Articoli marcati con tag ‘aziende’

RIVE 2011:Motorcafè testa il microbus elettrico tuttofare MIA con 120 km di autonomia[VIDEO]

mercoledì, 13 luglio 2011

mia electrics eco-rent.it

Alès(Francia) RIVE 2011: Era da diverso tempo che volevamo avere l’opportunità di testare questo veicolo che già era stato visto ai saloni qualche tempo fa sotto il marchio Huliez. I punti di forza di questo veicolo che esiste in allestimento 3 posti (2,87m)   nella versione base e  4 posti nella versione L  (3,20 m) sono principalemente:

  1. buona autonomia nei 2 tagli di batterie 80 e 120 km
  2. possibilità di uso in autostrada con una velocità massima di 110km/h
  3. prezzo sotto i 20.000 euro
  4. ABS ed AIRBAG inclusi nel prezzo
  5. design piacevole e personale
  6. compattezza: solo 287 cm per la versione 3 posti. di fatto come una smart , ma con un posto in più
  7. la guida centrale che permette di alloggiare le gambe dei passeggeri a destra e sinistra del  guidatore
  8. le porte scorrevoli centrali che permettono a passeggeri e guidatore di entrare senza ostacolarsi l’un l’altro
  9. un volume di carico elevato ed accessibile da 3 lati (1,3mq per la base ed 1,5mq per la L)

Cominciamo la nostra analisi partendo dall’esterno: le forme sono davvero compatte ma aver portato le ruote agli estremi della scocca ed aver collocato la guida al centro ha permesso di sfruttare moltissimo lo spazio interno. le ampie superfici vetrate e la bombatura della fiancata alleggeriscono le forme e prendono le distanza da quello che potrebbe essere un transporter in senso stretto . di fatto MIA è monovolume , transporter e citycar in un colpo solo. quindi un veicolo estremamente furbo che farà la fortuna delle aziende che scommetteranno su di esso per i loro piani di mobilità e di trasporto.

Il livello di finitura è buono ed il comfort offerto ai 3 e 4 occupanti è superiore alla media. io personalmente che sono alto 190 cm ho trovato comodo sia il posto di guida che i posti laterali della versione a 3 posti mentre per il 4 posti avrei gradito la possibilità di adattare il posto del passeggero centrale per guadagnar spazio per le gambe qualora il guidatore sia piu grande della media.  l’accesso tramite le porte laterali scorrevoli è pratico e veloce ed avviene premendo il mega bottone laterale con il logo MIA o tramite telecomando.

Ci piace molto il cruscotto di questa vettura , estremamente completo e dotato di tutta la strumentazione necessaria che risulta ben leggibile oltre che esteticamente gradevole. apprezzabile la possibilità di avere indicazioni sulla autonomia residua e sui chilometraggi parziali.

Il veicolo inizia ad essere consegnato in Francia ed in Germania (dove hanno accumulato 300 ordini solo nel primo mese di vendita) a partire da Luglio 2011, mentre il mercato italiano Eco-rent.it ha già preso contatti per avviare programmi di noleggio , vendita e  leasing  di questo veicolo.

Per i dettagli sul test drive vi rimandiamo a domani.

  • Share/Bookmark

La Sbk sbarca in Russia

lunedì, 23 maggio 2011

Durante un’affollata conferenza stampa che ha avuto luogo presso la sede della TV nazionale russa a Mosca, Paolo Flammini, CEO di Infront Motor Sports e Alexander Yakhnich, CEO di Yakhnich Motorsport hanno annunciato di avere raggiunto un accordo di partnership tra le due aziende.

Yakhnich Motorsport diventa quindi l’organizzatore del Round Russo del Campionato Mondiale Superbike, acquisendone anche i diritti televisivi e di marketing per il mercato russo. L’obiettivo dichiarato e’ quello di portare il Campionato SBK in Russia già nel 2012, e a questo proposito sono in corso contatti con diversi circuiti in procinto di chiedere l’omologazione FIM.

Paolo Flammini ha dichiarato: “Siamo estremamente soddisfatti di questo accordo e ringraziamo Mr. Yakhnich per l’accoglienza e per il lavoro altamente professionale svolto dal suo team. La Russia è una delle nazioni più importanti del mondo, con un’economia in forte crescita. Pensiamo che il Campionato SBK sia lo strumento più adatto per sviluppare il mercato motociclistico russo, insieme ad un progetto sportivo che prevede la crescita dei giovani piloti russi a livello internazionale nelle nostre quattro categorie”.

Alexander Yakhnich ha aggiunto: “Siamo onorati di aver raggiunto questo prestigioso obiettivo. Grazie al determinante supporto del Governo Russo, nella persona del Vice-Primo Ministro Alexander Zhukov, il motociclismo russo si prepara ad ospitare il Campionato Mondiale Superbike e a favorire così la crescita di questo sport nel nostro Paese, nel miglior modo possibile”.

