Articoli marcati con tag ‘azienda’

Test su strada dello scooter Oxygen Cargoscooter

martedì, 8 marzo 2011

L’oxigen Cargoscooter è un prodotto pressochè misconosciuto nel panorama elettrico italiano benchè il marchio Oxygen goda di una certa popolarità all’estero , e in particolare negli states. Oxygen di fatto è un brand parallelo del gruppo Atala Rizzato che si è specializzato nella costruzione di veicoli elettrici , progetto che la Atala con il Lepton inseguiva già molti anni orsono.

Nel 2006 invece viene lanciato un prodotto interamente nuovo ovvero il  CARGOSCOOTER e come il nome già suggerisce , si tratta effettivamente di un veicolo destinato alle consegne veloci su due ruote. pensiamo alla posta , al catering , alle pizze o ai ricambi per motociclette nelle assistenze cittadine o perchè no alle flotte di veicoli a due ruote aziendali.

Ebbene il cargoscooter risponde ad una precisa richiesta del mercato ad una esigenza di OGGI e non di un futuro remoto… quello di poter avere un mezzo utilizzabile SEMPRE indipendentemente da blocchi stradali di ogni genere , zone ZTL , zone pedonali ecc con un costo carburante pari ad un decimo di un equivalente a benzina , nssun bollo ed assicurazione dimezzata.

Ok… ma come va questo veicolo? è proprio quello che abbiamo avuto modo di appurare recandoci direttamente a Padova presso l’azienda e testandone un assolutamente standard messo a disposizione per la Stampa.

la prima osservazione è OK , le linee non sono di quelle attraenti… anzi è per  certi aspetti anche un pò bruttino , ma in fondo di tratta di un veicolo destinato alla funzione e non certo ad essere ammirato per strada.

Per farci capire capire di che cosa stiamo parlando , la persona che mi deve consegnare lo scooter decide di lasciarlo cadere per terra. nemmeno un graffio. lo scooter è concepito per fare in modo che nessuna parte della carrozzeria e della struttura possa essere danneggiata in una caduta. due speciali paramani tubolari proteggono le leve e il manubrio e due tubi paralleli nella parte bassa del telaio proteggono la parte inferiore dello stesso che si presenta come una sorta di slittino.

Ovvio che con una simile premessa mi aspetto di guidare un oggetto mostruosamente pesante ed invece non è così… la prima cosa che stupisce è la facilità con cui si issa sul cavalletto con una pressione di soli 30 kg sul pedalino dello stesso. merito di una corretta progettazione e di un buon centraggio delle masse.

Ma andiamo oltre… Una volta compresa la procedura di accensione lo scooter si presenta come agile e scattante. il motore è prontissimo con una coppia ed una accelerazione davvero buona e quello che sorprende ancora di piu è l’agilità del mezzo. tutti i pesi sono al di sotto dell’asse mediano del veicolo e quindi si puo inclinare a destra e sinistra e addirittura appoggiarlo a terra e rialzarlo con una facilità sorprendente. Questo si che è frutto di una buona progettazione , di un prodotto che ricordiamoci è NATO elettrico e non lo è diventato dopo in una sorta di vernissage filoecologico di un prodotto ormai obsoleto come spesso accade.

L’intero gruppo di controllo del motore si trova chiuso in un carter stagno all’interno del forcellone ben protetto da acqua o altri agenti atmosferici mentre invece il motore è interamente dentro la ruota.

Nel telaio trovano invece posto il BMS e le batterie , tutte al litio e capaci a secondo dell’allestimento di garantire 60 – 90 e 120 km ma attenzione: parliamo di percorrenze calcolate con un guidatore e 90 Kg di carico! il “60 km” ne fa invece comodamente 75! le batterie fornite dalla Valence dal resto sono lo stato dell’arte per quel che riguarda le batterie al litio. stiamo parlando di batterie al litio ferro fosfato con elettrodo in Manganese , che a differenza della già pur buone Li Fe Po4 “tradizionali” hanno una spiccata tendenza a lavorare bene anche alle basse temperature , e garantiscono ben 2000 cicli di carica ! in poche parole stiamo parlando dell’ Hummer degli scooter ovvero di un veicolo realizzato con standard severissimi che oseremmo definire militari per dare caratteristiche inarrivabili ad un comune veicolo a benzina oltre che a molti scooter elettrici.

