Articoli marcati con tag ‘al mondo’

Il team SBK MIST Suzuki debutta nel campionato TTXGP 2012

sabato, 22 ottobre 2011

Il team inglese capitanato da Mike Edwards osservava da tempo l’evoluzione rapidissima messa in atto dai costruttori di moto elettriche nel corso degli ultimi 2 anni , arrivando già a prestazioni pari alle Supersport 600. npn dimentichiamoci che la Pole position a Laguna Seca era a soli 10 secondi dalla pole position della TTXGP di Jorge Lorenzo.

Per questa ragione il team ha deciso di accettare la sfida del campionato europeo TTXGP in accordo con Hazar Hussein e di portare quindi nel campionato tutta l’esperienza accumulata con Suzuki nella Superbike mondiale ed inglese.

Hussein si è detto entusiasto di questa adesione che di fatto va ad aumentare ulteriormente il livello tecnico dei partecipanti che fanno ormai parte di due scuole di pensiero: da una parte abbiamo i motori a corrente alternata messi in pista da veri e propri costruttori che realizzano propri motori  e gruppi di controllo  spesso e volentieri hanno alle loro spalle quelli che si prefigurano come i futuri colossi della trazione elettrica, anche se non mancano esempi di applicazioni del tutto artigianali. dall’altra invece abbiamo team assemblatori provenienti dal mondo termico che in attesa di sviluppare un proprio know how motoristico, trapiantano all’interno di telai di derivazione termica la classica coppia di motori Agni A95 a spazzole controllati da controller Kelly con infinite varianti di scelte tecniche in materia di affinamento dei controller , dei Bms e delle batterie.  tutto ciò ha portato ad una grande vivacità tecnica anche se il secondo dominio successivo della Munch di Himmelman non lascia moltio dubbi sul fatto che la strada del motore a spazzole non sembra avere largo respiro.

  • Share/Bookmark

Fiat dichiara: “per ogni veicolo elettrico venduto perdiamo 10.000 dollari”

mercoledì, 6 aprile 2011


La notizia è di questi giorni e francamente non ci sorprende affatto. l’oggetto del contendere è la FIAT 500 EV che Fiat propone negli stati uniti a 45.000 $ contro i 15.000 $ della versione a benzina , e non stiamo parlando della “500″  realizzata da microvett in italia senza gli aiuti di Obama che la microvett riesce a vendere senza perdita a 51.000 euro al pubblico , ma di quella realizzata con Dodge sul pianale della Fiat 500 fatta in messico di cui avevamo parlato tempo fa qui .

Presupponendo senza essere grandi economisti che comprare delle fiat 500 italiane per poi convertirle in elettriche su piccola scala e senza aiuti governativi anche a parità di materiale impiegato sia assai piu oneroso che assemblare negli stati uniti su piu larga scala e CON incentivi massicci e per giunta in un territorio assai piu ricettivo in materia di veicoli elettrici , vuol dire che se la FIAT non riesce ad avvantaggiarsi di tutto ciò e a pochi mesi dalla produzione già tira le somme , di fatto o non ne è (finanziariamente) capace o non vuole farlo.

Per contro ,  Nissan in merito al proprio modello elettrico per eccellenza ,ovvero la Leaf che è venduta negli states a circa 32.000 dollari a cui va poi sottratto l’incentivo , dichiara che potrà andare a regime dopo circa 3 anni ,francamente ci stupisce la velocità con cui Fiat tenta di chiamarsi fuori dall’elettrico di fronte a prospettive di crescita sicuramente imponenti di fronte alle restrizioni sempre maggiori in materia di emissioni anche nei paesi emergenti (vedi Cina) o nel nord Europa dove già l’elettrico è una realtà.