Nel corso della cerimonia, a cui erano presenti anche Paolo Ciabatti, General Manager del Campionato SBK e Alexander Lunkin, Presidente della Federazione Motociclistica Russa, è stata anche presentata la Coppa dei Due Paesi, competizione UEM per piloti italiani e russi con moto “Open Stock 600″, che si disputerà a Misano il prossimo 12 Giugno nell’ambito del Round di San Marino del Campionato SBK, e sul nuovo circuito Canyon di Kazan (Russia) il 21 Agosto.

  • Share/Bookmark

CRP Racing al MotorsportExpotech di Modena, il salone internazionale dedicato al motorsport professionale.

giovedì, 14 ottobre 2010


La manifestazione fierstica modenese raccoglie intorno a sè l’eccellenza del made-in-Italy e passeggiare tra gli stand, significa toccare con mano la punta di diamante della CRP Racing, la eCRP 1.2, la moto guidata dal pilota marchigiano Alessandro Brannetti, con il cui il team ufficiale della casa modenese ha vinto il titolo europeo del TTXGP EU a Brands Hatch.
A Modena la CRP Racing insieme alle altre aziende del Gruppo CRP ha dato conferma, con la sua partecipazione per il terzo anno consecutivo, di voler promuovere il nuovo mondo del motorsport elettrico. A tale proposito il salone di Modena ha messo in pista l’innovazione dell’elettrico.
La CRP dopo le vittorie di Assen e Brands Hatch con la eCRP 1.2 e il rider Brannetti, vittorie che hanno portato in alto il Tricolore, hanno significato un vero e proprio scatto d’orgoglio per il made-in-Italy a dimostrazione di come l’industria italiana sia in grado di tagliare per prima il traguardo.
Prossimo appuntamento per il team della CRP Racing ad Albacete per la Finalissima, il 23 e il 24 ottobre, che vedrà aggiudicare il TITOLO MONIDIALE del TTXGP 2010.

A Modena con CRP non si parlerà solo del futuro del motorsport, ma si può ammirare anche la Moto2 di ADV, la AT02, impegnata nel MotoGP 2010, che si è avvalsa della collaborazione del gruppo CRP per la realizzazione ingegneristica. Infine per rafforzare il sodalizio con il territorio della MotorValley, il Gruppo CRP, si è presentata alla manifestazione insieme alla Dino Paoli di Reggio Emilia, altra preziosa realtà del panorama internazionale delle competizioni sportive, specializzata nella produzione di avvitatori penumatici per il settore motorsport, automotive ed industria da oltre 40 anni.

  • Share/Bookmark

Brannetti vince a Brands Hatch e CRP è Campione d’EuropaeCRP and “Branna” Electric Campions 2010

lunedì, 4 ottobre 2010


Un weekend all’insegna delle grandi emozioni. Nonostante il maltempo e la pioggia incessante, sul circuito inglese di Brands Hatch, la eCRP 1.2 ha vinto, superando tutti i pronostici e dando una testimonianza di essere una vera fuoriclasse.

Entrata in scena soli pochi mesi fa, a campionato già aperto, la CRP Racing con la sua eCRP 1.2 ha sbaragliato tutti i contendenti, consacrandosi la regina del Campionato Europeo e vincendo il titolo del TTXGP EU a Brands Hatch.

Tre vittorie, un secondo posto e una pole, questo è il bottino che CRP ha portato a casa in sole due settimane e in sole 4 gare…la classe è da F1, da chi sa e conosce il mondo delle corse da parecchi anni e da chi è in grado di mettere in pista un bolide su due ruote, progettandolo da zero, con l’esperienza di chi vive il motorsport da protagonista ed ai massimi livelli.

CRP Racing avvalendosi della collaborazione delle altre aziende del Gruppo tra cui CRP Technology, ha saputo creare in poco tempo una moto da corsa, che oltre ad essere un gioiello di tecnologia è un esempio di una nuova concezione di motociclismo da competizione dall’anima ecologica, che solo aziende accreditate e altamente orientate all’innovazione sono in grado di portare avanti con ottimi risultati.

A Brands Hatch ha vinto l’Italia.

CRP Racing con il suo strepitoso percorso, ha portato in alto il Tricolore, uno scatto d’orgoglio per il made-in-Italy, a dimostrazione di come l’industria italiana sia in grado di tagliare per prima il traguardo.

CRP Racing in questo ha fatto scuola perché le idee vincenti sono la chiave di volta per saper trionfare anche nei momenti di crisi e difficoltà.