Tutto questo ovviamente ha un costo che però si ripaga ampiamente con il tempo. L’ hanno capito molto in fretta i titolari delle poste svizzere che dopo una fase di severissimi test , hanno comprato ben 250 cargoscooter e ne sono rimasti talmente soddisfatti che han deciso di rimpiazzare TUTTI i veicoli a due ruote a benzina con questo.

Tornando al test , dal nostro punto di vista i risultati sono stati strabilianti. il motore spinge molto bene ed è molto fluido sia nella modalità full power che in quella a bassa coppia , concepita per permetterne l’uso su strada  sdrucciolevole.

La piccola ruota anteriore non fa sentire il “passo del veicolo” e sinceramente non si sente la mancanza di un freno a disco anteriore. semmai il disco posteriore se si viaggia scarichi a volte è un pò brusco , ma sempre facilmente controllabile. ci hanno però anche segnalato che i pneumatici adottati sull’esemplare da noi in uso non erano davvero piuttosto economici.

la posizione di guida è effettivamente un pò eretta però questo permette di centrare bene la massa del cestone di carico e di non avere uno scooter sostantemente impennato. da una parte considerate che il nostro tester è un omone di 192 cm e che comunque le gambe dello stesso hanno comunque trovato spazio sotto lo scudo del cargoscooter senza mai toccarlo. la pedana è piatta ma su due livelli. uno piu basso a destra e sinistra del tunnel per i piedi e poi sopra al tunnel centrale trovano facilmente spazio merci d’ogni genere.

La sella è veramente molto comoda mentre invece lo spazio sottosella è effettivamente un pò poco anche se obbiettivamente questo scooter non è concepito per alloggiare merci al suo interno ma bensì al di fuori dello stesso. semmai questa è una limitazione per la versione “civile del cargoscooter” ovvero quella con il faro sul manubrio e con la sella doppia. però in compenso ci sono autonomie inarrivabili da scooter della concorrenza e la linea, quando ci si fa l’occhio , non è poi così male.

Ora sembra che l’interesse per questo veicolo stian nascendo anche in italia. sono in via di concretizzazione contatti con eco-rent.it per organizzare un porte aperte a Bergamo ad Aprile così da permettere alla potenziale clientela di testarne la bontà delle caratteristiche.

  • Share/Bookmark

eCRP1.4: Dai grandi successi del 2010 alle partnership internazionali per il 2011eCRP 1.4: Building on the success of 2010, international partners join for 2011

giovedì, 3 febbraio 2011


Dai grandi successi del 2010 alle partnership internazionali per il 2011Tutto è pronto per la nuova stagione sportiva e nasce la nuova partnership con l’industria dell’energia alternativa.
La stagione 2011 di CRP Racing si preannuncia estremamente interessante sia dal punto di vista dell’attività sportiva sia dal punto di vista delle collaborazioni internazionali che sono state da poco siglate.
Dopo il grande successo riscosso nella passata stagione con la eCRP 1.2, il Team Ufficiale di CRP Racing scenderà di nuovo in pista con la eCRP 1.4 e con il pilota Alessandro Brannetti. I successi del 2010, tra i quali la conquista del Titolo Europeo a Brands Hatch e del titolo di Vice Campioni del Mondo ad Albacete, hanno contribuito a far sì che CRP Racing riconfermasse tutto il suo staff, con l’obiettivo di dare vita ad un grande spettacolo anche per l’anno 2011.

Ma le novità non si fermano qui. CRP Racing potrà infatti contare su nuovi partner di rilievo dell’industria fotovoltaica, e che permetteranno alla eCRP di divenire un progetto al 100% auto-sostenibile e ad emissioni zero non più solo allo scarico, ma fino all’origine!

La scelta di divenire Official Sponsor 2011, da parte di un gruppo come REC (www.recgroup.com), è di assoluto prestigio per il team italiano. L’azienda norvegese, che vanta sedi in tutto il mondo, è tra i leader mondiali nella produzione di silicio policristallino, di wafer per applicazioni fotovoltaiche e di celle e moduli ad alto rendimento. Con questa iniziativa, REC intende ribadire il proprio impegno a perseguire la strada della ricerca e dello sviluppo anche attraverso collaborazioni con il mondo del motorismo da competizione, il tramite migliore per avvicinare la passione per lo sport al rispetto per l’ambiente.

Altra partnership di sicuro interesse è quella siglata con Idea FV (www.ideafv.it).
Idea FV realizza impianti fotovoltaici “Chiavi in mano” di assoluta qualità, garantendo ottime performance in termini di resa, durata e sicurezza. Idea FV si rivolge al mercato business investendo in prima persona e tramite investitori istituzionali ricercando coperture di almeno 2.000 mq e terreni da almeno 2 ettari.

Nel dettaglio il  progetto eCRP, la moto elettrica da competizione di CRP Racing, sta divenendo un tramite significativo, che permette di unire sotto una unica bandiera la passione per lo sport a due ruote, il rispetto per l’ambiente e il mondo dell’industria dell’energia alternativa, affinché si possano realizzare veicoli sempre più performanti, capaci di assicurare elevata efficienza a basso consumo energetico, e con altissimo contenuto tecnologico, elettronico ed informatico: le scienze di oggi e di domani.

CRP Racing ringrazia anche tutte le altre aziende che accompagneranno il team per la stagione 2011: Norway (www.norway-italia.it), Motorex (www.motorexitalia.it), Magni (www.magnitalia.com), EmilTecno (www.emiltecno.it), Domino (www.domino-group.com), TTM (www.trattamentitermicimetalli.com), Braking (www.braking.com) e Kelly Controller (www.kellycontroller.com).

Altre novità saranno presto svelate, visita il nuovo sito www.ecrp.eu.
Per vedere e scaricare le foto del backstage del video che lo staff eCRP sta preparando per tutti voi clicca qui http://www.flickr.com/photos/crpgroup/sets/72157625909340870/
Stay tuned!

Everything is ready for the new racing season as well as <span>new partnerships with the alternative energy industry</span>.

The 2011 season of CRP Racing promises to both interesting and exciting.  The competition of racing will be highlighted by the addition of new sponsors.

After the great success of last season with the eCRP 1.2, CRP Racing’s Official Team will come back on track with eCRP 1.4.

<span>Rider Alessandro Brannetti</span> will be returning to pilot the new motorcycle. Having won the <span>European title</span> at Brands Hatch and got the <span>Vice World Champion </span>title at Albacete, will allow the entire team to return with the aim of setting up a great show for the 2011 season.

In addition CRP Racing is joining with new partners in the <span>photovoltaic industry</span>.  The eCRP will be used to highlight the possibility of both <span>zero emissions</span> at the exhaust, as well as a zero emissions source for power.

The choice to become Official Sponsor 2011, by a group such as REC (www.recgroup.com ) is very prestigious for the Italian team. The Norwegian company, which has offices worldwide, is among the world’s largest producers of polysilicon and wafers for solar applications.

With this initiative, REC intends to reaffirm its commitment to pursue the path of research and development through collaborations with the world of motor racing, the best means to bring the passion for the sport of respect for the environment.

The CRP Racing team is also pleased to announce a partnership with Idea FV (www.ideafv.it ).