Di fatto John Elkann ha dichiarato: ” Al mondo ci sono 900 milioni di veicoli a combustione interna e 100.000 veicoli elettrici” pertanto Fiat ritiene allo stato attuale che con volumi di produzione così piccoli non sia possibile ammortizzare i costi sostenuti. o forse i costi sono alti perchè non si è fatta ricerca al proprio interno e si è andata a comprare la tecnologia da chi già la vendeva a caro prezzo? Un anno fa al tempo di andare in produzione  queste cifre non si sapevano? la cosa mi stupisce alquanto. Se si allora se c’erano dubbi perchè elettrificare proprio il modello di punta? è davvero un bel mistero.  Se FIAT crede che la scommessa dei prossimi 10 anni sia mandarci a spasso tutti con il twinair  ce lo dicano che almeno sappiamo come regolarci. Per ora nella produzione FIAT non esiste un solo modello elettrico nè ibrido degno di questo nome (lasciamo stare i motori start&stop o “microibridi” come qualche genio del marketing ama definirli)  benchè sulle potenzialità dell’ibrido credo che non ci siano piu grossi dubbi visto che Toyota è riuscita a venderne svariati milioni… Saremmo felici di sbagliarci ma francamente , a meno di strani assi nella manica tenuti gelosamente nascosti fino ad oggi non ci sembra che in Fiat abbiano una visione di largo respiro su quello che riguarda il futuro dell’auto e sulle possibilità dell’elettrico mentre invece ci sembrano assai piu preoccupati di stabilire se sia piu conveniente produrre in altri luoghi o spostare la sede legale negli USA. E l’assurdo è che Pininfarina che aveva messo a punto un ‘auto elettrica coi fiocchi , sia dovuta andare in francia da Bollorè a farsela produrre utilizzando una tecnologia di batterie tutta transalpina , benchè i macchinari piu evoluti per produrre celle al litio siano un brevetto tutto italiano. A volte mi viene da pensare che il nostro amato stivale sia composto da tante formichine estremamente laboriose  ma incapaci di lavorare per il bene comune. e se non è autolesionismo questo…

  • Share/Bookmark

Debutta a Bergamo la nuova LEXUS CT 200H presso la concessionaria Livio Cella

giovedì, 27 gennaio 2011

Presso la Concessionaria Lexus Livio Cella Team il 31 gennaio, 1° e 2° febbraio 2011,sarà possibile vedere la nuova CT 200h, l’unica compatta premium a tecnologia Ibrida al mondo.

Questa vettura è stata decretata nello scorso settembre come l’auto più pulita del Salone di Parigi e la meno inquinante sul commercio grazie alla sua tecnologia Full Hybrid a propulsione elettrica: soli 87 g CO2, zero pm10, zero NOx.

Emissioni così basse sono il risultato di un consumo ridotto e di un’altissima efficienza : solo 3,8 l x 100 Km, pari a 26 Km/l nel ciclo combinato. Valori dati tra l’altro, dal motore elettrico a recupero energetico. Il programma prevede per i tre giorni la prova della vettura alla mattina e al pomeriggio per la quale è necessario prenotare ed un aperitivo dopo le 18.00 con la presentazione statica della vettura.

Questo evento si sovrappone con la mostra dei pittori Alice Kirilovà e Fabio Missale presso la Concessionaria dal 31 gennaio al 6 Febbraio. L’inaugurazione della mostra si terrà martedì 1 febbraio alle 18.30 con la presenza del critico Sem Raimondi che commenterà i quadri e il design Lexus “L-Finesse”. Si metterà in relazione l’ecologia della CT 200h con i quadri di Missale e la “semplicità incisiva” dello stile Lexus con i quadri della Kirilovà.

Saranno presenti i soci della onlus A.R.M.R., associazione per la ricerca delle malattie rare; una parte del ricavato dalla vendita dei quadri sarà devoluta all’Associazione stessa.

per informazioni: Livio Cella Team
Concessionaria Lexus
Bergamo, via Borgo Palazzo, 105 tel +39 035 247600

