Il prossimo week end a Misano il secondo round del Campionato Italiano Formula 3

Sarà l’autodromo di Misano Adriatico (RN) ad ospitare da domani la seconda tappa del Campionato Italiano Formula Tre 2011. Ed alla luce dell’appassionante primo round stagionale, si attende un nuovo emozionante spettacolo agonistico per la prestigiosa serie tricolore giunta alla 46esima edizione e dal 2008 motorizzata Fiat Powertrain Racing.
La classifica maturata dopo l’appuntamento inaugurale è così solo una provvisoria scala di valori ancora tutta da definire. Se infatti i due primi vincitori del 2011 sono stati l’anconetano Daniel Mancinelli (RP Motorsport) ed il francese Brandon Maisano (BVM-Target), due testimoni di una sfida generazionale tra piloti con già alle spalle stagioni di categoria e giovanissimi al primo impegno in Formula Tre, il primo weekend agonistico ha in realtà visto alternarsi al vertice piloti sempre diversi. Il milanese Kevin Giovesi ha svettato nella prima sessione di prove libere per 2 millesimi di secondi sul romano Eddie Cheever, compagno di squadra nel Lucidi Motors. Nella seconda è Sergio Campana a salire in cattedra nei colori del BVM-Target e con Giovesi alle sue spalle per 82 millesimi. Nelle qualifiche è la volta del romano Edoardo Liberati a conquistare la prima pole position stagionale e la prima nella carriera del pilota del Team Ghinzani dopo averla sfiorata lo scorso anno al Mugello. Alle sue spalle ancora Campana, per 65 millesimi, l’italo-svizzero Raffaele Marciello (Prema Powerteam), primo tra gli Esordienti a meno di tre decimi. Proprio il pilota di origini casertane, allievo del Ferrari Driver Academy, sciupa un possibile successo in gara 1 per un testacoda che lo costringe al terzo posto alle spalle del vincitore Mancinelli e del francese Maxime Jousse (BVM-Target), autore del giro più veloce. La griglia invertita di gara 2 corsa su asciutto consegna la vittoria a Maisano davanti al brasiliano Victor Guerin (Lucidi Motors) ed al californiano Michael Lewis (Prema Powerteam), per un podio di soli rookie.
Ad alimentare le attese è perciò uno straordinario equilibrio prestazionale che recentemente è stato anche ribadito nella giornata di test collettivi tenutasi lo scorsa settimana, sempre a Misano. A svettare nella classifica dei tempi, come già nei test collettivi di Franciacorta, è stato Edoardo Liberati, autore del miglior giro in 1’31.385 a 166,478 km/h di media. Ma la Top-8, completata nell’ordine da Guerin, autore del miglior tempo nella sessione mattutina, Mancinelli, lo scorso anno il più veloce in gara 2 (l’unica su asciutto) con il tempo di 1’31.766 a 165.787 km/h, Michael Lewis, Sergio Campana, Kevin Giovesi ed Eddie Cheever divisi da soli 7 millesimi di secondo ed infine l’argentino Facu Regalia (Team Ghinzani), si è composta tutta all’interno di un distacco di meno di sei decimi di secondo. Un divario prestazionale, perciò, minimo e che quasi imponderabilmente può lanciare al vertice o costringere a rincorrere, dimostrando tutta la straordinaria competitività del Campionato Italiano Formula Tre.
Una palestra straordinariamente selettiva, anche per chi, come il finlandese Jesse Krohn (RP Motorsport), lo scorso anno è approdato nella serie tricolore proveniente dalla F3 tedesca ed oggi deve ancora ritrovare il ritmo dei primissimi. Ed una scuola severissima per gli Esordienti. Il vivaio della Formula AciCsai Abarth, rappresentato dal campione in carica Maisano, ma anche da Marciello, Guerin, Cheever e dal cosentino Simone Iaquinta (Downforce Competition), già nella Top-10 del primo round, si è espresso subito su livelli altissimi dimostrando l’efficacia della formula addestrativa di ACI-CSAI. Più duro, ma comunque incoraggiante, invece, il debutto del reggiano Federico Vecchi (LineRace-CO2 Motorsport), in costante progressione verso il ritmo della Top-10 e del milanese Luca Spiga, forse il più esordiente di tutti, al volante dell’unica Mygale in gara e schierata dalla GTR Racing guidata da papà Marco.

  • Share/Bookmark

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento