casa statunitense e tutto sommato ha fatto una buona prova…la Zero MX insomma cresce rispetto alla disfatta di Las Vegas… fonte:youtube

  • Share/Bookmark

Finale al fulmicotone per le supermoto a Latina del Campionato Trofeo Centro Italia

martedì, 22 settembre 2009

I

l tempo è stato decisamente clemente con la strepitosa finale del Campionato Trofeo Centro Italia, che si è tenuta domenica 20 settembre presso il Circuito Internazionale Il Sagittario Di Latina.

I più di 90 i piloti iscritti, e la grande cena del sabato sera offerta dai F.lli Lucarini – Cuomoto (gli organizzatori del Trofeo) hanno fatto da perfetta cornice all’ultimo evento di quest’anno di un Campionato che ha sbaragliato ogni aspettativa e di cui finalmente ha incoronato i Campioni! (continua…)

  • Share/Bookmark