Idea FV manufactures “turnkey” photovoltaic systems of absolute quality, providing excellent performance, durability and safety. Idea FV addresses its services to market by investing in first person and by institutional investors, seeking areas of at least 2,000 square meters and ground of at least 2 acres.

The eCRP, the electric racing motorcycle of CRP Racing, is becoming a significant means by which the passion for sport on two wheels, and respect for the environment are joined together to carry a message of a sustainable future.

Moving forward with ‘alternative energy’ and the aim to achieve ever more efficient vehicles to ensure high efficiency at low power consumption makes the eCRP an example of both the science of today and tomorrow.

CRP Racing will also be joined in the 2011 season by: <span>Norway (www.norway-italia.it) Motorex (www.motorexitalia.it) Magni (www.magnitalia.com) EmilTecno (www.emiltecno.it), Domino (www.domino-group.com), TTM (www.trattamentitermicimetalli.com), Braking (www.braking.com) and Kelly Controller (www.kellycontroller.com). </span>

<span> </span>

Other news will be soon available on the new website www.ecrp.eu.

To see and download the <span>pictures of the backstage of the video that eCRP staff is preparing</span> for you, click here: http://www.flickr.com/photos/crpgroup/sets/72157625909340870/

Stay tuned!

  • Share/Bookmark

A Bergamo da Cella Alpenland Scooter Vectrix a Km 0 a prezzo speciale!In Bergamo Cella Alpenland offer 0km Vectrix at € 5990!

mercoledì, 1 dicembre 2010

La concessionaria Cella Alpenland di Bergamo , si contraddistingue da sempre per una forte connotazione ecologica.L’attenzione per le problematiche ambientali è però sempre stata nel DNA dei titolari del gruppo ed infatti per primi a Bergamo il gruppo Livio Cella iniziato la commercializzazione di auto ibride dei marchi Toyota e Lexus in modo da dare fin da subito un contributo concreto all’abbattimento del consumo di carburante e degli agenti inquinanti.
In un ulteriore step l’attenzione si e rivolta ai veicoli ZEV per la mobilità leggera e dovendo scegliere un partner di riferimento nel settore degli scooter e delle biciclette a pedalata assistita , l’attenzione del gruppo e caduta su due prodotti di riferimento del settore. VECTRIX e WAYTEL.

L’oggetto di questo articolo sono 2 esemplari di Vectrix Vx1 , uno nero opaco e l’altro bianco e rosso , entrambi immatricolati quest’anno dall’azienda e rigorosamente a KM0 che per l’occasione vengono offerti al prezzo speciale di 5990 euro -
[nggallery id=102]

Queste le caratteristiche tecniche:

Potenza: 21 kW / 3000 giri
Coppia: 6.63 kgm (65 Nm) / 6000 giri
Velocità: 100 Km/h
Freni: D-D
Misure cerchi (ant./post.): 14” / 13”
Peso: 234 kg
Lunghezza: 2110 mm
Larghezza: 745 mm
Altezza: 770 mm
Segmento: Scooter Ruote basse

E per finire oltre agli scooter KM 0 Cella Alpenland dispone anche di uno scooter usato del 2007 colore blu metallizzato offerto a 3990 euro. lo scooter ha percorso meno di 7000 km ed è in ottime condizioni estetiche e meccaniche. è stato costantemente aggiornato dalla casa madre con tutti gli upgrade previsti nel corso dei tagliandi. per informazioni ulteriori potete contattare la concessionaria al numero: 035.247600 ova mail: info@cellaalpenland.com
[nggallery id=103]

The italian Company Cella Alpenland situated in Bergamo City in north italy, is specialized seller of  electric and hybrid Vehicles Toyota and Lexus , scooter Vectrix and electric bicycle Wayel.

If you have intention to buy in short time one electric motorcycle i think is time to check this oportunity… TWO VECTRIX VX1 0 km is offered at the speical price of  € 5990 .  one is black and another is red with white stripes and u can see more particulars in pictures.