Da un punto di vista della strategia agonistica, anche la scelta del pilota è stata del tutto azzeccata, Alessandro Brannetti, eccellente pilota e grande professionista, ha saputo entrare in sintonia, fin dalle prime gare ad Assen, con la moto e con il team, dimostrando di avere i numeri per far parte di questa scuderia e di andare a risultato.

Il primo round del weekend, ha visto la sfida tra Italia, Germania e Belgio, ma poi il pilota belga ha avuto la peggio e ha lasciato il posto al duello finale tra il pilota italiano e il tedesco Himmelmann, con il grande trionfo di Alessandro Brannetti. Stesso scenario per gara 2, che vede Brannetti, Fastre e Himmelmann sfidarsi fino all’ultimo, ma alla fine la eCRP strappa per la seconda volta la vittoria, ed è Campioni Europei!

Ma la CRP non si ferma alla conquista del titolo, dopo i festeggiamenti per il weekend memorabile, l’azienda modenese, sta già guardando alla Finalissima di Albacete, il 23 e 24 ottobre, ma non solo.

L’obiettivo è quello di portare la tecnologia green dalla pista alla strada perché il motorsport possa diventare il vero veicolo per una nuova generazione di motociclisti, che guardano al futuro, senza rinunciare alla passione per l’adrenalina e alla libertà, che solo un mezzo a due ruote è capace di dare.

comunicazione dell’ Ufficio stampa CRP RACING

Francesca Cuoghi

[nggallery id=99]

A weekend of great racing and emotions. Despite the bad weather and heavy rains on the English circuit of Brands Hatch, the eCRP 1.2 won, beating the odds and becoming a true champion.

Starting from a clean sheet only a few months ago CRP Racing and the eCRP 1.2 entered the TTXGP EU series.  At Brands Hatch the team capped off two weeks of competition winning the 3rd and 4th rounds of the TTXGP European Championship, securing the EU Cup of the premier Electric Motorcycle racing series.

Three victories, a second place and a pole, this is the plunder that CRP got in only two weeks and only in 4 races…this is the F1 class and the heritage of a company that knows the motorsport world deeply with all its rules at the highest level and they can praise the experience to have the capability to put on track a two wheel torpedo.

Working in motorsports highest levels helped prepare the team for the new challenges faced in this next generation of motorcycle racing.

CRP Racing worked in collaboration with other CRP Group companies such as CRP Technology to quickly create the eCRP 1.2 for competition.  Utilizing the many skills available they have created an excellent example for this new motorcycle category.  With great passion and energy they targeted this new arena of racing and have scored a great success.

Italy wins at Brands Hatch

CRP Racing in an amazing weekend hoisted the Tricolor, with a burst of pride for made-in-Italy.   Giving a clear demonstration of how Italian industry is able to cross the finish line first.

A winning strategy was key to their ability to overcome the challenges and triumph.

The choice of Alessandro “Branna” Brannetti to pilot the eCRP 1.2 is only one example of this strategy. Brannetti showed his skill early at the first race in Assen, quickly adapting his excellent riding style to the new bike and earning the respect of his team with his performance.

At Brands Hatch the hard work of the team and Branna’s skills were needed to face not only the strong competition, but also the weather.   The first round of the weekend became a sparring match between Italy, German and Belgium.  As the laps wound down it became a duel between  Allesandro Brennetti on the eCRP 1.2 and German rider Himmelmann with the Allesandro coming out as the victor.  Round two found the three riders Brannetti, Fastro, and Himmelmann out in front and pushing hard for the win.  Brannetti worked the eCRP out in front to bring the team their second victory of the day, and to become the European Champions.

Now the Modena based team has turned its focus for the Final at Albacete on the 23rd and 24th of October.  This is the championship race that will bring all the TTXGP series competitors together from North America, UK, and Europe for the exciting conclusion of the 2010 season.

Beyond the goal of winning is still the greater ambition of bringing the green technology of the track to the streets.  To deliver a high performance machine to riders who have a passion for performance and technology.

  • Share/Bookmark

Ufficiale : la cinese BYD e la DAIMLER BENZ creeranno un veicolo elettrico con un nuovo marchio

martedì, 16 marzo 2010
la cinese Byd e6 ha linee tradizionali , ma prestazioni da capogiro