  • Share/Bookmark

Le ultime novità campane del settore Moto d’epoca

sabato, 22 gennaio 2011

In Campania il settore delle Moto d’epoca è ritenuto fondamentale del Comitato Regionale della Fmi, e per dare più strumenti agli appassionati del genere, si è tenuto un incontro tra i rappresentanti del comitato (il Presidente Antonino Schisano, il Vice Presidente Massimo Gambini e il Coordinatore Regionale Area Utenza Valerio Greco), e il Coordinatore del Comitato Registro Storico ed Esaminatori Salvatore Pascucci. Presenti anche gli esaminatori campani del Registro Storico FMI, Giovanni Di Iorio, Marcello Mastroianni e Giovanni Angelico. La riunione è servita per coordinare l’attività relativa alle moto d’epoca della regione.
La richiesta del Co. Re. Campania di essere coadiuvato nell’attività Moto d’epoca, in particolare nel disbrigo delle pratiche per l’iscrizione al registro storico, è stata favorevolmente accolta da Pascucci e dagli esaminatori. Quest’ultimi oltre all’ordinaria attività, assicureranno un presidio costante presso l’ufficio del comitato regionale, che ricordiamo è alla Via Longo, 46/e di Napoli.
Nei giorni stabiliti sarà possibile recarsi presso la sede per presentare le richieste d’iscrizione al registro storico, e ottenere tutte le necessarie informazioni relative al mondo delle nonne a due ruote. Per consultare gli orari e i giorni di presenza degli esaminatori, basta aprire la pagina del sito www.federmoto.it, e leggere la sezione dedicata al comitato campano.
ALFREDO DI COSTANZO

  • Share/Bookmark

Alessandro Brannetti correrà nel TTXGP-EU con la eCRP 1.2 Alessandro Brannetti will be the driver of eCRP 1.2 in TTXGP EU

martedì, 21 settembre 2010

CRP Racing ha scelto un importante professionista del motociclismo italiano, Alessandro Brannetti, per guidare la eCRP 1.2, fiore all’occhiello della casa modenese, che ha deciso di entrare a far parte della nuova era del motociclismo internazionale, il TTXGP.

Sarà quindi il pilota marchigiano a scendere in pista ad Assen per l’esordio al TTXGP EU della moto elettrica italiana firmata da CRP, realtà abituata al mondo delle corse fin dalla sua nascita, grazie alle collaborazioni al fianco dei più importanti team del panorama mondiale.

Alessandro Brannetti inizia a soli 8 anni con il Campionato Minimoto Italiano, di cui è il vincitore, dimostrando già a quell’età di andare forte, come dichiara l’amico Valentino Rossi in una intervista alla Rai di diversi anni fa.

Brannetti nel corso degli anni arriva poi alla MotoGP 125, oltre al campionato europeo Superstock e da dicembre 2009 è anche il tester del progetto Moto2 di ADV, di cui ha potuto apprezzare i prototipi prodotti fino ad ora.

Ora la CRP Racing ha deciso di affidare ad Alessandro il compito di portacolori del team modenese, che scenderà in pista nel regno del TT olandese il 24 e 25 settembre (Assen), così come sarà presente in Inghilterra il 2 e 3 ottobre (Brands Hatch).

Ufficio Stampa:

Francesca Cuoghi
Alessandro Brannetti il the name of the driver selected by CRP racing for drive the new eCRP 1.2 in TTXGP-EU.

With Alessandro CRP will debut in ASSEN in TTXGP championship and he will run for take the best result for be in Albacete at the final race.

Brannetti , born in 1980 in Fermo , has a log term experience in races… he begin to run at 9 years and he been in Superbike , si Superstock and recently in GP 125.

Now is the test driver of MOTO2 of ADV RACING for follow the develop of this bike projected by CRP Racing and will be soon the first italian driver in TTXGP over the first italian Motorcycle in this formula in the races of Assen and Brands Hatch.

  • Share/Bookmark

A Senerchia (Av) la quarta prova del “Trofeo Enduro Sud-Italia”