[nggallery id=102]

If u wanna spend less money and still looking for a Vectrix Cella Alpenland have one intersting Vx-1 year 2007 for just 3990 with les than 7000 km

[nggallery id=103]

for every question contact cella Alpenland over his website or call the number +39 035.247600

  • Share/Bookmark

Il Gruppo CRP al MotorsportExpotech per la terza edizione

giovedì, 16 settembre 2010


Il Gruppo CRP in rappresentanza di CRP Technology, CRP Meccanica e CRP Racing sarà sul red carpet della fiera di Modena, MotorsportExpotech, che si terrà dal 13 al 14 ottobre.

CRP ha dato la conferma della sua partecipazione per il terzo anno consecutivo, per promuovere non solo i propri brand, ma anche per promuovere la sua appartenenza ad un territorio, famoso e celebrato in tutto il mondo per l’eccellenza dell’ingegneria nel settore delle motorismo da competizione.

Tra le novità di quest’anno, emerge innanzitutto la presenza in stand della moto elettrica da corsa eCRP 1.2 che scenderà in pista a settembre ed ottobre. I visitatori avranno il piacere di poter vedere la prima moto racing made-in-Italy, raccontata dalle più importanti riviste motociclistiche nazionali.

A Modena con CRP non si parlerà solo del futuro del motorsport, ma si potrà ammirare anche la Moto2 di ADV, la AT02, impegnata nel MotoGP 2010, che si è avvalsa della collaborazione del gruppo CRP per la realizzazione ingegneristica. E se le collaborazioni d’eccellenza sono un aspetto di rilievo per la CRP, l’altro tassello è rappresentato dalla

partnership con l’azienda inglese Zircotec, leader nei trattamenti superficiali in metallo e in ceramica per l’industria del motorsport.

Infine per rafforzare il sodalizio con il territorio della MotorValley, il Gruppo CRP, si presenterà alla manifestazione insieme alla celebre Dino Paoli, altra preziosa realtà del panorama internazionale delle competizioni sportive.

CRP Group @ Padiglione A Stand C2   FOTO: Musetto di auto da corsa F1 realizzato in Windform XT con la tecnica di Prototipazione Rapida. FOTO: eCRP 1.2 la moto elettrica di CRP Racing

  • Share/Bookmark

Video: Come va BYD E6 elettrica in versione Taxi

mercoledì, 1 settembre 2010

Il seguente filmato è stato prso da un appassionato con un telefonino a Shezhen in cina dove attualmente circolano circa 100 BYD E6 , ma il progetto dell’azienda che li gestisce è di coprire il territorio con almeeno un 10% di taxi elettrici. allo stato attuale comunque già con 100 circolanti è abbastanza facile imbattersi in uno di essi a Shezhen. è il caso di questo ragazzo che ha documentato in un video il viaggio a bordo di un Taxi con cui ha raggiunto gli amici e la fidanzata per festeggiare il proprio compleanno. Il taxi si dimostra estremamente confortevole e soprattuttto davvero molto silenzioso. una breve chiaccherata con il taxista mostra dalla strumentazione dove si mostra che il veicolo aveva già percorso 117 km con circa il 50% di batteria utilizzata e che era in grado di percorrere altri 100 km circa in regime di sicurezza. tra l’altro la strumentazione  indica anche l’azione della frenata rigenerativa , educando in qualche modo alla guida al risparmio. il taxista dice molto chiaramente che il veicolo percorre mediamente dai 200 ai 300 km a secondo di come lo si guida. vero anche che il veicolo durante il test non ha mai superato i 50 orari causa le severe leggi cinesi in materia di rispetto dei limiti nelle aree urbane.