la cinese Byd e6 ha linee tradizionali , ma prestazioni da capogiro

Già qualche rumors girava attorno a questa notizia … La cinese Byd dopo aver incassato il primo ordine di 100 pezzi presso una azienda di taxi a Shanghai , ha messo a segno un altro colpo: in collaborazione con il gruppo daimler verrà realizzato sul suolo cinese un veicolo con un brand tutto nuovo da collocare nell’ambito dei veicoli EV ad emissioni zero. non si sa nulla però sulla tabella di marcia di questo progetto. certo e che la Byd e un partner strategico in quanto ha già commercializzato un veicolo elettrico dalle caratteristiche abbastanza avanzate , si trova su un territorio , la cina , dove il know how e la tecnologia in materia di batterie al litio e allo stadio piu avanzato e dove i costi sono piu bassi. inoltre c’è un grosso mercato interno fatto sia di amministrazioni locali , che di aziende di trasporti che già rappresenterebbe un bacino di utenza importante e non ultimo il fatto che il KNOW HOW di BYD nel settore è alquanto rilevante e la e6 di cui abbiamo già parlarto in precedenza, costituisce una ottima base di partenza … moltissime quindi sono le motivazioni che spingono la Daimler verso la Byd. se si somma questo al fatto che Marcedes e già da quasi un anno Partner anche di Tesla, si capisce quanto l’azienda tedesca investa in questo settore.

fonjte:www.autobloggreen.com

  • Share/Bookmark

Arriva e-move la stazione di ricarica solare interamente progettata e costruita in italia.

giovedì, 4 marzo 2010


E-move charging station e una stazione di ricarica solare perfettamente  funzionante ,non solo su carta .
Costruita in Italia è destinata a diventare l’icona della nuova mobilità elettrica,non va vista come un parcheggio di auto ma come punto di incontro per
coloro che ambiscono a dare una svolta reale alla mobilità sostenibile.
Si tratta di una pensilina di ricarica solare progettata da Valentin Runggaldier e costruita in Alto Adige da un Pool di aziende altoatesine. 2Kw pic -due versioni disponibili- struttura funzionante a Bolzano in Via Negrelli nr 13-
Antonio Munari-Bolzano

  • Share/Bookmark

Eicma Moto 2010: al Dealer Expo di Indianapolis la prima presentazione ufficiale.

lunedì, 22 febbraio 2010

Il 68° Salone Internazionale della Moto, in programma alla Fiera di Milano dal 2 al 7 novembre, è stato presentato a Indianapolis, in occasione del Dealer Expo, nel corso di un’affollata Dinner Press Conference. Costantino Ruggiero, Direttore Generale di EICMA, ha manifestato molta soddisfazione perché non solo  tutti i grandi Espositori presenti ad EICMA 2009 hanno già confermato  la loro partecipazione, ma diverse Aziende che non avevano partecipato all’ultima edizione hanno chiesto di esporre quest’anno. Si tratta di nuovi espositori e di importanti ritorni, come quelli di Nolan.“Ma abbiamo ragionevoli speranze – ha detto Ruggiero alludendo evidentemente ai grandi player internazionali – di poter comunicare presto ritorni ancora più significativi”.

La ragione del perdurante successo di EICMA, è stato sottolineato, trova la sua spiegazione nei dati di mercato: l’Italia rappresenta il 56% della produzione europea, il 33% del fatturato, il 27% del circolante, il 25% del mercato! Per questo EICMA ha registrato negli ultimi 5 anni 2.400.000 visitatori totali, oltre 250.000 visitatori professionali, oltre 80.000 trade visitors provenienti dall’estero.

Dopo il successo dell’anno scorso, EICMA 2010 ospiterà nuovamente “the Green Planet”, il Salone nel Salone, l’area espositiva dedicata interamente ai veicoli ibridi ed elettrici, e come al solito il Milan Show sarà arricchito da quello straordinario “Speciale Event” che è Motolive.

EICMA
UFFICIO STAMPA / PRESS OFFICE

  • Share/Bookmark

Panasonic incrementa la densità energetica delle batterie al Litio-ion

mercoledì, 30 dicembre 2009

batterie_litio
Tra le aziende impegnate in prima persona nella realizzazione di celle per batterie al litio dedicate all’autotrazione vi e la Panasonic (che se la memoria non mi inganna e parte del gruppo Matsushita a cui dovrebbe far parteYamaha e  Toyota Racing )  che ha appena iniziato la produzione di celle Li-Ion da 3,1 Ah denominate 18650 ma stanno già lavorando alacramente per essere pronti a produrre nel 2012 il prossimo step capace di ben 4 Ah. le nuove celle faranno uso dello stesso elettrodo positivo all’ossido di Nickel utilizzato anche sulle attuali batterie ma a cambiare sarà l’elettrodo positivo che farà uso non di carbone come le attuali , ma di una speciale lega di alluminio con base di silicio che porterà la densità a 800W/h/libra contro i 650 delle attuali ovvero di quelle appena entrate in produzione. il voltaggio delle celle passsa da 3,6 a 3,4 e la massa aumenta da 44 a 54 grammi per ciascuna cella.

  • Share/Bookmark