martedì, 31 agosto 2010

Questo fine settimana è in programma la quarta prova del “Trofeo Enduro Sud-Italia”, valevole anche come quinta tappa del “Campionato Interregionale”. A fare da contorno agli specialisti della regolarità sarà lo splendido scenario di Senerchia, in provincia di Avellino. Il circuito di gara è lungo trentaquattro chilometri, e saranno due le prove speciali. Il programma prevede che sabato 4 settembre dalle ore 14 alle ore 16 si terranno le sfide preliminari. La gara prenderà via, invece, domenica 5 settembre, alle ore 9,30. A curare l’organizzazione sarà il Moto Club Di Guida, storica associazione che da due lustri si occupa in Campania delle specialità legate al mondo dell’Off Road: “Sarà – spiega Antonio Guida, a capo del club organizzatore – una festa per chi ama la disciplina. Il tracciato è molto scorrevole, e prevede un paio di mulattiere che metteranno alla prova l’abilità dei partecipanti. Insieme al dirigente regionale della Fmi, Massimo Gambini, siamo coinvolti in un progetto di rilancio dell’Enduro, e la formula che prevede il coinvolgimento dei piloti di tutte le regioni meridionali, si è rivelata particolarmente giusta. Per chi vuole avere maggiori informazioni, può visitare il sito www.motodiguida.it. Chi ha, invece, voglia di assistere all’evento, per raggiungere Senerchia occorre prendere l’autostrada Salerno – Reggio Calabria, ed uscire a Contursi Terme. Lì troveranno le indicazioni per raggiungere la cittadina della provincia irpina”.
ALFREDO DI COSTANZO

  • Share/Bookmark

Toyota studia stazioni di ricarica solari.

mercoledì, 30 dicembre 2009

prius-phv-station-rm-eng
Si sa che il piu grande costruttore al mondo di autoveicoli , ovvero la Toyota , non costruisce soltanto autoveicoli. in particolare in seguito agli sviluppi di veicoli ibridi plug in ed elettrici si sta adoperando per la messa a punto di stazioni di ricarica solari. in giappone presso TOYOTA CITY dove appunto l’azienda risiede verranno installate 21 nuove postazioni in 11 luoghi differenti per un progetto pilota di sviluppo di stazioni di ricarica solari . quando il rendimento della stazione e comunque forzatamente limitato dallee condizioni del tempo , l’energia mancante viene comunque presa dalla rete. al contrario , se la stazione produce energia in eccesso perche le batterie sono cariche e non ci sono veicoli in ricarica , questa viene restituita alla rete. la batteria del sistema e da 8,2 kw/h ed il sistema allacciato ad una rete da 220V e in grado di erogare 3,2 kw/h mentre invece “da solo” per solo effetto del sole produce al massimo 1,5 Kw/h a 100V . per ora alla toyota non si sono espressi in merito alla commercializzazione dello stesso.

  • Share/Bookmark

Presentata al Motor Show la TAZZARI ZERO , la city car “elettrica ma con brio” che si puo caricare in 50 minuti.

mercoledì, 9 dicembre 2009
la Tazzari Zero

la Tazzari Zero

E stata presentato in questi giorni al Motor Show di Bologna il veicolo che viene definito come “la prima city car sportiva elettrica al mondo” ed e estremamente positivo che proprio in questo periodo le industrie italiane comincino a farsi sentire e a mettere a frutto il proprio livello di eccellenza anche in prodotti di questo tipo.

Il veicolo si caratterizza per una scocca interamente in alluminio , una linea forse un pò “fumettosa” ma dalla personalità decisa che farà impazzire molte guidatrici del gentil sesso e si caratterizza per dimensioni estremamente compatte che ne fanno un veicolo agile e scattante concepito per dare il meglio di se in città regalando scatti brucianti , il brio della trazione posteriore , ed una ottima tenuta di strada  , con sospensioni , pneumatici ed impianto frenante abbondantemente sovradimensionato e  per la scelta tra 4 modalità di guida : Race – Economy – Standard – Rain in modo da ottimizzare l’autonomia e le prestazioni in funzione dell’uso che se ne deve fare.

l’impianto frenante e dotato di ben 4 freni a disco ed il telaio e caratterizzato da telaietti anteriore e posteriore dimensionati al fine di garantire il massimo assorbimento d’urto.

[nggallery id=67]

l’autonomia in modalità economy arrriva fino a 140 km per una velocità massima di 90 KM/h e la posssibilità , disponendo dei 380V in trifase , di fare una ricarica in 55 minuti. il costo e fissato in 29.900 dollari (intorno ai 20.000 euro) a cui vanno scalati gli incentivi.

(continua…)

  • Share/Bookmark