  • Share/Bookmark

Brammo Empulse ora anche carenata in versione RR: nuovi dettagli da Hell for Leather

sabato, 14 agosto 2010

brammo-empulserr-girl-630Vi avevamo parlato tempo fa della Brammo Empulse Naked e delle sue formidabili caratteristiche, ma a Laguna seca in occasione della gara iridata del campionato e-power, è stata presentata anche la versione RR che vedete in questa fotografia. benchè la moto sembri fatta per correre , non vi  intenzione almeno per ora da parte della Brammo di schierare il proprio mezzo sui blocchi di partenza con continuità in quanto l’azienda è concentrata al 100% sui veicoli di produzione … ma intanto emerge un dettaglio importantissimo. il motore raffreddato a liquido utilizzato da questo nuovo modello è stato realizzato dalla vincitrice del TT e della gara di Laguna Seca stessa, ovvero dalla  CZYSZ… emerge quindi un dettaglio di notevole importanza ovvero in primis che il motore di cui vi parliamo è opera della CZYSZ stessa che invece all’esordio aveva fatto uso di una terna di ETEK a spazzole collegati da un giro di catene , ed in seconda analisi che le qualità tecniche e di affidabilità di questo motore sembrano essere alla base delle formidabili prestazioni messe in evidenza dalla CZYSZ .

Peculiarità principale di questo motore sembra essere quella di poter lavorare in regime continuo per lunghi periodi . tuttavia l’esemplare schierato a Laguna Seca e messo nelle mani di Aaron Gobert ha subito un inconveniente tecnico dovuto ad un componente fabbricato in esterno che ha ceduto e quindi non e stato possibile schierare la motocicletta in gara… ma Brammo garantisce che rivedremo in pista la moto entro l’anno.

fonte: hellforleather.com

[nggallery id=89]

  • Share/Bookmark

Govecs diventa sponsor del TTXGP

mercoledì, 7 luglio 2010

govecsRicorderete tempo fa quando vi parlammo della Govecs, azienda tedesca che presentò tramite un partner italiano , un progetto di trasformazione degli scooter elettrici in motoslitte ad uso di alberghi , località sciistiche , guardie forestali ecc.

La Govecs che ha la propria sede in germania e che costruisce parte della componentistica in Polonia produce due modelli di scooter elettrico entrambi con trasmissione a cignhia con strette parentele nelle forme e nella meccanica , con lo scooter ‘italiano e-volt di cui vi parlammo a sua volta , mentre il secondo e interamente basato su un progetto interno.

ora Govecs ha deciso di entrarre nel Pool degli sponsor che supportano il campionato TTXGP che diventa quindi sempre piu nutrito e consistente. Chissà se la Govecs non sta pensando anche ad una partecipazione diretta…

  • Share/Bookmark

Tesla annuncia i piani per il futuro

mercoledì, 23 giugno 2010

tesla-future-products-1277147719
Tesla in tempi recenti ha messo a segno due importanti obbiettivi: Il gruppo Daimler Benz ha acquistato parte delle sue azioni ed ha iniziato subito a collaborare per l’evoluzione delle batterie per la Smart Elettrica . di questi giorni e la notizia che anche Toyota-Lexus stanno facendo piani con la Tesla per aggiornare il reparto batterie dei nuovi modelli elettrici ed ibridi.

Ora Musk ha annunciato i nuovi piani di espansione dell’azienda. 4 nuovi modelli verranno realizzati da un unico pianale: un sedan (la già vista model S) , un Cabrio , un Van  ed un Suv/Crossover (che però ben poco avrà a che fare con le classiche “gippone”) ….

le performance dei modelli andranno a creescere di molto anche rispetto alla Roadster su base Lotus già in produzione… Nuovi i motori raffreddati a liquido che permetteranno una costanza di rendimento incrementata del 50% si useranno batterie di una nuova generazione (sviluppate con Panasonic dietro a cui c’è la toyota) e di maggiore capacità che porteranno la autonomia a 300 miglia per carica pari a 480 km con un costo al Kilowattora ridotto al 44% rispetto alla prima roadster ed una durata stimata in 7 anni.

[nggallery id=85]

  • Share/Bookmark